Quotes About Guerra

Quotes tagged as "guerra" (showing 1-30 of 161)
Arturo Pérez-Reverte
“En un mundo donde el horror se vende como arte, donde el arte nace ya con la pretensión de ser fotografiado, donde convivir con las imágenes del sufrimiento no tiene relación con la conciencia ni con la compasión, las fotos de guerra no sirven para nada.”
Arturo Pérez-Reverte, El pintor de batallas
tags: guerra

Arturo Pérez-Reverte
“Pero el tiempo pasa, y dura. Y hay un momento en que todo se estanca. Los días dejan de contarse, la esperanza se desvanece... Es entonces cuando te conviertes en prisionero real. Profesional, por decirlo de algún modo. Un prisionero paciente.”
Arturo Pérez-Reverte
tags: guerra

David Soares
“E aqui é que reside a tragédia da guerra: transforma homens maus em homens bons, homens bons em homens terríveis e homens racionais em loucos.”
David Soares, A Luz Miserável
tags: guerra

Arturo Pérez-Reverte
“Los filósofos griegos tenían razón al decir que la guerra era la madre de todas las cosas.”
Arturo Pérez-Reverte
tags: guerra

Arturo Pérez-Reverte
“El hombre tortura y mata porque es lo suyo. Le gusta.”
Arturo Pérez-Reverte
tags: guerra

Arturo Pérez-Reverte
“...conocía de sobra... los motivos simples por los que un hombre con las dosis adecuadas de fanatismo, rencor o ánimo de lucro mercenario podía matar indiscriminadamente.”
Arturo Pérez-Reverte, El pintor de batallas
tags: guerra

Reyes Mate
“El margen sabe lo que el centro olvida, seguramente porque la memoria es el poder del vencido. El triunfador sabe que, como decía Nietzsche, "para ser feliz hay que olvidar", pero ese olvido, aunque le haga feliz, no le hace verdadero.”
Reyes Mate, La herencia del olvido

Antonio Gramsci
“O camarada Lenis nos ensinou que [...] na guerra dos exércitos, não se pode atingir o objetivo estratégico, que é a destruição do inimigo e a ocupação de seu território, sem ter antes atingido uma série de objetivos táticos, visando a desagregar o inimigo antes de enfrentá-lo em campo aberto.”
Antonio Gramsci
tags: guerra

“Los soldados siempre deberían ser reacios a marchar a la guerra, barón. Son los aficionados quienes están ansiosos por hacerlo.”
Richard Williams
tags: guerra

Albert Einstein
“Non so con quali armi si combatterà la Terza guerra mondiale, ma la Quarta sì: con bastoni e pietre”
Albert Einstein
tags: guerra

Fernando Pessoa
“O exemplo máximo do homem prático, porque reúne a extrema concentração da acção com a sua extrema importância, é a do estratégico. Toda a vida é guerra, e a batalha é, pois, a síntese da vida. Ora o estratégico é um homem que joga com vidas como o jogador de xadrez com peças do jogo. Que seria do estratégico se pensasse que cada lance do seu jogo põe noite em mil lares e mágoa em três mil corações? Que seria do mundo se fôssemos humanos? Se o homem sentisse deveras não haveria civilização. A arte serve de fuga para a sensibilidade que a acção teve que esquecer. A arte é a Gata Borralheira, que ficou em casa porque teve que ser.”
Fernando Pessoa, The Book of Disquiet

Erasmus
“dulce es la guerra para los que no la han experimentado.”
Erasmus, Praise of Folly

B. Tiana Lorena
“Ho visto qualcosa di diverso in te! Sei intrappolata in questa guerra che non ti appartiene, c'è un conflitto tra tua mente e il tuo cuore, una sfida tra bene e il male. La voce della tua natura ha un potere immenso sulla tua vita, e ti fa sentire completamente diversa dagli altri. Il tuo carattere ribelle,il tuo istinto,il tuo cuore, ti dicono di vivere per te stessa ed essere te stessa. Ti è stato insegnato a vivere una vita che non hai scelto!-Innocent Demons(Legami di Sangue#1) di B.Tiana Lorena”
B. Tiana Lorena, Innocent Demons (Legami di sangue #1).

