Goodreads Italia discussion

Il falò delle vanità
This topic is about Il falò delle vanità
188 views
Gruppi di Lettura > GdL Narrativa Novembre 2014 - Il falò delle vanità di Tom Wolfe - Commenti e discussione

Comments Showing 1-50 of 103 (103 new)    post a comment »
« previous 1 3

message 1: by Kua (last edited Nov 02, 2014 03:05AM) (new) - added it

Kua (kuaele) | 1877 comments Per partecipare ai Gruppi di Lettura non è necessario "iscriversi" da nessuna parte.
I nostri GdL sono un pò atipici: non ci sono scalette di lettura, nè step da rispettare, semplicemente si legge insieme lo stesso libro durante l'arco del mese, ognuno con il proprio ritmo (e con il tempo che ha a disposizione). Chi vuole commenta in corso di lettura, altri preferiscono farlo a lettura terminata, in entrambi i casi è richiesto l'uso del tasto spoiler nei commenti, in modo da schermare eventuali rivelazioni sulla trama. Inoltre i topics dedicati alle letture mensili rimangono "aperti", in modo che anche altri utenti (che magari si sono aggiunti al Gruppo in seguito) possano lasciare i loro commenti sulla lettura, anche a mesi di distanza dal termine del GdL.

Per novembre ci leggiamo Il falò delle vanità di Tom Wolfe, proposto da Roberta.
Buona lettura!


message 2: by Roberta (last edited Nov 05, 2014 04:08AM) (new) - rated it 4 stars

Roberta (driope) | 5935 comments Mod
Revival anni 80.

(view spoiler)


message 3: by Moloch (new)

Moloch | 6314 comments Mod
Partecipo, ma non inizio immediatamente: il tempo di finire un altro libro e di prenderlo in biblioteca


message 4: by Valevespa (new)

Valevespa | 38 comments Mi sa che passo, ho troppi libri che voglio leggere che sto accumulando. Ci rivediamo a dicembre con il vagabondo delle stelle!


EleonoraF (eleonora1679) | 154 comments Partecipo, ma mi unirò un po' più avanti.


Roberta (driope) | 5935 comments Mod
Io comincio: ho visto che sono 31 capitoli, l'obiettivo è di farne uno al giorno


message 7: by Moloch (new)

Moloch | 6314 comments Mod
Io, senza saperne niente, ho la convinzione che sia una specie di "Wall Street" con M. Douglas + "Il lupo di Wall Street " con Di Caprio... Chissà se è così:-)


Roberta (driope) | 5935 comments Mod
Non credo. Cioè, il protagonista è si uno yuppie di Wall street, ma più che il lavoro è lo status di newyorkese bene che viene messo in discussione. Stando alle sinossi abbiamo un bianco ricco che investe un nero povero e da lì si dipana il dramma


message 9: by Manu (new)

Manu | 365 comments Partecipo anch'io, spero di farcela, ho tanto da fare in questo periodo. Buona lettura a tutti.


Pierre Menard | 2327 comments Mod
Cerco di partecipare anch'io, appena riesco a mettere le mani su una copia. Purtroppo ho visto il film di De Palma (fra l'altro piuttosto scadente) e quindi conosco a grandi linee la trama...


Roberta (driope) | 5935 comments Mod
Mi ispirava anche perché è stato citato nel Dylan Dog n. 76: Maledizione nera, mischiandolo con L'occhio del male di Stephen King. E' uno degli episodi che mi è piaciuto di più e che ogni tanto rileggo ed è uno dei motivi per cui Il Falò delle Vanità si è infilato nella mia lista dei to read da quando andavo al liceo (unitamente a una professoressa che me lo aveva consigliato). Insomma, l'ho fatto aspettare fin troppo.


message 12: by Vero (new) - added it

Vero | 14 comments Partecipo anch'io!


message 13: by Moloch (new)

Moloch | 6314 comments Mod
Mi sono unita a voi prima del previsto: l'altro libro l'ho abbandonato. Appena cominciato ma promette bene!
Lo sto leggendo in italiano, traduzione di Ranieri Carano. Mi ero immaginata che la prosa di Wolfe fosse un po' complessa e affettata, e allora ho preferito l'italiano. Non vorrei aver commesso un errore: già a pagina 2 qualcuno dice "non ci fai su con le tue statistiche " ???? Ok, nel contesto il significato è chiaro, ma non l'ho mai sentita questa espressione in italiano. Probabile che fosse slang che si è cercato di rendere in qualche modo.


