Sconsigli Libreschi discussion

531 views
Bestseller da dita in gola

Comments Showing 1-50 of 76 (76 new)    post a comment »
« previous 1

message 1: by Librisulibri (new)

Librisulibri | 14 comments Mod
Qui magari discutiamo di quei libri che sono stra-venduti ma che a noi hanno fatto stra-schifo.
E ci domandiamo perché dunque sono stra-venduti.


message 2: by Donatella (new)

Donatella (uyulala) | 11 comments Tutta la serie delle profezie di Celestino. Li ho letti proprio tutti... o per meglio dire ne ho letto molti poi non so se l'autore abbia proseguito oltre "Shambala".

Non ho mai visto un'accozzaglia simile di idiozie da new-age da mercato all'ingrosso. Oltretutto in ogni libro viene svelata una profezia (banale, fra l'altro), ma - rullo di tamburi - ce n'è sempre una nuova da scoprire. Ovviamente nel libro successivo...


message 3: by Emanuela (new)

Emanuela (melamela) | 4 comments E' vero. Mi vergogno persino di metterli nella libreria :D


message 4: by Emanuela (last edited Mar 03, 2011 12:11PM) (new)

Emanuela (melamela) | 4 comments Premetto che ad un libro do la tolleranza di un terzo delle pagine, se mi piace continuo se no abbandono. Ho fatto un'eccezione per Kitchen di Banana Yoshimoto perchè volevo capire se la mia incomprensione superasse la bruttezza del libro. Non ho mai avuto la risposta.
Ho messo due stelline: la prima perchè penso che l'abbia scritto in notti insonni, la seconda perchè una che si chiama Banana un po' di sfiga deve avervcela addosso e non volevo infierire. :D


message 5: by Emanuela (new)

Emanuela (melamela) | 4 comments Dimenticavo, non ho risposto alla seconda domanda. Perchè ha venduto? Ma perchè si chiama Banana e questo innesca un processo di identificazione. LOL!


message 6: by Librisulibri (new)

Librisulibri | 14 comments Mod
Ma quando ti sei accorta che erano orribili?


message 7: by Librisulibri (new)

Librisulibri | 14 comments Mod
Emanuela concordo con te, anch'io non riesco ad andare oltre però ci sono casi in cui devo capire perché un libro è stato pubblicato, e spero sempre nella fine...


message 8: by Donatella (new)

Donatella (uyulala) | 11 comments @Librisulibri: se dici a me, me ne sono accorta al 2°. Il primo in effetti mi aveva incuriosito (ci metto un po' prima di sviluppare un senso critico, quando leggo). Poi però, stranamente, ho voluto andare fino in fondo. Chissà che mi credevo di trovare, di profezia in profezia... Peccati di gioventù...


message 9: by Librisulibri (new)

Librisulibri | 14 comments Mod
ahahahahha! Sì immagino, della serie "la curiosità fa brutti scherzi"...


message 10: by Donatella (new)

Donatella (uyulala) | 11 comments @Librisulibri: sennò poi qui cosa scrivevo???


message 11: by Librisulibri (new)

Librisulibri | 14 comments Mod
ahahahahah! Dai, non mi dire che è l'unico libro brutto che hai letto (anzi gli unici)...


message 12: by Donatella (new)

Donatella (uyulala) | 11 comments Ci devo pensare. Non ho letto molti libri brutti, non so se per caso o per "sesto senso". Ho sempre avuto la sensazione che fossero i libri a scegliere me, e non viceversa. La serie di Celestino l'ho letta per pura volontà. Ma se mi vengono in mente altre schifezze, le posterò prontamente qui.


message 13: by Librisulibri (new)

Librisulibri | 14 comments Mod
ahahhaha! Brava Donatellla! e comunque sì, chi legge sviluppa un sesto senso pazzesco ;)


message 14: by Donatella (new)

Donatella (uyulala) | 11 comments in effetti un altro mi è venuto in mente:
http://www.goodreads.com/book/show/38...
ma non mi pare che sia diventato un bestseller


message 15: by Librisulibri (new)

