Lettori sui generis discussion

Starlings
This topic is about Starlings
15 views
GdL Antologia > Antologia - Starlings di Jo Walton

Comments Showing 1-33 of 33 (33 new)    post a comment »
dateDown arrow    newest »

Tintaglia | 4350 comments Mod
Il mio primo incontro con Jo Walton, e ne sono entusiasta.
Appena un assaggio, ma me lo sono goduto, come caramelle che si sciolgono. Deliziose.

Premetto che avevo mal interpretato il titolo (ma forse la cosa è voluta): mentre l'autrice si riferisce a stelle appena nate, ancora in culla, piccine, io pensavo agli stornelli, gli uccelli canterini. Ma, ribadisco, probabilmente il gioco è voluto, anche perché in questi tre racconti la Walton dimostra una padronanza della lingua che dubito le avrebbe fatto sfuggire l'associazione.

Il primo (o i primi?) sono tre storie di fantasy apparentemente classico; frammenti uniti solo dalla locanda e dalla ragazza in grigio. Leggeri gli elementi di magia, pieni di fiaba i toni mentre si susseguono principi a caccia di moglie, violinisti intessuti di paglia e magia, venditori ambulanti dalla lingua d'argento e dai pochi scrupoli. E le fiabe nelle fiabe, mentre la ragazza mostra al principe quali sarebbero i suoi futuri come regina - tutti già visti in altri racconti. Incantevoli divertissement.

Ancora di più mi è piaciuto Jane Austen a Cassandra: una donna brillante e vivace, ma condannata (a Winchester Jane soccomberà alla malattia) intercetta nello spazio-tempo non l'amata sorella, ma un'altra donna intelligente e vivace, ma condannata. Lontana appena lo spazio della leggenda. Quando si dicono "anime affini"... ^^

Infine, Unreliable witness: e qui si scatena la mia ammirazione per come il tema delicato della demenza viene gestito con levità e serietà insieme, e senza sentimentalismi. Non mi viene in mente un modo di scriverne con maggior rispetto.
Anche se la questione degli alieni mi preoccupa non poco... XD


Saretta (hex53617261) | 1902 comments Mod
Devo ancora iniziarlo!


Elisabetta | 1642 comments anch'io ma da queste premesse, lo prendo subito in mano stasera!!


Tintaglia | 4350 comments Mod
Io ho letto anche i tre successivi; fatemi sapere quando commentarli.
Magari possiamo slittare di una settimana o due, o cambiare antologia, se questa non vi sta piacendo. ^^


Saretta (hex53617261) | 1902 comments Mod
Sono pessima :(
Devo ancora metterlo sul kindle! Stasera cerco di mettermi in pari, sono settimane piuttosto piene.


Tintaglia | 4350 comments Mod
Ripeto: possiamo sempre rimandare. ^^
Non ci corre dietro nessuno! 😉


Tintaglia | 4350 comments Mod
On the wall
Non la storia di Biancaneve, ma il prologo alla storia di Biancaneve visto dallo specchio magico: come nasce una matrigna, uno dei cattivi iconici delle fiabe?
Lo specchio ce lo racconta - e non può mentire.

Un delizioso divertissement, anche se non capisco come l'autrice potesse pensare di farne un romanzo.

The panda coin
Il tema dell'oggetto che cambia di mano cambiando i punti di vista della storia non mi è nuovo (mi vengono in mente almeno un racconto e un capitolo di Joe Abercrombie costruiti così), ma ho trovato brillante come Walton non solo usi la moneta per costruire una vicenda, ma per mostrare piano piano, ma con efficacia, un intero mondo.

Remember the allosaur
Ho riso dall'inizio alla fine. Stop.


Saretta (hex53617261) | 1902 comments Mod
Letti i primi due, che dire, concordo assolutamente con quanto ha detto Tintaglia.

Il primo racchiude tre storie tra il fantasy e la fiaba - facendo leva su quello a cui siamo abituati in questi generi letterari, senza però "scadere" nel fantasy o nella fiaba. Delizioso.

