Colosseum. Sfide all'ultima pagina discussion

note: This topic has been closed to new comments.
46 views
Sfida Scaffale Strabordante > SSS8 Sfida dello Scaffale Strabordante 8: luglio 2018, quarto mese.

Comments Showing 1-50 of 83 (83 new)    post a comment »
« previous 1

message 1: by Cic (new)

Cic il ciclista stanco (ilcicpedalator) | 1597 comments Per regolamento ed iscrizioni (aperte fino al 30 settembre 2018!):
http://www.goodreads.com/topic/show/1...

Per seguire i progressi delle iscritte/i nella sfida:
http://goo.gl/WuuFa8

Come aggiornare

Inviate un messaggio sintetico, ad esempio:
Io ho letto a maggio "Le ragazze" di Emma Cline... Le ragazze è un romanzo che è tante cose. Prima di tutto è una bella storia: la storia di un'adolescente alla fine degli anni Sessanta, che si fa coinvolgere in una comune che commetterà un grave crimine (mentre la protagonista scamperà, in maniera quasi del tutto casuale). Poi è un viaggio nell'adolescenza femminile: l'insicurezza, la fragilità, l'atteggiamento tagliente di chi vede tutto in bianco e nero, la manovrabilità, la ricerca di un proprio posto nel mondo, che in fondo è così difficile da trovare anche da adulti. Poi è una denuncia fortissima della condizione di subalternità femminile, com'era alla fine degli anni Sessanta, così è oggi, la donna alla ricerca dell'approvazione maschile fino al punto di umiliare se stessa e negare che questo sia un problema. E infine, è un romanzo scritto meravigliosamente, scritto come lo avrebbe potuto scrivere Franzen, e però, a parer mio, con una trama più solida di quelle di Franzen.
La Cline è una da tenere d'occhio.

lise.charmel, giugno 2018

Così, senza appesantire la discussione con liste e liste sempre uguali, possiamo mettere al corrente le altre dei nostri progressi e scambiare opinioni, giudizi, chiedere consigli... Chi fosse interessata a seguire l'evoluzione delle letture si trasferisce su Google Docs dove trova sia la situazione complessiva, che il dettaglio analitico sfidante per sfidante.

Ricordate che commenti e discussioni sui libri e la lettura sono molto apprezzati.

Istruzioni per operare ed aggiornare il foglio della progressione delle letture

Prima, fondamentale, operazione: accedi al tuo account.
In alto a destra appare il tuo nome o nickname? Sì? Sei già operativa/o.
No, c'è la scritta "Accedi". Cliccaci sopra e segui le indicazioni che appariranno.

Il documento si apre sul foglio "Iscritte": spostati sul tuo foglio, quello con il tuo nickname.

Su come aggiornare il tuo foglio, cito un'altra sfidante: "Basta che nella colonna K (prima strisciolina colorata) metti "1" per i libri in lettura e "2" per quelli finiti. In automatico comparirà lo stato della lettura. Nella striscia colorata più larga, M, inserisci il termine della lettura." In alto a destra, se vuoi, inserisci la data del giorno per ricordarti in seguito quando hai aggiornato per l'ultima volta.

Automaticamente il documento aggiornerà la tua posizione nel foglio iniziale "Iscritte".

Tutto qui.

ATTENZIONE
Non è sufficiente aggiornare il foglio elettronico, DOVETE comunicare alle altre sfidanti su queste discussioni l'avvenuta lettura dei vostri libri. Perché "sfida", su aNobii, significa "condivisione" : )


Aggiornamenti di aprile 2018:
http://www.goodreads.com/topic/show/1...
Aggiornamenti di maggio 2018:
http://www.goodreads.com/topic/show/1...
Aggiornamenti di giugno 2018:
http://www.goodreads.com/topic/show/1...


message 2: by Cic (new)

Cic il ciclista stanco (ilcicpedalator) | 1597 comments Per l'intervento iniziale del mese ho scelto uno di lise.charmel che mi è piaciuto molto: lise segue questa sfida da tanti anni...