message 14: by Roberta (last edited Nov 04, 2014 11:29AM) (new) - rated it 4 stars

Roberta (driope) | 5935 comments Mod
Leggo in inglese: l'unica parte che non ho capito è la giornata in ufficio del nostro eroe e dei suoi colleghi, che si strillano frasi da venditori di Wall Street piene di termini e abbreviazioni particolari. Per il resto trovo invece che sia una buona prosa: le prime 60 pagine sono andate via come niente


message 15: by Moloch (new)

Moloch | 6314 comments Mod
Eeh, bisognerebbe leggere questo libro passeggiando per tutte le strade e i posti di NY citati nel romanzo... (sospiro)

In italiano il titolo suona così simile a La fiera delle vanità (nostro GdL di agosto 2013), che, anche se in effetti nell'originale il rimando non è così evidente ("Bonfire of the Vanities"/"Vanity Fair"), non posso fare a meno di chiedermi se Wolfe abbia voluto fare dei paralleli col libro di Thackeray. Sono veramente all'inizio (p. 60 circa, è stato appena introdotto il personaggio di Kramer), per cui è ancora troppo presto per dirlo, comunque finora, al pari dell'altro libro, mi sembra che i personaggi siano tutti piuttosto "sgradevoli" e meschini.


message 16: by Roberta (last edited Nov 05, 2014 01:09AM) (new) - rated it 4 stars

Roberta (driope) | 5935 comments Mod
Moloch wrote: "Eeh, bisognerebbe leggere questo libro passeggiando per tutte le strade e i posti di NY citati nel romanzo... (sospiro)

In italiano il titolo suona così simile a [book:La fiera delle vanità|969299..."


Sai che me lo sono chiesta sempre anche io? Infatti, quando per il GdL era uscita La fierà delle Vanità, sul subito avevo pensato al libro di Wolfe.

Io al momento sono in autostrada, (view spoiler). Eppure il Kindle segna solo 11%. Mi aspettavo un'introduzione più lunga, ma è anche possibile che stia correndo troppo dato che mi baso sulla sola sinossi


message 17: by Manu (new)

Manu | 365 comments Sono a un centinaio di pagine. Il problema è che se c'è qualcosa che io capisco meno della fisica quantistica è l'economia, di cui non so e capisco davvero nulla. Ho dovuto guardare nel vocabolario che cos'è un'obbligazione...


message 18: by Moloch (new)

Moloch | 6314 comments Mod
Richiesta "scema": Roberta, puoi nascondere la locandina del film sotto il tag spoiler? Sennò mi vedo le facce degli attori di continuo ogni volta che apro il topic e, volente o nolente, comincio ad associarle ai personaggi, e non mi va. Grazie!! :-P


Roberta (driope) | 5935 comments Mod
Moloch wrote: "Richiesta "scema": Roberta, puoi nascondere la locandina del film sotto il tag spoiler? Sennò mi vedo le facce degli attori di continuo ogni volta che apro il topic e, volente o nolente, comincio a..."

Ah ah, non avevo pensato. Tom Hanks sembra un dodicenne, in effetti non è credibile.


message 20: by Moloch (last edited Nov 05, 2014 12:50PM) (new)

Moloch | 6314 comments Mod
Curiosità: ho letto (proprio qui su Goodreads, in una recensione) che il soprannome con cui ama autodefinirsi Sherman, Padrone dell'Universo (in ingl. "Master of the Universe"), è stato scelto da Wolfe, naturalmente con intento satirico, perché è lo stesso di una famosa linea di giocattoli degli anni '80 (il mitico He-Man, chi se lo ricorda?) :-)

Mi piace questo tema della "bestializzazione", NY è una "giungla", dove diverse "specie" (il bianco wasp, i neri, gli ebrei, i latini, gli italiani, gli irlandesi) vivono insieme ma separati, e se oltrepassi alcuni "confini" entri in un "territorio" totalmente diverso, popolato da "branchi" di uomini totalmente diversi da te


Pierre Menard | 2327 comments Mod
A leggere Wikipedia, pare che Wolfe abbia come modelli, tra gli altri, Dickens e Thackeray, ergo il parallelo è corretto. Inoltre il titolo del libro è ispirato al rogo organizzato a Firenze nel febbraio 1497 da frate Girolamo Savonarola: vi vennero bruciate opere d'arte, suppellettili lussuose, libri, abiti, strumenti musicali, specchi e cosmetici, a simboleggiare la rinuncia dei fiorentini alle vanità terrene.

http://venividivici.us/it/i-vostri-ar...