Librisulibri | 14 comments Mod
Non che io sappia, ma ero curiosa di leggerlo...me lo sconsigli?


message 16: by Donatella (new)

Donatella (uyulala) | 11 comments Francamente ho fatto fatica a finirlo. Non riesco a classificarlo né come una fiaba, né come un racconto metaforico. Probabilmente si propone di lanciare il messaggio che la lettura può farci superare le difficoltà della vita, non so. Sicuramente le sue intenzioni erano immensamente più ardite del risultato. L'autore è capace di descrivere un immenso squallore ed è del tutto incapace a trascendere da esso. Firmino è un "pesce fuor d'acqua" solitario, malaticcio, ma molto colto. Ma alla fine ciò che saltano agli occhi sono i primi due aspetti, non il terzo, se si esclude un lungo elenco di libri che Firmino "legge" e che l'autore si preoccupa di riportare diligentemente


message 17: by Moloch (last edited Mar 07, 2011 02:01PM) (new)

Moloch | 4 comments Qualcuno sarà d'accordo, qualcuno no, ma a me un libro stra-osannato un po' ovunque che invece ha fatto schifo (o meglio, mi ha dato fastidio perché mi è sembrato furbo e piacione) è Q di Luther Blissett/Wu Ming 1 o come volete chiamarli.

Questa è stata la mia recensione:
Non mi è piaciuto granché. Sì sì, si legge bene, ritmo incalzante (anche grazie alla furbata dei capitoletti brevissimi, 2-3 pagine), ma...
Troppo netta l'antistorica demarcazione fra "buoni" e "cattivi". Cattolici e luterani sono tutti avidi, malvagi e oppressori, gli anabattisti tutti idealisti che si battono per i diritti di tutti...
Un accumulo talmente esagerato di personaggi e fatti storici, in cui guarda caso il protagonista si trova sempre in mezzo, da apparire inverosimile e francamente ridicolo: basta dire che uno degli episodi più stupidi* è l'incontro fortuito con il cardinale che di lì a poco diventerà papa, nientemeno. Perché non anche Carlo V allora, già che c'eravamo?
Una scrittura che a volte, per voler essere a tutti i costi "moderna", esagera e stanca con il turpiloquio, cerca sempre di shoccare il lettore in modo troppo compiaciuto, altre, quando vuole essere "poetica", è troppo pretenziosa.
La voce narrante, poi, è straordinariamente odiosa, con quel tono da autocommiserazione continua, "quante ne ho passate, quante ne ho viste"... e che noia! Senza contare che lui è sempre forte, intrepido, dalla parte dei deboli e del bene, si mette solo (ovviamente) con donne "bellissime" e coraggiosissime, ecc ecc.
Alla fine, il più simpatico di tutti è proprio il povero Q.

* ma per onestà devo dire che invece è basato su un fatto realmente accaduto: mea culpa, non lo sapevo


message 18: by Librisulibri (new)

Librisulibri | 14 comments Mod
Moloch wrote: "Qualcuno sarà d'accordo, qualcuno no, ma a me un libro stra-osannato un po' ovunque che invece ha fatto schifo (o meglio, mi ha dato fastidio perché mi è sembrato furbo e piacione) è Q di Luther Bl..."

Sono convinta che il piacere della lettura sia assolutamente soggettivo quindi è possibilissimo.

Io comunque non l'ho letto e dubito che mai lo leggerò (semplicemente non mi attira la trama).


message 19: by Librisulibri (new)

Librisulibri | 14 comments Mod
Donatella wrote: "Francamente ho fatto fatica a finirlo. Non riesco a classificarlo né come una fiaba, né come un racconto metaforico. Probabilmente si propone di lanciare il messaggio che la lettura può farci super..."