Questo mese Eli.Mi. sembra essersi fermata a prendere fiato (ha comunque letto metà dei libri in lista). E' stata raggiunta a quota dodici da Minnie33 (anche se non ha aggiornato la tabella). Questo mese solo loro due risultano aver letto il doppio dei libri necessari per essere in media.
Emanuela, Patty_pat, Cricri, aithusa e Ale sono sopra la media; InsolitaMente, Kiarup, io, Maeander81 e Tiziana sono in media.

Le liste pubblicate sono salite a 33 (la 34a è stata annunciata), in 22 abbiamo letto almeno tre libri (metà della media di due libri al mese).

Chi non ha ancora iniziato... si sbrighi : )

Nota: i dati numerici sono stati presi alle 18:00 del 2 luglio.


message 3: by Kiarup (last edited Jul 04, 2018 03:44AM) (new)

Kiarup | 1205 comments Ho finito "Open" di Agassi, che sospetto fosse presente in due, se non addirittura tre, delle mie precedenti liste.

Questo libro girava in casa dall'epoca in cui è uscito, i miei genitori lo hanno letto da un pezzo ma io, da sempre un po' restia alle biografie, ne ho rimandato la lettura veramente a lungo. Ho fatto male. So giocare a tennis, anche se non seguo mai i tornei, eppure credo che questo libro riuscirebbe ad essere interessante anche per chi di tennis non capisce nulla. Il nome di Agassi lo ricordo benissimo, così come i vari Sampras o Kafelnicov, erano i campioni all'epoca in cui io bambina frequentavo i centri estivi di tennis.
Leggendo, scopriamo presto che Agassi ha odiato il tennis, ha odiato il padre che glielo ha imposto e poi gli istituti che hanno fatto lo stesso, ha odiato le privazioni, il non poter prendere decisioni per se stesso, ha odiato i dolori fisici che gli ha comportato.. Ma il tennis lo ha anche amato. Ha amato i fan, le soddisfazioni, le sfide eterne con Sampras, ha amato le persone che gli sono state intorno (e devo dire che il suo "entourage" è piaciuto moltissimo anche a me!)... E' caduto e si è rialzato e lo ha fatto parecchie volte. Ha combattuto con la stampa e con le malignità. Ha combattuto persino con i suoi capelli. E poi ha fatto del bene, tanto. Quello che al pubblico sembrava tanto un bad boy, con quel carattere un po' iracondo, ha rivelato in realtà di possedere un cuore d'oro.
E poi non vi siete emozionati a veder comparire dei giovanissimi Roger Federer e Rafael Nadal?

Ps: ho letto la parte della comparsata di Brooke Shields in "Friends" pochi giorni dopo aver visto l'episodio e scoprirne i retroscena è stato fantastico!


message 4: by InsolitaMente (new)

InsolitaMente | 1158 comments Sempre in media 😇 meglio che andar sotto!

Ho finito Angel fall - L'angelo caduto.
Lo stile è fluido e scorre rapidissimo, le prime 200 pagine non sono pesate per niente e le ho lette in una serata, nel complesso è un libro carino ma manca qualcosa, tanto per cominciare spiegazioni su quanto successo per arrivare ad una guerra tra angeli e umani, nonostante sia presente un protagonista per ogni fazione non si capisce davvero il reale intento del libro, anche le faide interne al mondo angelico sono spiegate in modo sommario solo nel finale. Insomma, sarà anche il primo capitolo di una serie ma rimane troppo incompiuto. 3 stelle stiracchiate.


message 5: by Emanuela (new)

Emanuela (emanuelalt) | 3472 comments Ho letto

Un avvincente thriller ricco di suspense e colpi di scena, il classico stile Follett, semplice, scorrevole ed assolutamente adatto ad una riproduzione cinematografica, forse qualche pagina poteva esser risparmiata. Una trama coinvolgente, non riuscivo smettere di leggere, curiosa di conoscere i risvolti dell'intrigo, (view spoiler). Il finale infatti (view spoiler).


message 6: by Minnie (new)

Minnie | 767 comments Cic wrote: "Per l'intervento iniziale del mese ho scelto uno di lise.charmel che mi è piaciuto molto: lise segue questa sfida da tanti anni...

