Libri dal mondo discussion

46 views
Letture in gruppo > Ottobre 2019 - Germania

Comments Showing 1-44 of 44 (44 new)    post a comment »
dateDown arrow    newest »

message 1: by Marina (last edited Sep 23, 2019 02:00AM) (new)

Marina (sonnenbarke) | 2746 comments Mod


Il sondaggio, con 10 voti su 44, ha decretato che a ottobre andremo in Germania. Direi che la scelta è assai vasta! Infatti, nel topic dedicato ai libri ambientati in Germania, creato qualche tempo fa, avevo deciso di non fare un elenco dei moltissimi libri reperibili, ma di lasciare a voi la parola per dirmi quali fossero i vostri preferiti.

Cosa leggerete? Come al solito, ricordo che è possibile leggere libri ambientati in Germania o scritti da autori tedeschi anche se ambientati altrove. Il commento al libro letto andrà scritto in questa medesima discussione :)


message 2: by Marina (new)

Marina (sonnenbarke) | 2746 comments Mod
Io ho diversi libri fra cui scegliere, ma al momento quello che mi ispira di più è forse Una giovinezza in Germania di Ernst Toller, che avevo cominciato ad ascoltare come audiolibro in tedesco diverso tempo fa, per poi accantonarlo data la mia scarsa pazienza con gli audiolibri.


message 3: by Ale (new)

Ale | 256 comments Io un paio di libri li avrei ma sono un po' pesantucci e ora come ora non credo di aver voglia di affrontarli. Vedremo comunque, non si sa mai. Intanto buone letture germaniche a voi!


message 4: by Marina (new)

Marina (sonnenbarke) | 2746 comments Mod
Ti capisco Ale, ci sono periodi in cui non si ha proprio voglia di letture pesanti! In questi casi inutile (e controproducente) "obbligarsi" a leggere certi libri, si finirebbe per odiarli!


message 5: by Lelena (new)

Lelena | 306 comments Io ho già "barato" con l'Egitto, vorrei quindi non saltare questo mese però non ho assolutamente idea di che pesci pigliare. E poi devo fare combaciare trecentomila sfide. Vediamo se la Gara d'autore mi dà una mano...


message 6: by Marina (new)

Marina (sonnenbarke) | 2746 comments Mod
@Lelena, se vuoi ispirazione, qui c'è la mia lista di libri scritti da autori originari della Germania: https://www.goodreads.com/review/list... Come vedrai moltissimi sono in tedesco, ma puoi cliccare sul titolo e cercare l'edizione italiana.

Io quest'anno ho abbandonato in corsa diverse sfide, perché non ce la facevo a starci dietro e soprattutto volevo essere più libera nelle mie letture...


message 7: by Lelena (new)

Lelena | 306 comments Incredibile! Per la gara d'autore mi è capitato Boll! Leggerò E non disse nemmeno una parola. Meglio di così...


message 8: by Claudia (last edited Sep 24, 2019 05:28AM) (new)

Claudia Santi | 27 comments Dopo aver abbandonato il libro Egitto che mi faceva prendere un gran sonno (Notti delle mille e una notte) ho appena iniziato il libro relativo al tema del mese, che ci sta a fagiolo con la Germania: Lui è tornato!
Finito questo libro, lettura leggera e divertente, ho sullo scaffale che mi attende già da qualche tempo... Mein Kampf, decisamente meno leggero e che mi incuriosisce e quasi mi spaventa un po...


message 9: by Serena (new)

Serena (serena_a) | 6 comments Da tempo vorrei legge Il tamburo di latta e Gay Berlin, però se avete un libro recente ambientato a Berlino che vale la pena leggere sarei felice del consiglio


message 10: by Marina (new)

Marina (sonnenbarke) | 2746 comments Mod
Serena wrote: "Da tempo vorrei legge Il tamburo di latta e Gay Berlin, però se avete un libro recente ambientato a Berlino che vale la pena leggere sarei felice del consiglio"

A me Il tamburo di latta era piaciuto molto, ma l'ho letto secoli fa. Non sono ferratissima sui libri veramente recenti. Però ti consiglio Non sono un berlinese. Una guida per turisti pigri, divertentissimo.


message 11: by Ale (new)

Ale | 256 comments Lelena wrote: "Incredibile! Per la gara d'autore mi è capitato Boll! Leggerò E non disse nemmeno una parola. Meglio di così..."