Molto dettagliata come descrizione, complimenti!
E certo, se l'aspetto principale è così poco principale, c'è poco da leggere ;)


message 20: by Donatella (new)

Donatella (uyulala) | 11 comments Librisulibri wrote: "Donatella wrote: "Francamente ho fatto fatica a finirlo. Non riesco a classificarlo né come una fiaba, né come un racconto metaforico. Probabilmente si propone di lanciare il messaggio che la lettu..."
L'aspetto della lettura è principale, su quello non posso dire nulla. Solo che viene reso in un modo per cui, nonostante tutto, la cosa che ti salta davanti agli occhi è quella che sarebbe dovuta restare nello sfondo: lo squallore della vita del topo. Personalmente non è neppure riuscita a farmi impietosire per il protagonista.


message 21: by Patryx (new)

Patryx Anche io leggendo Firmino ho avuto la tua stessa sensazione: una vita squallida che, nonostante l'amore per la lettura, rimane tale... Anzi la consapevolezza della propria natura e dell'impossibilità dei propri desideri la fa apparire ancora più squallida.


message 22: by Fede (new)

Fede (forzaatomica) | 5 comments Haha ! Io generalmente mi tengo alla larga dai bestsellers,almeno prima devo essermi accertata attraverso controlli incrociati che non siano carta straccia,quindi per il momento non vi sconsigli niente ;) Ps Sono nuova !! :)


message 23: by Giuseppe (new)

Giuseppe (edoliberal) | 2 comments Donatella wrote: "Tutta la serie delle profezie di Celestino. Li ho letti proprio tutti... o per meglio dire ne ho letto molti poi non so se l'autore abbia proseguito oltre "Shambala".

Non ho mai visto un'accozzagl..."


Ho letto solo il primo. Poi l'ho bruciato.


message 24: by Donatella (new)

Donatella (uyulala) | 11 comments Giuseppe wrote: "Ho letto solo il primo. Poi l'ho bruciato. "

Massì, in fondo è stato un esperimento interessante. Da non ripetere ovviamente.


message 25: by Giuseppe (new)

Giuseppe (edoliberal) | 2 comments Moloch wrote: "Qualcuno sarà d'accordo, qualcuno no, ma a me un libro stra-osannato un po' ovunque che invece ha fatto schifo (o meglio, mi ha dato fastidio perché mi è sembrato furbo e piacione) è Q di Luther Bl..."

Permettimi di spezzare una lancia a favore di Q. Al di là dei gusti personali, non credo possa essere inserito nella categoria "Bestseller da dita in gola". Per diversi motivi: per quanto (ed hai ragione) la caratterizzazione dei personaggi è "round" (cattivi o buoni a tutto tondo), il libro si poggia su una ricostruzione storica (da me controllata come per gli altri libri del complesso Wu Ming) altamente dettagliata; in secondo luogo, quel libro ha rappresentato un punto di svolta nella letteratura italiana, venendo visto come capostipite di un genere letterario (la New Italian Epic) che tutt'ora ha un suo corso e i suoi esponenti; in terzo luogo i suoi autori, per quanto siano tautologici, hanno un'idea ben precisa della realtà e della sua rappresentazione e vi è un messaggio abbastanza chiaro da leggere tra le righe. Detto in soldoni: sarà anche stato un best-seller, ma non è un libro scritto per essere un best-seller, è scritto perché i suoi autori hanno delle idee precise (ed anche poco "conformiste") e se ne sono fatti forieri. Non è un caso che insieme ad altri libri dei WM, sia disponibile in rete sotto licenza Creative Commons (cioè aggratis).

Che poi non sia "Il nome della Rosa", ci può anche stare.


message 26: by Skimble (new)

Skimble | 1 comments Ciao, non potevo resistere alla tentazione di iscrivermi in questo gruppo (a proposito, ringrazio Moloch per l'elenco dei gruppi italiani, sennò questo l'avrei scoperto molto più tardi).

Ho trovato brutto e sopravvalutato "La solitudine dei numeri primi": libro angosciante oltre ogni dire, vuoto, senza un senso.

Ho trovato insopportabile "I love shopping" (non sono andata oltre il primo della serie): un'aridissimo elenco di marche di abiti, scarpe e negozi, con una protagonista "accessorio".

