Colosseum. Sfide all'ultima pagina discussion

60 views
La sfida dell'Alfabeto > L'alfabeto Saturnino 2019

Comments Showing 1-43 of 43 (43 new)    post a comment »
dateDown arrow    newest »

message 1: by Saturn (last edited Aug 14, 2019 01:29PM) (new)

Saturn (xsaturn) | 2864 comments

A> I sette pazzi di Roberto Arlt Letto 1pt LL + 2pt NC = 3pt
B> Ragnarök di A.S. Byatt Letto 1pt LL + 2pt NC = 3pt
C> Écue-Yamba-Ó di Alejo Carpentier
D> Ragtime di E.L. Doctorow Letto 1pt LL + 2pt NC = 3pt
E> Così in terra di Davide Enia Letto 1pt LL + 2pt NC = 3pt
F> Il cattivo tedesco e il bravo italiano: La rimozione delle colpe della seconda guerra mondiale di Filippo Focardi
G> Trilogia sporca dell'Avana di Pedro Juan Gutiérrez Letto 1pt LL + 2pt NC = 3pt
H> Dune di Frank Herbert 632 p. Letto 1pt LL + 1pt P + 2pt NC = 4pt
I> Un giorno triste così felice: Sócrates, viaggio nella vita di un rivoluzionario di Lorenzo Iervolino
J> Paura di volare di Erica Jong
K> Quel che il giorno deve alla notte di Yasmina Khadra
L> La saga di Terramare di Ursula K. Le Guin 1486 p. Letto 1pt LL + 9pt P + 2pt NC = 12pt
M> Canto che amavi: poesie scelte di Gabriela Mistral
N> Gen di Hiroshima, Vol. 1 di Keiji Nakazawa 1102 p. Letto 1pt LL + 6pt P + 2pt NC = 9pt
O> Una storia per l'essere tempo di Ruth Ozeki
P> Tenete alte le lanterne di Lakshmi Persaud
Q> I fiori blu di Raymond Queneau
R> Magari fossi un'onda di Manuel Rui
S> Persepolis di Marjane Satrapi Letto 1pt LL + 2pt NC = 3pt
T> La regina degli scacchi di Walter Tevis
U> Daniel Stein, traduttore di Lyudmila Ulitskaya
V> Blu di Prussia di Albert Villaró
W> Architettura dell'occupazione: Spazio politico e controllo territoriale in Palestina e Israele di Eyal Weizman
X> Le parole dimenticate di Ruiyan Xu
Y> Diventare se stessi di Irvin D. Yalom
Z> Notte fantastica di Stefan Zweig

Totale: 43pt


message 2: by Caraliotiscrivo (last edited Dec 04, 2018 11:59AM) (new)

Caraliotiscrivo | 1500 comments Mod
Ciao!
La lista va bene tutta tranne la lettera Z. Marion Zimmer Bradley è catalogata sotto la lettera B (ho controllato sull'opac). Per il resto è perfetta. :)

Molti autori mai sentiti e altri che ho amato. Interessante! :)
Ps: mi piace un sacco anche la foto. ;)


message 3: by Ajeje (new)

Ajeje Brazov | 4079 comments Bella l'idea della macchina da scrivere!
Interessante alfabeto, Ragnarok è bellissimo, anche Persepolis è bello...


message 4: by Saturn (new)

Saturn (xsaturn) | 2864 comments Caraliotiscrivo wrote: "Ciao!
La lista va bene tutta tranne la lettera Z. Marion Zimmer Bradley è catalogata sotto la lettera B (ho controllato sull'opac). Per il resto è perfetta."


:O La Zimmer Bradley è sempre stata la mia Z di fiducia!

OK. Allora la sostituisco con Notte fantastica di Stefan Zweig. :)


Caraliotiscrivo | 1500 comments Mod
Saturn wrote: "Caraliotiscrivo wrote: "Ciao!
La lista va bene tutta tranne la lettera Z. Marion Zimmer Bradley è catalogata sotto la lettera B (ho controllato sull'opac). Per il resto è perfetta."

:O La Zimmer B..."