Fortunella :)


message 12: by Massimo (new)

Massimo | 23 comments Leggerò La terapia di Sebastian Fitzek e, se faccio in tempo, Gli elisir del diavolo di E.T.A. Hoffmann


message 13: by Pao (new)

Pao (pao_letta) | 763 comments Mod
Io sfrutterò l'occasione per leggere Lui è tornato che ho comprato anni fa in offerta


message 14: by dely (new)

dely | 512 comments Massimo wrote: "Leggerò La terapia di Sebastian Fitzek e, se faccio in tempo, Gli elisir del diavolo di E.T.A. Hoffmann"

Amo Hoffmann!


message 15: by Emanuela (new)

Emanuela (emanuelalt) | 195 comments Chissà perché leggerò anche io Sebastian Fitzek ed ho scelto Il ladro di anime


message 16: by Anna ⭐️ (new)

Anna ⭐️ | 134 comments Visto che è uscito Fitzek come autore del mese di un altro gruppo di cui faccio parte, la Germania cade proprio a fagiolo! Credo quindi che leggerò Il ladro di anime.


Antonella Imperiali | 597 comments La mia scelta è caduta sul libro di Simone Buchholz: Revolver. Le ragazze del porto di Amburgo , un giallo che si svolge in massima parte nel distretto a luci rosse della città.


message 18: by Genny (new)


message 19: by dely (new)

dely | 512 comments Se riesco incastro tra le varie letture Inni alla notte - Canti spirituali di Novalis. Essendo poesie e inni spero di riuscire a leggerlo in un mese.


message 20: by Lelena (new)

Lelena | 306 comments Ale wrote: "Lelena wrote: "Incredibile! Per la gara d'autore mi è capitato Boll! Leggerò E non disse nemmeno una parola. Meglio di così..."

Fortunella :)"

Vero? E pensa che ne ho previsto pure un altro per questo mese, Cassandra


message 21: by Outis (new)

Outis | 95 comments Oggi ho letto L'Uomo della sabbia, primo racconto di E.T.A. Hoffmann che leggo in assoluto.
Non conoscevo nemmeno l'argomento di questo racconto ed è stato un bene perché così ho potuto godermelo al cento per cento. È stata un'esperienza più che positiva e ho molto apprezzato il fatto che il racconto non avesse un'interpretazione univoca.
In futuro leggerò sicuramente altro di Hoffmann.

Credo che nel corso del mese leggerò anche Vita di Galileo di Bertolt Brecht: ce l'ho a casa e non ho ancora trovato il tempo di leggerlo, forse questa è l'occasione giusta.


message 22: by Genny (new)

Genny | 131 comments Ho terminato in un paio d'ore L'amico ritrovato di Fred Uhlman.
Bellissimo e straziante, il racconto di un'amicizia distrutta e di una giovane vita costretta a rinunciare alle proprie radici e alla propria esistenza per colpa dell'ideologia nazista. Scrittura meravigliosa, fluida e coinvolgente. Ultime righe davvero emozionanti!


message 23: by Deborah G (new)

Deborah G | 59 comments Inizio oggi la lettura di Il corridoio di legno di Giorgio Manacorda ambientato in parte a Berlino. So che il libro è stato tra i candidati del Premio Strega qualche anno fa, quindi spero in una lettura interessante


message 24: by Massimo (new)

Massimo | 23 comments Finito La terapia di Sebastian Fitzek.
Libro coinvolgente fin dall'inizio! Il ritmo è veloce e i capitoli molto corti ti lasciano sempre appeso costringendoti a proseguire. I colpi di scena si susseguono e, quando pensi di aver capito cosa succederà, scopri sempre qualcosa di nuovo. La mente umana e le sue incognite sono il cuore del racconto e non sai mai se stai guardando una scena reale o una solo immaginata! Libro consigliato per gli amanti degli psicotriller e non solo.


message 25: by dely (new)

dely | 512 comments Ho finito Inni alla notte. Canti spirituali di Novalis ed è stato leggermente uno strazio.
Il libro l'ho comprato più che altro per mio figlio perché io non ho mai amato la poesia, ma approfittando che è uscita la Germania per la lettura di gruppo, ho voluto tentare. Non c'è niente da fare, non riesco proprio ad apprezzare la poesia, men che meno il romanticismo.


