Corpi Freddi discussion

39 views
Letture in corso > Le nostre letture dell'Autunno 2018

Comments Showing 1-50 of 92 (92 new)    post a comment »
« previous 1

message 1: by Martina (new)

Martina Sartor | 224 comments Mod
Buongiorno a tutti. Siccome resto sempre indietro con l'aggiornamento dei mesi nelle discussioni sulle letture, apro un post stagionale :-)
Cosa state leggendo?
Io ho appena finito Naviganti delle tenebre di Carlo Mazza, della collana Sabotage e/o: non mi esalta al massimo, come altri autori della collana, ma l'ho trovato in netto miglioramento, soprattutto su un tema così ostico e scottante come quello dei migranti.


message 2: by Cassie (new)

Cassie | 134 comments Mod
Io ho finito "Il presidente è scomparso". Parte lento, poi diventa via via sempre più adrenalinico. Peccato solo per la scrittura al presente: uno stile narrativo che faccio sempre fatica a digerire.


message 3: by Chomsky (last edited Sep 08, 2018 07:00AM) (new)

Chomsky (nchomsky) | 47 comments E' strano ma “Il presidente è scomparso” (The President Vanishes) è anche il titolo di un romanzo di Rex Stout, scritto nel 1934, prima di “La traccia del serpente” che segna l'esordio di Nero Wolfe ma pubblicato in seguito.
Da questo libro fu tratto il film “The President Vanishes” diretto nello stesso anno da William A. Wellman.

Un altro giallo che ha come protagonista un presidente americano o meglio il suo entourage è “Quel cane di un Presidente” (The Fala Factor) di Stuart Kaminsky in cui il detectiveToby Peters indaga su un caso riguardante Fala l'amato cane del presidente Franklin Delano Roosevelt.
E' proprio Eleanor Roosevelt a chiamarlo per risolvere uno strano mistero. La first lady è convinta che il loro black terrier sia stato rapito e sostituito da un sosia.
Toby Peters viene così risucchiato in una delle sue tipiche avventure sconclusionate ma effervescenti e ricche di umorismo pur essendo sempre pienamente coerenti con la realtà storica che fa da sfondo ai romanzi.


message 4: by Chomsky (new)

Chomsky (nchomsky) | 47 comments Ora sto leggendo "La signora dei nightclub", un romanzo di Anthony Abbott, uno dei migliori scrittori della Golden Age del giallo purtroppo dimenticato ma che riesce ad evocare suggestioni tipiche dei gialli di Ellery Queen e S.S. Van Dine.


message 5: by Cassie (new)

Cassie | 134 comments Mod
Finito "Questa notte morirai" di Viveca Sten: la serie dei delitti di Sandhamm mi piace sempre di più!

Ho iniziato "Il taglio di Dio" del mio amato Jeffery Deaver: vediamo se si risolleva un po' dopo il non proprio esaltante libro precedente,


message 6: by Martina (new)

Martina Sartor | 224 comments Mod
Io sto leggendo L'uomo che dorme, di Corrado De Rosa (Collana Nero Rizzoli), ma non mi prende per niente. :-(


message 7: by Cristina (new)

Cristina | 75 comments Io ho letto

-I guerrieri del ghiaccio, G.R.R. Martin
-Ucciderò Perry Mason, E.S. Gardner


message 8: by Martina (new)

Martina Sartor | 224 comments Mod
Bentornata, Cristina 🤗


message 9: by Cassie (new)

Cassie | 134 comments Mod
Finito "Il taglio di Dio" di Deaver. Boh, non riesco a dare un giudizio univoco. È piuttosto lento nella prima parte e tende a dilungarsi troppo in spiegoni. Inoltre, visto che ho letto tutto di Deaver, ho trovato prevedibili quasi tutti i suoi colpi di scena. L'unico che mi ha stupito è stato l'ultimo. Ciononostante,è stata comunque una lettura piacevole, probabilmente perché adoro Rhyme, Sachs e tutti coloro che ruotano attorno a loro.
Il Deaver dei tempi d'oro è però un lontano ricordo.


message 10: by Cassie (new)

Cassie | 134 comments Mod
Iniziato "L'uomo di gesso" di C.J. Tudor. Visto il commento di Martina su questo libro, mi incuriosisce un sacco!


message 11: by Martina (new)

Martina Sartor | 224 comments Mod
Cassie wrote: "Iniziato "L'uomo di gesso" di C.J. Tudor. Visto il commento di Martina su questo libro, mi incuriosisce un sacco!"
Brava, Fra!!!