Perfetto! :)
Mi spiace. :( Controllo sempre l'opac per la catalogazione, così da non avere dubbi.


message 6: by Saturn (new)

Saturn (xsaturn) | 2864 comments Ma figurati! Zweig era in lizza per la Z :)


Caraliotiscrivo | 1500 comments Mod
Saturn wrote: "Ma figurati! Zweig era in lizza per la Z :)"

:)


message 8: by Dagio_maya (new)

Dagio_maya  | 6433 comments Tanti libri che non conosco ma di cui ho sentito parlare.
Ti seguirò con interesse.
"Ragtime" per me splendido ^_^


message 9: by Saturn (new)

Saturn (xsaturn) | 2864 comments Grazie per l'interesse, ragazzi! :)))
La mia tbr mi dà sempre grandi soddisfazioni, solo Queneau lo andrò a prendere in biblioteca. In effetti, con i libri che ho a casa ci potrei campare un paio di anni senza dover comprare nulla... 😳


message 10: by Ajeje (new)

Ajeje Brazov | 4079 comments Saturn wrote: "Grazie per l'interesse, ragazzi! :)))
La mia tbr mi dà sempre grandi soddisfazioni, solo Queneau lo andrò a prendere in biblioteca. In effetti, con i libri che ho a casa ci potrei campare un paio d..."


Ehehehe io, mi sa, che con quelli che ho in casa ci potrei campare tutta una vita :-DD


message 11: by amapola (new)

 amapola | 1669 comments Tanti nomi a me sconosciuti nella tua lista... però so che Gabriela Mistral è un Premio Nobel e mi piacerebbe leggere qualcosa di suo.
Altro nome noto è Walter Tevis, che mi piace molto, ma non ho ancora letto il libro che hai in lista. Doctorow trovo che sia uno scrittore interessante: di suo ho letto solo "La marcia" (molto bello), ma lo approfondirò.
Zweig invece, non ho ancora capito il perché, non mi entusiasma, anche se si fa leggere. Lo stesso vale per Queneau...
Buon alfabeto, Saturn! :)


message 12: by Patrizia (new)

Patrizia (patrizianiutta) | 966 comments Bella foto, Saturn e alabeto molto molto interessante!
Dune e Paura di volare mi riportano alla mia lontana giovinezza👵🏻.
Tevis mi incuriosisce, ho un altro suo libro in attesa. La Saga di terramare è l’unico Le Guin che ho letto e anche in questo caso gli altri sono nella libreria di casa.
Il problema, con questi alfabeti, è che il numero dei libri da leggere aumenta esponenzialmente!
Buona lettura!


message 13: by Pippicalzelunghe (new)

Pippicalzelunghe | 793 comments Conosco veramente poco del tuo elenco, però mi interessa molto il saggio di Filippo Focardi. Passerò a sentire il tuo parere.
Buone letture!


message 14: by InsolitaMente (new)

InsolitaMente | 1086 comments Ricambio la sbirciata nella tua lista e devo ammettere che i tuoi titoli mi sono quasi tutti sconosciuti, credo di aver letto solo il libro alla G e nemmeno lo ricordo...
Per il resto ho letto altri libri degli autori che hai scelto, uno su tutti è Yasmina Khadra di cui vorrei leggere ogni cosa dopo essermi innamorata follemente del suo stile ne Le rondini di Kabul


message 15: by Maeander81 (new)

Maeander81 | 220 comments Ciao Saturn, ho guardato il tuo alfabeto e... non ho letto nemmeno un libro! Di Queneau e di Zweig, però, ho letto libri diversi da quelli inseriti: come autori mi piacciono abbastanza, anche se non particolarmente. La Jong, invece, non mi piace granché.
Mi interessa in particolare il tuo giudizio su Gabriela Mistral.
Buon anno e buone letture.


message 16: by Saturn (new)

Saturn (xsaturn) | 2864 comments Maeander81 wrote: "Ciao Saturn, ho guardato il tuo alfabeto e... non ho letto nemmeno un libro!"

È quello che capita spesso a me leggendo gli altri alfabeti... XD Infatti questa sfida mi farà allungare di parecchio la wishlist!
Dei tuoi ho letto solo il libro di Zerocalcare che è un autore che mi piace molto. Mi interessa particolarmente Éluard che vorrei leggere anch'io. Vorrei leggere anche il Faust, da un po', ed è stimolante vedere leggere un libro che ho in wl.

Oggi finalmente si comincia! :D


message 17: by Saturn (new)

Saturn (xsaturn) | 2864 comments Ho cominciato l'alfabeto con La saga di Terramare di cui ho finito "Il mago".

