Colosseum. Sfide all'ultima pagina discussion

20 views
La Sfida dei desideri > GDL: La chimera di S. Vassalli

Comments Showing 1-15 of 15 (15 new)    post a comment »
dateDown arrow    newest »

message 2: by LaCitty, web jumper (new)

LaCitty | 9620 comments Mod
Iniziato stasera. Letti i primi due capitoli, per ora ovviamente è ancora tutto vago e nebuloso. Quale sarà la storia di Antonia??? Ho il vago sospetto che non sarà particolarmente felice visto che l'autore ci tiene a precisare subito che è morta a 20 anni...


message 3: by Dagio_maya (new)

Dagio_maya  | 5428 comments Oh!
Ma nella sfida dei Buoni propositi ci sono dei Gdl!! 🙄
E io me ne accorgo solo ora?! 😬
Ma come vi organizzate?

(La chimera per me è un libro speciale: letto, riletto, riletto...)


message 4: by Anto_s1977 (new)

Anto_s1977 | 6412 comments Nei Buoni propositi non ci sono mai stati gdl


message 5: by Dagio_maya (new)

Dagio_maya  | 5428 comments Ah!, scusa ma io questo post lo visualizzo nella sfida dei buoni propositi!


message 6: by LaCitty, web jumper (new)

LaCitty | 9620 comments Mod
Hi-hi, Anto, mi sa che hai inserito la discussione nel folder sbagliato in quello dei buoni propositi invece che nella sfida dei desideri!!! Provvedo a spostarlo ^^

@Dagio, questo è un gdl legato alla sfida dei desideri, ma se ti vuoi unire (al gdl e alla sfida ^^) sei la benvenuta!


message 7: by Dagio_maya (new)

Dagio_maya  | 5428 comments Ah! Ecco
:-D


message 8: by Anto_s1977 (last edited Apr 09, 2019 11:49PM) (new)

Anto_s1977 | 6412 comments Ok sono fusa. Speriamo che gli altri li abbia inseriti al posto giusto.

Grazie @LaCitty


message 9: by LaCitty, web jumper (new)

LaCitty | 9620 comments Mod
Figurati tra tante sfida da gestire, una svista può capitare ^^


message 10: by LaCitty, web jumper (last edited Apr 11, 2019 12:07AM) (new)

LaCitty | 9620 comments Mod
Ho finito il capitolo 11. Sono un po' preoccupata, mi annoio!!!
Intendiamoci, la scrittura è bella, le digressioni storiche interessanti, ma sono troppe!!! La storia di Antonia va avanti a singhiozzo!!!

Di Vassalli avevo letto Terre selvagge che aveva una struttura simile e mi era piaciuto molto, ma forse la tematica (le guerre di Mario contro i Cimbri) e le relative digressioni storico/antropologiche mi erano più affini. Speriamo che andando avanti la situazione migliori


message 11: by Anastasia (new)

Anastasia (universe_beats) | 528 comments Eccomi! Ho iniziato e ho letto i primi due capitoli: be', io penso di sapere perché Antonia muore a vent'anni, anche da informazioni prese prima di leggere il libro, per tematiche, e dalla sua fama! Però non vorrei dire qualcosa che risulta spoiler anche se vago (non so davvero la trama nei dettagli), quindi mi tengo per me il presentimento! :-)

Già dalle pagine della premessa rivedo proprio la zona dove abito io, seppur a quattro secoli di distanza: le nebbie alternate a una visione nitida della pianura e delle montagne "all'orizzonte", le risaie, la realtà di provincia, ecc. Bell'introduzione paesaggistica e fedele quella di Vassalli! Da lì fino a dove sono arrivata infatti, come te, ho apprezzato molto il suo stile (sarà già un motivo per il Premio Strega e Campiello vinti). Quell'andamento digressivo di cui parli ora lo vedo più che altro nelle frasi ricche, dove talvolta Vassalli fa incisi, comunque varie subordinate, considerazioni veloci su un personaggio nel contesto storico, ecc.

Poi già ora scorre una certa critica alla Chiesa: due facce, da una parte le posizioni di comodo ecclesiastiche dove i "vizi" si consumano in una sorta di gaudente tranquillità, poi le "indulgenze" indotte tramite la "bontà" dei bambini dell'ospizio, in genere tutta una parte assolutamente autoindulgente che va anche contro i principi di austerità e povertà cristiana, dall'altra poi l'arrivo del vescovo di Banaspé che, fanatico di un certo rigore mortifero, spesso punitivo, e impegnato in una sorta, mi pare, di conquista politica più che spirituale. Si dimostra ben lontano dalle "anime" che dovrebbe curare, "schifando" il contatto fisico con la piccola Antonia (anche questo è assolutamente anti-cristiano). Antonia per ora pare nella sua tranquillità e nei suoi interessi poco "maliziosi" una sorta di agnellino, vedremo come andrà avanti! A me per ora anzi sta piacendo molto. :)


message 12: by LaCitty, web jumper (last edited Apr 12, 2019 09:05AM) (new)

