La Setta dei Libri discussion

217 views
Gennaio > Fine Secondo Step - Zia Mame

Comments Showing 1-17 of 17 (17 new)    post a comment »
dateDown arrow    newest »

message 1: by Fibi (new)

Fibi | 38 comments Adoro il lessico di questo secondo step! Imbattermi in parole che non conosco e devo cercare, mi ringalluzzisce sempre! Ormai succede raramente di trovare una terminologia così varia e ricercata! Mi piace! Non so se sia merito di autore, traduttore o entrambi, ma mi ha spinta a finire in un attimo questa seconda parte!
Sono sinceramente dispiaciuta per la morte di Beau, era davvero amore con la nostra zia Mame, mentre ho goduto come un riccio allo sputtanamento di Sally Cato! Odiosa vipera! Scusate i francesismi. Il capitolo della Georgia è stato fenomenale!
Mi manca un po’ il personaggio di Norah! Possibile che Patrick se ne sia staccato così facilmente dopo un’infanzia passata in simbiosi?
Infine così come ho amato zia Mame finora l’ho odiata nel sesto capitolo! Si dimostra davvero troppo prepotente con Patrick che perde la possibilità di prendere il suo diploma dopo tanti sacrifici! Si comporta da viziata e le sue azioni fatte senza pensare questa volta mi hanno molto contrariata, sebbene siano per aiutare Agnes. Rifiuta, (come fa anche nell’episodio di Sally Cato) senza ragionare, il parere di Patrick, che, come sempre, ci vede benissimo!
Vedremo come si comporterà nei prossimi capitoli!


message 2: by Mara (new)

Mara Gorini | 16 comments Ciao a tutti: adepti e gransacerdoti!
Come già detto nelle storie anche questo secondo step mi ha divertita molto: il capitolo nel buon vecchio Sud è un capolavoro (“la mia piccola valchiria yankee” cit.).
Nonostante l’ironia che continua per tutta la lettura, ho, però, da fare un appunto all’atteggiamento di Zia Mame. Come previsto il suo carattere si sta manifestando sempre di più, ma devo dire che questo suo lato prevaricatore su Patrick mi è piaciuto poco: si è fatta abbindolare da persone che palesemente la vogliono sfruttare (solo perchè lei vuole bene a loro, o crede di volergliene) ed è finita col fregarsene (e prendersela) dell’unica persona che le vuole veramente bene: suo nipote.

Ho apprezzato lo sviluppo di Patrick il quale veramente è disposto ad aiutare sua Zia nonostante gli possa costare molto. Sinceramente ci sono rimasta male per lui (entrambe le volte) quando la zia per chiudere la conversazione, che evidentemente non sa sostenere, replica con un “ma che ne vuoi sapere tu!”. Mi ha fatto riflettere perché spesso gli adulti pensano che i bambini e gli adolescenti non riescano a capire ciò che gli si presenta davanti, ma non è così.


message 3: by Sara (new)

Sara B (saracinesca) | 5 comments Mi dispiace ma non riesco a fare a meno di pensare che una persona come Mame, nella vita reale, mi farebbe venire voglia di strozzarla dopo pochi minuti. A parer mio rappresenta l’emblema della donna bianca e ricca: come dire, non sa fare assolutamente nulla eppure ogni giorno vuole improvvisarsi massima esperta in settori diversi; ovviamente poi le cose vanno male, ma, per carità, casca sempre in piedi, o grazie ai soldi o grazie alla fortuna. Perdonatemi, è più forte di me, non riesco ad andare oltre questo fatto.
Ci sono stati momenti in cui ho comunque fatto il tifo per lei, come nel quarto capitolo contro le cattiverie di Sally Cato, ma più si va avanti più fatico a sopportare questa donna svampita che non si rende minimamente conto di come va il mondo. Nel sesto capitolo sono andata vicino a gettare via il libro dalla finestra, speravo quasi che Patrick abbandonasse sia lei che Agnes al loro destino.
Di contro sto apprezzando molto la crescita di Patrick che reagisce e cerca di far ragionare la zia. È interessante come piano piano l’idea che ha di lei muta, si trasforma. Sicuramente cambierà mille altre volte da giovinezza ad età adulta, almeno su questo sono molto curiosa di sapere come andranno le cose!


message 4: by Stefania (new)