Io ho iniziato il noir francese "La donna che visse due volte" del duo Boileau-Narcejac e a cui si è ispirato Hitchcock per il suo film.


message 12: by Eliza (new)

Eliza Bennet | 36 comments Ultimamente ho letto molti libri di Agatha Christie, da Poirot e la salma, Miss Marple ed i 13 problemi, Parola alla difesa .... Tutti carinissimi !!!! Poi Delitto di mezza estate di Henning Mankell (parte piano piano ma poi ti prende all'amo) e adesso sto leggendo Cuori infranti di Tim Weaver. Nelle scorse settimane per l'ennesima volta ho tentato di leggere Infinite Jest di Wallace e per l'ennesima volta l'ho abbandonato... Bah, prima o poi verrà anche la sua ora !!!!!


message 13: by Marco (new)

Marco Piva | 101 comments Ciao ragazze, è un po’ che non mi collego. Sto leggendo l’ultimo thriller di Mirko Zilahy.


message 14: by Cassie (new)

Cassie | 134 comments Mod
Finito "L'Uomo di gesso" di C.J. Tudor: un gioiellino!!!!!

ho iniziato la Gerritsen con "Causa di morte: sconosciuta"


message 15: by Cristina (new)

Cristina | 75 comments @martina: grazie, dopo un mese di vacanza il rientro è stato piuttosto traumatico :)

Io sono ufficialmenete rientrata al lavoro dopo praticamente un mese di vacanza, e mi sono data parecchio da fare:
- Buio, M. De Giovanni (devo dire il primo del degio che mi ha lasciato un attimo con l'amaro in bocca e non completamente soddisfatta)
- Le due verità, A. Christie
- L'assassino di corte, R. Hobb
- L'abbazia di Northanger, J. Austen


message 16: by Chomsky (last edited Sep 23, 2018 07:54AM) (new)

Chomsky (nchomsky) | 47 comments Per me "Le due verità" è il miglior romanzo della Christie, con depistaggi e crotine fumogenee che lo rendono davvero un gran giallo. Da questo romanzo è stato tratto anche il film "Prova d'innocenza", diretto da Desmond Davis, pellicola molto cupa e piuttosto fedele al libro.


message 17: by Martina (new)

Martina Sartor | 224 comments Mod
@Cristina: E Buio è uno dei migliori… Ma poi sono opinioni mie. Non voglio innescare polemiche anche qui, come ogni volta che esprimo opinioni sui libri di degio. Ribadisco, "opinioni sui libri", quindi personali e opinabili e che riguardano esclusivamente i libri.

Dopo un Maigret e un giallo giapponese (il mio primo Higashino), torno a un 'antico amore' con un giallo storico di Anne Perry: Congiura a Buckingham Palace, serie Pitt.


Antonella Imperiali Come letteratura "gialla", ho in lettura La donna in gabbia di Jussi Adler-Olsen, che promette molto bene.
Ho iniziato da poco Il metodo Catalanotti di Camilleri ed anche questo ha un discreto inizio.
Inoltre, da tempo mi trascino dietro Il manuale dello stagista killer di Shane Khun: una volta finito, già lo so, sarà da una stella. Vi lascio immaginare...


message 19: by Patty_pat (new)

Patty_pat | 200 comments Mod
Chomsky wrote: "Per me "Le due verità" è il miglior romanzo della Christie, con depistaggi e crotine fumogenee che lo rendono davvero un gran giallo. Da questo romanzo è stato tratto anche il film "Prova d'innocen..."

Non sapevo della trasposizione cinematografica... Mi rileggo il libro e mi guardo il film! :)


message 20: by Cassie (new)

Cassie | 134 comments Mod
Antonella wrote: "Come letteratura "gialla", ho in lettura La donna in gabbia di Jussi Adler-Olsen, che promette molto bene.
Ho iniziato da poco Il metodo Catalanotti di Camilleri ed anche questo ha un discreto iniz..."

