Il salotto dei lettori discussion

115 views
Discussioni a tema libero > Trovare il tempo per leggere

Comments Showing 1-26 of 26 (26 new)    post a comment »
dateDown arrow    newest »

message 1: by Silvia (last edited Jul 30, 2018 01:45AM) (new)

Silvia (thebookwormfromtheforest) | 557 comments Mod
Buongiorno Salottieri, come state?
Ho deciso di aprire questo topic sia per sapere la vostra opinione in merito al tema tempo per leggere e dove trovarlo, ma soprattutto perché, nonostante legga da quasi una vita, mi trovo in quella stressante situazione in cui vorrei leggere ma, per una cosa o per l'altra, non ne ho mai il tempo.

Al momento mi sto destreggiando tra lavoro, studio e vita sociale (per lo più serale), quindi trovare un momento libero per leggere non è facile.
Quali "linee guida" seguite voi per portare avanti le vostre letture in modo regolare o quasi? Avete qualche consiglio da darmi per sbloccare questa situazione? :)


message 2: by Patty_pat (new)

Patty_pat | 1420 comments Tema sempre attuale: io mi ritrovo a riuscire a leggere in autobus e nei fine settimana. Durante la settimana lavorativa mi viene un po' in salita, autobus escluso!

Non faccio file perché prenoto gli appuntamenti quasi ovunque, altrimenti sarebbe un ottimo momento!

Ma tra poco sarò in ferie, sicuramente leggerò qualcosa, se non decido di studiare per un concorso sul quale sono ancora piuttosto indecisa!


message 3: by [deleted user] (last edited Jul 30, 2018 02:15AM) (new)

Io mi sveglio alle 6 e resto a letto fino alle 7 (quando posso anche 7.30) per leggere. Tra lavoro, gestione della casa, 2 ore di sport al giorno e quel minimo sindacale di vita sociale, altrimenti sarebbe assai difficile. La sera ogni tanto riesco a leggere, se non svengo per il sonno apocalittico. Comunque al mattino, ritagliarsi il tempo per leggere, è una svolta: si è freschi e si comincia bene la giornata.

Poi le ferie aiutano e anche affiancare i librini cartacei a quelli digitali: il kindle sempre in borsa ed è un attimo piazzarsi a leggere. Io lo faccio anche in fila nei negozi :)

Ps. un consiglio: scegli dei titoli "di pancia", magari andando un pelino fuori dalla tua comfort zone. Certe volte c'è solo bisogno di stimoli nuovi :)


message 4: by Dolceluna ♡ (new)

Dolceluna ♡ | 7 comments Tema sempre attuale e direi, anche una bella domanda...:)
Io sono piuttosto fortunata perchè ho un lavoro che, benchè precario, mi lascia abbastanza tempo libero da dedicarmi a quelle che sono le mie due passioni più grandi, ovvero i viaggi e la lettura. Per me sono una priorità, sopra tutto il resto. E aggiungerei che non sono una grande sportiva, non ho figli e non ho una grandissima vita sociale, quindi il tempo viene da sè. Credo comunque che sia, come per tutto, una questione di scelta e di priorità...se davvero uno vuole, fa scendere nella scala delle priorità qualche altra attività, e fa salire la lettura. That' all. :)


message 5: by Ale (new)

Ale | 779 comments Io leggo sempre in pausa pranzo e nella metropolitana


message 6: by Lupurk (new)

Lupurk | 714 comments Io alterno momenti in cui riesco a leggere molto (vuoi perché vi dedico più tempo, vuoi perché il libro mi prende in modo particolare) ad altri in cui leggo poco e ci metto una vita a finire anche un libro brevissimo. Lavoro part time, ma purtroppo con spostamenti in auto, mi piacerebbe un sacco leggere nel tragitto ma non mi è possibile (oggi però ho provato per la prima volta un audiolibro in auto...e devo dire che potrebbe essere un'idea: ho sempre pensato che se non leggo io mi distraggo e non capisco...ed è vero, in condizioni normali, perché faccio altro o comunque la mente vaga, ma in auto, con 40 minuti di strada da fare, ho scoperto che riesco a seguire e senza avere incidenti, quindi credo ripeterò l'esperienza :P). Altrimenti leggo a volte al lavoro (lavoro in biblioteca e in alcune occasioni in cui non ci sono utenti e non ho altri lavori da fare riesco a ritagliarmi un pochino di tempo), oppure in pausa pranzo, o quando torno a casa la sera, se non ho altro da fare :)


message 7: by Carlo (new)

Carlo Mascellani | 28 comments Cerco di sfruttare i piccoli momenti di libertà e, spesso, ad esempio guidando, ricorro agli audiolibri. Ho anche imparato una sorta di lettura (semi)veloce, che mi consente di leggere anche un centinaio di pagine al giorno (aiuta molto).


message 8: by comablack (new)

comablack (dancerinthedark) Carlo wrote: "Ho anche imparato una sorta di lettura (semi)veloce, che mi consente di leggere anche un cen..."

