BUONGIORNO ITALIA discussion

9 views
La lingua italiana > Dialetti d'Italia

Comments Showing 1-7 of 7 (7 new)    post a comment »
dateDown arrow    newest »

message 1: by [deleted user] (last edited Feb 25, 2011 05:00AM) (new)

In questo topic, se lo desiderate, potete parlarci del dialetto della vostra città o regione. Lo parlate in casa o al lavoro? O lo parlavano solo i vostri nonni?


message 2: by [deleted user] (last edited Feb 25, 2011 05:00AM) (new)

Il dialetto di Reggio Emilia

Da un sito in cui si parla di questo dialetto:

I giovani d'oggi (sì, proprio Voi) sono tra i maggiori responsabili della perdita delle sane tradizioni dei nostri luoghi.
Tra i tanti idiomi destinati in un futuro prossimo a scomparire, il Dialetto Reggiano, sviluppatosi nel corso dei millenni a REGGIO EMILIA, stupisce gli ascoltatori occasionali e affascina i glottologi (di recente ne è stata rivelata la stretta parentela con la lingua coreana).

Nonostante l'illuminata influenza del Ducato di Parma, la città di Reggio Emilia riuscì a sviluppare una lingua dotata di forme espressive sufficientemente autonome.
Questa GUIDA ONLINE nasce con lo scopo di guidare gli abitanti del PARMENSE alla scoperta dei loro vicini d'Oltrenza senza timore di destare pericolosi sospetti, il tutto all'insegna della più sincera integrazione razziale.

Il resto qui


message 3: by [deleted user] (new)

io spesso lo parlo (il dialetto) soprattutto con gli amici del treno :)
in ufficio un po' meno anche perché ci sono delle differenze e qualche volta non mi hanno capita :D


message 4: by [deleted user] (last edited Feb 25, 2011 11:38AM) (new)

Ho scoperto questo sito sul dialetto reggiano, perché oggi, in ufficio, parlando di un cliente con il mio collega di Napoli, ho usato un termine in dialetto di cui però non ricordavo il significato, ricordavo solo che lo avevo sentito dire, quando ancora si parlava il dialetto. Così l'ho cercato ed è questo:


8.1 SSUGAMAN

Letteralmente: asciugamano. Termine usatissimo dai reggiani, in special modo dagli abitanti delle zone collinari e pedecollinari, nelle quali supera per popolarità persino una 'top ten' come 'Bon da Gniinto', di cui è pressoché sinonimo.
La scelta dell'asciugamano come icona della persona viscida è particolarmente azzeccata, soprattutto se si dimentica per un momento l'immagine dell'asciugamano domestico (rosa o azzurro e odoroso di mughetto) e si sostituisce ad essa quella ben più forte degli stracci usati nei cessi di campagna o nelle officine di meccanica pesante. Al 'ssugamàn' si presenta lercio, viscido e magari pure marcio (O sublime olezzo degl'asciugamani bagnati); la persona 'ssugamàn', o asciugamano vivente, sarà quindi una persona infida, scostante, fedifraga e dalla quale tenersi alla larga come da un temibile jettatore.
'E che ssugamàn!' si dirà dell'amico che ha evitato di pagare una multa grazie all'amicizia con il Maresciallo fino ad allora astutamente celata.


message 5: by [deleted user] (new)

vabbè ma questo si capisce ... prova a dire al tuo collega di napoli ...
PACCIO ... sono sicura che non sa che significa sebbene si usi in campania ;)


message 6: by [deleted user] (new)

Ed è l'equivalente di ssugaman? :-)


message 7: by [deleted user] (new)

no no :)


back to top