Goodreads Italia discussion

202 views
eBook & eBook reader > L'ebook è una licenza, non un libro

Comments Showing 1-50 of 58 (58 new)    post a comment »
« previous 1

message 1: by Roberta (new)

Roberta (driope) | 5936 comments Mod
Articolo di oggi del Post.

Il 2 aprile Microsoft ha annunciato la chiusura della sezione del Microsoft Store dedicata agli ebook: da martedì non si possono più acquistare, noleggiare o ordinare ebook dal negozio di prodotti digitali. Inoltre tutti i libri già acquistati si potranno leggere fino a luglio, dopodiché saranno cancellati. Quando si acquista un ebook infatti, in tutti i grandi negozi digitali che li vendono, non si compra un libro da leggere ma una licenza per leggerlo.

Gli acquirenti verranno rimborsati, ma se fossi uno di loro mi girerebbero le scatole. Un libro cartaceo può andare fuori stampa e, col tempo, scomparire anche dal mercato dell'usato, ma nel momento in cui ne compro una copia e lo infilo in casa sui miei scaffali lì rimane. Sarò io a decidere cosa farne, non la libreria che me l'ha venduto.

https://www.ilpost.it/2019/04/04/eboo...


message 2: by Marina (last edited Apr 08, 2019 05:10AM) (new)

Marina (sonnenbarke) | 1575 comments Che con gli ebook si comprasse una licenza e non un libro si sapeva: io per esempio ho un Kindle, e nei termini e condizioni di Amazon questo c'è scritto chiaramente. Tuttavia, credo che il 99% degli utenti non legga i termini e condizioni (e nemmeno io, a dire il vero, di solito), e anche se li leggessero tutti, penso che a chiunque girerebbero notevolmente le scatole. Insomma, per me è e sempre è stata una schifezza, tuttavia ciò non toglie che io continui a preferire acquistare in digitale piuttosto che in cartaceo.


Antonella Imperiali | 1260 comments Spero che la cosa riguardi solo Microsoft, non Amazon. Non conto più quanti digitali ho in memoria... si svuoterebbe notevolmente lo scaffale della TBR...
non voglio pensarci! 😱


message 4: by Marina (new)

Marina (sonnenbarke) | 1575 comments Antonella wrote: "Spero che la cosa riguardi solo Microsoft, non Amazon. Non conto più quanti digitali ho in memoria... si svuoterebbe notevolmente lo scaffale della TBR...
non voglio pensarci! 😱"


Amazon è impossibile, il loro intero business gira intorno a quello (anche se non solo a quello, è ovvio). Credo che Microsoft avesse pochi acquirenti di ebook e non gli sia sembrato conveniente continuarne la vendita.


Antonella Imperiali | 1260 comments Grazie @Marina... mi hai rincuorato! 😊


message 6: by minty (new)

minty (minty_2017) | 296 comments Marina (Sonnenbarke) wrote: "Che con gli ebook si comprasse una licenza e non un libro si sapeva:"

Tant'è vero che con un ebook non potresti (da regole d'uso) fare le cose che si fanno normalmente con un libro cartaceo acquistato, ovvero prestarlo a un conoscente, regalarlo, rivendertelo, ecc.


message 7: by Antonio (new)

Antonio Fanelli (voss63) | 125 comments minty wrote: "Marina (Sonnenbarke) wrote: "Che con gli ebook si comprasse una licenza e non un libro si sapeva:"

Tant'è vero che con un ebook non potresti (da regole d'uso) fare le cose che si fanno normalmente..."


tecnicamente non si possono fare neppure con il libro cartaceo :(
L'ho scoperto qualche anno fa e ancora non lo digerisco: prestare un libro è un reato :(((( Assurdo!


message 8: by Elisabetta (last edited Apr 09, 2019 04:10AM) (new)

Elisabetta | 739 comments Voss wrote: "minty wrote: "Marina (Sonnenbarke) wrote: "Che con gli ebook si comprasse una licenza e non un libro si sapeva:"

Tant'è vero che con un ebook non potresti (da regole d'uso) fare le cose che si fan..."