Stefania (stefyofscots) | 20 comments Buonasera a tutti!
Per fortuna c'è l'utente sopra che come me non ha tutta questa simpatia per zia Mame, qui l'adorano tutti e mi sentivo tanto pecora nera della setta 😂
In questo step in particolare l'ho trovata davvero irritante e, confermando quanto detto nel primo discussion topic, si mette nei guai senza considerare le conseguenze, pretendendo poi una facile riuscita perché "tutto il mondo è a sua disposizione". Ad esempio, quando lei si occupa di Agnes, non sembra minimante interessata al fatto che coinvolgendo il nipote questi possa anche essere espulso dalla scuola, l'importante è che corra subito da lei. Sicuramente è una donna che cerca di far fronte alle sue fragilità, ma questo suo modo di fare non mi piace proprio, tanto più che lo stesso Patrick si esaspera delle volte. E, a proposito del nostro narratore, vediamo che il suo punto di vista cambia crescendo (ovviamente), iniziando a rivelare il suo modo di pensare e di vivere il mondo, che si discosta dall' "educazione" di zia Mame.
In generale comunque il libro è carino, ma credo proprio che l'unica cosa che non mi faccia dare un voto pieno sia proprio la protagonista


message 5: by Mariad (new)

Mariad | 11 comments nel secondo step ho trovato in zia Mame una fragilità che nasconde. secondo me è come se porta una maschera il suo passare da svampita e come se cerca di essere simpatica per tenersi qualcuno vicino a lei


message 6: by Lisa (new)

Lisa | 6 comments ottimo secondo step! provo un amore/odio verso zia Mame e sono felice il personaggio di Patrick si stia dischiudendo così bene! fino ad ora la storia coinvolge ed è decisamente tutto fuorché banale


message 7: by Lucrezia (new)

Lucrezia Torre | 6 comments Scusatemi ma io non la sopporto proprio. Piena di sé, ingrata ed egoista. Anche quando fa qualcosa per gli altri in realtà la sta facendo per sé stessa.
Se qualcuno la contraddice esce di testa e lo insulta fino a mortificarlo.
Inizio a pensare che anche Patrick per lei sia solo l’ennesimo contentino per sentirsi migliore.
Solo quando è stata sposata mi è sembrata realmente innamorata e realmente pronta a rendere felice qualcun altro.
Non so....


message 8: by Maria (new)

Maria | 23 comments Finalmente ho trovato qualcuno che non la sopporta XD
Per quanto mi riguarda ha il quoziente intellettivo di un chihuahua, l unica differenza è che il chihuahua ringhia incarognito e lei no. Stessa supponenza e stesso superego.
Non la reggo.


message 9: by Carmen (new)

Carmen Ursino (chemmi) | 37 comments Ciao a tutti!

Il libro mi sta piacendo davvero tanto così come continua a piacermi il personaggio di zia Mame. Mi trovo d’accordo con la maggior parte di voi nel trovarla irritante in certe situazioni ma è il personaggio come è costruito che per adesso mi piace molto.

Mi trovo in linea con voi anche per quanto riguarda la crescita di Patrick che devo dire è l’aspetto del libro che sto amando di più. Cresce lui e cresce il suo carattere così come la sua presenza nei discorsi e nel confronto con zia Mame.

A parte questo, ho riso troppo nel capitolo ambientato a casa di Beau e tutte le gag con la suocera mi hanno fatto venire gli addominali che non credevo di avere dal ridere!


message 10: by Laura (new)

Laura | 7 comments Ok, per fortuna non sono la sola a non sopportarla.
Niente da fare, ci ho provato nel primo step, ma nel secondo proprio non la tollero. Sembra veramente vivere in un mondo tutto suo, senza curarsi minimamente di come le sue azioni e decisioni possano avere delle ripercussioni negative sulle persone a cui dice di volere bene.

Ammetto di fare fatica ad andare avanti nella lettura perché mi sembrano davvero delle situazioni troppo caricaturali.

