Reading Challenges discussion

180 views
LA CITTÀ DEI LIBRI > Commenti Città

Comments (showing 1-50 of 906) (906 new)    post a comment »
« previous 1 3 4 5 6 7 8 9 18 19

message 1: by Anastasia (last edited Jul 01, 2017 04:11AM) (new)

Anastasia (universe_beats) | 755 comments Qui, ripeto qui dite quando avete finito la lettura (non nel Registro) e lasciate un commento al libro.

Non dimenticatevi dell'opzione per la Posta! Mi cito:

"Durante il gioco si possono segnare come “consigliate” (senza o con ulteriori specificazioni sul target, a tua discrezione) delle letture fatte per la sfida che ritieni particolarmente belle o meritevoli. Se vuoi consigliare una lettura fatta durante la sfida, quando la stai commentando nel topic “Commenti” segna alla fine “consigliato” o “consigliato a [inserire qui, ad es: amanti di un genere, di un certo stile, di una certa dinamica, di un certo tema, etc]”. Io nel topic dedicato alla posta aggiornerò sempre le vostre proposte raccogliendole per una veloce consultazione.
Chi arriva su questa casella dovrà solo guardare l'elenco complessivo delle letture consigliate appunto nel topic “Posta” e scegliere un libro tra di essi."

Quando finite la lettura, se volete potete aggiornare da voi il vostro punteggio: https://docs.google.com/spreadsheets/...
Le varie colonne sono ordinate dal libro più recente al meno recente (dei letti). Il calcolo è già impostato come automatico, è sufficiente inserire i dati.

Foglio con titoli scelti e approvati per i vari luoghi (ordine alfabetico): https://docs.google.com/document/d/16...


message 2: by Phuong (last edited Jul 01, 2017 02:42AM) (new)

Phuong | 420 comments Beh, ho finito il breve "Miss Lonelyhearts" che avevo scelto come prima lettura. Miss Lonelyhearts è il responsabile dell'omonima rubrica di un giornale destinata a consolare con risposte spirituali tutti i disperati, stanchi di tutto, con il cuore infranto, disilluse-con-marito-tubercolotico che gli scrivono delle loro miserie. Nonostante la brevità non è un libro leggero, come il protagonista non possiamo fare a meno di sentire il peso dei dolori del mondo. Miss Lonelyhearts cercherà di difendersi in molti modi, alcool, avventure sessuali, breve ritiro in campagna, indolenza, distacco, una pseudo-fidanzata, visioni religiose... Libro difficile da seguire, tra le disquisizioni senza senso del capo del protagonista e i deliri allegorici dello stesso. Finale aperto e un senso di vuoto e vanità al fondo della bottiglia.

P.S: ho modificato il foglio excel col mio punteggio, spero di non aver sbagliato qualcolsa


message 3: by Bruna (new)

Bruna (BrunaCD) | 410 comments Ho finito 18 canti di libertà di Majakovskij. Come sempre quando leggo poesia in traduzione, non posso fare a meno di chiedermi che effetto fa a chi può leggere in originale. Domanda oziosa, perché di russo conosco giusto "da" "niet" "tovarish" "spaziba"... e solo grazie ai film di spionaggio. Ad ogni modo sono liriche tragiche e forti, che vengono da tempi tragici e forti, non so nemmeno fino a che punto io sia in grado di capirle e non sono certo in grado di commentarle. Concludo lasciando parlare il poeta:
"Io,
taumaturgo di tutto quello che è festa,
con chi andare alla festa non ho."


message 4: by Bruna (last edited Jul 02, 2017 10:59AM) (new)

Bruna (BrunaCD) | 410 comments Ho letto Il posto dei sogni di Charles De Lind. Non è una brutta lettura per una ragazzina, anche se vi abbondano i luoghi comuni. Ho scoperto che fa parte di una serie, ma i vari titoli possono essere letti separatamente. Tra l'altro non so quanti ne siano stati tradotti. Questo è una sorta di fantasy che riprende aspetti della mitologia dei nativi americani con altri della tradizione celtica. Totem e fate, per così dire. Il risultato è gradevole. Linguaggio molto semplice, adatto al target.


message 5: by Veronica (new)

Veronica (Verof86) | 577 comments Per la Stazione livello base ho letto 366: La favola di Donal e Isabel

Recensione
https://www.goodreads.com/review/show...


message 6: by Anastasia (new)

Anastasia (universe_beats) | 755 comments @Bruna: ah, però! :-D Hai già finito il secondo libro, complimenti!

@Veronica: dalla review e dalle 5 stelle deduco che ti sia piaciuto..decisamente molto. Vuoi consigliarlo per la Posta?


message 7: by Veronica (new)

Veronica (Verof86) | 577 comments Anastasia wrote:
@Veronica: dalla review e dalle 5 stelle deduco che ti sia piaciuto..decisamente molto. Vuoi consigliarlo per la Posta?"


