Colosseum. Sfide all'ultima pagina discussion

12 views
La Sfida dei desideri > GDL: LMVDM. La mia vita disegnata male di Gipi

Comments Showing 1-12 of 12 (12 new)    post a comment »
dateDown arrow    newest »

message 2: by Ale (last edited Sep 03, 2018 05:24AM) (new)

Ale | 2874 comments L'ho iniziato ierei sera e ho letto solo poche pagine che a me hanno fatto ridere anche se la situazione mostrata, ossia la vita di Gipi all'epoca, è piuttosto deprimente; è il pirmo libro che leggo di questo autore che è mio concittadino, ma già mi sta piacendo molto, quanto meno perché ritrovo i toni della "pisanità"


message 3: by LaCitty, web jumper (new)

LaCitty | 11595 comments Mod
Hai fatto bene ad iniziare senza di me, nessun problema.
Purtroppo la devo incastrare con il giro del mondo e devo aspettare che mi liberino la task!


message 4: by Ale (new)

Ale | 2874 comments Anche io ho iniziato perché è l'unico libro che ho per una task non occupata!


message 5: by Ale (new)

Ale | 2874 comments Finito, e mi è piaciuto tanto tanto. Intanto copio qui il mio commento (niente spoilers!) e aspetto di sapere cosa ne pensa LaCitty o chiunque altro:

L’autore racconta momenti della sua vita, in particolare della sua gioventù, che ci fanno capire perché essa è stata “disegnata male”, come si è ritrovato in una sorta di delirio fatto di droga, depressione, autodistruzione, malattia.

La cosa che più mi ha colpita e che mi ha fatto amare questo libro è il senso di completa onestà con cui Gipi svela dei momenti cosi`cupi della sua vita, che di certo l’hanno segnato duramente. Io non me lo immagino come possa essere mettere a nudo il proprio animo e farlo vedere a dei perfetti sconosciuti, suppongo che sia terrificante e catartico, due aggettivi che per un’opera d’arte mi sembrano andare piuttosto bene.

Nonstante che in questo libro la sua vita sia letteralmente “disegnata male”, le poche tavole ad acquarello, che inseriscono una narrazione parallela (che dovrei rileggere per capire un po’ meglio) dimostrano che Gipi è davvero un grande disegnatore, oltre che, secondo me, un bravissimo narratore.

Io sono concittadina di Gipi, anche se un po’ più giovane, quindi non ho vissuto direttamente “qualla città”, quella del dilagare dell’eroina negli anni Ottanta, ma diciamo che l’ho sfiorata, che mentre crescevo se ne vedevano ancora le tracce, quindi forse anche questo ha reso il lbro speciale per me; mi sembra che ci sia un solo disegno che rappresenta davvero la città, uno scorcio del lungo fiume, e, vivendo io lontana da molti anni, mi ha emozionata.


message 6: by LaCitty, web jumper (new)

LaCitty | 11595 comments Mod
Lo inizio oggi. Leggo dopo il tuo commento :)


message 7: by Ale (last edited Sep 09, 2018 01:40PM) (new)

Ale | 2874 comments Buona lettura! Nel mio commento ho cercato di non anticipare nulla, aspetto il tuo con grande interesse


message 8: by LaCitty, web jumper (new)

LaCitty | 11595 comments Mod
Cavolo, non sono riuscita ad iniziarlo. Sto leggendo La svastica sul sole che mi sta uccidendo lentamente...
Ho dato solo una sbirciata ai disegni e mi è venuto un brividino... bruttini :(((
Evvabbe che è la sua vita disegnata male, però...
Domani inizio. Ho fiducia nella storia:)


message 9: by Ale (new)

Ale | 2874 comments Eh, lo capisco, bisogna in effetti farsi prendere dalla storia


message 10: by LaCitty, web jumper (new)

LaCitty | 11595 comments Mod
Iniziato, lette solo poche pagine, ma la visita andrologica alla finestra e quel che ne segue devo dire che sono intriganti. I disegni non sono il massimo, ma c'è tanto testo in cui perdersi :))


message 11: by LaCitty, web jumper (new)

LaCitty | 11595 comments Mod
Finito e letto il tuo commento. Maggaggia, confermo che a me non è piaciuto molto. Al di là dei disegni, mi ci sono raccapezzata poco con questo continuo avanti e indietro nel tempo e nei ricordi. Ci sono stati dei passaggi belli, ironici, divertenti, ma complessivamente il mio giudizio è negativo.
Non ti nascondo che in più di un momento ho pensato che esagerasse e non fosse proprio la sua autobiografia (ma ammetto che non lo conosco per niente, quindi posso sbagliare).
Per curiosità, lui di dov'è?


message 12: by Ale (new)

Ale | 2874 comments Di Pisa; a quanto ne so io la storia è vera, ma naturalmente non ne ho la certezza matematica. Effettivamente la lettura è ostica, tra i disegni, la scrittura a volte difficile da decifrare e le scene dei pirati. Però cosa ti devo dire, io mi sono sentita coinvolta emotivamente. Sicuramente leggerò altre cose sue, anche se mi sembra di capire che siano tutte tristissime


back to top