È stata una lettura stupenda, di grande letteratura fantasy. Non ci sono epiche battaglie ma una lotta intima del protagonista, che deve imparare ad accettare il male che ha portato nel mondo per poter riparare e sconfiggere le forze oscure. Per farlo viaggia per il Terramare, incontrando le genti che lo popolano e i draghi dell'Ovest. Tutta la narrazione sembra un preludio alle grandi gesta che il protagonista è destinato a compiere, e che immagino si vedranno nei prossimi libri della serie. Qui, vediamo un giovane mago nel momento massimo della sua formazione morale. Il male non è una forza esterna, ma un nemico interno da cui non dobbiamo scappare ma trovare il coraggio di affrontarlo. È una lotta interiore ma non solitaria; il supporto degli amici è una chiave fondamentale per trovare la giusta strada e realizzare un cammino che da soli potremmo non riuscire a compiere.

Alternerò la saga con altre letture.


message 18: by Cirano (new)

Cirano | 43 comments Grazie per il passaggio da me! Fenoglio e Orwell sono letture degli anni del liceo che voglio riprendere in mano, anche se ormai, visti gli anni passati, non si possono quasi più considerare riletture.
Ho visto dei titoli interessanti anche da te che terrò in considerazione :)


message 19: by Dagio_maya (new)

Dagio_maya  | 6433 comments Ciao! A proposito di Johann Chapoutot io invece mi segnata L'affaire Potempa: Come Hitler assassinò Weimar.

:-)))


message 20: by Gattomario (new)

Gattomario | 168 comments Ricambio la visita e scopro un alfabeto per me quasi del tutto nuovo. Che bello! Di tutti i libri che hai in elenco, ho letto solo Persepolis di Marjane Satrapi, che ho apprezzato moltissimo. Di alcuni altri autori ho letto libri diversi ma la gran parte mi sono sconosciuti: liste desideri crescono!


message 21: by Saturn (new)

Saturn (xsaturn) | 2864 comments Continuo La saga di Terramare leggendo Le tombe di Atuan:

Ecco un altro viaggio per il nostro Sparviere, questa volta nelle terre di Kargad. La protagonista però è un'austera Sacerdotessa, somma del suo ordine, che vive in una comunità isolata. In questo secondo volume della saga si continua ad affrontare il tema importante dell'amicizia e della lotta tra Bene e Male. Qui nello specifico è fondamentale il tema della fiducia per la lotta contro le forze oscure. Il Male non si affronta in solitudine, ma si trae la forza necessaria dallo scambio e dall'appoggio reciproci. L'alleanza, ovvero un'unione di pace, è l'arma in grado di sconfiggere tutte le guerre. Il conflitto interiore tra Bene e Male può portare a una rinascita che ci regala il peso della libertà. Essere liberi significa scegliere la strada più difficile, bisogna imparare a portare sulle spalle questo fardello.

Questo saga mi sta piacendo molto. Le storie che racconta non sono particolarmente complesse, ma racchiudono importanti significati.


message 22: by Saturn (new)

Saturn (xsaturn) | 2864 comments Ho letto Così in terra. Da questa lettura mi aspettavo di più. Ecco il mio commento:

https://www.goodreads.com/review/show...


message 23: by Saturn (new)

Saturn (xsaturn) | 2864 comments Ho letto Ragtime, un bellissimo libro con una pessima traduzione:

https://www.goodreads.com/review/show...


message 24: by Amaranta (new)

Amaranta | 4242 comments Posso aggiungere due punti inganno per Abbiamo sempre vissuto nel castello? frase: una storia sottilmente perturbante che ha le ingannevoli caratteristiche formali di una commedia.


message 25: by Saturn (new)

Saturn (xsaturn) | 2864 comments Amaranta wrote: "Posso aggiungere due punti inganno per Abbiamo sempre vissuto nel castello? frase: una storia sottilmente perturbante che ha le ingannevoli caratteristiche formali di una commedia."

Per me sì, ma è meglio se chiedi a LaCitty 😂


message 26: by Amaranta (new)

Amaranta | 4242 comments scusami, avevo tante schede aperte e credevo di aver scritto nella pagina della sfida. fusa totale!! ;DD


message 29: by Saturn (last edited Mar 29, 2019 03:36PM) (new)


message 30: by Saturn (new)

