Goodreads Italia discussion

197 views
Discussioni sui Libri > 5 libri che consiglieresti

Comments Showing 1-28 of 28 (28 new)    post a comment »
dateDown arrow    newest »

message 1: by Davide (last edited Aug 18, 2010 04:30AM) (new)

Davide Artioli | 31 comments Vediamo:
Cent'anni Di Solitudine -- Traduzione Di Enrico Cicogna by Gabriel Garcia Marquez
Non fosse altro per l'influenza popolare che ha avuto.

Comici Spaventati Guerrieri
Che anche d'estate fa bene ricordarsi che ci si può arrabbiare e divertire allo stesso tempo

What a Carve Up!
"La famiglia Winshaw" in italiano, un romanzo per me perfetto.

The Millennium Trilogy
Da leggere rigorosamente prima che esca il film che ne sta facendo (presumibilmente con esiti nefasti) Holliwood

Il ladro di anime
Da leggere come preparazione a "Schegge" dello stesso autore e per poter dire, quando Fitzek sarà famoso, "io lo leggo da tempo".

Ciao a tutti


message 2: by Mariana (new)

Mariana | 4 comments Ciao a tutti,

sempre legato al argomento di questo thread - potete consigliarmi 5 libri o 5 autori italiani?

Non sono di madrelingua italiana - sono inglese e vivo in Italia da circa 10 anni. Vorrei leggere di più in italiano, ma cerco di evitare libri tradotti dall'inglese per ovvi motivi. Sto cercando dei libri in italiano che riflettano qualcosa della cultura, del linguaggio vero della gente, dei pensieri degli italiani..
Qualsiasi suggerimento sarà ben accettato!
Grazie,
Mariana


message 3: by Davide (new)

Davide Artioli | 31 comments Ciao, non so se sono libri validi da un punto di vista didattico, ma a me sono piaciuti tutti molto:
1. P.Cacucci - In ogni caso nessun rimorso
2. S.Benni - Il bar sotto il mare (racconti)
3. A.Baricco - City
4. V.Zucconi - Gli spiriti non dimenticano
5. N.Ammaniti - Ti prendo e ti porto via.

Se li leggi ammi sapere che ne pensi!
Ciao e buona lettura


message 4: by Mariana (new)

Mariana | 4 comments Grazie Davide, ho preso nota dei tuoi suggerimenti. Qualcosa di Ammaniti e di Baricco avevo già letto, gli altri non li conoscevo.
Thanks!


message 5: by Luca (new)

Luca (micawber) | 5 comments ti consiglio "Lo spazio bianco" di V. Parrella


message 6: by Luca (new)

Luca (micawber) | 5 comments Allora, sul momento

1) IL MAESTRO E MARGHERITA -BULGAKOV
2) LA MALORA -FENOGLIO
3) CASA DESOLATA -DICKENS
4) PAPA' GORIOT -BALZAC
5) IL CASO SAINT FIACRE -SIMENON (e magari un altro di Simenon senza Maigret)


message 7: by Max (last edited Sep 14, 2010 03:07PM) (new)

Max | 9 comments 1) Q - Luther Blisset
2) 54 - Wu Ming
3) shantaram - david roberts
4) hanno tutti ragione - sorrentino

e basta.. non ho letto altre cose eccelse ultimamente

Edit- dimenticavo.. il titolo che mi ha fatto passare dai fumetti al libro:

5) Monsieur Leqoq - Gaboriau


message 8: by Max (new)

Max | 9 comments @davide.. la milliennium trilogy l'ho inziata.. ma se "uomini che odiano le donne" mi è piaciuto tantissimo, la ragazza che giocava col fuoco mi è proprio venuto a noia. che ne pensi?


message 9: by Davide (new)