Questa mi è nuova. Non è possibile che sia un reato prestare libri cartacei.


Antonella Imperiali | 1260 comments E come la mettiamo con le biblioteche?


message 10: by Elisabetta (new)

Elisabetta | 739 comments Antonella wrote: "E come la mettiamo con le biblioteche?"

è un associazione a delinquere 🤣


message 11: by Jessica (new)

Jessica (booksandfreckles) | 68 comments Elisabetta wrote: "Questa mi è nuova. Non è possibile che sia un reato prestare libri cartacei. "

Essendo opere coperte da copyright, prestarle può rappresentare reato. Ma, sinceramente, è una forzatura estrema.


message 12: by Elisabetta (new)

Elisabetta | 739 comments tuttalpiù si può parlare di "comodato d'uso gratuito", una tipologia di contratto regolata dal diritto che, se non sbaglio, può essere redatto in forma verbale e che si perfezione con la consegna del bene, in questo caso il libro.
Essendo pertanto una fattispecie regolata dal diritto non si parla di reato.


Antonella Imperiali | 1260 comments Grande, @Elisabetta!!!


message 14: by Sushi (寿司) (new)

Sushi (寿司) | 402 comments A me piacerebbe sapere dove l'avete letto. Vi credo e penso che saremmo pure tutti colpevoli. Chi non ha mai prestato un libro? Però ho provato a cercarlo su Google senza successo. Forse ho usato le parole sbagliate.


message 15: by Savasandir (last edited Apr 09, 2019 08:17AM) (new)

Savasandir  | 148 comments Anch'io sono rimasto colpito dall'aver scoperto che non si possono prestare libri e, come @Sushi, ho cercato su internet, ma l'unico articolo che ho trovato pare dica che non solo i libri, ma pure gli eBook si possono prestare (anche se forse solo a livello bibliotecario, come del resto avviene con MLOL).

https://www.lastampa.it/2016/06/16/ec...


message 16: by Elisabetta (new)

Elisabetta | 739 comments Ho fatto anch'io alcune verifiche, giusto perchè al peggio non c'è mai limite e non si sa mai cosa possa creare il legislatore che teoricamente dovrebbe promuovere la letteratura, ma non esiste reato per prestare un libro.
Le biblioteche sarebbero illegali, altrimenti.
Il copyright, dovrebbe (ma qui esula dalla mia competenza) proteggere i diritti d'autore ed evitare il propagarsi di copie non conformi, quindi illegali.
Ma se io acquisto un libro, diventa mio, entra nella sfera delle mie proprietà e di fatto posso farci quello che voglio (nel limite della legalità).

La differenza tra prestare e regalare è molto piccola, e sta solo nel limitato periodo di tempo che il prestito comporta. Quindi cosa significa che se io acquisto un libro non per me, ma da regalare commetto un reato? Perchè il principio è il medesimo.

Oltretutto, ma qui potremmo spaziare all'infinito, non esiste reato senza prova. Come si fa a dimostrare che quel libro non è mio ma me l'ha prestato x?

Infine sarebbe illegale anche il bookcrossing, ma non mi risulta che sia stato mai chiuso il sito o dichiarato illegale.


message 17: by Savasandir (new)

Savasandir  | 148 comments Grazie @Elisabetta per le informazioni e la chiarezza espositiva. :-)


message 18: by comablack (new)

comablack (dancerinthedark) | 524 comments C'è da dire anche che per quanto riguarda il cartaceo, ammettendo l'assurdità del reato, nessuno può rintracciare chi ha comprato cosa: sul libro che mi arriva acquistato da Amazon o comprato in libreria nessuno mette un timbro col mio nome/cognome/codice fiscale...
Viceversa l'acquisto di un digitale è personale e quindi tracciabile.

