Colosseum. Sfide all'ultima pagina discussion

19 views
La Sfida dei desideri > GDL: La forma dell'acqua di G. del Toro

Comments Showing 1-11 of 11 (11 new)    post a comment »
dateDown arrow    newest »

message 2: by Margherita (new)

Margherita (modernmonkey) | 448 comments Iniziato ieri e sono al capitolo 6°.
Tralasciando che per il momento ho capito davvero poco (o c'è poco da capire), non riesco ancora a decidere se adoro la scelta di scrivere capitoli così brevi e spezzettati, o la odio follemente!


message 3: by Nadia (new)

Nadia Io lo inizio stasera... :)


message 4: by Nadia (new)

Nadia Sono al capitolo 9.
A me non piace per niente :/


message 5: by Margherita (new)

Margherita (modernmonkey) | 448 comments Sono un al secondo capitolo della seconda parte, e boh!
Cioè mi aspettavo un po' di più visto che tutti me ne hanno parlato bene (anche se alcuni l'hanno definito come "La fanfiction più spinta del mostro della laguna nera"), ma non riesce a piacermi più di tanto!
La narrazione così spezzata e troppo lenta mi snerva -.-


message 6: by Nadia (new)

Nadia Io non riesco a entrare in sintonia con i personaggi :(


message 7: by Martina (new)

Martina (karamazovsister) | 455 comments Io ho letto un centinaio di pagine e non mi sta dispiacendo. Non è certo un capolavoro, mami piace come ci siano molti più dettagli rispetto al film e apprezzo che venga dato spazio alla moglie del cattivo. La narrazione è molto semplice e forse un po' troppo uguale per i diversi personaggi


message 8: by Nadia (new)

Nadia Finito.

Noioso, non mi è piaciuto perché non sono riuscita ad entrare in empatia con i personaggi e per me questo è un fattore determinante nel giudizio finale di una lettura.
2 stelle.


message 9: by Margherita (new)

Margherita (modernmonkey) | 448 comments Finito anche io.

Ammetto che le tre stelline che ho dato sono quasi tutte per "tassidermia creativa" e in parte anche per "Non tormentarti oltre", sia perché vengono spiegate, finalmente, un paio di cose, sia perché c'è un po' più di azione. Per quanto riguarda le prime due parti erano troppo lente e schematiche per i miei gusti.
Diciamo che è una sorta di bella e la bestia, quindi una favola, solo che al posto della bestia c'è un anfibio antropomorfo. Come in tutte le favole i cattivi sono troppo cattivi ed i buoni sono troppo buoni, non c'è una via di mezzo possibile ed immaginabile, ed è forse per questo che uno non riesce ad entrare in empatia con i personaggi. Non ci sono sfumature nei loro caratteri, o è tutto bianco o è tutto nero.


(view spoiler)


message 10: by Nadia (new)

Nadia Concordo :)


message 11: by Emanuela (new)

Emanuela (emanuelalt) | 3484 comments È una favola che parla d’amore, con i suoi personaggi buoni e cattivi e (view spoiler). Elisa una ragazza semplice e muta che si innamora del “Deus Branquia”, la Risorsa, un mostro spaventoso ma buono; una storia d’amore pura che non ha bisogno di parole. I personaggi appartengono a minoranze, almeno secondo gli schemi sociali americani degli anni sessanta: Elisa è muta, Giles è omosessuale, Zelda è nera, Laine è una casalinga con la voglia di evadere dai lavori domestici. Da non sottovalutare è proprio il ruolo di Laine, moglie del “cattivo” Richard, che, seppur inconsapevolmente, contribuisce nella decisione di Giles di aiutare Elisa nella sua impresa.
La scelta di aver scritto il romanzo in forma corale fa capire meglio come questi personaggi siano consapevoli di dover compiere azioni non proprio lecite se vogliono risalire dal fondo, quando è fin troppo facile lasciarsi cadere.
Non è quindi soltanto una favola, è un invito a riflettere sull’ossessione dell’uomo nei confronti del progresso e sull’odio razziale, di classe e di genere.
Si intuisce che il libro sia stato scritto in previsione del film, è molto descrittivo, riesci a vedere le scene come se stessi davanti ad un televisore.


back to top