Io ve lo consiglierei, certo, fa parte di una serie ma si può leggere tranquillamente da solo. Ma solo per chi legge romance...


message 8: by Anastasia (new)

Anastasia (universe_beats) | 755 comments Ok! Allora metto [consigliato per gli amanti del romance]. :)


message 9: by Bruna (new)

Bruna (BrunaCD) | 410 comments @Anastasia, beh, sono capitata su task facilissime! Un libro <100 pagine + 1 libro per ragazzi, non c'è voluto niente a completarli.


message 10: by Rolly (new)

Rolly Stardust (rolly_stardust) | 146 comments Ho finito Nessun luogo è lontano. Carino, poetico, ma sinceramente non mi ha trasmesso molto. Sono molto belle le illustrazioni. Si legge in un soffio.
Voto: 3/5


message 11: by Elisabetta (new)

Elisabetta | 298 comments Ho finito Baci immortali.
Sono 3 racconti lunghi. Il primo è il più corto.
Sono tutti ben costruiti e composti da più capitoli.
Sono riuscita ad entrare in ciascuna delle storie e lo consiglio per gli amanti del YA fantasy


message 12: by Feseven (new)

Feseven | 1239 comments Mod
Ho finito Suite 200: L'ultima notte di Ayrton Senna e mi è piaciuto molto.
Una bellissima biografia (un po' romanzata) del grande campione brasiliano, scritta da un giornalista italiano, Terruzzi, che gli è stato vicino per molti anni.
Attraverso una immaginata ultima notte prima della corsa fatale, Terruzzi ripercorre la vita di Senna sotto diversi aspetti ma in modo delicato, senza mai eccedere nel sensazionalismo o nel romanticisimo. Emergono, infatti, anche aspetti controversi della personalità del pilota.
E poi la cronaca dal punto di vista dei giornalisti di quel dannato week end che ha cambiato la storia della formula 1, le ultime pagine sono molto belle e commoventi, davvero un bel libro, sono contenta di averlo letto!


message 13: by Martina (new)

Martina (karamazovsister) | 153 comments Ho letto Il grande sonno di Chandler. Dopo un ottimo inizio, purtroppo la vicenda si è spesso rivelata troppo confusionaria per me, con nomi sconosciuti che saltavano fuori all'improvviso senza motivo e con un'investigazione fatta un po' a caso, secondo me. Il finale della vicenda non mi ha molto convinto. Marlowe è un ottimo personaggio, mi è piaciuto il suo essere un gentiluomo burbero, che ha grande rispetto per gli anziani e le donne. Il suo umorismo e la sua spavalderia mi hanno divertito molto. Non so ancora bene se dare quattro o tre stelle, perché di certo mi ha colpito, come libro, ma ci sono molti lati negativi. Di certo un bel 3.5 almeno, che, per essere la mia prima lettura di questi genere, si può considerare un successo.


message 14: by Anastasia (new)

Anastasia (universe_beats) | 755 comments Martina wrote: "Ho letto Il grande sonno di Chandler. Dopo un ottimo inizio, purtroppo la vicenda si è spesso rivelata troppo confusionaria per me, con nomi sconosciuti che saltavano fuori all'improvviso senza mot..."

Condivido le tue perplessità, infatti mi ricordo che il libro è rimasto noto nella storia per l'intricatezza del suo plot, per cui io stessa mi sono ritrovata confusa dopo una partenza eccezionale. Non mi ricordo se l'ho letto dopo aver visto il film o prima, ma la caratteristica rimane in entrambi.


message 15: by Bruna (last edited Jul 02, 2017 11:37PM) (new)

Bruna (BrunaCD) | 410 comments Adoro Chandler, ma ammetto che nemmeno io lo leggo per la trama gialla. Qualcuno ha anche notato che in più di un'occasione Marlowe fa cose materialmente impossibili (come se avesse tre mani, per intenderci). La trama non è tanto intricata quanto zoppicante, almeno a mio parere. Nei suoi romanzi non contano i dettagli, quanto chi e perché ha commesso il delitto principale, e che molto spesso la risposta a queste domande sia la peggiore che ci si potesse aspettare. La risoluzione del Grande sonno, a quanto posso ricordare, è straziante.


message 16: by Annalisa (new)