Questo mese Eli.Mi. sembra essersi fermata a prendere fiato (ha c..."


Chiedo scusa capo supremo!
Provvedo subito ad aggiornare il foglio Excel!
:-)


message 7: by Pippicalzelunghe (last edited Jul 06, 2018 01:07AM) (new)

Pippicalzelunghe | 841 comments Finito Cose di Cosa nostra di Giovanni Falcone, un bel libro in cui l'autore ci spiega la mafia con parole semplici e chiare. Lo consiglio!


message 8: by Patty_pat (new)

Patty_pat | 4051 comments Pippicalzelunghe wrote: "Finito Cose di Cosa nostra di Giovanni Falcone, un bel libro in cui l'autore ci spiega la mafia con parole semplici e chiare. Lo consiglio!"

Eccezionale! Anche a distanza di decenni ha un valore inestimabile!


message 9: by InsolitaMente (new)

InsolitaMente | 1158 comments Emanuela wrote: "Ho letto

Un avvincente thriller ricco di suspense e colpi di scena, il classico stile Follett, semplice, scorrevole ed assolutamente adatto ad una riproduzione cinematografica, forse qualche pag..."


Tanto per la cronaca era Il terzo gemello 😂😂


message 10: by Emanuela (new)

Emanuela (emanuelalt) | 3472 comments 😂😂😂 non so cosa sia successo 🙄, poi da pc modifico il post 😁. Grazie InsolitaMente 😘


message 11: by InsolitaMente (new)

InsolitaMente | 1158 comments Emanuela wrote: "😂😂😂 non so cosa sia successo 🙄, poi da pc modifico il post 😁. Grazie InsolitaMente 😘"

Figurati, mi piaceva il post senza titolo per chi volesse tirare a indovinare cosa avessi letto 😂😘


message 12: by InsolitaMente (new)

InsolitaMente | 1158 comments After 4. Anime perdute
Innanzitutto un appunto alle case editrici italiane, se originariamente si trattava di una trilogia perché tradurla e dividerla in 5 libri? Questo libro non ha finale perché è tragicamente tagliato.
La storia di Tessa e Hardin non cambia, stessi meccanismi ripetuti all'infinito, lei sembra voler essere più dura ma alla fine è sempre remissivo, lui è orgasmopatico manco fosse un orango...mi hanno stancata.
La nota più positiva è che la scrittura dell'autrice è leggera, fluida e scorrevole al punto di leggere oltre 200 pagine in poche ore.


message 13: by Saturn (new)

Saturn (xsaturn) | 3035 comments InsolitaMente wrote: "After 4. Anime perdute
Innanzitutto un appunto alle case editrici italiane, se originariamente si trattava di una trilogia perché tradurla e dividerla in 5 libri? Questo libro non h..."


Perché così ti devi comprare 5 libri invece di 3. Mica fessi gli editori italiani........ -.-'


message 14: by Minnie (new)

Minnie | 767 comments Terminato un altro libro dell sfida:"Finché le stelle saranno in cielo"di Kristin Harmel!

Le prime 100 pagine sono state pesantissime:lei giovane divorziata che gestisce l'attività di famiglia (ovviamene in crisi) e con una figlia adolescente (ed ovviamente in piena crisi adolescenziale), lui carino, affabile, più giovane di lei (ed ovviamente con un carattere nettamente diverso da quello dell'ex marito -che ovviamente si è già rifatto una vita con una ragazza più giovane della protagonista-)...un mix di banalità trite e ritrite degne del peggiore degli Harmony per intenderci....
Poi si scopre che la nonna è una delle sopravvisssute all'olocausto e la storia asssume un taglio diverso però... le banalità continuano...
Ovviamente il finale è lieto sotto tutti i punti di vista ed anche commovente ma sinceramente, il tutto, non mi ha convinto più di tanto!