Non sono mai stata d'accordo sul fatto che si acquistasse solo una licenza, anche se naturalmente è più facile "copiare" e diffondere un ebook piuttosto che un libro cartaceo. Più che altro trovo assurdi i prezzi degli ebook (che ad oggi, per le nuove uscite, sono quasi tutti a 9,99€, alcuni anche di più!) visto che si tratta solo di una licenza... Spulciando su Amazon ultimamente ho trovato più di qualche libro ad oggi più conveniente in cartaceo: quindi se devo acquistare SOLO la licenza e spendere di più dove sta il risparmio? Io al 95% compro/uso/leggo in digitale per praticità e per carenza fisica di spazio, ma il risparmio che si aveva appena usciti gli ereader non c'è più.


message 19: by Antonio (new)

Antonio Fanelli (voss63) | 125 comments infatti era il divieto di comodato uso gratuito.
Immagino che negli anni vi abbiamo posto una pezza, anche se conoscendo i legislatori italiani, non mi sorprendo di niente.


message 20: by Elisabetta (new)

Elisabetta | 739 comments Il fatto che non si è possessori dell'ebook in quanto tale, ma solo del diritto è ciò che mi fa desistere dall'attivare Kindle unlimited.
Dal momento che non lo paghi più ti cancellano tutti gli ebook presi.


message 21: by Luigi (new)

Luigi Mingione (zonadeldisastro) | 5 comments Eheheheheh...continuate a comprare quelle robe mi raccomando😎


message 22: by Roberta (new)

Roberta (driope) | 5936 comments Mod
Luigi wrote: "Eheheheheh...continuate a comprare quelle robe mi raccomando😎"

Luigi, se vuoi contribuire alla discussione sei il benvenuto, se invece ti interessa solo tirartela puoi tornare su Facebook.

"Quelle robe" sono un nuovo formato di lettura che incontra il gusto di molte persone. Ha i suoi pregi e i suoi difetti e, essendo giovane, c'è sicuramente margine di miglioramento.

Tra i vantaggi di "quelle robe" c'è, per esempio, il fatto che permettono di leggere agli ipovedenti, i quali possono ingrandire i caratteri a piacimento; aiutano i dislessici; data la leggerezza dei dispositivi e la possibilità di girare pagina col tocco di un dito possono aiutare altre forme di disabilità; con Mlol molte biblioteche di paese hanno ampliato il loro catalogo; sono comodi per chi si deve spostare molto e per chi vive in spazi risicati (spoiler alert: in città come Milano farsi la villa con la biblioteca personale può essere difficile); a volte sono economicamente vantaggiosi (i classici sono tutti gratuiti); permettono di ottenere più facilmente libri in altre lingue: consiglio Open Library e, se volete fare i lettori beta, NetGalley.

Queste sono mie considerazioni, sono certa che gli altri utenti possono aggiungere altre esperienze personali che li hanno portati a scegliere "quelle robe". Lo scopo di questo forum è leggere, il supporto è indifferente.


message 23: by Sushi (寿司) (last edited Apr 12, 2019 01:47AM) (new)

Sushi (寿司) | 402 comments Immagino vi "conosciate" altrimenti non saprei dire come si fa a dire che uno viene da FB ...

Comunque ...
Si, anche io amo "quelle robe" per questione di spazio. In questa microcasa, non così micro ma nemmeno grande come prima, non ho una libreria e non ho quasi più spazio nelle pile (lo so poverini ma cerco di tenerli bene) sulla scrivania. Quindi "quelle robe" anche se attualmente sono solo 123 perchè ancora compro più paperback salvano un po' di spazio.
Per me sono molto utili. Poi sono scelte. Se avete una grande libreria sono felice che potete infilarci ancora dei libri.


message 24: by Roberta (new)

Roberta (driope) | 5936 comments Mod
Sushi (寿司) wrote: "Immagino vi "conosciate" altrimenti non saprei dire come si fa a dire che uno viene da FB ...

Comunque ...
Si, anche io amo "quelle robe" per questione di spazio. In questa microcasa, non così mic..."