E ora la sparerò grossa. Non so se sia tecnicamente considerabile un best seller, dato che è quasi (non so come!) considerato un classico, ma Il giovane Holden giuro che non l'ho mai mandato giù. Parole in libertà, domande incredibilmente filosofiche sulla sopravvivenza delle papere... ma di che parla?!?

:-D


message 27: by Donatella (new)

Donatella (uyulala) | 11 comments Skimble wrote: "Ho trovato brutto e sopravvalutato "La solitudine dei numeri primi": libro angosciante oltre ogni dire, vuoto, senza un senso."

devo dire che invece quello mi è piaciuto moltissimo. Ha un modo molto insolito e originle di descrivere delle problematiche psichiche serie.


message 28: by Patryx (new)

Patryx Io ho trovato illeggibili i libri della serie "L'eredità" di Cristopher Paolini: ho letto solo i primi due e poi mi sono rifiutata di andare avanti. Perchè sono dei bestseller non lo so, forse perchè comunque il genere fantasy attrae indipendentemente dalla qualità o forse sono io ad essere snob e con la puzza sotto il naso! :-P


message 29: by Roberta (new)

Roberta (driope) Emanuela wrote: "Dimenticavo, non ho risposto alla seconda domanda. Perchè ha venduto? Ma perchè si chiama Banana e questo innesca un processo di identificazione. LOL!"

Mi è successa una cosa strana con Banana Yoshimoto. Ho letto Kitchen quando è uscito ed ero ancora un'adolescente: l'ho adorato. Ho continuato a leggere i suoi libri ed ora è tra le mie autrici preferite. L'anno scorso ho voluto rileggere i suoi primi romanzi e li ho trovati... beh, piatti. Credo che anche i libri abbiano un'età e i veri capolavori sono quelli che puoi rileggere anno dopo anno, emozionandoti sempre.


message 30: by Roberta (new)

Roberta (driope) Mi permetto di aggiungere: Faletti.


message 31: by Roberta (new)

Roberta (driope) 50 Shades of Grey, qualunque sia il suo titolo in italiano. Avevo sentito dire che era stato un ebook autoprodotto di tale successo da finire poi nei canali editoriali tradizionali. E sapevo che il tema e' erotico. Incuriosita me lo sono procurata e sono arrivata a circa un terzo prima di riconoscere quello stile superficiale e quei personaggi piatti: e' la versione non mormona di Twilight! Ana come Bella: all'università invece che al liceo, ma vuota uguale. Pensate la sorpresa quando sono andata su Wikipedia ed ho scoperto che e' davvero una fanfiction originata dai libri della Meyer. O_O ma ci libereremo mai di 'sti vampiri vegetariani ora prestati al sadomaso?


message 32: by Moloch (new)

Moloch | 4 comments Ah ah, ti segnalo questo tumblr: http://textsfromtrudycampbell.tumblr....

Se sei una fan di Mad Men lo apprezzerai ancora di più (e se lo sei leggi anche gli altri post, sono spassosissimi)


message 33: by Fede (new)

Fede (forzaatomica) | 5 comments Buongiorno,lasciare che vi sconsisgli due/tre libri:
Undici minuti-paolo coehlo
Non lasciarmi-kazuo ishiguro
Follia-patrick mc grath


message 34: by Patryx (new)

Patryx Fede wrote: "Buongiorno,lasciare che vi sconsisgli due/tre libri:
Undici minuti-paolo coehlo
Non lasciarmi-kazuo ishiguro
Follia-patrick mc grath"


Follia non è piaciuto neanche a me, ma l'ho letto tanti anni fa e non ricordo quasi nulla del libro.


message 35: by Roberta (last edited Jun 21, 2012 12:50AM) (new)

Roberta (driope) Moloch wrote: "Ah ah, ti segnalo questo tumblr: http://textsfromtrudycampbell.tumblr....

Se sei una fan di Mad Men lo apprezzerai ancora di più (e se lo sei leggi anche gli..."


Bello! Purtroppo qui a Milano sono senza tv e senza internet, conosco Mad Men solo come meme.