message 15: by AntonellaVDP (new)

AntonellaVDP | 467 comments In questa prima settimana di luglio ho concluso la serie di Giorgio Scerbanenco che ha come protagonista Duca Lamberti.
I ragazzi del massacro e I milanesi ammazzano al sabato
Nel primo Duca indagherà sul massacro di una giovane maestra ad opera dei suoi allievi: chi ha manovrato questi giovani malviventi e perchè?
Nel secondo la vittima è una giovane e bella ventottenne che ha il cervello di una bambina. Duca indagherà nei bordelli e nelle case d'appuntamento frequentate dalla Milano bene.
Due libri crudi e violenti, scritti in modo poco politically correct eppure straordinariamente affascinanti.


message 16: by AntonellaVDP (new)

AntonellaVDP | 467 comments Scusate, mi sono accorta di non avere segnalato la lettura di giugno di Traditori di tutti.
Le vicende si muovono su diversi piani; Duca Lamberti indaga su omicidi effettuati gettando auto nel Naviglio, scambi di coppia, traffico d' armi.L' intreccio è piuttosto complesso ed i personaggi sono veramente rivoltanti. Alla fine di questa indagine Duca deciderà di entrare in polizia proprio per combattere i traditori di tutti, persone senza morale che venderebbero l' anima (se l' avessero) per due soldi


message 17: by Cic (new)

Cic il ciclista stanco (ilcicpedalator) | 1597 comments Grande Scerbanenco. Libri scritti negli anni sessanta e che descrivevano il lato oscura della Milano e dell'Italia del miracolo economico.


message 18: by Pippicalzelunghe (last edited Jul 09, 2018 01:25AM) (new)

Pippicalzelunghe | 841 comments Concordo con Cic!
@Antonella Traditori di tutti era l'anno scorso nella mia lista dei 24. In quella di quest'anno ho il successivo I ragazzi del massacro.

Io ho finito La straniera di Diana Gabaldon, ok è una di quelle letture estive, da ombrellone per capirci, che nonostante non sia un 5 stelle (perchè non si può dare un voto simile ad un libro così) è una vera droga! Un libro che non puoi mollare!
In giugno non ho letto nulla, è stato un mese in cui non ho concluso un libro. Quindi mi ci voleva un libro così!


message 19: by Amaranta (new)

Amaranta | 4293 comments mi sa che devo darmi una mossa... :)


message 20: by Eli.Mi. (last edited Jul 10, 2018 01:27AM) (new)

Eli.Mi. (elimi) | 108 comments @Antonella VDP: che meraviglia Scerbanenco! l'unico difetto della saga di Duca Lamberti è che è davvero troppo corta!
A parte ciò, aggiorno anche io:

D. Robertson, L'ultima stagione
L'ultima stagione è la storia di Howard Amberson, insegnante in pensione di 74 anni che decide di portare la moglie malata terminale a fare un viaggio on the road per cercare di capire il significato del mondo che li circonda e del loro posto in esso fino a quel momento. Al racconto di questo viaggio si intervalla quello del passato dei due coniugi, degli avvenimenti e delle persone che hanno fatto parte della loro vita e che Amberson raccoglie in un diario, sempre con l'obiettivo di capire cosa la loro vita ha significato.
E' un libro struggente, intenso, che fa sorridere e immalinconire, che ha avuto bisogno di tempo per essere assimilato.
Ora che l'ho letto, credo alle parole del (talentuosissimo) traduttore, Nicola Manuppelli, quando mi ha detto: "E' il libro più bello che abbia mai tradotto".


message 21: by (new)

