Rabbia Quotes

Quotes tagged as "rabbia" (showing 1-10 of 10)
Eilan Moon
“Bor era appostato davanti all’entrata di casa, indossava il suo cappotto e un cappellino di lana. Le braccia erano incrociate sul petto e tutto di lui sembrava essere impaziente.
«L’appuntamento con la tua amica è alle dieci, muoviti dai!» esordì.
Asia non rispose e rimase a fissarlo per un tempo indefinito. Era sbigottita.
«E tu che ne sai?», chiese non appena si riprese dallo stupore.
«Tua madre stamattina presto è rientrata. Ti ha lasciato qualcosa da mangiare in cucina.» Cambiò discorso. Non guardava la ragazza mentre parlava, teneva lo sguardo fisso sulle braccia di Asia accartocciate in modo irrequieto.
«Non ho fame. È tua abitudine origliare le conversazioni altrui?» insistette lei con caparbietà.
Solo allora il Venator alzò gli occhi e catturò con il suo sguardo intenso la mente di lei. «Non origlio, sono entrato in camera tua mentre lo dicevi. Semplice. Se non devi mangiare allora copriti e andiamo.»
«Per quale assurda ragione dovresti venire con me?»
«Anche io voglio vedere come sta Nowak.»
Asia non osò ribattere. Afferrò con un moto di stizza il suo piumino e uscì seguendo il Venator. La nebbia copriva il fiume Vistola e rendeva tutto ovattato e silenzioso, nonostante non fosse più mattino presto.
Bor le porse il casco e si sedette sulla sua cavalcatura.
«L’ospedale dista dieci minuti a piedi, non vengo con te in moto. Voglio fare una passeggiata» rifiutò la proposta.
«Come vuoi» rispose secco lui intanto che scendeva e iniziava a camminarle davanti.
Asia rimase ferma per un istante e poi con una rapida corsa lo raggiunse posizionandosi al suo fianco.
«Guarda che la mia passeggiata doveva essere solitaria», affermò.
«Saprò essere invisibile e silenzioso.»
Cosa diavolo vuole questo cavernicolo da me? si domandò lei, mentre manteneva il passo svelto di Bor.
(brano tratto da R.I.P. Requiescat In Pace di Eilan Moon)”
Eilan Moon, R.I.P. Requiescat In Pace

Chuck Palahniuk
“the disinhibition caused by said brain damage, can also spur the infected individual to seek the pleasure of compulsive, casual sexual activity”
Chuck Palahniuk, Rant

Alessandro Baricco
“La vita vera è proprio quella che si spacca,quella vita su cento che alla fine si spacca...”
Alessandro Baricco

David  Kirk
“Intorno a lui, le tranquille risaie riflettevano le stelle come lastre di ossidiana, e lui smaniava dalla voglia di sfoderare la spada e squarciarle; tagliare le stelle e tagliare il cielo e l'universo, solo perché sapeva che era in grado di farlo.”
David Kirk, Child of Vengeance

Joseph Conrad
“Fu qualcosa di formidabile e di subitaneo, come l'improvviso rompersi di un vaso colmo d'ira.”
Joseph Conrad, Typhoon

Diego De Silva
“Ma io non sono uno emotivamente attendibile. Sono uno dalla rabbia labile, cui basta pochissimo per riconoscere le ragioni della parte avversa, specie se la parte avversa è la mia donna. Per dirla in altri termini, soffro di capitolazione precoce.”
Diego De Silva, Mia suocera beve

Alessio Fabbri
“Dovevo reagire. Dovevo svegliarmi e tornare ad urlare la mia rabbia. Mea culpa. Ma non è mai troppo tardi. Risorsi.”
Alessio Fabbri, La Magiara

“Guarda un filo d'erba al vento e sentiti come lui. Ti passerà anche la rabbia.”
Tizano Terzani

Carlos Ruiz Zafón
“Non si sa chi si è davvero finché non si impara a odiare. E quando si odia davvero, quando ci si abbandona alla rabbia che brucia dentro, che consuma lentamente quel po' di buono che si credeva di avere come bagaglio, lo si fa in segreto.”
Carlos Ruiz Zafón, El laberinto de los espíritus

“E perché sei arrabbiata? La rabbia è una ladra di luce, sai? Ed è anche una tentazione. È facile arrabbiarsi. Toglie il disturbo di guardarsi dentro.”
Natascha Lusenti, Al mattino stringi forte i desideri