No, non ci conosciamo, ma i commenti senza costrutto sono tipici di altri social network


message 25: by Elisabetta (new)

Elisabetta | 739 comments Senza "quelle robe" molte di quelle sfide/giochi che ci sono qui su GR andrebbero deserte..
Io perlomeno non avrei le possibilità economiche per poter sostenere il mio ritmo letterario, nè la mia biblioteca ha abbastanza libri da soddisfarmi (ottima ricostruzione post-terremoto, ma ancora con scaffali piuttosto vuoti...) ma con MLOL e altri siti si riesce a risparmiare soldini oltre che spazio, senza rinunciare al divertimento.


message 26: by Elisabetta (new)

Elisabetta | 739 comments poi da quando li ho scoperti, le mie valige per le vacanze sono molto più leggere!!!


message 27: by Nazzarena (new)

Nazzarena | 2867 comments Mod
Luigi wrote: "Eheheheheh...continuate a comprare quelle robe mi raccomando😎"

La cosa ironica è che il tuo (per ora) unico amico su GoodReads pubblica e-book.


message 28: by Patryx (last edited Apr 12, 2019 09:43AM) (new)

Patryx | 1040 comments Sono passata agli ebook per ragioni di spazio fisico ma ormai non potrei più farne a meno (consentono di ingrandire il carattere e quindi posso leggere a letto senza occhiali, non ho più l'ansia di rimanere senza libri quanto parto, ecc.)
Confesso che adesso trovo scomodi i libri e quando ne leggo uno (perché non esiste la versione ebook), a volte, invece di girare pagina do un colpettino con il dito e rimango in attesa che accada qualcosa come una scema 🤓
Per me i vantaggi sono molti nonostante quello che compro non è il libro ma la licenza d'uso; per fortuna esiste MLOL e quindi posso leggere con relativa tranquillità.


message 29: by comablack (new)

comablack (dancerinthedark) | 524 comments Nazzarena wrote: "Luigi wrote: "Eheheheheh...continuate a comprare quelle robe mi raccomando😎"

La cosa ironica è che il tuo (per ora) unico amico su GoodReads pubblica e-book."


Amico che tra l'altro conosciamo...

Idem per me: "quelle robe" mi permettono di avere molti più libri a disposizione, ho una casa grande ma il posto per i libri cartacei è quasi esaurito.
E come per Elisabetta non devo più spaccarmi la schiena/spalla a mettere in borsetta romanzoni (che già la mia borsa pesa tanto di suo...).
Infine, ho constatato che da quando ho quel "coso" che legge quelle "robe" leggo molto di più. E questa è la cosa più importante. Punto. Fine.


message 30: by Luigi (new)

Luigi Mingione (zonadeldisastro) | 5 comments Oh che bello, si comincia a menare anche qui.
Scherzo.
Dunque, ok, va bene, sono stato sgradevolmente sarcastico e non argomentativo. Provvedo subito, non senza prima essermi scusato con chi puo' essersi sentito offeso dal mio evidente disprezzo, che confermo, per gli ebook e per il digitale in genere.
Chiedo scusa, mi dispiace.
Ma mi dispiace di piu' per i libri, quelli veri, che con l'avvento del dgt e dei vari e reader possono, pensate un po', essersi loro offesi.
Certo. Fanno risparmiare spazio. E per chi ne ha poco possono essere la salvezza. A patto che si riconosca che è un ripiego rispetto all'uso del libro, che resta unico nella sua dimensione di fisicità,maneggiabilità, odore e via dicendo. Il libro, dico quello cartaceo, non è solo un mucchio di carta. Con le sue pagine ingiallite e a volte annotate ci rimanda a noi, al nostro vissuto.Un lettore ereader rimanda a cosa? Contrariamente a quello che ha scritto qualcuno, la lettura è (anche) il supporto. Io possiedo anche l'ereader, certo. Usato una volta e spento. Sul mio pc ho centinaia di libri in formato word o pdf. Quando avro' soldi e piu' spazio li stampero' e li leggero'. Non prima. Leggo persino diverse cose in ebook. Per lavoro pero', documenti, circolari, non altro.
Il fatto è che molti considerano l' ebook non un ripiego doloroso, ma l'uovo di colombo che risolve il loro problema non solo di spazio fisico ma di spazio concettuale: l'"oggetto"libro a queste persone proprio non piace, non dice niente, anzi ne sono irritati: è polveroso, sporco, ingombra, è scomodo ecc.
Diversi miei amici dopo la sbronza digitale, mezzi accecati e in stato confusionale, sono tornati al libro cartaceo.
De gustibus, senza dubbio.
Io non ci tengo affatto che un domani possa trovarmi la mia biblioteca di pdf e ebook sparita o danneggiata irrimediabilmente e resto al cartaceo.
Spero di non offendere la sensibilità di nessuno per questa scelta.
Saluti a tutti.