Saturn (xsaturn) | 2864 comments Continuo La saga di Terramare

Il signore dei draghi

Questo capitolo della saga è quello che mi è parso finora il più complesso. Come i due precedenti, è un romanzo di formazione e il coprotagonista è il giovane principe Arren. Quest'ultimo e Ged vanno alla ricerca della fonte di un grave squilibrio cosmico che sta privando il mondo della sua magia. La magia appare come una grande forza costruttrice ma che deve essere utilizzata sempre con responsabilità. Mantenere l'Equilibrio fra le forze della natura è essenziale per il mantenimento della vita. Un abuso della magia per prolungare innaturalmente una vita significa in realtà mettere a repentaglio la vita nel suo complesso. Di questa lettura mi ha colpito la forza del suo messaggio che ha più chiavi di interpretazione. La lotta tra il Bene e il Male è sempre il tema dominante però qui è molto più sottile la differenza fra le due forze. La promessa dell'immortalità può non sembrare una lusinga ma un fine legittimo. Non ci si accorge facilmente quanto sia egoistico questo desiderio e quanta avidità racchiude. Ma prendere più di quello che ci spetta significa anche sottrarre e impoverire qualcos'altro/qualcun altro. La morte non è una nemica da sconfiggere ma una parte essenziale della vita. Rifiutare la morte è rifiutare la vita stessa.

L'isola del drago

Il quarto capitolo della saga di Terramare è stato scritto vent'anni dopo la prima trilogia. La storia inizia immediatamente dopo le vicende narrate ne Il signore dei draghi, cambiano però fortemente i toni. Questa storia sembra più intima e smette di seguire le epiche avventure di un mago per concentrarsi sulle semplici, ma non meno complesse, vite di due compagni che si trovano a rifondare le loro esistenze. I protagonisti Ged e Tenar questa volta affrontano il tema del Potere. Cosa è? A chi appartiene? Da dove nasce? Ci sono più domande che risposte in questo libro ma ciò che ho apprezzato maggiormente è colei che è il fulcro della storia. La tenace Tenar di Atuan, che ha saputo affrontare l'oscurità e rinascere, lotta per le persone che ama instancabilmente prendendosi cura della piccola Therru. Anche se nella parte centrale la storia è più lenta, con un'assenza quasi totale della magia e in definitiva molto diversa da ciò a cui il lettore della saga era abituato, l'apparizione di uno degli elementi più affascinanti del genere fantasy, il drago, ripaga fortemente un appassionato del genere. Nonostante il finale un po' telefonato ho apprezzato nel complesso anche questa storia, che si conclude proprio nel momento in cui si vorrebbe saperne di più.


message 31: by Saturn (new)


message 32: by Saturn (new)

Saturn (xsaturn) | 2864 comments Ho letto l'ultimo capitolo de La saga di Terramare ovvero I venti di Earthsea (ora mi mancano solo i racconti). Fra tutti è il libro meno avventuroso e meno incisivo. Anche in questo volume è presente il tema della morte però la storia è più fumosa. I personaggi sono meno sfaccettati, i maghi hanno un'aria impotente, passiva... Mi è piaciuto vedere come i popoli di Terramare trovano una completezza nella loro diversità e come unendosi riescono a trovare una via comune; ma alla storia manca qualcosa questa volta. Forse manca più di tutto il perno centrale della saga cioè Sparviere che esce di scena troppo presto facendo sparpagliare i fili della narrazione.


message 33: by Saturn (new)

Saturn (xsaturn) | 2864 comments Ho concluso la mia L e ne sono molto soddisfatta :)

https://www.goodreads.com/review/show...


message 34: by Simona (new)

Simona Fedele | 2729 comments Saturn wrote: "Continuo La saga di Terramare

Il signore dei draghi

Questo capitolo della saga è quello che mi è parso finora il più complesso. Come i due precedenti, è un romanzo di formazione e..."


Anch'io sto leggendo I racconti di Terramare! Vado però mooolto lentamente perchè è una lettura serale fatta ad alta voce insieme a mio figlio. Abbiamo appena finito Il signore dei draghi. Concordo con quanto hai scritto tu, Saturn, però devo ammettere che c'è molta lentezza in queste storie


message 35: by Ale (new)

Ale | 2757 comments Io ho appena finito il primo libro e mi è piaciuto moltissimo. Intanto per Terramare: l'arcipelago, gli usi legati al mare, alla navigazione, alla pesca... il lato diciamo "antropologico" secondo me rende più reale questo mondo immaginario. E poi soprattutto mi piace l'umanità dei personaggi (che avevo già trovato nel ciclo degli Hainish), il fatto che ragionano, cercano, soffrono e si sforzano sempre di guardarsi dentro e di rimanere fedeli a se stessi e ad una vocazione positiva. Questo mi è sembrato un bellissimo romanzo di formazione, proprio per i motivi che hai enunciato tu; anche io alternero`la saga ad altre letture ma non vedo l'ora di continuarla!


message 36: by Saturn (new)

Saturn (xsaturn) | 2864 comments @Simona è vero, sono libri lenti. Non è un fantasy d'azione, è invece molto introspettivo.