Annalisa | 310 comments Ho appena finito Ancora più stretto a te e come i precedenti della serie mi è piaciuto molto ^-^
4 stelle e mezzo
Se lo dovessi descrivere in breve, lo definirei così: Jassie Kay e West sono due anime con un passato tormentato e piene di sensi di colpa che si sono incontrate e guarite a vicenda.
Una cosa che non mi ha fatto impazzire del libro è stata quando (view spoiler). Però mi ha fatta sorridere che l'autrice si sia fatta "pubblicità occulta" alle sue stesse altre serie che ha scritto e che abbia dato i nomi di altre due autrici alle figlie di Harlow :)
Un'altra cosa che non ho amato particolarmente di questo libro, come mi succede per gli altri di questo genere dove il protagonista maschile è un milionario/miliardario/ecc., è la scarsa importanza che danno hai soldi, fanno sembrare tutto facile quando invece nella vita reale non lo è.


message 17: by Veronica (new)

Veronica (Verof86) | 577 comments Per l'agenzia matrimoniale, livello 2 ho letto Prima che sia domani
Recensione
https://www.goodreads.com/review/show...


message 18: by Ds (last edited Jul 03, 2017 12:06PM) (new)

Ds | 157 comments Per la SALA DA BALLO LATINOAMERICANO, ho letto Patagonia Express di Luis Sepúlveda. (Livello 1)

Il diario di viaggio di Sepúlveda attraverso la Patagonia e la Terra del Fuoco.
Un libro con un'atmosfera impossibile da descrivere, in cui si ritrovano i temi che Sepúlveda ha a cuore e che spiccano nelle sue opere. Il tutto, però, è permeato dai meravigliosi personaggi e luoghi di cui ci racconta. Questo legame intenso tra la terra, l'appartenenza e l'essere umano si condensa in tante piccole storie che di sicuro vale la pena leggere. Ho dato quattro stelle perché avrei voluto che fosse più lungo sinceramente. Non volevo che finisse, ero impaziente di scoprire altre vite e altre esperienze.
All'inizio non può sembrare granché ma devo dire che l'ho apprezzato moltissimo proprio per l'essenza della storie.


message 19: by Anastasia (new)

Anastasia (universe_beats) | 755 comments Ds wrote: "Per la SALA DA BALLO LATINOAMERICANO, ho letto Patagonia Express di Luis Sepúlveda. (Livello 1)

Il diario di viaggio di Sepúlveda attraverso la Patagonia e la Terr..."


Uh! :) Sono contenta che ti sia piaciuto molto. Lo consiglieresti per la Posta?
Ve lo chiedo, però potete anticipare già la mia risposta mettendo sotto il commento una scritta come [consigliato] o [consigliato a..].


message 20: by Ds (new)

Ds | 157 comments Anastasia wrote: "Ds wrote: "Per la SALA DA BALLO LATINOAMERICANO, ho letto Patagonia Express di Luis Sepúlveda. (Livello 1)

Il diario di viaggio di Sepúlveda attraverso la Patagoni..."


Sì, certo. Assolutamente consigliato se piace un diario di viaggio non troppo schematizzato :)


message 21: by InsolitaMente (new)

InsolitaMente | 119 comments Per la fumetteria ho letto Un polpo alla gola...
Non sono mai stata da graphic novel, ammetto che non mi é dispiaciuta questa lettura ma non mi ha nemmeno dato il colpo di fulmine. In futuro ci riproverò sicuro.


message 22: by Giuls (new)

Giuls | 263 comments Primo libro completato!
Per il parco ho letto Wild: una storia selvaggia di avventura e rinascita

Non sapevo bene cosa aspettarmi da questa lettura, ma devo dire che alla fine ne sono rimasta entusiasta.
È un libro duro, non tanto per la storia del trekking di per sé, quanto per tutti i ricordi di cui l’autrice ci fa partecipe, le storie del suo passato che ci fanno pensare, e a volte anche piangere.


message 23: by Alice (last edited Jul 04, 2017 02:10AM) (new)

Alice | 134 comments Ho appena terminato Al di sopra delle cose. Ho dato 4 stelle.
Sono poco più di 90 pagine nelle quali Yasmina Reza racconta brevi episodi, la maggioranza dei quali autobiografici, tutti dotati di una toccante delicatezza. Mi è piaciuto, ma non ho dato 5 stelle perché gli episodi sono tutti caratterizzati da una forte nostalgia, e alcuni, devo ammettere, mi hanno trasmesso un po' di inquietudine. L'autrice si sofferma spesso a pensare al tempo che passa, che scorre via, alla vita che prima o poi finirà. Sapevo di non aver scelto una lettura "allegra/leggera" e Yasmina Reza trova parole davvero delicate per descrivere tutto, ma nonostante ciò a volte mi ha lasciato addosso quel senso di "angoscia" o comunque di tristezza che non mi aspettavo di trovare.


message 24: by Elisabetta (new)