Davide Artioli | 31 comments @Max: Per come la vedo io, i tre romanzi di Larsson costituiscono una trilogia solo per quanto riguarda i personaggi e un generale filo conduttore (molto flebile a volte) relativo alla violenza sulle donne e a come queste scelgono di difendersi (chi con il cervello, chi con la forza fisica, chi fuggendo lontano, chi subendo); quindi ci sta che differenti lettori colgano diverse sensazioni (ad es per me è stato il contrario, e dovessi ordinare i tre volumi per preferenza direi: 1)la regina dei castelli di carta 2) la ragazza che giocava col fuoco e 3) uomini che odiano le donne). In particolare, de "la ragazza che giocava col fuoco" ho apprezzato, oltre alla tensione che emerge nel finale, il gioco a distanza tra i due protagonisti, che pur non incontrandosi mai fisicamente riescono a costruire una rete di collegamento (che continua per parte del terzo volume) impiegando un mix tra nuove tecnologie e antiche semantiche, in una sorta di danza che -forse- potrà servire a riconciliarli.


message 10: by Max (new)

Max | 9 comments @Davide: sotto questa lettura concordo con te, ma comunque non mi ha entusiasmato l'intreccio della successione.
In "uomini che odiano le donne" il libro mi sembrava scorrere meglio senza enormi forzature, fra colpi di scena ed analisi psicologica di situazioni e protagonisti. Ne "la ragazza che giocava col fuoco", la storia ha un espediente che ho trovato "troppo grosso" (non ne parlo perchè non ho capito come indicare gli spoiler) e forzato. Nel primo libro, gli aspetti psicologici dei protagonisti, erano in primo piano rispetto al loro ruolo sociale che fungeva più da collante della storia che non da protagonista degli eventi. non dico altro perché non ho un'idea di come spiegarmi senza fare spoiler, in pausa pranzo vedo di leggermi come fare e magari cerco di essere più completo.


message 11: by Caffenero (last edited Sep 30, 2010 02:45AM) (new)

Caffenero | 1 comments Mariana wrote: "Ciao a tutti,
sempre legato al argomento di questo thread - potete consigliarmi 5 libri o 5 autori italiani?
Non sono di madrelingua italiana - sono inglese e vivo in Italia da circa 10 anni. ..."


Più che cinque libri di scrittori italiani da non perdere segnalo cinque autori:
1) "Un indovino mi disse" di Tiziano Terzani
2) La trilogia "Gli antenati" di Italo Calvino
3) Carlo Lucarelli di cui adoro "Almost Blue" e "Il giorno del lupo"
4) Fruttero e Lucentini, per es.:"A che punto è la notte"
5) Aggiungerei pure "Lessico familiare" di Natalia Ginzburg

Ciao!
Silvia


message 12: by Giovanni Arata (new)

Giovanni Arata | 2 comments ammazza che domanda difficile. allora vediamo, i primi cinque libri che consiglierei sono:
1. favole al telefono (g. rodari)
2. i fratelli karamazov (f. dostoevskij)
3. le correzioni (j. franzen)
4. le memorie di adriano (m. yourcenar)
5. l'uomo senza qualità (r. musil)
[bonus track] from hell (a. moore; e. campbell)


message 13: by Mariana (new)

Mariana | 4 comments Grazie Caffenero! Preso nota :)


message 14: by Sdrucciola (new)

Sdrucciola | 13 comments 1. Murakami - L'uccello che girava le viti del mondo
2. K. Vonnegut - Le sirene di Titano (molto meno conosciuto degli altri, un piccolo capolavoro)
3. Anna Funder - C'era una volta la DDR
4. Bjorn Larsson - Bisogno di libertà
5. Ugo Cornia - Operette ipotetiche (lo sto finendo e lo consiglio a tutti perché è delizioso)


message 15: by Felixthecat_974 (last edited Nov 09, 2010 05:50AM) (new)

Felixthecat_974 | 13 comments Ecco i miei 5 libri, non in ordine di preferenza:


Il Piacere (Italian Edition) by Gabriele D'Annunzio

Il piacere di Gabriele D'Annunzio

Le Correzioni by Jonathan Frazier

Le correzioni di Johnathan Franzen

Il signore degli anelli by John R. R. Tolkien

Il Signore degli anelli di J.R.R. Tolkien

Jane Eyre by Charlotte Brontë

Jane Eyre di Charlotte Bronte

Il partigiano Johnny by Beppe Fenoglio

Il partigiano Johnny di Beppe Fenoglio


message 16: by Patty (new)

Patty (pattyredqueen) | 82 comments Ecco i cinque libri che raccomando, sono quasi tutti dei classici, ma non possono mancare in una libreria...

