Reading Challenges discussion

59 views
Gioco della Catena - New Ed. > Catena #9 - iscrizioni e commenti

Comments Showing 1-50 of 123 (123 new)    post a comment »
« previous 1 3

message 1: by Anna [Floanne] (last edited Oct 01, 2020 02:10AM) (new)

Anna [Floanne] (floanne) | 4445 comments Mod
Eccoci qui, al ritorno dalle ferie. Si riprende il vecchio metodo.
Invito sempre a controllare il Regolamento qui
https://www.goodreads.com/topic/show/... prima di proporre un nuovo aggancio e aspettare conferma in caso di dubbi.

Buon divertimento!

Classifica parziale

- Abc 10
- Alberto 2
- Alice 8
- Anastasia 6
- Antonella 8
- Floanne 2
- MonicaEmme 10
- Nadia 12
- Pierre 4
- Rowizyx 6
- Teresa 10


message 2: by Anna [Floanne] (last edited Oct 01, 2020 02:10AM) (new)

Anna [Floanne] (floanne) | 4445 comments Mod
Catena di Settembre

1. MonicaEmme Lolita di Vladimir Nabokov
2. Nadia Piccole donne di Louisa May Alcott (classici)
3. Abc. La ragazza dell'altra riva di Mitsuyo Kakuta (analogia donne/ragazza)
4. Pierre Io sono un gatto di Natsume Sōseki (letteratura giapponese)
5. Antonella The Black Museum: The Ghost and the Lady, Book 2 (autori Giappone)
6. Anastasia I Melrose. Edizione integrale di Edward St. Aubyn (2015)
7. Teresa Poirot a Styles Court di Agatha Christie (autori Uk)
8. Alice Il diavolo veste Prada di Lauren Weisberger (analogia cognomi)
9. Rowizyx Un mondo ignorato. Gli irlandesi dell'ultima generazione di Catherine Dunne (2003)
10. Alberto Oliver Twist di Charles Dickens (iniziali CD)
11. Floanne In Patagonia di Bruce Chatwin (autori Uk)

➖➖➖ fine 1 fase ➖➖➖

✔️12. MonicaEmme La ricamatrice di Winchester di Tracy Chevalier (analogia luoghi geografici)
✔️13. Antonella La misura del tempo di Gianrico Carofiglio (2019)
✔️14. Teresa Il telefono senza fili di Marco Malvaldi (crime)
✔️15. Abc Giorni senza fame di Delphine de Vigan (parola senza)
✔️16. Alice Da una storia vera di Delphine de Vigan (stessa autrice)
✔️17. Pierre Sorvegliare e punire: Nascita della prigione di Michel Foucault (autori Francia)
✔️18. Nadia Lettere d'amore di Mara Fontana (iniziali MF)
✔️19. MonicaEmme Groppi d'amore nella scuraglia di Tiziano Scarpa (parola amore)
✔️20. Antonella Dylan Dog n. 60: Frankenstein! di Tiziano Sclavi (iniziali TS)
✔️21. Teresa San Isidro Futból di Pino Cacucci (1991)
✔️22. Antonella Un giorno questo dolore ti sarà utile di Peter Cameron (iniziali PC)
✔️23. Abc Il dolce domani di Banana Yoshimoto (analogia giorno/domani - tempo)
✔️24. Anastasia Lo zen e la cerimonia del tè di Kakuzō Okakura (autori Giappone)
✔️25. Nadia Le regole del tè e degli amori imperfetti di Mara Roberti (parola te)
✔️26. Anastasia Gilead di Marilynne Robinson (iniziali ME)
✔️27. MonicaEmme La Città Bianca e il diavolo di Erik Larson (analogia luoghi)
✔️28. Teresa Giro di vite di Henry James (autori N.Y.)
✔️29. Nadia I delitti della rue Morgue di Edgar Allan Poe (genere horror classici)
✔️30. Alice La campana di vetro di Sylvia Plath (nazionalità autori)
✔️31. Rowizyx Morti di carta di Alicia Giménez Bartlett (analogia materiali)
✔️32. Teresa Nido Vacio di Alicia Giménez Bartlett (autrice)
✔️33. Abc Erased, Volume 1 di Kei Sanbe (genere mystery)
✔️34. MonicaEmme Anna dai capelli rossi, Vol. 3 di Yumiko Igarashi (Giappone)
✔️35. Nadia La libraia dai capelli rossi di Suzanne Kearns (parola rossi)
✔️36. Abc Gli uomini con il triangolo rosa di Heinz Heger (colore)
❌37. Anastasia La via dello zen di Alan W. Watts (genere non fiction )
✔️38. Nadia Compagni di viaggio di Annie Burrows (autori Inghilterra)
✔️39. Rowizyx La terra, il cielo, i corvi di Teresa Radice (storico)
✔️40. Alice Il cielo cade di Lorenza Mazzetti (cielo)


message 3: by MonicaEmme (new)