message 26: by Lelena (new)

Lelena | 306 comments Ho finito da parecchioE non disse nemmeno una parola un libro che mi ha fatto arrabbiare e ribollire il sangue per giorni. Se vi piacciono le atmosfere mitteleuropee questo libro fa per voi!


message 27: by Marina (new)

Marina (sonnenbarke) | 2746 comments Mod
@dely ce l'ho anch'io, è uno di quegli ebook gratuiti che avevo preso appena comprato il Kindle... ti dico solo che sono sette anni che sta lì e ancora non l'ho toccato 😂

@Lelena, bello, anche a me era piaciuto!


message 28: by Jessy (new)

Jessy (jessytami) | 270 comments Ho letto Noah. Mi è piaciuto molto, penso che ci sono molte frasi che ti fanno riflettere sulla situazione medioambientale. Sono completamente d'accordo con Zaphire, abbiamo i dati, sappiamo quello che succede, ma non vogliamo cambiare.


message 29: by Emanuela (new)

Emanuela (emanuelalt) | 195 comments Ho letto Il ladro di anime di Sebastian Fitzek, autore berlinese e libro ambientato in un paesino fuori Berlino.

Siete tutti liberi di ripensarci. Il vero esperimento non è ancora cominciato. Potete ritirarvi e tornare a casa. Siete ancora in tempo.
Non conoscevo Fitzek ed è stata una scoperta molto gradita; un thriller insolito, una storia nella storia, che, a parte un inizio un po' lento, è stata una lettura piacevole e scorrevole. La scelta di nominare i capitoli con l'orario, ha fatto salire maggiormente la suspense: uno stato di tensione permanente che mi ha tenuta incollata alle pagine e che alla fine mi ha lasciato una sensazione di inquietudine. Unica pecca è il non aver approfondito abbastanza la descrizione di ambienti e personaggi (anche se originali), ad ogni modo ci vedrei bene un film.
Un consiglio: Dovete leggere l'intera cartella clinica interrompendovi soltanto per poche e brevi pause. E se vi chiederete cosa accadrà dopo la lettura: Anche questo fa parte dell'esperimento.


message 30: by Deborah G (new)

Deborah G | 59 comments Ho terminato la lettura di Il corridoio di legno di Giorgio Manacorda e sono un po' combattuta sul giudizio da dare perchè ho apprezzato moltissimo le parti dedicate agli anni trascorsi dai protagonisti in un collegio a Berlino mentre sono rimasta perplessa sulla parte ambientata a Roma, dove invece li ritroviamo adulti ed invischiati in gruppi armati rivoluzionari. Mi è piaciuto molto invece l'aver alternato alla narrazione classica le lettere/diario di uno dei protagonisti per conoscerne meglio l'evoluzione nella storia.


message 31: by Massimo (new)

Massimo | 23 comments Finito Gli elisir del diavolo di E.T.A. Hoffmann.
Un libro dai molteplici aspetti. L'impressionante racconto della vita di frate Medardo spazia dal thriller al romanzo psicologico, passando per sogni, turbe psichiche e aspetti libertini. La trama del romanzo - semplice in partenza - si complica fino all'inverosimile, rendendo difficile distinguere tra sogno e realtà, razionalità e irrazionalità, creando non poche difficoltà nella sarabanda di personaggi incrociati dove in certi passaggi non si capisce più chi è chi. E' una continua metamorfosi del protagonista e dei suoi sosia! Medardo è un pò come Dottor Jeckyll e Mr Hide, alla continua ricerca di equilibrio.


message 32: by Arybo ✨ (new)

Arybo ✨ | 144 comments Come autore tedesco ho scelto Patrick Süskind con Il profumo: le premesse del libro mi sono piaciute, sono rimasta subito folgorata dalla peculiare scrittura, ma devo ammettere che la parte centrale del romanzo mi è proprio pesata. Sia la trama sia il modo di raccontare la storia hanno rallentato la lettura a circa metà. Fortunatamente il ritmo narrativo si sbocca nelle ultime cinquanta pagine, fino ad arrivare ad un finale inconcludente e forse troppo veloce. Il libro non è tanto lungo, però non sentivo la voglia di prenderlo e leggerlo, quindi alla fine è parso più pesante e lungo di quanto fosse in realtà.