message 31: by Nazzarena (last edited Apr 12, 2019 11:05AM) (new)

Nazzarena | 2867 comments Mod
Ora hai argomentato, ma continua a essere una tua opinione.
Un'opinione abbastanza snob, a mio avviso, che noto di frequente nei lettori di cartacei quando ci sono le diatribe sui social network: ci trattano un po' da paria perché badiamo più a quello che leggiamo che al supporto.
"I libri, quelli veri" sono il contenuto.


message 32: by Patryx (last edited Apr 12, 2019 11:00AM) (new)

Patryx | 1040 comments Luigi wrote: "Oh che bello, si comincia a menare anche qui.
Scherzo.
Dunque, ok, va bene, sono stato sgradevolmente sarcastico e non argomentativo. Provvedo subito, non senza prima essermi scusato con chi puo'..."


Io sono per la libertà di pensiero e quindi non mi sento offesa dalla tua predilizione (che è anche quella della maggior parte dei miei amici "lettori forti"); forse quello che trovo fastidioso è la supponenza di avere ragione e la svalutazione di chi non la pensa come te.
Come Nazzarena, anche io penso che il libro sia il contenuto; per poter avere i miei appunti e le mie sottolineature, mi tengo gli ebook che mi sono piaciuti, così posso rileggerne alcune parti quando ne ho voglia.
Alla fine l'importante è leggere e, se ne ho voglia, scrivere di quel che ho letto. Per me la diatriba ebook/libro non ha molto senso: ognuno, senza false liberalità, può leggere sul supporto che vuole.


message 33: by Shardangood (new)

Shardangood | 2115 comments Io al contrario di Luigi una volta che ho acceso l'ebook ho smesso definitivamente di toccare libri cartacei. Me ne hanno regalato uno da poco, con il suo odore e la sua dedica, e mi sono procurato l'equivalente versione digitale, perchè non trovo sensato leggere in modo scomodo quando lo posso fare in modo molto più comodo. Il vissuto e le altre cose non mi riguardano, il libro diventa vissuto una volta che l'ho terminato e sono passato ad un altro ebook. Le sottolineature che prima non facevo nei cartacei ora le faccio e le ritrovo quando voglio. Gusti, non imponibili agli altri ovviamente.


message 34: by Axel (new)

Axel Shut (axelshut) | 77 comments Ma perché venire su un social network a elogiare la carta? Chi scrive non ha un circolo di amici con cui scambiarsi lettere invece che messaggi elettronici? Vuoi mettere una bella lettera cartacea, con le sue pieghe, il suo odore, le pagine ingiallite, il suo vissuto, il rito di mettersi a un tavolino con carta e penna, imbustarla, metterci un francobollo e poi spedirla? Poi le metti via in un baule in soffitta, dopo decenni le riprendi in mano e via di madeleine proustiane come se piovesse.


message 35: by Moloch (new)

Moloch | 6322 comments Mod
Io uso anche l'ebook, gli riconosco alcuni vantaggi, che però si fermano all'aspetto pratico. L'"esperienza libro" per me è anche l'oggetto, che quindi amo possedere, non essere semplicemente "autorizzata" a leggerlo.


message 36: by Marina (new)

Marina (sonnenbarke) | 1575 comments La polemica libro cartaceo vs. ebook è sterile e aveva già rotto le scatole qualche eone fa. Se poteva avere senso agli inizi degli e-reader, quando il confronto sorgeva spontaneo, ormai fa sbadigliare e basta.