Jane Austen a Cassandra: uno scambio epistolare tra Jane e una Cassandra inaspettata, un racconto decisamente brillante e con un che di inaspettato.

Piano piano mi metto in pari!


Saretta (hex53617261) | 1902 comments Mod
Unreliable witness - Trovo che sia difficile parlare in modo leggero ma serio delle malattie, ma in questo caso l'autrice centra perfettamente il tiro, con un racconto scanzonato ma serio.

On the wall - Lo specchio magico ci racconta la nascita della matrigna più famosa della storia (andiamo quindi a riprendere una versione di Biancaneve già edulcorata, in cui la madre viene sostituita dalla matrigna).
Concordo però con Tintaglia: è ottimo in questo formato, ma tirare fuori addirittura un romanzo da questo spunto non mi sembra fattibile.


Tintaglia | 4350 comments Mod
In realtà c'è stato un retelling di Biancaneve visto dalla parte dello specchio, Lo specchio racconta: Biancaneve di Silvia Roncaglia.
Ma paliamo di una fiaba per bambini, illustrata, e dalla durata limitata, non di un vero e proprio romanzo.

Comunque, meno male che Jo Walton dice di non saper scrivere racconti! XD


message 11: by Elisabetta (last edited Oct 20, 2017 02:30AM) (new) - rated it 4 stars

Elisabetta | 1642 comments Letti i primi tre.

concordo con voi sui tre racconti fnatasi legati dalla presenza della locanda e della ragazza in grigio.
Ho adorato il finale dell'ultimo raccontino.
Mi ha fatto sorridere la nota finale dove dice che per quei racconti non è stata pagata! troppa burocrazia a quanto pare per pagarla in Canada!

Jane Austen a Cassandra: l'ho trovato delizioso, davvero. due lettere incredibili e bellissime!

Unreliable witness: concordo con voi. molto bello e delicato. Raramente ho trovato libri o racconti che trattano di malattie con delicatezza senza fare la morale. Quando se ne trova uno che aggiunge anche un pizzico di ironia e un alieno non si può far altro che applaudire.
L'amore per la lettura mi ha colpito in modo particolare. il dolore per non poter più leggere, per i libri che le vengono sottratti.. è un amore che tutte noi possiamo capire facilmente.


Tintaglia | 4350 comments Mod
A me è piaciuto tanto l'affetto costante della nipote: mentre figlio e nuora scivolano via, o sono oppositivi, lei si ingegna per rendere la vita più facile alla nonna.


Elisabetta | 1642 comments On the wall
Bellissima rivisitazione della storia di Biancaneve dal punto di vista dello specchio.
Anch'io nutro perplessità su come questa storia potesse diventare un libro.. mah.
Comunque molto bello.

The panda coin
Bellissima la possibilità di conoscere un intero mondo cambiando punto di vista man mano che il panda d'oro passava di mano in mano.. il fatto che mi ha maggiormente colpito, è la curiosità che ti assaledi conoscere il seguito della storia del personaggio che ti sei lasciata alle spalle, non appena il Panda passa di mano e quindi cambia il punto di vista.

Remember the allosaur
Davvero divertente!!


Tintaglia | 4350 comments Mod
Sleeper
Intrigante distopia che gioca tra passato e futuro, in un continuo rimandare di fedi politiche e del valore della resistenza.
Non uno dei miei preferiti, ma ben costruito e con un'idea brillante alla base.

Relentlessly mundane
Ci son si è mai chiesto il "cosa viene dopo?", chiudendo un romanzo?
Questa è la risposta per il fantasy: l'assoluta incapacità di venire a a patti con il mondo reale.
Triste e divertente insieme, nel mettere in scena i maggiori clichè del fantasy classico (mago, guerriero, tempio, combattimenti, amore non corrisposto, un mondo da salvare) e l'incapacità, a volte, di superare l'adolescenza e confrontarsi con il mondo degli adulti.