Luigi Meneghello
“...sentivo bensì un po' di vergogna in termini generali, perché quella si sente sempre, e in particolare alla fine di una guerra in cui non si è nemmeno morti.”
Luigi Meneghello, I piccoli maestri
tags: guerra

Mario Rigoni Stern
“Quando la stanchezza della corsa mi faceva cadere sulle pietre credevo di essere lontano da quell'orrore, ma mi veniva da piangere per compassione di me stesso, per la vita che sentivo correre con il sangue nelle vene e che una pallottola o una bomba poteva ridurre a quello che avevo visto. Per le guerre maledette. Caino aveva un motivo. Ma qui?”
Mario Rigoni Stern, Quota Albania

Dan Brown
“El miedo incapacita con mayor rapidez que ningún instrumento de guerra.”
Dan Brown, Angels & Demons

Luigi Meneghello
“La gente non sapeva ancora bene come assestarsi di nuovo in una vita normale: le famiglie erano ancora centrate sulle donne, oltre che sui vecchi e sui bambini: gli uomini giovani, tornati appena, parevano un po' in prestito.”
Luigi Meneghello, I piccoli maestri
tags: guerra

”(…) spesso sto davanti a me stesso come davanti a un estraneo, quando in ore tranquille un enigmatico riflesso del passato mi mostra, come in uno specchio appannato, i contorni del mio essere attuale: e allora mi stupisco come quell’elemento misteriosamente attivo, che si chiama vita, abbia potuto adattarsi anche ad una forma siffatta. Tutte le altre manifestazioni sono come in letargo, la nostra esistenza è soltanto un ininterrotto vigilare contro la minaccia della morte. Questa vita ci ha ridotti ad animali appena pensanti, per darci l’arma dell’istinto; ci ha impastati di insensibilità, per farci resistere all’orrore che ci schiaccerebbe se avessimo ancora una ragione limpida e ragionante; ha svegliato in noi il senso del cameratismo, per strapparci all’abisso del disperato abbandono; ci ha dato l’indifferenza dei selvaggi per farci sentire, ad onta di tutto, ogni momento della realtà, e per farcene come una riserva contro gli assalti del nulla. Così meniamo un’esistenza chiusa e dura, tutta in superficie, e soltanto di rado un avvenimento accende qualche scintilla. Ma allora divampa in modo inatteso una fiammata di passione aspra e terribile. Sono questi i momenti pericolosi, che ci rivelano come il nostro adattamento sia tutto artificiale; come esso non sia affatto la calma, ma uno sforzo terribile per mantenere la calma.”
Eric Maria Remarque

Loung Ung
“This is what the war has done to me. Now I want to destroy because of it. There is such hate and rage inside me now. The Angkar has taught me to hate so deeply that I now know I have the power to destroy and kill.”
Loung Ung, First They Killed My Father: A Daughter of Cambodia Remembers

Svetlana Alexievich
“Fino a quando continueremo a porre sempre questa nostra eterna domanda: di chi è la colpa? Vostra, tua, loro? Il problema è un altro. Ѐ nella scelta che dipende da ciascuno di noi: sparare o non sparare, tacere o non tacere, andarci o non andarci... Bisogna interrogare se stessi su ogni questione... Ma ci manca quest'abitudine a rientrare in noi stessi, a tornare nel nostro profondo.”
Svetlana Alexievich, Zinky Boys: Soviet Voices from the Afghanistan War

Albert Camus
“Cuando se ha hecho la guerra apenas sabe ya nadie lo que es un muerto. Y además un hombre muerto solamente tiene peso cuando lo ha visto uno muerto; cien millones de cadáveres, sembrados a través de la historia, no son más que humo en la imaginación.”
Albert Camus, La peste

Kurt Vonnegut Jr.
“Poi si voltò verso di me, per farmi vedere com'era arrabbiata, e che quella rabbia era per me. Stava parlando tra sè, quindi quello che disse ad alta voce fu solo il frammento di una conversazione più lunga. “Eravate solo dei bambini, allora!” disse.
“Cosa?” dissi io.
“Eravate solo dei bambini, durante la guerra… come quelli che stanno giocando di sopra!”
Annuii; era vero. All'epoca della guerra eravamo degli stupidi sbarbatelli, appena usciti dall'infanzia.
“Ma lei non ha intenzione di scriverlo, questo, vero?”
Non era una domanda; era un'accusa.
“Io… io non so” dissi.
“Be’, lo so io” fece lei “Fingerà che eravate degli uomini anziché dei bambini, e poi ne tireranno fuori un film interpretato da Frank Sinatra e John Wayne o da qualcun altro di quegli affascinanti vecchi sporcaccioni che vanno pazzi per la guerra. E la guerra sembrerà qualcosa di meraviglioso, e così ne avremo tante altre. E a combatterle saranno dei bambini come quelli che ho mandato di sopra.”
Allora capii. Era la guerra a farle così rabbia. Non voleva che i suoi bambini o i bambini di chiunque altro si facessero ammazzare in guerra. E pensava che le guerre fossero in parte incoraggiate dai libri e dai film.