MonicaEmme | 1644 comments Buongiorno e bentornata!
Apro la catena con Lolita


message 4: by Nadia (last edited Sep 01, 2020 07:12AM) (new)

Nadia | 286 comments Mi aggancio con Piccole donne di L.M. Alcott, stesso genere classico se va bene


message 5: by Abc (new)

Abc | 297 comments Posso agganciarmi con La ragazza dell'altra riva per analogia donne/ragazza?


message 6: by Anna [Floanne] (new)

Anna [Floanne] (floanne) | 4445 comments Mod
Ok fino a qui


message 7: by Pierre (new)

Pierre Menard | 305 comments L'analogia "Lolita-Piccole Donne" è mooolto acuta...

Nuovo aggancio

Io sono un gatto di Natsume Sōseki, stesso genere: Japanese Literature


Antonella Imperiali | 369 comments Posso agganciarmi a Pierre con un altro autore (no letteratura) giapponese?
Nel caso sceglierei Kazuhiro Fujita: The Black Museum - The ghost & The lady 2. Link al libro:

https://www.goodreads.com/book/show/3...


message 9: by Anastasia (new)

Anastasia (universe_beats) | 870 comments Se tutto fila, mi aggancio con I Melrose. Edizione integrale di Edward St. Aubyn. Stesso anno di pubblicazione: 2015.


message 10: by Teresa (new)

Teresa | 622 comments Mi aggancerei con Poirot a Styles Court di Agatha Christie, autori nati in Inghilterra


message 11: by Anna [Floanne] (new)

Anna [Floanne] (floanne) | 4445 comments Mod
Ok


message 12: by Alice (new)

Alice | 243 comments Io allora mi aggancio con Il diavolo veste Prada analogia cognomi


message 14: by Alberto (new)

Alberto (mezzolitro) | 155 comments Stesse iniziali autore.
Oliver Twist di Charles Dickens


message 15: by Anna [Floanne] (new)

Anna [Floanne] (floanne) | 4445 comments Mod
Ma allora non volete farmi partecipare questo mese! Stavo aggiornando e avevo pronto il titolo :(


message 16: by Anna [Floanne] (new)

Anna [Floanne] (floanne) | 4445 comments Mod
Ecco! Trovato!
Bruce Chatwin In Patagonia (autori inglesi).


message 17: by Patty_pat (new)

Patty_pat | 119 comments Anna [Floanne] wrote: "Ma allora non volete farmi partecipare questo mese! Stavo aggiornando e avevo pronto il titolo :("

Io non riesco a partecipare da mesi...
Come trovo un titolo, un altro si aggancia...


message 18: by Anna [Floanne] (new)

Anna [Floanne] (floanne) | 4445 comments Mod
Mi dispiace Patty_pat. Ti capisco! Io avrei avuto dieci agganci ma alla fine ho dovuto ripiegare su questo perché con il mio tempismo non ne beccavo uno! Magari si aggiunge ancora qualcuno... Se trovi qualcosa, sei sempre la benvenuta!


message 19: by Patty_pat (new)

Patty_pat | 119 comments Sono sempre in agguato!!!


message 20: by Teresa (last edited Sep 03, 2020 09:20AM) (new)

Teresa | 622 comments Finito il libro n. 7
Poirot a Styles Court di Agatha Christie

Nel “caso Styles” circola troppa stricnina. E proprio questo particolare porterà l’esuberante Hercule Poirot sulla strada giusta per risolvere il mistero.
I fatti ci vengono narrati dall’aspirante investigatore Hastings. Sempre almeno un passo indietro a Poirot, permette al lettore di seguire la vicenda senza difficoltà ed è a mio parere uno dei personaggi più riusciti del romanzo. Con le sue umane debolezze rende la storia avvincente non solo dal punto di vista dell’indagine, ma divertente da leggere. Aggiunge leggerezza e freschezza ad una trama interessante, ricca di indizi non sempre fondamentali, specchietti per le allodole.
Tra salotti e tazzine, ho trovato notevoli anche le poche pagine dedicate al processo, dove emerge il ruolo del famoso avvocato difensore, che non cerca la verità ed è invece concentrato a creare confusione, in modo che la giuria non possa stabilire chi sia il colpevole.
Bella quest’edizione con l’introduzione di John Curran che rivela dettagli curiosi sull’origine e le vicissitudini del romanzo, contiene piantine e disegni, riporta la prima versione del capitolo 12 (poi cambiata su richiesta dell’editore) ed un articolo dell’autrice su “veleni e detective stories”.


message 21: by Nadia (new)

Nadia | 286 comments Libro n. 2

Finito Piccole donne di Louisa May Alcott.

