Amo i libri discussion

27 views
Angelica vs Anto > 1° esperimento - Appunti di un venditore di donne di Giorgio Faletti

Comments Showing 1-10 of 10 (10 new)    post a comment »
dateDown arrow    newest »

message 1: by Anto_s1977 (new)

Anto_s1977 | 104 comments Mod
Appunti di un venditore di donne by Giorgio Faletti
Appunti di un venditore di donne

pubblicato da Baldini Castoldi Dalai nel 2010

Protagonista: Bravo
Ambientazione: Milano, ambienti malavitosi degli anni '70
Categoria: Giallo/Thriller/Crime
N° pagine: 397


message 2: by Anto_s1977 (last edited Sep 08, 2019 11:36AM) (new)

Anto_s1977 | 104 comments Mod
Angelica
Personaggio preferito: Bravo
Personaggio odiato: Lucio
Scrittura: scorrevole
Conclusione: Soddisfacente
Voto: 8

Commento:
La frase iniziale mi ha lasciata a bocca aperta, descrive in parte il personaggio, Nicola o come meglio conosciuto bravo. Vive a Milano dove lavora (si fa per dire) con bellissime donne e personaggi ambigui. Crede di vivere una vita decisa da lui, ma si accorgerà presto che niente è come sembra. Non è un uomo cattivo, nel suo mondo lo conoscono tutti e lo rispettano, ma non è certo uno stinco di santo. Non ha idea di cosa lo aspetti, trappole da tutti anche dal suo vicino di casa Lucio, che nasconde un grande segreto, ma sarà una donna la carnefice prima e la salvatrice poi, finale bello quasi fiabesco. La storia è molto scorrevole, con dei bei colpi di scena, Faletti ha una bella scrittura che non annoia mai anzi, lettura consigliata!!

Anto
Personaggio preferito: Carla Bonelli
Personaggio odiato: Stefano Milla
Scrittura: fluida
Conclusione: Soddisfacente
Voto: 8

Commento:
Il protagonista di questa vicenda, che si dipana nella cupa Milano degli anni '70 tra gli ambienti malavitosi, è Bravo, un uomo enigmatico, di cui conosciamo soltanto l'handicap fisico e il lavoro di venditore di donne.
In una delle tanti notti, trascorse tra locali pubblici in cui circolano droghe e si è dediti al gioco d'azzardo, Bravo entra in contatto con una ragazzetta acqua e sapone stanca del proprio lavoro di sguattera per sbarcare il lunario.
E' questo incontro a determinare l'inizio di una intricatissima vicenda nella quale Bravo si trova, suo malgrado, protagonista principale e dalla quale teme, più e più volte, di non riuscire a liberarsi.
Ma come nota lui stesso "il caos e il caso" rimettono tutto in gioco e, quello che sembrava un destino scontato e già scritto, diventa un arma di vendetta nelle mani di una mente, che oserei definire più che brillante!
La storia era partita in sordina, nonostante l'incipit dal forte impatto sul lettore, ma poi ha raggiunto un ritmo incalzante, con niente che possa risultare scontato. Anche la conclusione, devo ammettere che mi ha abbastanza soddisfatta: l'autore ha magistralmente giocato sulle coincidenze per tenere il lettore dubbioso fino all'ultima riga, dove tutto diventa lapalissiano e gli eventi ed i comportamenti diventano la dimostrazione che tutto è stato perfettamente studiato e integrato come i pezzettini di un grande puzzle.
Consigliatissimo!


message 3: by Anto_s1977 (new)

Anto_s1977 | 104 comments Mod
incredibilmente, a parte le preferenze sui personaggi, i pareri combaciano

🤣🤣🤣🤣🤣🤣🤣


message 4: by Simona (new)

Simona Fedele | 7 comments Mi avete fatto venire voglia di leggerlo!
Di Faletti, ho letto solo Io uccido, a suo tempo, quando era appena uscito e non ricordo assolutamente se mi era piaciuto.


message 5: by Anto_s1977 (new)

Anto_s1977 | 104 comments Mod
Questo è ben fatto, ti fai mille domande e poi tutto combacia perfettamente


Antonella Imperiali Io l’ho letto nel gennaio del 2011, era uscito da poco.
A distanza di tanti anni, non posso dire di ricordare benissimo la trama, ma quasi sicuramente i personaggi non sono stati tra i miei preferiti. Mi sarebbe rimasto qualcosa di più. Forse anche perché, con questo romanzo, l’autore ha “sterzato” verso il noir, piuttosto che farne il thriller a cui ero abituata.
Il contesto storico-politico, invece, lo ricordo bene, avendolo anche vissuto. Periodo durissimo, doloroso e destabilizzante.
Ma al di là di questo, sinceramente, ho preferito altro di Faletti, soprattutto i primi due romanzi.
.


message 7: by Anto_s1977 (new)

Anto_s1977 | 104 comments Mod
Antonella wrote: "Io l’ho letto nel gennaio del 2011, era uscito da poco.
A distanza di tanti anni, non posso dire di ricordare benissimo la trama, ma quasi sicuramente i personaggi non sono stati tra i miei preferi..."


non avendoli letti, forse non ci siamo fatte influenzare e (combinazione delle combinazioni) abbiamo avuto più o meno le stesse impressioni. Ma non credo duri! 🤣🤣🤣


Antonella Imperiali Ho fatto caso.
È anche grazie a voi che ho fatto “mente locale” sul libro.
Comunque, su una cosa siamo in pieno accordo.
La scrittura di Faletti è (o meglio era, purtroppo) liscia e intrigante e le sue trame sono sempre perfette; ogni piccolo particolare ha una sua logica, un suo perché, è come una tessera di un puzzle che ha una sua precisa collocazione: alla fine tutto è chiaro, ha un senso e i conti tornano.
Magari ad avercene ancora...


message 9: by Nadia (new)

Nadia L'ho letto un po' di tempo fa, mi è piaciuto ma i miei preferiti rimangono i primi due, Io uccido e Niente di vero tranne gli occhi.


message 10: by Anto_s1977 (new)

Anto_s1977 | 104 comments Mod
Io uccido mi intriga, prima o poi lo leggerò


back to top