A questo punto ci devi svelare il segreto!!


message 9: by Carlo (new)

Carlo Mascellani | 28 comments @Conablack non è nulla di particolare, ma aiuta a tenere la concentrazione. Prendi un fogliettino di carta, posizionalo sotto la prima riga e poi comincia a farlo scorrere verso il basso. Gli occhi, costretti a seguirlo, presto si abitueranno a leggere più velocemente e senza distrarsi. In poco tempo ti ritroverai a leggere molte più pagine di prima. Senza rischi per la comprensione


message 10: by comablack (new)

comablack (dancerinthedark) Immagino non abbia la stessa efficacia per la lettura in digitale. Comunque su carta proverò il tuo metodo ;-)


message 11: by Carlo (new)

Carlo Mascellani | 28 comments Purtroppo vale solo su carta😊


message 12: by Dolceluna ♡ (new)

Dolceluna ♡ | 7 comments Carlo wrote: "@Conablack non è nulla di particolare, ma aiuta a tenere la concentrazione. Prendi un fogliettino di carta, posizionalo sotto la prima riga e poi comincia a farlo scorrere verso il basso. Gli occhi..."

Interessante ma non credo riuscirei a farlo, ho bisogno di avere "sotto agli occhi" una pagina di righe e non un foglio bianco, credo che mi "destabilizzerebbe" :))
Ad ogni modo è vero che le distrazioni (e al mondo d'oggi ce n'è di ogni tipo, pensiamo solo allo smartphone!) rubano tempo prezioso alla lettura, io stessa ho la sensazione che anni fa ero più concentrata mentre leggevo...


message 13: by Carlo (new)

Carlo Mascellani | 28 comments Tutto aiuta a consumare più libri e a non lasciare indietro😁


message 14: by Gauss74 (new)

Gauss74 | 105 comments Di solito per evitare il traffico dell'oradi punta arrivo in ufficio mezz'ora prima e la uso per leggere. Gli audiolibri sono molto comodi per essere ascoltati mentre si fa attività fisica, ma non so se valgono come lettura :)


message 15: by Beatrice (new)

Beatrice (beaooh) | 2 comments anche io ho scoperto gli audiolibri! mentre guido e in palestra! poi ho sempre un libro in borsa.


message 16: by Mirrordance (new)

Mirrordance | 16 comments Il treno è il luogo di elezione per la lettura e per non perdere le tre ore al giorno di pendolarismo, la sera prima di dormire qualche pagina e gli audiolibri no stop mentre si cucina o fanno lavori manuali in casa.


message 17: by Silvia (new)

Silvia (thebookwormfromtheforest) | 557 comments Mod
Anche io recentemente ho provato gli audiolibri e sono molto comodi! Inizialmente temevo di non riuscirmi a concentrare, essendo abituata ad avere sotto gli occhi le pagine del libro, invece riesco a mantenere alta l'attenzione - di solito li ascolto mentre passeggio o durante gli spostamenti in treno. Personalmente li conto come letture, perché alla fine la storia contenuta nel romanzo l'ho appresa. Qui su GR ho creato uno scaffale apposta, giusto per mantenere un po' di ordine.


message 18: by Antonio (new)

Antonio Fanelli (voss63) Muovendomi in autobus è facile leggere, soprattutto in attesa del summenzionato almeno durante le belle stagioni, con la pioggia e il freddo è d'obbligo l'mp3 in cuffia.
Le pause sul lavoro aiutano :)
Naturalmente non può mancare la lettura, anche di un solo paio di pagine, a letto prima del sonno.


message 19: by Piuma (last edited Mar 12, 2021 12:21PM) (new)

Piuma D'Acciaio (piumadacciaio) | 14 comments Alternando periodi in cui leggo di più rispetto a momenti in cui leggo di meno, posso affermare che in media mi ritaglio il tempo la sera, quando leggo in poltrona un'oretta, magari giusto dopo aver ascoltato musica o guardato qualche YouTuber a tema wilderness.