Chissà cosa direbbe il Savonarola se vedesse l'attuale zona di Piazza della Repubblica a Firenze...


message 22: by Roberta (last edited Nov 05, 2014 11:16PM) (new) - rated it 4 stars

Roberta (driope) | 5935 comments Mod
Sono affascinata dai cartellini dei prezzi. La mercedes costa $48.000, Kramer lavora fa un lavoro nel pubblico da $36.000-$42.000 quando potrebbe andare nel privato e farne $136.000-$142.000... l'appartamento costa tot, l'abito tot-altro. Mi ricorda una parente per cui gli anni '80 hanno conciso con i fine-20 e inizio-30 anni. Anche lei ha questa idea, a mio parere distorta, che il prezzo indichi automaticamente la qualità della vita. Ovviamente è necessario che tale prezzo venga comunicato agli altri, perché l'invidia è parte integrante dell'esperienza "lusso".


message 23: by Moloch (new)

Moloch | 6314 comments Mod
Non l'ho letto, ma ho sentito dire che in un altro romanzo "simbolo" degli anni '80, American Psycho, il protagonista è (fra le altre cose!) ossessionato dalle marche e dalle griffe. Quindi effettivamente è una caratteristica del decennio che entrambi gli autori intendevano sottolineare


EleonoraF (eleonora1679) | 154 comments Moloch wrote: "Non l'ho letto, ma ho sentito dire che in un altro romanzo "simbolo" degli anni '80, American Psycho, il protagonista è (fra le altre cose!) ossessionato dalle marche e dalle griffe. Q..."

Spero però che questo libro non assomigli ad American Psycho, altrimenti mi passa la voglia di leggerlo!


message 25: by Moloch (new)

Moloch | 6314 comments Mod
Ti ripeto, non l'ho letto, so solo che quel libro è estremamente violento: se è questo che ti preoccupa, allora tranquilla, finora "Il falò delle vanità" non lo è affatto, preferisce l'ironia


Roberta (driope) | 5935 comments Mod
No, non ha nulla di Psycho


EleonoraF (eleonora1679) | 154 comments Moloch wrote: "Ti ripeto, non l'ho letto, so solo che quel libro è estremamente violento: se è questo che ti preoccupa, allora tranquilla, finora "Il falò delle vanità" non lo è affatto, preferisce l'ironia"

Roberta wrote: "No, non ha nulla di Psycho"

Meno male :)


Roberta (driope) | 5935 comments Mod
Guardate, pur avendolo proposta sono io la prima stupita della sua scorrevolezza. La dico tutta: speravo vincesse le votazioni così da auto-costringermi a leggere qualcosa che ho nei to-read da secoli, ma che ho sempre considerato un mattone. Invece è molto piacevole e ogni pagina mi fa venire voglia di andare avanti un altro po'.


message 29: by Moloch (new)

Moloch | 6314 comments Mod
Vero. E infatti anch'io sono stata smentita nelle mie previsioni: come dicevo sopra (post 13), mi immaginavo la prosa di Wolfe affettata e compiaciuta (non so perché, forse perché il personaggio è un po' un dandy): invece, è sicuramente una scrittura raffinata, ma si segue benissimo.


message 30: by Kua (new) - added it

Kua (kuaele) | 1877 comments Iniziato ieri e concordo: molto piacevole da leggere, comunque sono proprio all'inizio.