Escape to other worlds with sience fiction
Bellissimo.
Sottile e inquietante come rende un mondo pienamente fascista, e le insidie e le tentazioni che si nascondono nella povertà diffusa, nella mancanza di sogni, nella miseria morale e politica.


Saretta (hex53617261) | 1902 comments Mod
The panda coin.
Seguendo una moneta vediamo la struttura di una colonia spaziale - la divisione in settori e case economiche conseguenti, il rapporto uomo-macchina in diversi contesti ... - fino ad arrivare al cervello che gestisce l'intero mondo.
Ottimo espediente e racconto ben costruito, nonostante la brevità riesce a costruire una ambientazione credibile (questa sì che potrebbe essere usata per un romanzo)

Sleeper
Protagonista il soggetto di una biografia, o meglio, la sua simulazione in quanto lui morto già da tempo. In un mondo in cui la rivoluzione sembra impossibile - tutti sono controllati (forse non siamo così lontani) - una biografa cerca un espediente per risvegliare valori passati nella popolazione.


Tintaglia | 4350 comments Mod
Joyful and triumphant: St. Zenobius and the aliens
Delizioso!
L'idea dei santi intergalattici e dell'Incarnazione che si replica in pianeti e galassie sempre differenti è bellissima; un vero racconto di Natale. <3

Turnover
In effetti, e se la vita su una nave interspaziale andasse bene a chi vi è nato ed è inserito nella civiltà che si è sviluppata? Che fine fa il libero arbitrio, la possibilità di scegliere la propria strada?
Bellissimo.
E mi piace come l'autrice sfrutta le zone d'ombra della fantascienza e del fantasy classici per esplorare quello a cui non si è mai pensato.

At the bottom of the garden
...
..
.
O.O


Saretta (hex53617261) | 1902 comments Mod
Sono via senza il libro! Mi rimetto in pari lunedi prossimo ;)


Tintaglia | 4350 comments Mod
Buon Portogallo! ❤️


Tintaglia | 4350 comments Mod
Out of it
Mi è piaciuto moltissimo.
Una breve storia di tentazione e libera scelta, che riprende con spirito la storia di Faust.
Stupendo.

What a piece of work
Simpatica riflessione sulla (auto)coscienza e le responsabilità che comporta, vista da una creatura inusuale: il nostro amici Google.
Non dei miei preferiti, ma interessante e spiritoso.

Parable lost
Mah, per la prima volta l'autrice mi ha lasciata perplessa; non ho capito il fine del racconto, né dove andasse a parare. Ben scritto, ma non mi ha lasciato nulla.



Francesca (oedipa_drake) | 2049 comments Mod
Sto cercando di correre per leggerla anch'io e almeno dare un'opinione complessiva. Arrivo :D


Tintaglia | 4350 comments Mod
Non correte!
Godeteveli come caramelle, non abbiamo scadenze. 😊


Elisabetta | 1642 comments Sleeper
mi è piaciuto molto!. chissà quante cose si potrebbero conoscere dalla simulazione di personaggi storici (lo ammetto, voglio la simulazione di Jane Austen!). L'aspetto politico dona un fascino in più, come una spy story.

Relentlessly mundane
Bellissimo racconto sul dopo la "fine" di una storia epica.
La nostalgia, la tristezza, i conti con la realtà che si ripropone con violenza e la voglia che abbiamo un po' tutti, di rimanere in un mondo magico.
La storia che si intravede tra le righe mi ha ricordato molto "il leone, la strega, l'armadio"

Escape to other worlds with sience fiction
Molto bello.. mostra attreverso vari spezzoni, la realtà del momento e allo stesso tempo le situazione di povertà in un regime fascista, lasciando intravedere le insidie dell'animo umano.


Saretta (hex53617261) | 1902 comments Mod
Joyful and triumphant: St. Zenobius and the aliens
Carinissima l'idea dei santi trasversali su culture anche aliene :).

