Goodreads Italia discussion

Glenn Cooper
This topic is about Glenn Cooper
79 views
Discussioni sui Libri > Lo strano caso di Glenn Cooper

Comments Showing 1-16 of 16 (16 new)    post a comment »
dateDown arrow    newest »

message 1: by Marco (last edited May 03, 2015 01:16PM) (new)

Marco (marcourss) Salve, apro questo topic in merito ad una questione che ha attirato la mia attenzione sin dall'inizio, pur non avendoci fatto tanto caso fino ad ora. Adesso che è passato molto tempo, tuttavia, la cosa mi sembra un po' troppo strana, per non dire paradossale.

La questione riguarda il romanzo "Dannati", di Glenn Cooper, pubblicato in Italia il 25 settembre 2014 da Editrice Nord. Preciso che non ho mai letto nulla di Cooper e per ora non ho intenzione di farlo, dato il suo genere. Ad ogni modo, dato che Cooper è un autore abbastanza commerciale ed il suo libro è stato strapubblicizzato, nei primi giorni, dato che pochi l'avevano letto, così per farmi un idea mi ero messo in testa l'intenzione di vedere cosa ne pensassero negli USA, andandomi a cercare qualche recensione in inglese. Ebbene: nulla. Quel libro non esisteva. Allora pensai che magari qui da noi fosse uscito in anteprima mondiale e quindi non ci pensai più. Tuttavia oggi, ben 7 mesi dopo la sua pubblicazione, ancora non si vede traccia dell'edizione "originale"! Il titolo risulta essere "Down - Pihole", ma, cercando su google, le uniche pagine che riportano quelle due parole sono pagine italiane, che semplicemente dicono che il titolo originale è quello! Insomma, ancora nessuna traccia del libro fuori dall'Italia. Alla faccia dell'anteprima!

A me sembra un po' troppo strano, o questo libro ha fatto così pena che solo in Italia hanno avuto il coraggio di pubblicarlo (cosa che non mi stupirebbe, lol) oppure... oppure? Non lo so, ma è innegabilmente un fatto curioso! E la cosa strana è che nessuno sembra averci mai accennato, sul web. Magari sono solo io che mi faccio filmoni mentali. Voi che ne pensate?


message 2: by Moloch (last edited May 03, 2015 01:21PM) (new)

Moloch | 7400 comments Mod
Ma lo sai che è una cosa che ha incuriosito anche me? Perché dei suoi libri leggevo sempre "esce in Italia in anteprima mondiale!" e mi chiedevo "mah, chissa perché esce prima da noi".

Sulla sua pagina su Wikipedia si trova infatti il link a questo articolo: http://www.publishersweekly.com/pw/by... a conferma che la sua fama in patria non è grandissima


message 3: by Elena (new)

Elena | 187 comments Che strano caso, non ne avevo idea! Io personalmente ho letto solo i suoi primi due libri, ma non mi hanno entusiasmato. Il primo è abbastanza godibile, mentre il secondo non proprio...


message 4: by Marianna (new)

Marianna Rainolter (mariannarain) A me piace molto come autore, e sapevo che Dannati era stato pubblicato in anteprima mondiale (appunto) in Italia, ma poi non mi è mai venuto in mente di andare a sbirciare l'originale...
Che poi il mistero si infittisce: a giugno sembra che esca il seguito, che non dovrebbe esserci... Seguito o ristampa poi non è chiaro ;)


message 5: by Marco (new)

Marco (marcourss) Che poi è venuto persino a Lecce a presentare il suo libro. E Lecce sta in Puglia. Se uno scrittore si scomoda così tanto, a questo punto, penso proprio che sia perchè quel libro ha trovato aperta solo la nostra porta. Ciò mi preoccupa, considerando che solitamente le mediocrità vengono comunque pubblicate negli usa senza però passare da noi, mentre non era mai successo addirittura il contrario!


message 6: by Giuseppe (new)

Giuseppe Saracino | 396 comments A me piace glenn cooper, dannati l'ho comprato in cartaceo ma non sono ancora riuscito a leggerlo.

onestamente non sapevo nulla, ma sta storia è un bel po simpatica...


message 7: by Bruna (new)

Bruna (brunacd) | 3452 comments Che poi è venuto persino a Lecce a presentare il suo libro.

Stranissimo, Lecce non è nemmeno capoluogo di regione ed è un bel po' fuori mano per un autore di New York. Mi sembra un caso speculare a quello di certi cantanti nostrani, che in patria hanno un seguito relativo, mentre in Sud America o in altri luoghi remoti impazzano.


message 8: by Marco (last edited May 04, 2015 06:58AM) (new)

Marco (marcourss) Però la cosa strana è che lui è famoso pure lì. Voglio dire, anche lì in america è pieno di libri mediocri o poco famosi, praticamente chiunque riesce a pubblicare in qualche modo, mi chiedo come sia possibile che un autore abbastanza famoso e commerciale come lui non riesca neanche lontanamente a pubblicare in patria e sia costretto ad attraversare sette fusi orari per giungere qui in Italia, e per giunta dove, Piemonte? Lombardia? Puglia! E nemmeno Bari, appunto, ma Lecce, che è praticamente la provincia più a sud. E mi dispiace dirlo visto che sono di Lecce io stesso, ma è stranissimo che un autore di così lontano si spinga tanto. Generalmente scelgono città come Milano, Torino, al massimo Roma


message 9: by Moloch (new)

Moloch | 7400 comments Mod
Questo però mi sembra meno sorprendente di quanto pensi: si è visto (v. articolo sopra) che il suo bacino di lettori più forte è l'Italia, dove vende a palate, e allora lo credo che non "disdegni" di fare promozione qui, anche in posti diversi dai soliti centri


message 10: by Marco (last edited May 04, 2015 07:06AM) (new)

Marco (marcourss) Sì ma è strano che tra tutto il mondo sia riuscito a pubblicare solo qui. Se non erro, nemmeno in Francia e Spagna si ha traccia di questo libro, eppure risulta essere un autore apprezzato anche lì.


message 11: by Bruna (new)

Bruna (brunacd) | 3452 comments Magari aveva qualche altra ragione per andare a Lecce e ha preso come si suol dire due piccioni con una fava. Che tra tutto il mondo pubblichi solo in Italia invece mi sembra davvero degno di nota: evidentemente l'editore italiano ci crede molto.


message 12: by Giuseppe (new)

Giuseppe Saracino | 396 comments Più ne parliamo e più la situazione diventa meno chiara...

Ok il lancio italiano, ma poi niente più mi sembra molto strano


message 13: by Bruna (new)

Bruna (brunacd) | 3452 comments In effetti, vengono in mente trame romanzesche! Sarà perché ho appena finito 2666, incentrato sull'immaginario enigmatico scrittore Benno von Arcimboldi, ma mi sto già figurando svariati scenari, uno più improbabile dell'altro, per giustificare questo singolare concorso di circostanze.


message 14: by Manu (new)

Manu | 365 comments Mesi fa ho letto anch'io "Dannati", su kindle. Mi incuriosiva come si fosse rapportato a Dante. Non si è rapportato.


message 15: by Laura (new)

Laura Jelenkovich (laurajelenkovich) | 141 comments Chissà, forse il suo vero nome è Gennaro Cuperose, italianissimo e, nel caso, figlio di un'ottima operazione di marketing. Comunque adesso dannati ed il tempo della verità si possono prendere con Kindle unlimited. È strano per autori così monetizzabili


message 16: by Giuseppe (new)

Giuseppe Saracino | 396 comments Preparatevi in Italia sta per uscire

La porta delle tenebre
Dannati


back to top