Lù (ldovica) | 955 comments Ho letto l’ultimo libro della saga dei Cazalet: tutto cambia. È stata una bellissima lettura..sono partita divorandolo per poi centellinare le ultime pagine perché non volevo che finisse. È un libro molto più malinconico degli altri: gli anni passano e l’età della leggerezza è ormai un ricordo passato... quelle che avevamo iniziato ad amare quando erano bimbe di 7/8 anni, oramai sono tutte donne sposate con dei figli a loro volta... fa un po’ effetto in effetti, però è stato - sentimenti nostalgici a parte - comunque bellissimo rincontrare tutti quei personaggi che ormai riconosco come amici. Mi mancherà Home Place.


message 22: by Acrasia (new)

Acrasia | 4335 comments Ho letto la figlia di Iorio di D'Annunzio.
In questa tragedia pastorale il linguaggio aulico si mischia alla tradizione popolare abruzzese, D'Annunzio ha voluto tornare alle origini ambientando l'opera proprio nei posti in cui era nato pervasi dalla superstizione, contrapponendo però un modo di esprimersi elevato e solenne.
Di certo una lettura non facile ma molto intensa; sicuramente la forma teatrale ha aiutato.


message 23: by Tiziana❄ (new)

Tiziana❄ | 13 comments 7/ 24 L'arminuta di Donatella di Pietrantonio
****
Romanzo che si divora in poche ore, una storia che coinvolge, uno stile che emoziona. molti rapporti sono messi in discussione: genitori/figli, fratelli/sorelle, ricchi/poveri, maschi/femmine, sorelle/sorelle. Quello che mi ha colpita di più è quello nato tra l'arminuta e la famiglia d'origine, in particolare la madre.
Una bella scoperta!


message 24: by Saryna (new)

Saryna | 17 comments Ho terminato: "L'estate di Ulisse Mele" di R. Alba.

Il libro me lo regalò Roberto Alba, al quale chiedo umilmente perdono! L'avevo accantonato e rinviato la lettura per vari motivi, ed è stato un errore enorme!
La storia è coinvolgente, scorrevole,bene scritta. Non ci sono mai tempi morti o lenti, la sua scrittura cattura il lettore tenendolo incollato alle pagine. Appena l'ho terminato mi è sembrato di perdere un amico, era tanto che non mi succedeva, in queso 2018 ancora non avevo trovato un libro che mi facesse dire "oh finalmente un bel libro!". Il finale per me è stato un pò inaspettato, ci si affeziona subito ad Ulisse, leggendolo si entra a far parte della famiglia Mele e di tutte le vicende! Bello davvero e consigliatissimo!!! L'ho già comprato e regalato a due persone! Mi piacerebbe leggere altro di questo scrittore. Voto: 4 stelle!!!


message 25: by Pippicalzelunghe (new)

Pippicalzelunghe | 841 comments @Saryna concordo con te è un libro veramente bello, che merita!


message 26: by AntonellaVDP (new)

AntonellaVDP | 467 comments Ho letto Ogni cosa è illuminata di Jonathan Safran Foer
Ammetto di averlo dovuto leggere due volte di seguito perchè i diversi piani temporali, le molte storie narrate e poi riprese, i troppi personaggi, mi avevano confuso. Contenta della necessaria seconda lettura, ho apprezzato le storie, ho amato i personaggi e sofferto con loro. Spassoso lo stile dei capitoli narrati da Alex, la guida ucraina con una scarsa conoscenza dell' inglese e quindi complimenti al traduttore Massimo Bocchiola .


message 27: by Ale (new)

Ale | 2874 comments Ho dimenticato di segnalare la lettura di Todo modo di Sciascia, scrittore che io sto imparando a conoscere e che apprezzo ogni volta di più sia per lo stile che per i contenuti. Anche questo breve romanzo esplora il tentacolare potere della mafia e i suoi intrecci con la politica, concentrandosi pero`in particolare sul ruolo della Chiesa. Forse mi è piaciuto un po’ meno di altri ma leggere Sciascia è sempre un gran piacere.


message 28: by Patty_pat (new)