E' il classico dei classici che ogni bambina dovrebbe leggere, anche più volte nell'arco della sua vita.
Io ho perso il conto di quante volte l'ho letto, ma nonostante ciò riesce ancora a commuovermi. Sempre.
E' la mia coperta di Linus, infatti lo rileggo sempre molto volentieri dopo una lunga serie di libri brutti.
Belli anche i film, soprattutto la versione con Susan Sarandon e Wynona Ryder.
5 stelle


Antonella Imperiali | 369 comments Libro n. 5
The Black Museum. G&L 2

di Kazuhiro Fujita

Ma quanto mi è piaciuto questo manga???
4 stelle e sto!

Qui il mio commento:

https://www.goodreads.com/review/show...


message 23: by MonicaEmme (last edited Sep 10, 2020 02:08AM) (new)

MonicaEmme | 1644 comments Commento libro 1 Lolita
Rilettura dopo quattro anni. La prima volta ne ero uscita rabbiosa dallo schifo del maniaco, questa stremata dalla pedanteria del linguaggio e dalla presunzione.
Sono davvero troppi i particolari (che ha elaborato in venticinque anni di tentativi) che potevano essere evitati e, nonostante Nabokov usi ironia e sappia essere conciso, come nelle ultime sessanta pagine ad esempio, resta snervante.


message 24: by Alice (last edited Sep 10, 2020 12:47AM) (new)

Alice | 243 comments Commento libro 8 Il diavolo veste Prada

Ho terminato la lettura di questo romanzo leggero e spensierato sul mondo della moda negli Stati Uniti.
Andrea ha 23 anni, una laurea e sogna di essere una firma autorevole del giornalismo americano.
Verrà, però, assunta quale assistente junior di Miranda Priestley, direttrice della nota rivista di moda Runway e la sua vita verrà sconvolta compromettendo la sua salute psicofisica e la sua vita sociale.
Divertente, ma nulla più


message 25: by MonicaEmme (last edited Sep 10, 2020 03:11PM) (new)

MonicaEmme | 1644 comments Posso agganciarmi con La ricamatrice di Winchester per analogia? Patagonia e Winchester sono due riferimenti geografici.


Antonella Imperiali | 369 comments Se va bene il titolo di Monica mi aggancerei a lei con “La misura del tempo” di Gianrico Carofiglio.
Stesso anno di pubblicazione: 2019.
Link al libro:
https://www.goodreads.com/book/show/4...


message 27: by Teresa (new)

Teresa | 622 comments Mi aggancerei con Il telefono senza fili, stesso genere Crime


message 28: by Abc (new)

Abc | 297 comments Libro n.3
La ragazza dell'altra riva
Un romanzo che non mi lascia niente e che ha un finale che mi ha lasciata assolutamente insoddisfatta. Mi è sembrato che la storia non facesse altro che arrotolarsi su se stessa senza svilupparsi mai.


message 29: by Anna [Floanne] (new)

Anna [Floanne] (floanne) | 4445 comments Mod
Ok tutti. Non riesco ad aggiornare prima di sera però


message 30: by Abc (new)

Abc | 297 comments Posso agganciarmi con Giorni senza fame per stessa parola nel titolo (senza)? Oppure "senza" è una parola non valida?


message 31: by Alice (new)

Alice | 243 comments Se va bene il titolo scelto da Abc io mi aggancio con Da una storia vera stessa autrice


message 32: by Pierre (new)

Pierre Menard | 305 comments Commento Libro nr 4: Io sono un gatto di Natsume Sōseki

Un giovane gatto dal pelo giallo e grigio racconta la sua storia, dai primi istanti di cui ha memoria. Separato presto dalla famiglia d'origine si ritrova nel giardino di un giovane professore di inglese e qui prende dimora. La qualità maggiore del gatto, a cui non viene dato un nome, è la capacità di osservazione, unita a uno spirito profondamente contemplativo e riflessivo. Il nostro narratore è un gatto filosofo che ama ascoltare le discussioni dei personaggi umani e trarne deduttivamente e induttivamente lezioni di antropologia, storia, psicologia etc.