Turnover
Partendo da un tema classico della sf (colonizzazione di pianeti lontani) che è stato sfruttato sia in romanzi che film, si sviluppa una storia originale: se gli abitanti dell'astronave - pro-pro nipoti di quelli che avevano accettato di partecipare alla missione - non avessero più interesse a colonizzare il pianeta? In relativamente poche pagine si sviluppa una ambientazione coerente e una trama convincente.

At the bottom of the garden
Totally creepy....

Out of it
Molto bello, si costruisce pian piano fino al finale in cui si svelano i ruoli dei personaggi.

What a piece of work
Intelligenza artificiale declinata su Google, interessante lo sviluppo dei temi etici e morali legati alla IA.


Saretta (hex53617261) | 1902 comments Mod
Avevo dimenticato!
Relentlessly mundane
Anche in questo caso l'autrice parte da un tema classico e ne fornisce uno sviluppo originale (qualcosa di simile è Every Heart a Doorway): cosa succede dopo una avventura fantasy? In questo caso nostalgia e rimpianto dei ruoli avuti durante l'avventura.

Escape to other worlds with sience fiction
Molto bello e anche qui l'ambientazione viene costruita poco alla volta fino alla comprensione totale da parte del lettore delle effettive implicazioni storiche e sociali.


Elisabetta | 1642 comments Joyful and triumphant: St. Zenobius and the aliens
Un idea che mi è davvero piaciuta. in fondo siamo un unico universo e tante sono ancora le cose da imparare

Turnover
anche queso racconto l'ho trovato delizioso. mi piace trovare riferimenti ad altre storie e racconti e mi piace anche pensare all'evoluzione che è avvenuta nella civiltà sulla nave, non per se, ma per lasciare ai posteri la possibilità di scegliere.

At the bottom of the garden
no dai.. no.. O.O


Elisabetta | 1642 comments Out of it
Breve ma molto bello.
Mi è piaciuto soprattutto quando spiega che scegliere Dio, significherebbe rimpiangere l'amore per sua moglie..

What a piece of work
Interessante visione dal punto di vista di Google, sulla libera circolazione di informazioni e sull'utilizzo di informazioni da parte dell'utente. Ingegnosa la soluzione finale, di mettere il risultato a pag 95, perché tanto ci stanchiamo prima di trovarlo (a mio avviso cosa verissima!)

Parable lost
Non credo sia un racconto ben riuscito.. posso forse intuire il messaggio che sta sotto, ovvero che atti insignificanti per l'universo, possono essere importanti per il singolo, ma comunque non l'ho capito benissimo..


Francesca (oedipa_drake) | 2049 comments Mod
Faccio un commento riassuntivo finale, dato che non sono riuscita a leggere i racconti insieme a voi.
Per la maggior parte le storie mi sono piaciute: ho apprezzato la brevità che non va a discapito del senso, lo stile inconfondibile della migliore Walton, il saper condensare concetti ed emozioni diverse in poche righe e immagini, spesso riconducibili al suo solido background culturale. Ho notato che speso torna il concetto di "cosa accadrà poi se...", di fronte a un ipotetico futuro più o meno tecnologico, cosa che credo affondi le radici nella più classica base della fantascienza.
Alcuni racconti sanno davvero dare un senso di calore umano come altri di meraviglia (quelli a taglio più fantastico); qualcuno è più sbrigativo e meno riuscito.
Una raccolta gradevole. :)


Tintaglia | 4350 comments Mod
What would Sam Spade do?
Un gioco delizioso, nel camuffare un divertente racconto di fantascienza da noir.
Mi ha ricordato La strana storia del libraio a cui cadde una pila di libri in testa, in cui un libraio si piglia una botta in testa e inizia a credersi (e ad agire) come un personaggio hard boiled. XD XD XD

Tradition
La follia delle tradizioni familiari e non di cui si è perso il senso, e la meraviglia di recuperarlo. Come sempre, incredibile come in poche pagine l'autrice riesca a costruire un mondo.