Quando vennero fuori i primi e-reader io stessa non ne volevo sapere niente. Poi per una serie di vicissitudini che non interesserebbero nessuno mi sono comprata un Kindle e non l'ho più abbandonato, da sette anni ormai. Ora preferisco leggere ebook anziché cartacei, perché è più comodo, posso leggere anche a letto, posso aumentare la luminosità e la dimensione del carattere, e posso permettermi di avere sempre con me quegli oltre 680 libri che in casa non saprei proprio dove mettere.

Il libro, quello vero, come dice Nazzarena è il contenuto. Non è che se tu leggi Guerra e pace in cartaceo sei migliore di me che lo leggo in digitale, o leggi un libro diverso (che poi io Guerra e pace l'ho letto in cartaceo e non ho avuto bisogno di andare in palestra).

Detto questo, la cosa più bella di tutti l'ha detta Roberta con la sua spiegazione sul perché il digitale può essere preferibile per tante persone. A lei i miei molti minuti di applausi.


message 37: by Roberta (new)

Roberta (driope) | 5936 comments Mod
Marina (Sonnenbarke) wrote: "La polemica libro cartaceo vs. ebook è sterile e aveva già rotto le scatole qualche eone fa. Se poteva avere senso agli inizi degli e-reader, quando il confronto sorgeva spontaneo, ormai fa sbadigl..."

Grazie. Penso sia normale pensare prima alle nostre abitudini, ma poi sarebbe gradito provare ad accendere un neurone in più, perché nessuno di noi è al centro del mondo e ciò che dà piacere a me potrebbe essere non altrettanto piacevole per altri.

Poi come dice Axel... è un po' ipocrita denigrare una forma di tecnologia quando si usa la stessa per altre attività.


message 38: by Marina (new)

Marina (sonnenbarke) | 1575 comments Roberta wrote: "...perché nessuno di noi è al centro del mondo..."

Roberta, sei il mio mito.


message 39: by Patryx (new)

Patryx | 1040 comments Shardangood wrote: "Me ne hanno regalato uno da poco, con il suo odore e la sua dedica, e mi sono procurato l'equivalente versione digitale"

anche io faccio così: adesso mi sento meno sola :)


message 40: by Agnes (new)

Agnes | 156 comments E tu Marina il mio !
" La polemica libro cartaceo vs. ebook è sterile e aveva già rotto le scatole qualche eone fa. Se poteva avere senso agli inizi degli e-reader, quando il confronto sorgeva spontaneo, ormai fa sbadigliare e basta."
E quanti sono morti per la libertà !
Se non sbaglio questa discussione era sorta per aiutarci e chiedere consigli sull'uso di ebook ed ereader...


message 41: by Luigi (new)

Luigi Mingione (zonadeldisastro) | 5 comments Quindi, ricapitolando, a una mia breve nota ironica mi si è risposto scrivendomi che:
- sono uno che se la tira e che dovrei tornare su Fb
-di essere un buzzurro che scrive "quelle robe"
- faccio commenti senza costrutto
- ho un unico amico e quindi sono uno sfigato
-sono uno snob
-sono supponente
-non dovrei scrivere su un social perchè elogio i libri cartacei
-sono un insensibile non capisce i vantaggi per chi deve per forza leggere in dgt
- ho i neuroni spenti o non accesi
- sono un ipocrita
Complimenti a tutti voi, anonimi interlocutori.
Ricordandovi che la civiltà europea è nata dal confronto dialogico e dal dibattito, chiuderei, da parte mia, questa poco edificante discussione non senza però evidenziare la comicità surreale di chi ha scritto che con l'ereader "si puo' leggere a letto"( perchè, il libro cartaceo no?) che come chiusa è davvero fenomenale.
Ps Sparare che coloro che leggono in cartaceo e rifiutano il digitale non possano servirsi dei social perchè cio' sarebbe incoerente, denota davvero un black out di tutto il sistema neuronico.


message 42: by Paola Opi (last edited Apr 13, 2019 02:58AM) (new)

Paola Opi (paolapirola) | 321 comments Luigi wrote: "Quindi, ricapitolando, a una mia breve nota ironica mi si è risposto scrivendomi che:
- sono uno che se la tira e che dovrei tornare su Fb
-di essere un buzzurro che scrive "quelle robe"
- faccio c..."