A questo punto però il libro, definito da alcuni "mummy porn", si è tramutato in thriller. Quale sarà il torbido segreto del fascinoso Christian Grey, l'uomo che non si fa mai vedere al sole senza camicia, nè si lascia toccare il petto villoso? E se finisce che sbriluccica anche lui?

Riporto qui sotto la mail scritta a una mia amica

(view spoiler)


message 36: by Data79 (new)

Data79 Io, in un momento di follia evidentemente, ho provato a leggere la saga della Spada della Verità, composta da 11 libri, ma sono arrivata a metà del terzo dicendomi: "ok, fa schifo!!!".
Il fatto è che, oltre ad una scrittura banale e noiosa, è pieno di stereotipi e di superficialità, oltre che di ripetizioni: vi faccio l'esempio più classico: ogni volta che un "nemico" incontra una femmina la stupra o cerca di stuprarla, solitamente se è la protagonista non riesce. Possibile che in tutto quel mondo non ci sia un nemico a cui poco interessino le grazie femminili?
Inoltre le donne, tranne quelle amiche del protagonista principale che è una specie di deux-ex-machina, sono tutte delle streghe!


message 37: by Donatella (new)

Donatella (uyulala) | 11 comments Fede wrote: "Buongiorno,lasciare che vi sconsisgli due/tre libri:
Undici minuti-paolo coehlo
Non lasciarmi-kazuo ishiguro
Follia-patrick mc grath"


A me 11 minuti è piaciuto molto invece.


message 38: by Data79 (new)

Data79 A proposito di Fifty Shades of Grey, ecco cosa ne pensa il Post (e i suoi commentatori); personalmente sono contenta di aver letto quell'estratto perché così mi evito tutto il resto.


message 39: by Moloch (new)

Moloch | 4 comments Data79 wrote: "A proposito di Fifty Shades of Grey, ecco cosa ne pensa il Post (e i suoi commentatori); personalmente sono contenta di aver letto quell'estratto perché così mi evito tutto il resto."

D'Orrico lo stronca impietosamente nell'ultimo numero di "La Lettura" (suppl. del Corsera)...


message 40: by Data79 (new)

Data79 La domanda che mi pongo è: come ha potuto questa donna essere inserita tra le 100 persone più influenti al mondo nella lista del NYT? Pare che addirittura in lingua originale sia mal scritto e pessimo.


message 41: by Fede (new)

Fede (forzaatomica) | 5 comments Ovviamente c'è biosgno di sconsigliare 50 shades??? Credo proprio di no !!!!!!


message 42: by Fede (new)

Fede (forzaatomica) | 5 comments Donatella wrote: "Fede wrote: "Buongiorno,lasciare che vi sconsisgli due/tre libri:
Undici minuti-paolo coehlo
Non lasciarmi-kazuo ishiguro
Follia-patrick mc grath"

A me 11 minuti è piaciuto molto invece."


Per cairtà ,non é scritto malissimo,ma ha troppi stereotipi. E io ODIO gli stereotipi letterari. (per altre delucidazioni ti rimando alla mia review http://www.goodreads.com/review/show/...)
:)


message 43: by silviottide (last edited Feb 09, 2013 01:25AM) (new)

silviottide Fede wrote: "Ovviamente c'è biosgno di sconsigliare 50 shades??? Credo proprio di no !!!!!!"

Io non li ho letti perché fondamentalmente non mi sembra interessante la storia ma su tutti i siti che vendono libri da Amazon, a Ibs ecc ha voti bassissimi eppure è ancora in classifica.
Ho letto recensioni in cui si parla di continui errori, parole ripetute e scrittura orrenda...

O_O


message 44: by Fede (new)

Fede (forzaatomica) | 5 comments SiLviA* wrote: "Fede wrote: "Ovviamente c'è biosgno di sconsigliare 50 shades??? Credo proprio di no !!!!!!"

Io non li ho letti perché fondamentalmente non mi sembra interessante la storia ma su tutti i siti che ..."