What Joseph felt
I racconti natalizi di Jo Walton sono sempre delicatissimi. Anche questo, sui dubbi e l'amore di Giuseppe, l'ho torvato davvero bello.


message 29: by Elisabetta (last edited Nov 14, 2017 02:30AM) (new) - rated it 4 stars

Elisabetta | 1642 comments What would Sam Spade do?
Molto bello. mi è piaciuto il presupposto di tanti cloni di Gesù, così tanti da formare un intera etnia, eppure così diversi. un mistery che si conclude in un botta e risposta, e in deduzioni brillanti! Divertente!

Tradition
Le tradizioni a volte sono così, inspiegabili. ma se si va abbastanza indietro si scopre che alla basa di molte tradizioni c'era la praticità e la necessità.
incredibile come un mondo venga delineato in così poche pagine

What Joseph felt
Chi mai, una volta nella vita, non ha pensato a come doveva sentirsi il povero giuseppe trovandosi la fidanzata improvvisamente incinta?
Bellissimo racconto di introspezione dell'animo di Giuseppe con un finale davvero bello.


Saretta (hex53617261) | 1902 comments Mod
What would Sam Spade do?
Un mix di noir, fantascienza e riflessione sull'etica, tutto basato sul presupposto della clonazione di Gesù.

Tradition
Il racconto si gioca sul tema della tradizione: ma quale è la ragione alla base di un certo comportamento? Andando a ripercorrere la storia famigliare, ci si apre in poche pagine un mondo.

What Joseph felt
Ma il punto di vista di Giuseppe quale era? In questo racconto ne abbiamo una possibile versione, un vero racconto di natale.


Tintaglia | 4350 comments Mod
Anticipo di qualche ora a chiusura dell'antologia. ^^

The neeed to stay the same
Questo è una chicca, anche se è vero che siamo un po' stanchi di questa ripetitiva maniera di trattare gli alieni di carne sangue - speriamo che arrivino mondo meno sfruttati (e disgustosi, vogliamo dirlo?) di quelli sensoriali dell'autore. XD

A bruden shared
Un racconto sul dolore e sull'amore. Non so, davvero, quanti sarebbero disposti, adesso, a caricarsi del dolore fisico di una persona amata, anche solo per poco. Il dolore stanca, il dolore logora, e mette in condizioni di disparità nei rapporti con chi si ama.
Originale, sensibile, bellissimo.

Three shouts on a hill
Lo ammetto: quando ho iniziato a leggerlo ho pensato che ci fossimo giocata la Walton.
Invece in quest ruzzare scombinato di personaggi e leggende e disastri e Cromwell tutto torna, protetto dal mito e dall'amore oer il gioco.
Divertente, e i gatti vincono sempre!

Una bellissima, bellissima raccolta, nel complesso.


Saretta (hex53617261) | 1902 comments Mod
Finita anche io, devo dire che Three shouts on a hill l'avevo iniziato e poi lasciato in stasi e poi ripreso dopo il tuo commento. E ho fatto bene perchè è una rivisitazione dei miti in chiave ironica e scombinata, molto divertente ;)


Elisabetta | 1642 comments The neeed to stay the same
molto carino. Concordo con Tintaglia XD

A bruden shared
Mi sono chiesta se permetterei a qualcuno di portare il mio dolore. la mia risposta è no. Perchè io sono ciò che sono grazie al dolore che ho provato e alla forza che ho usato per superarlo. e parlo con cognizione di causa.
questo racconto, delicato e molto sensibile, non ha riscontrato pienamente il mio gusto anche se si è riscattato alla fine quando la figlia si è resa disponibile a portare il dolore della madre ringraziandola con questo gesto della vita priva di dolore che le ha regalato.

Three shouts on a hill
Iniziato anchì'io con sospetto, si è rivelato un piccolo gioiellino!!

Bella raccolta, sono d'accordo


back to top