Ricordo che l'oggetto della discussione non è e-reader sì o no e nemmeno tutto il resto della polemica, ma perché per il libro digitale non si parla di proprietà, ma di licenza.
Punto

Se si vuole essere in tema la discussione giusta è questa:
https://www.goodreads.com/topic/show/...
Un po' stagionata, ma in tema.


message 43: by Roberta (new)

Roberta (driope) | 5936 comments Mod
Luigi, di ironico la tua nota non aveva niente. Hai attaccato e ti abbiamo risposto a tono.


message 44: by comablack (new)

comablack (dancerinthedark) | 524 comments Luigi wrote: "a una mia breve nota ironica mi si è risposto scrivendomi che"

A mio parere (modesto) l'ironia si esprime in altro modo. Anzi no, ti concedo l'uso del termine "ironia", ma aggiungici "sprezzante".

Luigi wrote: "non senza però evidenziare la comicità surreale di chi ha scritto che con l'ereader "si puo' leggere a letto"( perchè, il libro cartaceo no?) che come chiusa è davvero fenomenale"

Purtroppo con questa uscita dimostri non solo che il neurone è spento, ma che è proprio in letargo! Avanti, sai bene cosa si intendeva dire! Vuoi mettere la comodità di leggere a letto, sotto le coperte, in mille posizioni, con un piccolo dispositivo leggero e maneggevole rispetto ad un mattone, magari con più di 1000 pagine e 1 kg di peso?
Io non disdegno il cartaceo, ne leggo ancora, ne compro ancora, e ancora li adoro. Ma prediligo la praticità. Tanto che ormai la sera a letto non porto nemmeno un libricino da 200 pagine. Mi stendo con 2 cuscini dietro la testa/schiena, appoggio l'ereader sul petto, mi tiro su le coperte fin sopra la testa (così non c'è nemmeno bisogno di reggere il dispositivo) e con un dito giro pagina. Quando non riesco a dormire, dopo più di un'ora sento il bisogno di cambiare posizione: tiro giù i cuscini e mi stendo su un fianco, sempre con le coperte sopra la testa così anche in questo caso il dispositivo, incastrato tra materasso e coperta, si regge da solo. Sai che prima, soprattutto d'inverno, con un cartaceo non riuscivo a farlo? Perchè un librone appoggiato sul petto fa male, e poi se ci tiro le coperte sopra come faccio a girare pagina? Faccio a meno di tirarmi su le coperte, ma dopo 20-30 minuti mi si congelano le mani, e di certo non mi metto i guanti (che comunque renderebbe difficoltoso girare le pagine...).
Quindi dai tempi dei tempi l'uomo ha sempre letto a letto, con più di qualche scomodità. Con un ereader è semplicemente più agevole.

Scusa se mi sono dilungata, quasi sicuramente la tua uscita era un ulteriore tentativo di fare ironia, ma nella remota ipotesi che tu davvero non ci fossi arrivato ho preferito esporti per filo e per segno com'è leggere a letto cartaceo vs. digitale.
Saluti!


message 45: by Shardangood (new)

Shardangood | 2115 comments comablack wrote: Quando non riesco a dormire, dopo più di un'ora sento il bisogno di cambiare posizione: tiro giù i cuscini e mi stendo su un fianco, sempre con le coperte sopra la testa così anche in questo caso il dispositivo, incastrato tra materasso e coperta, si regge da solo."