Patty_pat | 4051 comments Finalmente ho terminato la lettura de Il Gattopardo di Giuseppe Tomasi di Lampedusa
Io e il risorgimento, l'unità d'Italia non andiamo molto d'accordo. Persino a scuola ho avuto difficoltà con questo periodo storico. Quando ho letto Signora Ava di Jovine, che attraversa lo stesso periodo di questo romanzo, ho pensato che fosse la prosa a rallentarmi nella lettura. Invece anche per il gattopardo ho avuto una lentezza di lettura insolita. Questo romanzo racconta una parte della vita di un Principe siciliano nel periodo in cui Garibaldi con i Mille sbarcò in Sicilia fino alla morte del Principe stesso. Un periodo di grandi cambiamenti, di difficoltà per i grandi proprietari terrieri, per i signorotti ancora fedeli ai Borboni per via dei loro privilegi. I principi lungimiranti però riescono a gestire il cambiamento, come fa per l'appunto il nostro protagonista, un personaggio che dà l'idea di un uomo tutto di un pezzo, tradizionalista e amante dello status quo. Dà l'idea, ma è consapevole che la situazione storica sta cambiando, che "bisogna che tutto cambi affinché tutto rimanga com'è", che bisogna che l'atteggiamento verso i nuovi poteri sia accogliente, che si riesca a equilibrarsi tra il vecchio e il nuovo. Tutto questo in un solo uomo: il principe di Salina. Un personaggio che caratterizza il libro: gli altri sono di contorno. Tancredi e Angelica e la loro storia d'amore e di interesse, Caterina e gli altri figli del principe, decadenti ben più del padre stesso. Il cane Bendicò è un altro simbolo di tutta la storia, quando leggerete capirete quanto è rappresentativo di tutta la vita del principe e di tutto il romanzo.


message 29: by Daniela (new)

Daniela (danielag73) | 1442 comments 6/24 Félicie di Simenon.

Un uomo viene ucciso nella sua casa di campagna, l'indagine viene complicata dalla presenza di Félicie, la donna di servizio, una giovane ragazza dal carattere molto particolare che farà dannare (ma anche divertire) il povero Maigret.
Il libro deve essere proprio piaciuto in generale, visto che ne sono stati tratti ben 4 adattamenti per la tv :)


message 30: by Daniela (new)

Daniela (danielag73) | 1442 comments 7/24 La furia di Maigret (Francia)

Maigret è in pensione da due anni, cerca il meritato riposo nella casa di campagna, insieme alla moglie, ma in realtà sente la mancanza del suo lavoro, dei colleghi. Così, quando una anziana signora arriva a prelevarlo (fisicamente) per indagare sulla morte della nipote, il commissario accetta subito.
Molto piacevole, Maigret per me è una droga :D


message 31: by Cic (new)

Cic il ciclista stanco (ilcicpedalator) | 1597 comments Patty, io, invece, ho nel mirino I viceré. Nella prossima edizione? Ora sto leggendo La mennulara: prime trenta pagine mi hanno stregato.


message 32: by Patty_pat (new)

Patty_pat | 4051 comments La mennulara mi è piaciuto tantissimo!!!
I vicerè... mah... chissà? :)


message 33: by Amaranta (new)

Amaranta | 4293 comments Bello la mennulara,ottima scelta.


message 34: by Cic (new)

Cic il ciclista stanco (ilcicpedalator) | 1597 comments Patty, dicono che sia un grande libro trascurato dagli italiani. Vale la pena di verificare. Si trova gratuitamente e legalmente su LiberLiber


message 35: by Cic (new)

Cic il ciclista stanco (ilcicpedalator) | 1597 comments La mennulara sarà il mio settimo libro per la sfida


message 36: by Patty_pat (new)

Patty_pat | 4051 comments Cic wrote: "Patty, dicono che sia un grande libro trascurato dagli italiani. Vale la pena di verificare. Si trova gratuitamente e legalmente su LiberLiber"

ecco, segniamo!


message 37: by Cic (new)

Cic il ciclista stanco (ilcicpedalator) | 1597 comments


message 38: by Sheila (new)

Sheila | 68 comments E' bruttissimo riprendere una trilogia dopo che il primo libro lo si era trovato molto bello addirittura da ricordarlo a distanza di tantissimo tempo, e il secondo libro risulta essere una delusione.
A differenza del primo in Caccia alle fate c'è pochissima azione, pochissimo phatos. l'unica caratteristica carina è il senso umoristico della protagonista che comunque anche questo rispetto a prima è una sciacquatura di piatti. Quindi a parte capire le origini di Evie (un capitolo verso la fine) questo libro è assolutamente inutile. Vediamo il terzo ...