 Il buio oltre la siepe by Harper Lee

Fahrenheit 451 by Ray Bradbury

Delitto e castigo (Italian Edition) by Fëdor Dostoevskij

Suite Française (Biblioteca Adelphi 482) by Irène Némirovsky

Cecità by José Saramago


message 17: by Barbara (new)

Barbara Tricerri (timesquare) | 5 comments Anche io provo a proporne cinque, anche se ovviamente sono troppo pochi, e non in ordine di preferenza.
"Cent'anni di solitudine" Garcia Marquez
"I pilastri della terra" Follett
"Un albero cresce a Brooklyn" Betty Smith
"Il petalo cremisi e il bianco" Faber
"La coscienza di Zeno" Svevo


message 18: by vania (new)

vania (vaniakoala) | 5 comments ciao. Vi suggerisco i miei cinque, che sono i miei preferiti da lungo tempo.
1- il cavaliere inesistente di calvino
2 - lessico familiare della ginzburg (vedo che è stato già segnalato e la cosa mi fa molto piacere)
3- l'amante senza fissa dimora di fruttero e lucentini
4- memorie di adriano (anche questo è già stato segnalato :))
qualcosa di un po' più recente: un affascinante (ma un po' macabro) Giallo di de Giovanni, della serie del commissario Ricciardi (suggerirei in particolare La condanna del sangue, che è il secondo della serie, ma che si può benissimo affrontare senza aver letto il primo ed è sicuramente migliore - nel senso di più compiuto - de Il senso del dolore).
per la maggior parte sono autori italiani, quindi mi sento di suggerirli anche a Mariana.
Se non li avete già letti, un po' vi invidio: nuovi piaceri letterari da sperimentare :)


message 19: by Emanuela (new)

Emanuela (melamela) | 7 comments elenco alcuni degli ultimi che ho letto a cui ho dato cinque stelline:

-Wu Ming "54"
-Fabrizio Venerandi "Chi ha ucciso David Crane?"
-Primo Levi "Il Sistema Periodico"
-David Foster Wallace "Brevi interviste con uomini schifosi"
-Paolo Sorrentino "Hanno tutti ragione"

Condivido i classici che avete segnalato ma ritengo più utile dare indicazioni su testi contemporanei anche di autori italiani, altrettanto bravi e forse meno famosi.;-)


message 20: by Alinola (new)

Alinola | 1 comments Felixthecat_974 wrote: "@ Alinola: Bello Middlesex! :)"

mammamia per me middlesex è uno dei libri più belli che ha prodotto la letteratura nordamericana negli ultimi anni!!!lo adoro!


message 21: by Momi (new)

Momi | 4 comments I miei cinque, o meglio i cinque che mi vengono in mente in questo momento:
-Melville, "Moby Dick";
-Yourcenar, "L'opera al nero";
-Luther Blisset, "Q";
-Eco, "Il nome della rosa";
-Omero "L'Odissea"


message 22: by Rosenkavalier (new)

Rosenkavalier | 192 comments Cinque libri da consigliare. Manca l'indizio principale: a chi?
Al mondo?
1) Novelle per un anno (L. Pirandello)
2) Il conte di Montecristo (A. Dumas padre)
3) Fiesta (E. Hemingway)
4) Il Signore degli Anelli (JRR Tolkien)
5) Il lungo addio (R. Chandler)

A Mariana, che vuole leggere qualcosa che parli in italiano dell'Italia, consiglierei forse:

1) Il giorno della civetta (L. Sciascia)
2) Tempo di uccidere (E. Flaiano)
3) Il testimone (I. Montanelli)


message 23: by Marco (new)

Marco Tamborrino (marcotamborrino) Allora... vediamo un po' :)

1- La Storia Infinita di Michael Ende
2- Il Piccolo Principe di Antoine De Saint-Exuperì
3- Il Signore delle Mosche di Golding
4- Il Vangelo secondo Biff di Christopher Moore
5- metto a parimerito 3 romanzi, ovvero: Fahrenheit 451 di Ray Bradbury, It di Stephen King e I Pilastri della Terra di Ken Follett.


message 24: by Roberto (new)

Roberto (Roma1412) | 6 comments i miei cinque:

1. La casa del sonno - Jonathan Coe
2. Memorie di Adriano - Margerite Yourcenar
3. Q - Luther Blissett
4. Il nome della rosa - Eco
5. Dopo di lei - Jonathan Tropper


message 25: by Rosenkavalier (new)

Rosenkavalier | 192 comments Però le "Opere" non valgono... E' come chiedere al Genio di esaudire altri cinque desideri... ;)


message 26: by Agathangelos (last edited Jan 19, 2011 11:17PM) (new)

Agathangelos | 8 comments Quelli che mi sentirei di imparare a memoria senza poi evacuarli sono

Per primo) Fame di Realtà di David Shields, un libro che sfonda la verità nella teoria della letteratura. Leggibile anche da chi non si occupa di teoria della letteratura. Un libro destinato al Lettore Futuro e sopratutto allo Scrittore Futuro. Finalmente un libro che dice chiaro e tondo a chi appartiene la parola, il pensiero e la penna (o se volete la tastiera)e che scopre che mentre il mondo perde la sua Forma esiste la possibilità ancora della Forma in Letteratura

Per secondo) Parla, Ricordo di Nabokov, per provare cosa significa essere senza cervello rispetto a un genio. L'incipit già vi fa piangere.


Per terzo) Diario di un anno difficile di J. M. Coetzee per convincersi che esiste un futuro per nuove forme narrative.

Per quarto)La Voce del Padrone di Stanislav Lem per scoprire come l'immaginazione possa perforare la realtà.

Per quinto) Dall'Inferno di Giorgio Manganelli per fare un visitina nel paradiso del linguaggio e del lessico


message 27: by Annalisa (new)

Annalisa Cadel | 3 comments Tra i miei libri preferiti per quanto riguarda gli autori italiani ci sono:
1) Il Gattopardo - G. Tomasi di Lampedusa
2) La coscienza di Zeno - I. Svevo
3) Q - Luther Blisset
4) Il Nome della Rosa - U. Eco
5) Se una Notte d'Inverno un Viaggiatore - I. Calvino

Per quanto riguarda altre letterature:
1) Orgoglio e Pregiudizio - J. Austen
2) Buddenbrooks - T. Mann
3) Il Rosso e il Nero - Stendahl
4) Il Signore degli Anelli - J.R.R. Tolkien
5) Delitto e Castigo - F. Dostoevskij

Mamma mia, è dura però fermarsi a 5...ce ne sono tantissimi segnalati dagli altri che a mio parere sono magnifici, ad es. Faber, Coe, Bradbury, le sorelle Bronte, Canetti...e chi più ne ha più ne metta.


message 28: by Enrico (new)

Enrico (red-er) | 8 comments Alla ricerca del tempo perduto by Marcel Proust
Alla ricerca del tempo perduto di Marcel Proust

Martin Eden by Jack London
Martin Eden di Jack London

Il gioco del mondo (Rayuela) by Julio Cortázar
Rayuela (Il gioco del mondo) di Julio Cortazàr

Il Gioco Del Rovescio by Antonio Tabucchi
Il gioco del rovescio di Antonio Tabucchi


La morte a Venezia-Tristano-Tonio Kröger by Thomas Mann
La Morte a Venezia di Thomas Mann

5 libri che mi hanno cambiato la vita


back to top