Faccio come te a parte il pezzo citato, ti consiglio di comprarti uno stand, è anche più comodo di incastrarlo fra materasso e coperta. Io faccio così, e dopo due pagine inizio a sognare.


message 46: by Shardangood (new)

Shardangood | 2115 comments Patryx wrote: "Shardangood wrote: "Me ne hanno regalato uno da poco, con il suo odore e la sua dedica, e mi sono procurato l'equivalente versione digitale"

anche io faccio così: adesso mi sento meno sola :)"


Great minds think alike :)


message 47: by Carlo (new)

Carlo Mascellani | 214 comments Personalmente non credo la questione possa trovare una risposta univoca. Ben vengano le librerie piegate sotto il peso di volumi accuratamente rilegati. Ben vengano gli e-reader che consentono di portare ovunque i tesori della propria libreria. Ben vengano audiolibri che consentano di leggere anche guidando. Ben vengano le persone che scelgono l'ausilio della tecnologia, ma che non disdegnano di sentire il profumo della carta che crepita sotto le dita. Tecnologia e tradizione posso o benissimo convivere. Non è importante il supporto usato (la musica è musica in vinile, quanto in mp3. La carta soppiantò la pergamena in maniere che apparvero rivoluzionarie nel Cinquecento. Una gran parte della letteratura continua a usare il mero canale dell'oralità) . Credo sia più importante che il patrimonio letterario non vada perso e che, soprattutto, trovi sempre persone disposte a leggerlo, a condividerlo, magari anche a incrementarlo. Persone che vedano oltre il libro, per far tesoro di un evanescente messaggio che usa un certo supporto solo per tramandarsi, ma che trascende da esso Modesto parere mio.


message 48: by ReadForDessert (last edited Apr 13, 2019 04:57AM) (new)

ReadForDessert | 139 comments Luigi wrote: "Quindi, ricapitolando, a una mia breve nota ironica mi si è risposto scrivendomi che:
- sono uno che se la tira e che dovrei tornare su Fb
-di essere un buzzurro che scrive "quelle robe"
- faccio c..."


Luigi, io non ho nulla contro di te e non voglio nemmeno entrare nella questione ebook si/ebook no, però siamo onesti: quando si fa una battuta (in questo caso direi più una provocazione, ma diciamo pure battuta) la palla passa al pubblico, che può gradirla o meno.
Quello che non ha molto senso è fare una battuta e poi prendersela con i presenti se non ridono e non ti danno il cinque per la tua sagacia...se ne può discutere se in risposta si ottengono insulti o offese personali ma, a parte un pò di ironia pungente, non mi sembra che sia questo il caso.


message 49: by Letizia (new)

Letizia Finato | 3 comments Elisabetta wrote: "Il fatto che non si è possessori dell'ebook in quanto tale, ma solo del diritto è ciò che mi fa desistere dall'attivare Kindle unlimited.
Dal momento che non lo paghi più ti cancellano tutti gli eb..."

Quindi Kindle unlimited si potrebbe pensarlo come un comodato d'uso non gratuito legalizzato di una licenza per leggere. Non ci avevo mai pensato. Trovo comoda la lettura di ebook per molti aspetti e stavo pensando di acquistare un kindle. A volte mi affeziono a una storia e penso che sarò propensa a leggerla in ebook, ma poi la tentazione di acquistarla in cartaceo sarà comunque forte. Il pensiero che per qualche motivo mi possa "scomparire" mi lascia un certo vuoto dentro (come mi accade quando vado in biblioteca a prestito).


message 50: by Caterina (new)

Caterina | 267 comments Vorrei sottolineare una differenza fra l'abbonamento a Kindle Unlimited e "l'acquisto" di un ebook. Il primo permettere di leggere senza acquistare un numero illimitato di ebook (ma se ne possono scaricare solo 10 contemporaneamente) scelti da un catalogo specifico quindi quando si disdice l'abbonamento chiaramente i libri vengono rimossi dal dispositivo. Io lo uso ma i libri acquistati su Amazon non mi scompaiono quando a volte lo sospendo. Purtroppo il fatto che da un momento all'altro Amazon o qualsiasi store digitale possa cancellare anche quelli regolarmente acquistati mi disturba non poco.


« previous 1
back to top