Colosseum. Sfide all'ultima pagina discussion

15 views
La Sfida dei desideri > GDL: I ragazzi del massacro di G. Scerbanenco

Comments Showing 1-5 of 5 (5 new)    post a comment »
dateDown arrow    newest »

message 2: by Mickdemaria (new)

Mickdemaria | 1115 comments Per ora il mio Duca Lamberti preferito. Ogni volta che penso a Scerbanenco mi viene in mente un autore di genere, un po' sornione un po' furbetto, con uno stile gradevole anche se suona lievemente posticcio e qualche bella cartuccia da sparare. Poi però ogni volta che leggo Scerbanenco mi dico: Ah però! 'Sto ragazzo scrive veramente! Altro che stile posticcio.... Ha una voce sua, forte e chiara, ruvida e piena di sapore. E anche quando la trama non convince (ma non è il caso di questo I ragazzi del massacro che anzi, ripeto, è a tutt' ora il mio Duca preferito) si legge comunque con piacere per la forza della prosa, per la bellezza decadente della sua Milano, per il gusto retró della società che descrive, per i suoi termini desueti che chissà dove è andato a trovare, per i suoi lunghi, lunghissimi e articolati periodi, per le sue scene pulp e il suo sguardo da duro.
Un autore vero! Bello e consigliato.
Voto : 7,5


message 3: by (new)

Lù (ldovica) | 967 comments Sta piacendo molto anche a me! Scerbanenco è duro e impietoso con i suoi personaggi. Nessun buonismo e questo beh, riesce sempre a sorprendermi. Al momento sto vagando per una Milano nebbiosa e fredda e sono davvero curiosa di vedere come si dipanerà la matassa.

Io ho sempre pensato di avere una conoscenza dell'italiano più che buona, ma devo dire che alcuni termini usati da Scerbanenco non li conosco affatto! Ohibò


message 4: by Mickdemaria (new)

Mickdemaria | 1115 comments Vero, con lui si riscopre il piacere di prendere in mano il vocabolario :D


message 5: by (new)

Lù (ldovica) | 967 comments Qualche giorno fa ho finito il libro! Che dire? Questo poliziotto/investigatore/ex medico mi piace davvero. E mi piace la sottile cattiveria che permea tutti i libri. Riesce sempre a stupirmi.
Il colpo basso che tira alla famiglia del protagonista è stato davvero inaspettato e, beh, chapeau.


back to top