Nemmeno io li ho letti e mai li leggerei nemmeno se fossero gli ultimi libri al mondo. Orrore...per il resto se é davvero come tutti dicono ( e sarà così)...perchè diamine continuano a comprarlo allora?


message 45: by silviottide (new)

silviottide Fede wrote: "SiLviA* wrote: "Fede wrote: "Ovviamente c'è biosgno di sconsigliare 50 shades??? Credo proprio di no !!!!!!"

Io non li ho letti perché fondamentalmente non mi sembra interessante la storia ma su t..."


Mah!! La media di questi libri sui vari siti è circa 3 stelle, anche meno, quindi non so proprio da dove salti fuori il successo!


message 46: by Leggendolibri (new)

Leggendolibri | 12 comments Vedo ora il post... La risposta che mi sono sempre data è hanno stravenduto perché c'è chi li ha comprati sulla scia dei titoli dei giornali o del passaparola di gente che legge un libro ogni 10 anni e poi sono stati abbandonati fra gli scaffali...
La lista è lunga e non saprei come inserirla, i miei dimenticabili sono tanti, e quindi non la metto:))


message 47: by GaiaP (new)

GaiaP | 3 comments Hmm, mi sa che stronco il Centenario. Sì, "Il Centenario che Saltò dalla Finestra e Scomparve".
Siete ovviamente liberi di dirmi che è un capolavoro assoluto e che a voi è piaciuto tantissimo; a me, molto semplicemente, non fa ridere.
Per quanto mi riguarda, concordo con una recensione letta qui su GR: il libro all’inizio è uno spasso, dopo un po’ però diventa piuttosto noioso e da un certo punto in poi è persino irritante. Sino a pag. 50 circa mi sono divertita; a pag. 80 già mi tediava e mi son detta “dai, almeno lo si legge in fretta, finiamolo il prima possibile”; fra pag. 90 e pag. 100, cioè ieri pomeriggio, mi sono iscritta a questo gruppo e l’atto ha un che di freudiano, perché credo che a livello inconscio già mi predisponevo a scrivere questa stroncatura; ora, a pag. 121, ho raggiunto la certezza che non arriverò mai al finale.
E’ eccessivo definire il Centenario un libro “da dito in gola”, ma non merita neppure l’etichetta di bestseller. Almeno a mio giudizio... ditemi voi cosa ne pensate.

Se voglio farmi due sane risate, preferisco Wodehouse con il suo humour britannico: l’autore di “Perfetto, Jeeves!”, “Le zie non sono gentiluomini” e “I maggiordomi rapinano le banche?”. Lo conoscete? Secondo me è un genio. Andava forte parecchi anni fa (decenni, intendo) e poi è stato eclissato dai bestseller più recenti, come ad es. il Centenario...

Per il resto: anch’io ho letto e assai apprezzato la Yoshimoto in giovine età – e forse non la rileggerei ora. Non mi è dispiaciuto Firmino, anche se non è un capolavoro ne’ riscrive la storia della letteratura. Ho invece detestato con tutta me stessa la Solitudine dei Numeri Primi, un romanzo infarcito di stereotipi il cui unico colpo di genio è il titolo. Sulle cinquanta sfumature di … non mi pronuncio perché non l’ho letto, e temo che continuerò a non pronunciarmi. ;-) Un saluto a tutti


message 48: by Leggendolibri (new)

Leggendolibri | 12 comments Cara Gaia hai tutta la mia approvazione! Io l'ho addirittura fatto fuori dalla mia libreria e bocciato pubblicamente sul blog. Simona


message 49: by GaiaP (new)

GaiaP | 3 comments Grazie Simona per la segnalazione! Complimenti sia per la recensione al dimenticabile vegliardo, sia per il blog. :-)


message 50: by Leggendolibri (new)

Leggendolibri | 12 comments Grazie a te! :) quel libro è stata una vera via crucis... Ora ho un potenziale thriller dimenticabile sono a metà libro e ancora non è successo praticamente nulla. Si chiama "L'amore bugiardo" speriamo migliori! Buona domenica;)


« previous 1
back to top