@Ale sono d'accordo, è un mondo costruito in modo dettagliato ed è una cosa molto piacevole per chi ama esplorare mondi immaginari. I personaggi sono scritti benissimo e sono molto complessi soprattutto Ged (che adoro!). Nei romanzi successivi il protagonista cambia però il perno centrale è sempre lui :)


message 37: by Dagio_maya (new)

Dagio_maya  | 6433 comments Ecomi in visita!
Vedo ora il libro della Ulitskaya che hai in lista.
Dalla sinossi sembra interessante. Aspetto con curiosità il tuo giudizio.
:-)))


message 38: by Saturn (new)

Saturn (xsaturn) | 2864 comments Ho letto Persepolis per la S

Conoscevo già la storia per aver visto millenni fa il film omonimo, anche se devo ammettere che ricordavo più lo stile che gli avvenimenti. Onestamente non mi aspettavo così tanto da questa graphic novel. Mi ha colpito molto soprattutto graficamente, molto più della versione cinematografica. Alcune pagine sono di indimenticabile intensità. Fra tutte mi ha colpito una divisa in due vignette: nella metà superiore ci sono dei bambini soldato che saltano sulle mine mentre nella metà inferiore dei loro coetanei saltano ballando a una festa. Marjane Satrapi esprime magistralmente l'angoscia che si vive durante la guerra, ma anche quel bisogno di vita, quella necessità di non sprecare attimi se non per assaporare gioia e divertimento, che nasce per contrasto in queste situazioni. E poi l'onestà del suo racconto personale, la solitudine di chi è costretto a vivere lontano dalla propria casa, non ultimo il racconto storico dell'Iran nel suo passato recente e nel presente. È tante cose questo libro, ogni aspetto è legato agli altri ma non c'è mai una ridondanza di temi, nonostante l'abbondanza. Magnifico!


message 39: by Ajeje (new)

Ajeje Brazov | 4079 comments Concordo, bella graphic novel, Persepolis!


message 41: by Pippicalzelunghe (new)

Pippicalzelunghe | 793 comments Ciao Saturn, visto quello che avevi scritto nel mio alfabeto sulla Oates Joyce Carol, mi permetto di chiederti un parere.
Questo libro, Uccellino del paradiso, secondo me aveva tutti gli elementi per essere un bel libro. Inoltre lei è maestra a descrivere la psicologia dei personaggi e gli ambienti. Da quel punto di vista mi è piaciuto un sacco. Ma ho trovato difficoltà per il continuo ripetersi di alcune frasi, o per alcune parti che potevano anche essere omesse non del tutto necessarie alla storia.
Inizialmente mi sono detta che il ripetersi serviva per rimarcare il pensiero, ma onestamente mi pare eccessivo. Mi è sembrato più un voler scrivere qualche pagina in più.
Ecco dopo tutta questo racconto, volevo sapere se è il suo modo di scrivere oppure se secondo te è un libro così.
Vorrei ritentare, me ne hanno parlato in tanti così bene, possibile che per me non sia così?
Anzi visto che tu hai detto di averne letti diversi se mi puoi consigliare qualcosa mi fa un favore. Grazie!


message 42: by Saturn (new)

Saturn (xsaturn) | 2864 comments Pippicalzelunghe wrote: "Ciao Saturn, visto quello che avevi scritto nel mio alfabeto sulla Oates Joyce Carol, mi permetto di chiederti un parere.
Questo libro, Uccellino del paradiso, secondo me aveva tutti gli elementi p..."


In realtà credo che non sia un'opinione infrequente il fatto che questa autrice possa essere ripetitiva. Per esempio quando lessi Un giorno ti porterò laggiù lo trovai inizialmente faticoso ma alla fine molto appagante. Potresti leggere Occhi di tempesta. Vuoi davvero conoscere la verità? che è più scorrevole, anche se il tema della violenza domestica non è dei più leggeri.
Io ho letto questi e me ne sono innamorata però magari sono stata fortunata nella scelta! ^-^


message 43: by Pippicalzelunghe (new)

Pippicalzelunghe | 793 comments Ti ringrazio sei stata molto gentile. Mi segno i titoli che mi hai detto e proverò a darle un'altra possibilità! ;)
Buone letture


back to top