Sto sperando in una svolta epica, del tipo: "Zia Mame non esiste veramente, é frutto della mia fantasia. Cordiali saluti. Patrick Dennis".


message 11: by Marina (new)

Marina Mastroberti | 4 comments Talmente concentrata nella lettura , che non ho fatto caso che il protagonista Patrick(oltre all esuberante Zia Mame) è L autore del libro🤦🏻‍♀️
A parte questo..per ora è il libro è il migliore della setta fino ad ora!
Vorrei tanto trovarmi nei panni sia di zia mame!personaggio esilarante..impossibile non amarla!


message 12: by Nadia (new)

Nadia De Martino | 12 comments La lettura di questo secondo step è stata a tratti esilarante, specie quando si trovano al Sud per conoscere la famiglia del marito. Anche se credo che a volte il personaggio di zia Mame sia infantile ed ogni volta che Patrick glielo fa notare lei si arrabbia (Patrick infatti tenta di metterla in guardia sia da Sally Cato, ex fidanzata del marito, sia quando cerca di fargli aprire gli occhi dopo che si sta facendo inebriare da Brian O'Bannion) .
Mi sta piacendo sia il personggio di zia Mame che quello di Patrick entrambi in maniera differente sanno far ridere e riflettere.
Non vedo l'ora di iniziare il terzo step :)


message 13: by Andreea (new)

Andreea | 6 comments Adoro il fatto che in ogni capitolo Mame si trovi alle prese con qualcosa di diverso, che può sembrare anche totalmente random (tipo quando decide di scrivere un libro sulla sua vita), trovo che sia proprio questo a non appiattire la storia. Il personaggio di zia Mame non lo definirei proprio "piatto" ma qualcosa giù di lì, a mio parere è abbastanza prevedibile sotto certi punti di vista, nel senso che essendo stata inquadrata come la zia svampita e testarda fin da subito, certi suoi atteggiamenti e certe scelte che fa non mi sorprendono più.
Adoro invece la crescita di Patrick, che già da ora sta maturando visibilmente, non vedo l'ora di vedere come si evolverà il suo personaggio andando avanti.
Tutto sommato il libro mi sta piacendo e si legge facilmente, spero che in futuro esca di nuovo fuori un po' della fragilità di Mame che avevamo avuto modo di vedere nel primo step.


message 14: by Laura (new)

Laura | 1 comments Mame è unica, controcorrente e eccentrica. Questo si nota nel suo modo di vestire, comportarsi e nelle scelte che fa a volte esilaranti come la pazza corsa a cavallo e a volte assurde come la gestione della gravidanza di Agnes. Concordo che si ama e a momenti è insopportabile ma è inimitabile e soprattutto rialza sempre la testa qualsiasi cosa accada . In questo secondo step vedo crescere Patrick e penso che la sua maturità sarà cruciale nel proseguo del libro.


message 15: by Laura (new)

Laura Mastracci | 8 comments Dopo averla adorata nel primo step, nel secondo grazie al punto di vista più maturo di Patrick dico che è proprio immatura, gioca a fare l'eterna bambina e mette nei guai tutti. Concordo sul fatto che nella vita reale sarebbe finita male subito, ma non per questo la detesto come altri adepti. Credo sia il bello del personaggio, infantile e maturo, svampito ma intimamente coinvolto, che mi permette di superare il singolo episodio magari odioso per vedere zia Mame nell'insieme, come una donna dalle mille sfaccettature. Quello che voglio dire, un personaggio non deve essere per forza perfetto per essere interessante, anzi probabilmente è il contrario!
Per quanto riguarda Patrick, più cresce e più diventa interessante (e dà un punto di vista diverso, che ci permette di cogliere sempre più sfumature di Mame e del suo rapporto con lei).
In sintesi, continuo ad adorare il libro e a divertirmi come una pazza nel leggerlo.


message 16: by Elisa (new)

Elisa Romanini | 8 comments Avevo timore ad ammettere il mio odio per Zia Mame, la vedo he non sono l’unica 🤣 Ho finito il secondo step solo ora proprio perché mi sta talmente antipatica che non riesco a trovare la voglia di andare avanti. Onestamente trovo che sia una donna senza personalità, e questo un po’ mi fa provare pena per lei, ma per lo più provo proprio odio 🤣 Non sa obiettivamente fare nulla, si crede la migliore di tutti e agisce senza pensare, in pratica mia cugina di neanche due anni è più matura di lei.


message 17: by Fabiana (new)

Fabiana (fabianaitaly) | 18 comments Piuttosto in ritardo arrivo anche io. In questa parte del libro ho provato un po' d'amore e odio per il personaggio di Zia Mame, adoro la sua ingenuità infantile nel buttarsi nelle cose ma la trovo decisamente troppo sopra le righe. Il Patrick che è uscito invece mi è piaciuto tanto, credo ci regalerà belle soddisfazioni.


back to top