Oggi comincio Miele Amaro di Brigitte Glaser, ambientato in Germania e con protagonista una cuoca pasticciona. Leggere i libri di questa serie mi mette sempre di buon umore, spero di non rimanere delusa.


message 33: by Marina (new)

Marina (sonnenbarke) | 2746 comments Mod
Ho finito Küstenmorde di Nina Ohlandt. Non esiste una traduzione italiana di questo giallo uscito nel 2014, comunque il titolo potrebbe essere tradotto come "Omicidi sulla costa".

Il libro si svolge quasi interamente ad Amrum, una delle Isole Frisone nella Germania settentrionale, vicino alla Danimarca. Un uomo e una donna vengono assassinati barbaramente in quella che potrebbe sembrare un'idilliaca isoletta. John Benthien e la sua squadra sono chiamati a risolvere il caso. Le descrizioni sono vivide, gli omicidi sono brutali, e questo all'inizio ha fatto sì che non avessi moltissima voglia di andare avanti. Però ho proseguito perché comunque il libro mi stava piacendo molto, nonostante la violenza inaudita. Ebbene, la violenza arriva perfino ad aumentare nel corso del romanzo, perché, quantomeno per me, (view spoiler)

Il libro è scritto piuttosto bene, anche se alcune cose mi hanno fatto un po' storcere il naso, tipo il continuo finire ogni capitolo in un cliffhanger, che non ritengo necessario dato che non è mica un romanzo a puntate. C'è poi una forte concentrazione sul cibo, un po' stile Montalbano, però Montalbano mangia leccornie della cucina siciliana mentre qui siamo di fronte a leccornie della cucina tedesca settentrionale, e niente, a me fa un po' strano. Inoltre, l'autrice ha la tendenza a raccontare in lungo e in largo particolari che appaiono secondari ai fini della storia, non per niente il romanzo è lungo più di 500 pagine, che secondo me è un po' troppo per un giallo.

Ad ogni modo il libro mi è piaciuto molto, anche perché ha la capacità di tenere il lettore incollato fino alla fine, si vuole seguire la storia (view spoiler). Inoltre sono molto belle le descrizioni dell'isola, che sembra un vero e proprio paradiso, assolutamente da visitare, sebbene ovviamente piagata dal terribile clima del Mare del Nord.

Peccato che non sia stato tradotto in italiano. 3,5 stelle arrotondate a 4.


message 34: by Outis (new)

Outis | 95 comments Avevo finito Vita di Galileo da un po' ma non avevo ancora scritto una recensione, eccola:
https://www.goodreads.com/review/show...
Riassumendo, mi è piaciuto abbastanza, ma pensavo meglio. Nella mia edizione c'erano troppe note, se in futuro dovessi rileggere quest'opera teatrale, le ignorerei.


message 35: by Arybo ✨ (new)

Arybo ✨ | 144 comments Ho finito Miele amaro della Glaser e sono rimasta un po’ delusa. Certo non mi aspettavo un capolavoro, però tutto il romanzo mi è sembrato piatto e ripetitivo. Sono indecisa tra le due stelle (troppo poche) e le tre (troppe). Mi è piaciuto ritrovare la cuoca Katharina, ma mi è mancato quel friccico che avevo provato leggendo Morte sotto spirito.


Antonella Imperiali | 597 comments Ho finito anche io il mio libro: Revolver. Le ragazze del porto di Amburgo di Simone Buchholz.
Mi è piaciuto molto, soprattutto per l’umanità che caratterizza i personaggi.
Lascio qui il mio commento:
https://www.goodreads.com/review/show...


message 37: by Jessy (new)

Jessy (jessytami) | 270 comments Finito El superviviente (versione italiana: Il superstite)
un libro leggero, senza troppe pretese e con un finale abbastanza prevedibile, ma mi è piaciuto comunque. Lo stile dell'autore mi piace molto, è semplice e non riesci a mollare il libro.


message 38: by Marina (new)

Marina (sonnenbarke) | 2746 comments Mod
Nella bookshelf del gruppo potete vedere i 15 libri letti per la Germania: https://www.goodreads.com/group/books...


message 39: by Saturn (new)

Saturn (xsaturn) | 156 comments Massimo wrote: "Finito Gli elisir del diavolo di E.T.A. Hoffmann.
Un libro dai molteplici aspetti. L'impressionante racconto della vita di frate Medardo spazia dal thriller al roma..."