Con il primo di Adler-Olsen è stato amore a prima lettura :)

Finito "Causa di morte: sconosciuta", e la Gerritsen si conferma sempre un'ottima lettura!


message 21: by Cassie (new)

Cassie | 134 comments Mod
Visto che ne avete parlato (e non mi ricordo una cippa del libro), ho messo in rilettura "Le due verità" della Christie.


message 22: by Eliza (new)

Eliza Bennet | 36 comments Ho terminato 'L'uomo di gesso' (grazie delle segnalazioni, davvero bello) e 'Le due verità'. Ho poi iniziato e prontamente abbandonato 'Ingenuo e sentimentale amante' di Le Carré (un polpettone da me non compreso ...cosa ha bevuto Le Carré mentre scriveva questo libro????) .


message 23: by Cassie (new)

Cassie | 134 comments Mod
Come siete silenziosi...

Io sono in piena fase di rilettura delle opere della Christie che ricordo meno. Dopo "Le due verità" (finissimo giallo psicologico), è stata la volta de "Perchè non l'hanno chiesto a Evans?", lettura che mi sono gustata dall'inizio alla fine (i due protagonisti sono meravigliosamente divertenti :D).

Restando in tema di gialli leggeri, ho iniziato e sono già oltre la metà di "La Sposa Scomparsa" di Rosa Teruzzi. Per ora carino ma niente di più, anche se le descrizioni di una parte di Milano (quella del Naviglio periferico, zona in cui ho vissuto da piccola) mi coinvolgono parecchio.


message 24: by Martina (new)

Martina Sartor | 224 comments Mod
Facciamo così. Vi segnalo dalla mia lista 'volante' le mie ultime letture più interessanti, genere CF (sto spaziando molto anche nei romanzi storici e altro):
- Boileau-Narcejac - La donna che visse due volte 4*
- Georges Simenon - Maigret a New York 4*
- Keigo Higashino - Il sospettato X 5*
- Anne Perry - Congiura a Buckingham Palace 5*
- Luca Crovi - L'ombra del campione 3*
- Ilaria Tuti - Fiori sopra l'inferno 4*
- Michael Dobbs - Il giorno dei Lord 4*


message 25: by Cassie (new)

Cassie | 134 comments Mod
Finita la Teruzzi, che si conferma un giallo carino ma senza troppe pretese, inizio "Il Respiro nell'Acqua" della Blanchard, autrice che avevo già avuto modo di apprezzare anni fa con "Tenebre".


Antonella Imperiali Finiti sia La donna in gabbia di Adler-Olsen che Il metodo Catalanotti di Camilleri.
Per dirla come @Cassie, col primo è stato "amore alla prima lettura" fin dalle prime pagine (ho adorato Assad); col secondo ho avuto una conferma, anche se ho il sospetto che ormai Camilleri si limiti a dettare i propri testi, mentre una seconda persona li scrive, magari mettendoci del suo... nello stile dell'autore chiaramente. Vi ho sentito aria nuova, insomma. Però mi è piaciuto un sacco.


message 27: by Patty_pat (new)

Patty_pat | 200 comments Mod
Speriamo che sia un degno erede (di Camilleri)! :)


message 28: by Cassie (new)

Cassie | 134 comments Mod
Ecco, Adler-Olsen è un altro di quegli autori che vorrei/dovrei riprendere. Ho un sacco di libri che voglio leggere, tutti e subito. Dovrei avere cento occhi! :)


message 29: by Cristina (new)

Cristina | 75 comments @martina: macchè sollevare questioni :) il bello è proprio potersi confrontare! Allora, chiarisco un attimo. La storia mi ha preso tantissimo come al solito, avevo anche un sospettino sul colpevole e sono felice di aver capito. Quello che mi ha lasciato un po' l'amaro in bocca è che il "caso" rimane aperto...che poi è una cosa più che realistica e ammettiamolo, originale per un libro. Però io volevo la fine ahahaha

@le due verità: ragazzi per me la Christie è intoccabile, non posso stare senza di lei per troppo tempo :)


message 30: by Cristina (new)

Cristina | 75 comments Allora, io intanto mi sono data alle letture CF:

- Agatha Raisin e la turista terribile, M.C. Beaton (mmm, per ora quello che mi è piaciuto meno della serie, troppo concentrato su sta stoia d'amore che sul giallo in sè)
- Sento i pollici che prudono, A. Christie (preferisco quando i protagonisti sono Poirot e Miss Marple ma questa volta Tommy e Tuppance mi sono piaciuti, e mi sono riguardata anche la trasposizione televisiva)
- I cani di Riga, H. Mankell (il primo Mankell che mi lascia freddina, forse l'ambientazione post crollo unione sovietica non mi ha entusiasmata, periodo che in generale non amo io)


message 31: by Martina (new)

Martina Sartor | 224 comments Mod
Cristina wrote: "@martina: macchè sollevare questioni :) il bello è proprio potersi confrontare! Allora, chiarisco un attimo. La storia mi ha preso tantissimo come al solito, avevo anche un sospettino sul colpevole..."
In realtà, secondo me il finale è aperto solo per modo di dire… purtroppo! E con questo ti ho detto anche come penso finisca, ahimè.

Ho ripreso Agatha Raisin anch'io, ma leggendo il prequel che è corto corto!


message 32: by Chomsky (new)

Chomsky (nchomsky) | 47 comments Antonella wrote: "Finiti sia La donna in gabbia di Adler-Olsen che Il metodo Catalanotti di Camilleri.
Per dirla come @Cassie, col primo è stato "amore alla prima lettura" fin dalle prime pagine (ho adorato Assad);..."


In effetti Camilleri ormai non più vedente detta i suoi libri alla sua agente, assistente, segretaria Valentina Alferj:

"Camilleri, ormai costretto dalla cecità a dettare il testo alla sua assistente Valentina Alferj (unica capace di decrittare la sua lingua), appare sempre più come l'indovino Tiresia della mitologia greca (personaggio che lo scrittore ha interpretato al Festival di Siracusa). Incapace di vedere come Borges (che a sua volta dettava a María Kodama), Camilleri sembra acuire le sue capacità, pare vedere oltre. Allo stesso modo del profeta reso cieco da Atena. E dona al suo Montalbano quella «immensa e ragionata sregolatezza di tutti i sensi» così cara al poeta veggente per antonomasia, Rimbaud."
https://www.ilmessaggero.it/blog/lamp...


message 33: by Chomsky (last edited Oct 11, 2018 11:22AM) (new)

Chomsky (nchomsky) | 47 comments Sto leggendo "Il quinto testimone" di Michael Connelly, che fa parte del ciclo di Mickey Haller, l'avvocato in limousine.
Questo romanzo non cambia la mia opinione; esiste un baratro enorme tra i thriller con Harry Bosch, fratellastro dell'avvocato e quelli con Haller.
"Il quinto testimone" è un legal thriller lento, macchinoso, troppo lungo e con un finale telefonato. Meglio, molto meglio rivolgersi alla premiata ditta Harry Bosch & Co.


Antonella Imperiali Ecco appunto, @Chomsky. Camilleri da un po' di tempo "ringrazia" Valentina, la sua assistente, lo so, lo leggo. Ed io penso che una leggera e nuova linfa venga anche da lei, un nugolo di idee nuove, di spunti, che danno anima alle storie raccontate. Non che mi dispiaccia, anzi; questa collaborazione sembra rendere tutto più giovane e accattivante. Ripeto, questo ultimo libro mi è piaciuto molto.


message 35: by Chomsky (new)

Chomsky (nchomsky) | 47 comments E' anche probabile che avendo un "medium" diverso deve cambiare il modo di pensare e conseguentemente di pianificare il romanzo. Anche a me è piaciuto "Il metodo Catalanotti" per la capacità di Camilleri di cambiare registro pur restando nel solco della tradizione dei gialli con Montalbano.


message 36: by Cassie (new)

Cassie | 134 comments Mod
Finito "Fate il vostro gioco" di Manzini. 5 stelle. C'è meno azione del solito, a favore di un più approfondito scavo psicologico dei personaggi, Rocco Schiavone su tutti, che cambia, si evolve, pur rimanendo in sostanza fedele a se stesso. Il finale è un azzardo, come ha detto lo stesso Manzini, ma secondo me è un azzardo riuscito.


message 37: by Cristina (new)