Gli esseri umani con cui ha a che fare sono un campionario di tipi interessanti, che vanno dal bislacco al folle vero e proprio. Il padrone di casa, Kushami, è incredibilmente ottuso e capisce costantemente fischi per fiaschi, inoltre è un pessimo esempio per i suoi studenti. L'amico esteta Meitei è un contafrottole e imbroglione, che si fa beffe di tutti e tutto, incluso se stesso. Lo studente Kangetsu, laureato in fisica, oscilla fra il pragmatismo e la ricerca pura (per dimostrare una sua tesi scientifica, deve limare una biglia di vetro senza danneggiarla, cosa che mi ricorda il suicidio di Jan Potocki). La moglie di Kushami è una casalinga ingenua che litiga in continuazione col marito senza mai capirlo. I Kaneda, vicini di casa, sono una coppia di nuovi ricchi arrivisti e prepotenti etc. Il romanzo è quasi privo di azione, si svolge a casa Kushami e vicinanze (tranne una buffa spedizione felina ai bagni pubblici) ed è costituito da una successione di interminabili dialoghi fra i personaggi, soprattutto gli uomini, tutti tendenti all'aneddotica. Si tratta di una satira di sapore sterniano, a volte benevola, a volte tagliente, ma mai cinica, della società giapponese della tarda era Meiji: lo scontro tra l'apertura alla cultura occidentale e la conservazione delle antiche tradizioni fa da sfondo all'analisi impietosa che il gatto fa dell'essere umano - sempre più votato al solipsismo, all'incomunicabilità, alla cura sterile del sé - un essere che riesce solo a crearsi "inutili ragioni di sofferenza".

Per quanto il gatto sia molto antropomorfizzato (sa leggere libri e giornali in giapponese e forse anche inglese, conosce la letteratura giapponese e anche quella straniera, l'attualità e la storia, gli usi e i costumi etc.), Soseki ne descrive con molta verosimiglianza la natura gattesca, come la capacità di sgattaiolare nei passaggi più angusti, la scarsa destrezza nel lottare contro i topi o i corvi, il piacere di accoccolarsi per ascoltare gli umani, e quel particolare sussiego che hanno molti gatti, convinti (a buon ragione) di essere animali molto più nobili dell'essere umano! Soseki (che mette molto autobiografismo in quest'opera) non esista a dotarlo di telepatia verso il suo padrone, ma anche questo è un tratto che non si fa fatica a prendere seriamente... basta guardare un gatto negli occhi: a volte ha uno sguardo che ti fa davvero pensare che stia leggendo i tuoi pensieri!


message 33: by Anna [Floanne] (new)

Anna [Floanne] (floanne) | 4445 comments Mod
Tutti i titoli vanno bene. Aggiorno domani perché sono in montagna con pessima connessione. Buona serata


message 34: by Pierre (new)

Pierre Menard | 305 comments Nuovo Aggancio

Se il libro scelto da Alice è accettato, allora io seguirei con Sorvegliare e punire: Nascita della prigione di Michel Foucault, stesso luogo di nascita degli autori (Francia).


message 35: by Pierre (new)

Pierre Menard | 305 comments In questa rara immagine è possibile vedere un gruppo di persone che partecipano al gioco della catena. Floanne è la quarta da sinistra:




message 36: by Anna [Floanne] (new)

Anna [Floanne] (floanne) | 4445 comments Mod
:D grazie Pierre! Sono proprio io! XD
Visto il gentil omaggio, approvo al volo il tuo libro e torno ai miei “impegni” vacanzieri.


message 37: by Patty_pat (new)

Patty_pat | 119 comments io sono quello (a) dietro che ramazza in attesa di riuscire ad agganciarsi...


message 38: by Teresa (new)

Teresa | 622 comments Libro n. ... 14?
Il telefono senza fili di Marco Malvaldi

Mi trovo a condividere tanti pareri letti qui su GR, questo giallo mi è sembrato meno riuscito dei precedenti. I vecchietti del BarLume sono meno brillanti del solito e il personaggio della commissaria non mi convince molto. Ad ogni modo anche questa lettura è riuscita a strapparmi un paio di risate, l’aspetto comico resta il segno distintivo della serie.