Ho provato anch'io a leggere questo libro ma mi stavo annoiando e ho dovuto abbandonarlo. Forse non era il momento giusto :/

Nei primi di questo mese invece ho letto L'onore perduto di Katharina Blum di Heinrich Böll

Non mi ha convinto al 100%

Böll mette in scena la Stampa. In questa storia l'attenzione ai personaggi è minima. Persino la protagonista, per quanto si scandagli accuratamente tutta la sua vita, non è mai il centro focale del libro. A Böll infatti interessa analizzare, o meglio mostrare, gli effetti che il cattivo giornalismo può avere sui malcapitati che ne subiscono l'attenzione. Sul banco dell'accusa, più che Katharina Blum, ci finisce dunque la stampa sensazionalistica interessata più alle vendite che all'informazione. In ogni pagina vediamo come quella che in tempi recenti è stata definita "macchina del fango" schiacci la buona reputazione di una persona, esasperandola al punto da trasformarla davvero in una criminale. Credo che sarebbe necessario avere ben presente il clima politico in cui fu scritto il romanzo per apprezzarlo a pieno. A me è sembrato forzato. Se la figura del giornalista spregiudicato appare immediatamente come il principale colpevole dei fatti, ovvero la miccia che innesca una bomba destinata a travolgerlo, non si fa sufficientemente accenno a una pedina essenziale della storia: il lettore; i cittadini sono contemporaneamente vittime e complici di questo sistema giornalistico, perché se da un lato ne subiscono la disinformazione, dall'altro lo alimentano leggendo questo tipo di pubblicazione. Le tematiche trattate restano comunque attuali e sollevano domande interessanti sul ruolo dell'informazione e sulla forza del pettegolezzo.


message 40: by Pao (new)

Pao (pao_letta) | 763 comments Mod
Mi accodo ai ritardari: anche io ad ottobre ho terminato il mio libro tedesco, Lui è tornato.
Mi è piaciuto perché riesce molto bene a sfruttare il ritorno di Hitler per evidenziare tutte le contraddizioni della società attuale non solo tedesca, alcune scene sono anche esilaranti mentre altre sono agghiaccianti per quanto Adolf sia convincente.
Ho trovato interessanti anche l'intervento dell'autore posto in fondo al romanzo.
Adesso sono curiosa di vedere il film.


message 41: by Marina (new)

Marina (sonnenbarke) | 2746 comments Mod
Saturn wrote: "Ho provato anch'io a leggere questo libro ma mi stavo annoiando e ho dovuto abbandonarlo. Forse non era il momento giusto :/"

Forse, ma secondo me quel romanzo è veramente noioso.


message 42: by Marina (new)

Marina (sonnenbarke) | 2746 comments Mod
Pao wrote: "Mi accodo ai ritardari: anche io ad ottobre ho terminato il mio libro tedesco, Lui è tornato.
Mi è piaciuto perché riesce molto bene a sfruttare il ritorno di Hitler per evidenziare..."


Io ho visto il film, ma non ho letto il libro, quindi non posso fare paragoni. Posso solo dirti che il film mi è piaciuto molto.


message 43: by Lilirose (new)

Lilirose | 125 comments io ormai sono ritardataria di professione :D
Per la tappa di ottobre ho finito qualche giorno fa L'opera da tre soldi di Bertolt Brecht

Sconsiglio fortemente la lettura, ma attenzione non perchè non sia un testo valido anzi tutt'altro, è che secondo me su carta quasi tutta la bellezza e la suggestione vanno perse.
Innanzitutto è infarcito di canzoni, e lette non rendono... ma poi la scenografia è molto particolare, con cartelli e frasi luminose che dovrebbero bucare la quarta parete ma che ribadisco, in un testo scritto non sono così efficaci.
Insomma va visto a teatro o almeno guardato in dvd o altro, altrimenti è un peccato perché non si rende giustizia a un'opera così importante.

tutto spiegato nel commento qui:
https://www.goodreads.com/review/show...


message 44: by Anna ⭐️ (new)

Anna ⭐️ | 134 comments Ho finito ieri L'arte di amare. A parte che l’ho trovato un po’ datato (ma questo non può essere colpa del libro, sono io piuttosto che l’ho letto in ritardo), ma proprio non mi è piaciuto. Credo che tra qualche giorno mi sarò completamente dimenticata quello che ho letto.


back to top