Cristina | 75 comments In questi giorni sono riuscita a finire
-Charlie Chan e il cammello nero, E.D. Biggers
- Un covo di vipere, A. Camilleri

Io mi sforzo di leggere Camilleri, ma mi devo concentrare per le traduzioni simultanee, e molto spesso leggo per alleggerire la mente, quindi non mi va proprio così tanto a genio


message 38: by Cassie (new)

Cassie | 134 comments Mod
Dopo una parentesi non CF con il quarto capitolo della saga delle Sette Sorelle della Riley, vado sul sicuro e inizio "L'ultimo giro della notte" di Connelly.


message 39: by Pippo.Gota (new)

Pippo.Gota | 30 comments io ho finito Pulvis et umbra di Manzini. In questo libro si complica un po' tutto


message 40: by Cristina (new)

Cristina | 75 comments Finiti
- Due mesi dopo, della mia adorata madame Agatha
- I fuochi di Valyria, GRR Martin. Procedo spedita con la lettura dei mallopponi del trono di spade, mi manca solo l'ultimo capitolo pubblicato in attesa che finalmente mandi in stampa anche il prossimo!!!


message 41: by Cristina (new)

Cristina | 75 comments In questi giorno sono un po' svogliata a far tutto, voi no?

Questa settimana a fatica sono riuscita a finire
- Svanito nel nulla; Winslow&Quirk
- Lord John e i fantasmi del passato; D. Gabaldon


message 42: by Martina (new)

Martina Sartor | 224 comments Mod
Ho appena finito "L'assassino abita al 21" del francese Stanislas André Steeman. Consigliatissimo a chi ama il giallo ad enigma classico, con tanto di sfida al lettore.
Nel frattempo continuo 'a tempo perso' la serie di Agatha Raisin.


Antonella Imperiali Classificabili come CF sto leggendo Così crudele è la fine di Mirko Zilhay, e Il ladro gentiluomo della Gazzola, decisamente più leggero. Ed ancora, per il Gruppo Libri dal Mondo, Un caso di scomparsa di Mishani (paese: Israele), ma è così lento...


message 44: by Patty_pat (new)

Patty_pat | 200 comments Mod
Rileggo con piacere Poirot a Styles Court e conosco un nuovo autore: Il cadavere.


message 45: by Chomsky (new)

Chomsky (nchomsky) | 47 comments Ottimo giallo quello di Steeman che però era belga di Liegi come Simenon e che ha scritto diversi romanzi notevoli come "Il patto dei sei", "L'assassino assassinato" e "Legittima difesa".
"L'assassino abita al 21" è stato anche portato sul grande schermo da Henri-Georges Clouzot, uno di migliori registi francesi di noir, autore anche de "Il corvo".


message 46: by Martina (new)

Martina Sartor | 224 comments Mod
Chomsky wrote: "Ottimo giallo quello di Steeman che però era belga di Liegi come Simenon e che ha scritto diversi romanzi notevoli "

Hai ragione. Io mi ero soffermata solo sulla lingua dell'originale e non ho controllato la nazionalità dello scrittore. ;-)


message 47: by Cassie (new)

Cassie | 134 comments Mod
Ho finito "Outsider" di Stephen King: libro decisamente "denso", che parte come un thriller e poi vira verso l'horror. Eccezionale fino a metà, poi cala leggermente ma il finale non delude. 5 stelle comunque, perchè diverse pagine mi hanno messo i brividi.


message 48: by Cassie (new)

Cassie | 134 comments Mod
Torno ai vecchi amori: ho iniziato "La stanza di ossidiana" del duo Preston&Child


message 49: by Chomsky (new)

Chomsky (nchomsky) | 47 comments Sto leggendo "Un aereo senza di lei" di Michel Bussi, libro scritto subito dopo il grande successo di "Ninfee nere".
Il giallo è particolare e conferma la grande originalità dei giallisti francesi, sempre tesi a cercare una strada gallica al thriller e al noir.


message 50: by Eliza (new)

Eliza Bennet | 36 comments Terminato Outsider di King e Il metodo Catalanotti di Camilleri, interessanti entrambi. Mi è piaciuta moltissimo la prima parte di Outsider e, in generale, ho apprezzato moltissimo il libro di Camilleri. Bello davvero.


« previous 1
back to top