Collezionedistorie | 240 comments Ho terminato "Harry Potter e i doni della morte", e con esso la saga della Rowling. Una lettura intensa, dove i protagonisti sono decisamente cresciuti e si trovano in situazioni difficili, per la prima volta lontani da Hogwarts -e qui qualcosa va perso, perché l'ambientazione scolastica era uno dei punti di forza dei romanzi precedenti.
Oltre ai consueti protagonisti, sono da notare personaggi secondari che vivono momenti di intensità memorabile (la signora Weasley che duella con Bellatrix Lestrange, Minerva McGonagall/McGranitt -perdonatemi, sono ancora legata alle vecchie traduzioni-, la Sprout e Flitwick che difendono il castello...).
Non ho amato conclusione "diciannove anni dopo": talmente accennata da non essere soddisfacente, anche se mi rendo conto che sarebbe stato difficile fare altrimenti...
Comunque una splendida lettura, l'intera saga è una di quelle da rileggere periodicamente per apprezzarne sempre nuove sfaccettature!


message 40: by Kiarup (new)

Kiarup | 1205 comments Ho finito un paio di giorni fa " il deserto dei tartari", di Buzzati. Di Buzzati avevo letto solo in prima media, all'ora di narrativa tanti tantissimi anni fa "il segreto del bosco vecchio", che ammetto di aver completamente rimosso. Sono anni che mi proponevo di leggere questo!
Questo libro parla di attesa. Attesa che accada qualcosa, attesa dell'occasione giusta, attesa perché il meglio deve ancora arrivare... E poi questo libro ti dà da pensare, perché è terribilmente vero: il tempo corre, vola in un attimo, l'occasione magari non capita, la giovinezza se ne va e ci si domanda che ne è stato dei sogni e delle aspettative che sembravamo avere solo poco tempo prima. Giovanni Drogo potrei essere io come potrebbe essere chiunque. Bello, mi è piaciuto.


Collezionedistorie | 240 comments Terminata un'altra lettura: "Luce d'estate ed è subito notte" di Stefansson. Avevo già incontrato l'autore islandese con "Paradiso e inferno", che confesso di aver decisamente preferito. Questo libro è più prosaico, di certo ricco di ironia e di umani vizi e virtù; tuttavia ha una struttura per capitoli che ricordano racconti quasi a sé, legati dall'appartenenza a un unico paesino islandese, e non è riuscito a coinvolgermi sempre allo stesso modo, né a colpirmi ugualmente con ogni personaggio.
Lo consiglio agli amanti dell'autore che vogliano leggerne l'opera omnia, ma non come libro dal quale iniziare a conoscerlo!


Collezionedistorie | 240 comments Conclusa anche l'ottava lettura in un'attesa interminabile in posta: "Cara Zoe" di Philip Beard. Molto diverso da quanto mi aspettassi, mi ha sorpresa in positivo: quello che pensavo sarebbe stato un libro sull'11 settembre, in realtà si è rivelato una lettera ad una sorellina che non c'è più e che racconta un'adolescenza e una crescita, un romanzo di formazione ricco di buoni sentimenti, molto semplice e scorrevole da leggere ma non per questo privo di contenuto. Non brilla forse per originalità, tuttavia non mi è affatto dispiaciuto!


message 43: by AntonellaVDP (new)

AntonellaVDP | 467 comments Cic wrote: "Patty, io, invece, ho nel mirino I viceré. Nella prossima edizione? Ora sto leggendo La mennulara: prime trenta pagine mi hanno stregato."