LaCitty | 9620 comments Mod
Sono al caputolo 22°. Il destino di Antonia è chiaro ed è stato anticipato molti capitoli fa.
Continuo a non essere molto soddisfatta di questo libro. Nell'ultimo centonaio di pagine si è parlato di più della storia della ragazza con meno digressioni, ma il punto di vista è sempre quello di qualcun'altro: don Telesio, le paesani invidiose, ecc. Mi manca la voce di Antonia, i suoi pensieri, il suo punto di vista.
È la protagonista e la vittima di questa storia in fondo!
Magari arriverà più avanti, speriamo...


message 13: by LaCitty, web jumper (new)

LaCitty | 9620 comments Mod
Finito! Copio qui il mio commento finale

Ho sempre sentito parlare bene di questo romanzo, quindi ne ho intrapreso la lettura con la migliore predisposizione pur non sapendo nulla della trama. 
La scrittura è molto bella, le descrizioni poetiche, gli approfondimenti storico-sociologici sulla situazione della diocesi di Novara nel '600 sono precisi e interessanti, ma sono troppi, soprattutto nella prima metà del libro.
Pur arrivando ad un giudizio complessivamente positivo, posso dire che ho trovato la prima metà del romanzo dispersiva e spesso noiosa: la storia di Antonia veniva continuamente interrotta da digressioni su questo o quel personaggio, sulla situazione della Chiesa della controriforma, sulla politica locale. Certo interessante, ma se avessi cercato un trattato sulla storia del XVII secolo avrei scelto altro.
La seconda parte, invece, mi è piaciuta di più, è più coesa e concentrata sul processo che subisce la protagonista, una protagonista però la cui voce si perde per pagine e pagine sommersa da quello che gli altri pensano e dicono di lei ed è un peccato, poi torna, certo, ma la sua voce di donna ingiustamente processata per il reato di stregoneria si fa sentire, ma poco. Probabilmente non era ciò che interessava raccontare all'autore e va bene così, ma a me è mancata e tanto.


message 14: by LaCitty, web jumper (new)

LaCitty | 9620 comments Mod
Come va la tua lettura @Anastasia? Ti sta piacendo?


message 15: by Anastasia (last edited Apr 29, 2019 02:46AM) (new)

Anastasia (universe_beats) | 528 comments Eccomi! Scusa per la prolungata assenza, tra una lettura di Murakami che avevo in corso e a cui ho dovuto dare la precedenza per il prestito bibliotecario e poi le feste ho sospeso per un periodo questo libro di Vassalli, ma ora sto riprendendo! Non so se finirò in tempo per il mese, probabilmente sforerò di qualche giorno, ma credo che per te i punti arrivino tutti (eteroproposto + gdl) e regolari! Lo dico perché ho visto che non hai segnato il libro ancora, anche se credo che tu l'abbia finito!

Sono arrivata alla fine del capitolo su Don Teresio, il decimo se non erro. Be', per rispondere allo scontento sulla prima parte del libro e sullo scarso focus lineare su Antonia: a me non dà fastidio e mi sembra di inquadrare sempre più, almeno in questa fase, il libro non tanto come concentrato sulla storia di Antonia da sola, come una specie di storia di vita e di interiorità a sfondo storico, ma su tutto ciò che la circonda. La storia di un periodo nell'ambiente locale, di un tipo di mentalità che si riflette nella documentazione storica di Vassalli ricca di dettagli (ma mai professorale, anzi, ben inserita a mio avviso in uno spirito narrativo, vivido) da cui Antonia uscirà, immagino, come risultato ultimo. Molto mi pare che passi per l'immaginario superstizioso a metà tra paganesimo e cristianesimo, con tutti i conflitti conseguenti. Alcune parti del luogo circostante erte e covo di tenebre e mostri, la coltivazione delle erbe, la lettura della mano, le comari e le loro voci che tutto deformano nel passaparola.. E poi Il bisogno della Chiesa di rafforzare il suo potere, punendo - come si vede dall'arrivo di don Teresio - qualunque immaginario pagano non controllato, filtrato dalla Chiesa (la stregoneria in fondo ha un'origine pagana, ma è stata riutilizzata dalla Chiesa per i suoi scopi punitivi). Tipico il caso del Carnevale.
Si vede inoltre una sorta di spirito credulone, ma quasi ingenuo, infantile dei popolani per le Madri, ad esempio (le temono, ma sono attaccati perché parte reggente del loro tempo, e si lamentano quando vengono tolte nel cammino verso Biandrate), la noia per i sermoni in Chiesa e allo stesso tempo la curiosità verso le statuine al mercato, in pratica un rapporto con la Chiesa alimentato da reciproca indulgenza, e poi il passaggio ad una stagione storica di fanatismo. Il vescovo Banaspé e tutto ciò che porta..

Carino, per adesso, il personaggio di Pietro Maffoli con il suo passato in Spagna!

Ho apprezzato anche io gli excursus su usi e costumi dell'epoca, ad esempio sui risaioli (che, pur abitando in zona, non sapevo con precisione come fossero i "predecessori" delle mondine e per quali ragioni e meccanismi, episodi di schiavitù locali oscurati dalla storia nazionale e internazionale più larga, come ha detto Vassalli). Proprio la parte prima di don Teresio sembrava, tra il quinto e il nono capitolo, fare più che altro una raccolta di vita contadina e dello spirito che l'animava all'epoca, con un intento preciso già dalla denominazione dei capitoli.


back to top