Così alzai la mano destra e le feci una promessa.
“Mary” dissi “non credo che arriverò mai a finire questo libro. Ormai devo avere scritto cinquemila pagine, e le ho buttate via tutte. Se mai lo finirò, comunque, le do la mia parola d'onore: non ci sarà una parte né per Frank Sinatra né per John Wayne.
Le dirò una cosa” feci “Lo intitolerò La crociata dei bambini”.
Da quel momento diventammo amici.”
Kurt Vonnegut Jr., Slaughterhouse-Five
tags: guerra

Simone de Beauvoir
“Hay que añadir que los hombres más respetuosos con al vida embrionaria son también lo que más prontos se muestran cuando se trata de condenar adultos a una muerte militar.”
Simone de Beauvoir, The Second Sex

Tawni O'Dell
“Qué pena que cuando los gobiernos deciden entrar en una guerra no puedan coger a sus ejércitos y ponerlos en un recinto cerrado a luchar, algo así como un estadio de fútbol, y no tener que joder a personas inocentes”
Tawni O'Dell, Coal Run

“Emigrare è un diritto, fuggire in massa dalle bombe e dalla miseria una neccessità.”
Silvano Enzo

Italo Calvino
“E combattendo, troveranno che le parole non hanno più significato.”
Italo Calvino

Irène Némirovsky
“Tutti e due pensavano ai giovani – i loro fratelli, i loro amici – le cui ossa erano in decomposizione sotto terra, nelle innumerevoli fosse comuni. Loro, i sopravvissuti, adesso lo sapevano, di essere mortali. È una lezione che di solito si impara da adulti, ma quelli che hanno dovuto apprenderla a vent’anni non la scordano più. Ah, com’era importante affrettarsi a respirare, baciare, bere, fare l’amore!”
Irène Némirovsky, Due

Herodotus
“Porque nadie es tan necio que prefiera la guerra a la paz: en ésta los hijos entierran a sus padres, y en aquella los padres a los hijos.”
Herodotus, Los Nueve Libros de La Historia

“—No son sueños, José, son los horrores de la guerra que me persiguen. Sé que hasta que no muera no descansaré en paz. [...] Solo los que lo vivimos comprendemos los demonios que nos persiguen. En la guerra no hay honor, solo crueldad. Los instintos más bajos aparecen y no te imaginas lo que un hombre es capaz de hacer cuando está cegado por el odio o la locura. (p. 43)”
Manuel Ramos Ramos, Tres Cipreses: Novela

“Una bomba cayó a su lado alcanzando a un vasco, que perdió una pierna en el acto. Con grandes alaridos, el pobre hombre se desangraba sin que José pudiese hacer nada. Con las manos manchadas de sangre, José intentaba taponar la herida, mientras las balas pasaban silbando junto a su cabeza. — ¡No me dejes morir, no me dejes morir! José miraba el rostro congestionado por el dolor de aquel muchacho, mientras gritaba con todas sus fuerzas pidiendo auxilio. — ¡Socorro…! —Tranquilo, José, no pasa nada…

Doña Teresa Da Silva encendió la luz del dormitorio de José e intentó calmar a su nieto. Las terribles pesadillas que perseguían a los soldados no dejaban que José tuviese una sola noche en paz. El miedo, el hambre y el horror de la guerra, habían calado hondo en los hombres que, como José, habían presenciado de primera mano la barbarie del frente. —Lo siento, abuela… José se tapó la cara con las manos y empezó a llorar. —No te preocupes, hijo, ya ha pasado todo. (pp. 245-246)”
Manuel Ramos Ramos, Tres Cipreses: Novela

« previous 1 3 4 5 6
All Quotes | My Quotes | Add A Quote


Browse By Tag

More...