message 39: by Teresa (last edited Sep 14, 2020 05:59AM) (new)

Teresa | 622 comments Provo ad agganciarmi a Pierre con Casa Howard di E. M. Forster per analogia prigione/casa come luogo in cui si vive, volenti o nolenti.


message 40: by Anna [Floanne] (new)

Anna [Floanne] (floanne) | 4445 comments Mod
No Teresa, mi dispiace ma la vedo molto tirata. Comunque ora aggiorno tutto. Scusate ma oggi primo giorno di scuola con tre figli in scuole diverse e/o ad orari diversi! Se Pierre trova una foto di una tassista, sono io! -_-


message 41: by Teresa (new)

Teresa | 622 comments Ci ho provato! ;) Troverò altro


message 42: by Nadia (new)

Nadia | 286 comments Mi aggancio al libro di Pierre con Lettere d'Amore di Mara Fontana, stesse iniziali, M.F.


message 43: by MonicaEmme (new)

MonicaEmme | 1644 comments Commento libro 12 La ricamatrice di Winchester
Ecco! Lo sapevo. Adesso voglio provare a ricamare! Il fatto è che leggere di Violet che cerca di fare suoi i punti croce e riso e che impara le basi di ago e filo, come mezzo punto e gobelin, mi ha messo una sana curiosità.
Tra un tutorial e l’altro ho letto velocemente la vita di questa non giovanissima ragazza estremamente moderna per il suo tempo. Provata dalla morte del fratello, del fidanzato e del padre (un po’ si esagera ma perdoniamo facilmente la forzatura) se ne va a vivere da sola anche perché mortificata da una madre antipatica. In breve conosce un botto di gente e trova l’uomo della sua vita.
Gestisce dignitosamente il suo lavoro d’ufficio, impara il ricamo, apprezza l’arte e la musica, intraprende un viaggio da sola e si fissa gli obiettivi con una determinazione insospettabile!
Le atmosfere sono eccezionali e il linguaggio spigliato.
Godibilissimo.


message 44: by MonicaEmme (new)

MonicaEmme | 1644 comments Richiedo l’ aggancio a Nadia con Groppi d'amore nella scuraglia per stessa identica parola nel titolo: amore.


message 45: by Anna [Floanne] (new)

Anna [Floanne] (floanne) | 4445 comments Mod
Ok a entrambi gli agganci


Antonella Imperiali | 369 comments Libro n. 13 - La misura del tempo di Gianrico Carofiglio.

Gran bel libro. Trama tra passato e presente ben costruita e con un grande senso d’attesa.

Lascio qui il mio commento:
https://www.goodreads.com/review/show...


Antonella Imperiali | 369 comments Provo l’aggancio con le iniziali TS.
Tiziano Sclavi: Dylan Dog n. 60 - Frankenstein!
Link al volume:
https://www.goodreads.com/book/show/1...


message 48: by Teresa (new)

Teresa | 622 comments Mi aggancio con San Isidro Futból di Pino Cacucci, stesso anno di pubblicazione


message 49: by Abc (new)

Abc | 297 comments Libro n.15
Giorni senza fame
Questo libro è riuscito a farmi entrare nella testa di un'anoressica, a farmi capire cosa prova e quanto sia dura la lotta contro questa malattia. Mi sono resa conto di quanto sia distorta l'immagine che può avere un'anoressica di se stessa. La percezione del suo corpo è completamente differente da ciò che è in realtà. Laddove lei vede grasso in eccesso non ci sono che ossa sporgenti e una magrezza che fa paura.
E poi c'è fortissima la mania del controllo, la volontà malata di lottare contro la fame per affermare se stessi, per sentirsi forti.
Ancora una volta la de Vigan dimostra un grande coraggio nel parlarci di una sua tragica esperienza, anche se lo fa in terza persona. Tutto il romanzo è una sorta di flusso di coscienza che ricostruisce tre mesi di degenza necessari a Laure per passare da 34 a quasi 50 kg e, soprattutto, per riprendere ad amarsi.


message 50: by Rowizyx (new)

Rowizyx | 3198 comments MonicaEmme wrote: "Commento libro 12 La ricamatrice di Winchester
Ecco! Lo sapevo. Adesso voglio provare a ricamare! Il fatto è che leggere di Violet che cerca di fare suoi i punti croce e riso e che ..."


Vieni vieni, io ho ripreso il punto croce col lockdown... è effettivamente molto rilassante


« previous 1 3
back to top