Roberta (driope) | 5935 comments Mod
Io ora sono con Kramer in un'aula di tribunale del Bronx. Mi continua a venire in mente Law & Order...


message 32: by Hobba (new) - added it

Hobba | 7 comments Ciao, mi unisco anche io alla lettura. Non conosco ne il romanzo ne il film..tutto nuovo quindi.


message 33: by Moloch (new)

Moloch | 6314 comments Mod
Sono (già) a p. 319 (il cap. da iniziare è intitolato "L'ultimo dei grandi fumatori"), e cioè Sherman ha da poco letto (view spoiler). Come si diceva sopra, si legge che è un piacere. Spero però che Wolfe non continui ad aggiungere nuovi personaggi, sennò forse diventano troppi. D'altra parte mi sembra che a questo punto ci abbia ormai introdotti in tutti gli scenari "necessari": Sherman, la sua famiglia e la banca dove lavora, la Procura del Bronx, la comunitò nera di Harlem, la stampa.

Quel che mi sta piacendo è che è tutto molto meno "netto" e "categorico" di quanto poteva sembrare dalla quarta di copertina (copro, ma proprio per scrupolo: è quel che dice la descrizione del libro): (view spoiler). Invece sono tante le sfumature e tanti i dubbi: (view spoiler)


message 34: by Moloch (new)

Moloch | 6314 comments Mod
E altre 100 pagine sono volate via. Mamma mia, il capitolo sul disastroso (view spoiler) di Sherman è fantastico! Ma in effetti è così, film e libri sono pieni di personaggi che (view spoiler), e invece io credo che farei proprio come S.


Pierre Menard | 2327 comments Mod
Iniziato ieri sera e letti i primi 4 capitoli. Decisamente non è il mio genere, sia come ambientazione, sia come stile (l'eccesso di punti esclamativi, parolacce e suoni onomatopeici è abbastanza disturbante).

Purtroppo, ed è un mio limite, non comprendo le dinamiche finanziarie (in particolare non capisco il concetto di obbligazione: come si fa a guadagnare soldi reali spostando soldi immaginari da un luogo immaginario all'altro?) e questo mi impedisce di appassionarmi alla vicenda, almeno in questa fase iniziale. Mi è successo lo stesso con Larsson, quando sproloquiava di società dotcom e assets finanziari.

Sul lato umano e sociale, siamo dalle parti di Carry Bradshaw e C., e anche in questo caso non riesco ad apprezzarlo.


Serpelloni Cristina | 25 comments Ho iniziato la settimana scorsa, sto procedendo a rilento, in questi giorni non ho molto tempo a disposizione. Quando l'ho ritirato in biblioteca, ho pensato che non sarei riuscita a leggerlo in un mese, pensavo fosse pesante: ho dovuto ricredermi. E' scorrevole, anche se i personaggi incontrati finora sono parecchi.


message 37: by Hobba (new) - added it

Hobba | 7 comments Per ora non vedo tutta questa negatività nei personaggi..siamo così peggiorati che nemmeno me ne accorgo?


Roberta (driope) | 5935 comments Mod
Non li vedo negativi, anzi: sia Sherman che Kramer mi sembrano tendenzialmente persone normali che però si atteggiano secondo la loro idea di personaggi di succeso.
Intanto sono arrivata al capitolo 10. Nessuno ha capito il lavoro di Sherman, neanche i famigliari. Quindi mi rassereno e vado avanti senza preoccuparmi troppo dei bond.


Elisabetta | 739 comments Io ho iniziato ieri.. Scorre che è un piacere!


message 40: by Moloch (last edited Nov 10, 2014 02:22AM) (new)

Moloch | 6314 comments Mod
Hobba wrote: "Per ora non vedo tutta questa negatività nei personaggi..siamo così peggiorati che nemmeno me ne accorgo?"

Anch'io, più che "negativi" o apertamente "malvagi", li definirei sgradevoli, egoisti, infantili. Sherman è un codardo che non si assume alcuna responsabilità e che pensa che un po' tutto gli sia dovuto; ad es. tradisce la moglie ma... non è colpa sua, è lei che è invecchiata e non è più così desiderabile, che deve fare un uomo ancora giovane? Kramer, lo vedrete più avanti, non ha alcun interesse per (view spoiler). L'altro personaggio, il giornalista, con tutte le sue arie di superiorità da aristocratico inglese in mezzo a quei "bambinoni" americani, è in effetti un cialtrone senza talento e senza alcuna passione per il suo lavoro, capace di scrivere un pezzo solo se glielo mettono davanti al naso imbeccandolo. Molto meno patetiche, seppure non sempre si possano definire esempi "positivi", sono le donne, comunque personaggi secondari nel romanzo: Maria, Judy e, anche se compare molto poco, (view spoiler), sembrano avere più spina dorsale.