Bellissimo libro I Vicerè. Mi ero fatta un utilissimo schemino con i nomi dei personaggi perchè inizialmente mi confondevo. Fornisce una chiave di lettura anche della storia attuale.


message 44: by Saturn (new)

Saturn (xsaturn) | 3035 comments Ho letto La mia cosa preferita sono i mostri. Libro primo che è un libro mostruosamente bello!
Il libro è concepito come il diario di una ragazzina "diversa", sola e solitaria. Per metà messicana nell'America degli anni '60, ama piú di ogni altra cosa i mostri ma non molto la gente. I suoi disegni sono fatti a penna (!!) e questo, oltre a rappresentare una scelta grafica coerente all'idea del diario, sottolinea l'angoscia, la confusione e il dolore che deve affrontare la protagonista attraverso il tratto che si fa spesso e cupo. Alla sua storia si intreccia quella di una sua vicina di casa, Anka, morta in circostanze misteriose; Karen decide di vestire i panni dell'investigatore per risolvere il suo omicidio. Quindi in questo libro si intrecciano l'horror, il romanzo di formazione, il giallo e anche la memorialistica tramite le reminescenze di Anka. Il risultato è un libro fenomenale che parla dei diversi, dei freak di cui la gente ha paura, ma soprattutto dei mostri veri ovvero quelli della vita reale, i veri artifici dell'orrore che c'è nel mondo... I volti più mostruosi sono spesso proprio quelli delle persone che incontra o di cui sente parlare da Anka. Il finale è straziante, surreale e poetico. Davvero un capolavoro!


message 45: by Minnie (new)

Minnie | 767 comments Saturn wrote: "Ho letto La mia cosa preferita sono i mostri. Libro primo che è un libro mostruosamente bello!
Il libro è concepito come il diario di una ragazzina "diversa", sola e solitaria. Per ..."


Lo metto in wish list!


message 46: by Minnie (new)

Minnie | 767 comments Ho terminato un altro libro in lista:"Augustus"di John Williams.
I romanzi a sfondo storico mi piacciono un sacco (ed il periodo della storia romana è uno dei miei preferiti) ma questo mi ha convinto poco!
La forma epistolare, a mio avviso, rende un pò noiosa la lettura ed i numerosi salti temporali prima e dopo cristo la rendono poco scorrevole...mi aspettavo qualcosa di meglio, sinceramente!


message 47: by Cic (new)

Cic il ciclista stanco (ilcicpedalator) | 1597 comments Io ho terminato "La mennulara" opera prima di Simonetta Agnello Hornby. La prima parte (un po' più della metà) è splendida, veniamo ad apprendere la vicenda e, soprattutto, il mistero di questa donna, la raccoglitrice di mandorle, attraverso le reazioni alla sua morte, i commenti, ma soprattutto i pettegolezzi di un intero paese. E il libro diventa un'attenta rappresentazione di un paese siciliano e delle sue relazioni e gerarchie sociali di fine anni cinquanta. Poi il libro perde un po' a mio parere la sua natura oscillando fra farsa e commossa tragedia. In ogni caso un gran bel libro da leggere. Quattro stelle, direi, e mezza.


message 48: by Ale (new)

Ale | 2874 comments @Cic: via, me lo segno


message 49: by Emanuela (new)

Emanuela (emanuelalt) | 3472 comments Segnato 👌🏼


message 50: by (new)

Lù (ldovica) | 955 comments Ho voglia di leggere sia la graphic Novel che la mennulara! Di qui si capiscono i miei risultati sempre pessimi in questa sfida :P

Ho letto comunque il brevissimo romanzo “la borsa” di Balzac. Sono meno di 100 pagine ma che - a causa di una settimana piuttosto impegnativa - mi sono trascinata per giorni... il libro però non è affatto male


« previous 1
back to top
This topic has been frozen by the moderator. No new comments can be posted.