Inoltre ultimamente sul lavoro leggo una mezzora alla pausa pranzo. Purtroppo non leggo mai abbastanza quanto vorrei, per questo motivo non vedo l'ora di essere in pensione e leggere quanto mi pare :-p ... eh sì però campa cavallo che l'erba cresce... perché sono vecchietto ma ahimé non abbastanza per andare in pensione :-<

P.S.
Ah... anch'io sono un felice ascoltatore di audiolibri (ho lo scaffale specifico qui su GR), però li ho scoperti prima di Audible (cui sono comunque abbonato), infatti già anni fa ascoltavo Ad alta voce, un bellissimo programma RAI in onda su Radio3


message 20: by Carlo (new)

Carlo Mascellani | 28 comments Audiolibri utilissimi, soprattutto quando si guida. In alternativa si possono utilizzare anche AppReader per leggere formati epub o pdf. Personalmente sono solito trasferire molti libri su telefono, così da poter approfittare di piccole pause o tempi morti.


message 21: by Piuma (new)

Piuma D'Acciaio (piumadacciaio) | 14 comments Carlo wrote: "Audiolibri utilissimi, soprattutto quando si guida. In alternativa si possono utilizzare anche AppReader per leggere formati epub o pdf. Personalmente sono solito trasferire molti libri su telefono..."

Eh sì gli audiolibri sono veramente utili, soprattutto quando interpretati bene dal narratore, personalmente mi accorgo che incidono molto di più del libro letto in modo ordinario (e la tradizione orale aveva un suo perché). Io inizialmente li ascoltavo dal tablet su Ad Alta Voce (programma RAI radiofonico di Radio3) e su Auidible. Invece dal mese scorso uso Echo/Alexa, che tra l'altro oltre ad Audible, può leggere anche gli ebook Kindle acquistati su Amazon (come l'appreader presumo). Devo dire che libri di saggistica in generale sono proprio gradevoli da ascoltare se letti da Alexa, discorso diverso per i romanzi tradizionali dove ci sono dialoghi, ecco quelli non rendono ancora affatto bene.


message 22: by Carlo (new)

Carlo Mascellani | 28 comments @Piuma, vero. Le app, soprattutto con i romanzi, non riescono a trasmettere la parte emozionale che la lettura ad alta voce (se fatta bene) invece concede ampiamente. In ogni caso sono utili supporti. Personalmente mi sono accorto che, sfruttandole approfittando anche di piccoli momenti liberi, si riesce a "leggere" una quantità di libri davvero impressionante.


message 23: by Piuma (new)

Piuma D'Acciaio (piumadacciaio) | 14 comments Carlo wrote: "...In ogni caso sono utili supporti. Personalmente mi sono accorto che, sfruttandole approfittando anche di piccoli momenti liberi, si riesce a "leggere" una quantità di libri davvero impressionante...."

Infatti, sono strumenti che cambiano radicalmente la fruizione dei contenuti, convogliando la propria passione in un'esperienza a mio parere ancor più coinvolgente.


message 24: by Carlo (new)

Carlo Mascellani | 28 comments @Piuma, credo sia quello che dovrebbe fare la tecnologia: aiutare senza divenir schiavitù. Ben vengano, quindi, app e supporti se aiutano chi vuol leggere di più a farlo e se aiutano anche chi ha difficoltà oggettive (penso agli ipovedenti, ad esempio) a non negarsi il piacere di una buona lettura.


message 25: by Piuma (new)

Piuma D'Acciaio (piumadacciaio) | 14 comments Carlo wrote: "@Piuma, credo sia quello che dovrebbe fare la tecnologia: aiutare senza divenir schiavitù. Ben vengano, quindi, app e supporti se aiutano chi vuol leggere di più a farlo e se aiutano anche chi ha d..."

Purtroppo al giorno d'oggi certi non afferrano ancora che la tecnologia è e deve rimanere uno strumento asettico, oserei dire che il nostro approccio nei suoi confronti dovrebbe portarci a considerare le tecnologie sempre rimpiazzabili da vecchie/innovative modalità di fruizione/uso, così da non diventarne troppo dipendenti. Altrimenti il rischio è quello di portarci ad una tecnocrazia estranea alla "materia prima" di cui è fatta l'umanità, ossia la nostra originalità soppiantata da un improduttivo e "burocratico" (olteché tremendamente noioso) perenne status quo. Il rischio di un'umanità avulsa dalla natura c'è, così come sta già accadendo in seguito alla massiccia cementificazione dei luoghi in cui viviamo, che ne è secondo me il sintomo più evidente.


message 26: by Carlo (new)

Carlo Mascellani | 28 comments @Piuma, ci sarebbe molto di cui discutere sulle tematiche che proponi in questo intervento e che appoggio appieno. Tecnologia sì, ma confinata a livello di mero strumento utile, mai di qualcosa che trascenda un simile status e giunga a render del tutto dipendenti da essa in ogni cosa o un mezzo di (falsa) affermazione sociale.


back to top