Edit: Ah, io intanto sono già oltre pagina 500 (non ho il libro con me e non vi so dire di preciso)


Pierre Menard | 2327 comments Mod
Ho appena incontrato il giornalista... chiaramente qui non ha senso parlare di eroi/antieroi: puoi comunque immedesimarti in loro, anche se esprimono un lato negativo dell'umanità. Penso sia interessante capire quanto l'autore simpatizzi (o empatizzi) con loro. Per il momento non sono ancora in grado di dire quanto.


Roberta (driope) | 5935 comments Mod
Secondo me i protagonisti non sono nemmeno Kramer o Sherman, ma la New York degli anni '80. Credo che la mia lettura sia in effetti contaminata da tutti gli episodi di Law & Order guardati in passato, ma ci sto trovando diversi cliché. Bianchi ricchi contro neri poveri ed automaticamente delinquenti. La "giustizia" che all'inizio (view spoiler). Ci sono i detective disincantati e sottopagati; chi lavora a Wall Street è un semidio (e diciamoci la verità, l'apprezzamento per il capitalismo selvaggio e per chi sa maneggiare queste nuove forme di ricchezza è andato avanti fino all'altro ieri, quando sono crollate le banche ed i loro castelli di carte).
Sono rimasta anche stupita dalla descrizione precisa di abiti ed accessori, che diventano quasi una divisa per incasellare correttamente chi li indossa.
Sono anzi quasi stupita dell'insistenza con cui (view spoiler).


message 43: by Hobba (new) - added it

Hobba | 7 comments Io sono stupito su quanto pericolosa sia descritta New York.


message 44: by Moloch (new)

Moloch | 6314 comments Mod
Vero? Anche a me, perché ormai siamo abituati (almeno, dai mass media) a una NY molto più sicura, ma evidentemente negli anni 80 il Bronx era ancora questo luogo da incubo


message 45: by Moloch (new)

Moloch | 6314 comments Mod
Continua a piacermi molto. Mi sembra di capire che sono molto più avanti di tutti voi (sono quasi a p. 600), perciò copro tutto col tag spoiler:

(view spoiler)


Roberta (driope) | 5935 comments Mod
Moloch wrote: "Continua a piacermi molto. Mi sembra di capire che sono molto più avanti di tutti voi (sono quasi a p. 600), perciò copro tutto col tag spoiler:

[spoilers removed]"


Sì, io sono solo a metà. (view spoiler)


message 47: by Moloch (new)

Moloch | 6314 comments Mod
Hobba wrote: "Io sono stupito su quanto pericolosa sia descritta New York."

Un'altra cosa che stupisce è che Sherman fa un lavoro strapagato e, agli occhi di tutti, è straricco, eppure, fatti 2 conti (è lo stesso Sherman che lo fa), praticamente è sull'orlo della bancarotta. E' aggrappato a quest'affare delle obbligazioni francesi. Se effettivamente fosse arrestato andrebbe in rovina. Eppure rinunciare almeno in parte al suo tenore di vita è im-pen-sa-bi-le.
Non so perché ma questa cosa mi ha colpito tanto, la fragilità di queste fortune stratosferiche che a noi, "da fuori", sembrano inattaccabili.


Pierre Menard | 2327 comments Mod
Io sono poco oltre un terzo del libro... e sto facendo una fatica terribile: è molto ripetitivo, al limite dell'ossessione. Secondo voi, l'articolo di giornale che (view spoiler) A me è sembrato un po' improbabile...


message 49: by Moloch (new)

Moloch | 6314 comments Mod
Devo dire di no, non ho avuto la tua impressione: anzi, i finti articoli di giornale (ce ne saranno altri nel corso del romanzo) mi sono sembrati assai ben fatti, in pieno stile "rotocalco", con quel tocco di sentimentalismo che li caratterizza.


message 50: by Moloch (new)

Moloch | 6314 comments Mod
Finito ieri: proprio bello, forse non da raggiungere le mie 5 stelle, ma 4 sicure. Sono contenta per questo gruppo di lettura altrimenti chissà se l'avrei mai letto.

Devo ringraziare la serie TV "The Good Wife", che mi ha aiutato a capire molto meglio tutti (view spoiler) della seconda parte. :-)


« previous 1 3
back to top