Elisabetta | 298 comments ho letto Boy Meets Boy per la casa di Roberto e Adriano.
è un 1° livello, non lo posso definire romanzo di formazione, anche se secondo me, questo romanzo insegna molto.
Adoro i romanzi di Levithan. Will ti presento Will è un altro gioiellino scritto a 4 mani con John Green.
è splendida l'atmosfera descritta e il messaggio che riporta...
è proprio vero che a volte la fortuna nella vita non è nascere ricchi o avere tante cose, ma solamente nascere in una famiglia che ti accetta così come sei, che ti insegna ad amare liberamente, senza pregiudizi, e ti ama per ciò che sei e non per ciò che dovresti essere.. un messaggio splendido e dolce.
libro consigliatissimo


Chiara in Wonderland (ChiaraFrezzotti) | 207 comments Ho finito di leggere 'Gatti molto speciali' di Doris Lessing (sono dal cellulare e non riesco a inserire titolo e autrice mediante link). La scrittrice ripercorre le fasi della sua esistenza legate ai gatti, da quelli selvatici che vivevano intorno alla sua casa in Rodhesia fino si numerosi gatti domestici delle sue case londinesi. Ciascun gatto viene descritto, osservato, analizzato nel suo temperamento, nei suoi atteggiamenti, addirittura nei suoi pensieri (per via ipotetica) e da tutto questo acquisisce un fascino ulteriore. Ho adorato questo libro, che temevo fosse noioso, e non credo sia solo perché sono un'amante dei gatti, ma perché Doris Lessing li ama e li rispetta. È dal suo punto di vista sui gatti che nasce questa meravigliosa fascinazione.


message 26: by Rolly (new)

Rolly Stardust (rolly_stardust) | 146 comments Ho finito La fattoria degli animali.
E' un classico veloce da leggere, ma pesante da digerire. Il finale, in particolare, lascia l'amaro in bocca.
Voto 3/5


message 27: by Lilirose (last edited Jul 04, 2017 02:45AM) (new)

Lilirose | 261 comments Ho finito ieri il mio primo libro, per la task base del castello: L'arte della magia di Terry Pratchett.

Linko la recensione col mio commento esauriente:
https://www.goodreads.com/review/show...

in sintesi: buon libro con un'ambientazione magnifica, ma troppo breve; si entra nel vivo della vicenda solo da metà del libro praticamente, e sul più bello finisce.


message 28: by Jessy (new)

Jessy (JessyTami) | 331 comments ho appena finito El fin de la Tercera Edad ed è sicuramente quello che mi è piaciuto di più fino ad ora. È molto interessante vedere le differenti versioni scritte prima di decidere la versione definitiva del Signore degli Anelli.


message 29: by Francesca (new)

Francesca | 504 comments Finito La bottiglia magica

qui il link alla recensione
https://www.goodreads.com/review/show...

in sintesi: noioso e banale, ho adorato il Benni di Spiriti ed Elianto, faccio fatica a credere che si tratti dello stesso scrittore. Peccato.


message 30: by Dottoressa (new)

Dottoressa | 76 comments Ho letto ieri I segreti di Brokeback Mountain...avete presente quando si dice "breve ma intenso"? Ecco, così!
Di solito non assegno 5 stellette a un libro così breve ma è scritto in una maniera da stringerti lo stomaco. Non ho visto il film e spero di farlo a breve e che meriti altrettanto.

Lo consiglierei assolutamente per la posta!


message 31: by Dottoressa (new)

Dottoressa | 76 comments Ho letto ieri I segreti di Brokeback Mountain...avete presente quando si dice "breve ma intenso"? Ecco, così!
Di solito non assegno 5 stellette a un libro così breve ma è scritto in una maniera da stringerti lo stomaco. Non ho visto il film e spero di farlo a breve e che meriti altrettanto.

Lo consiglierei assolutamente per la posta!
Va bene sia per il bus che per la casa di Roberto e Adriano.


message 32: by Lilirose (new)

Lilirose | 261 comments Dottoressa wrote: "Ho letto ieri I segreti di Brokeback Mountain...avete presente quando si dice "breve ma intenso"? Ecco, così!
Di solito non assegno 5 stellette a un libro così breve ma è scritto in ..."

il film è meglio.
Molto meglio.
Tutte le sensazioni del libro amplificate grazie a delle interpretazioni straordinarie e ad un regista che era in stato di grazia secondo me


message 33: by Veronica (new)

Veronica (Verof86) | 577 comments Per lo studio legale, liv. 2 ho letto La ragazza nel parco
Ok, anch'io come Olivia sono stata fregata. Non avrei mai pensato che il colpevole fosse.... per tutto il libro avevo puntato su un'altra persona e poi nelle ultime 10 pagine colpo di scena.
A parte questo il libro non è male, ma l'ho trovato un po' lento.
La notizia sulla vita personale di Olivia nell'epilogo è totalmente inutile, ma forse è perchè non l'ho sopportata per tutto il libro.


message 34: by Agnes (new)

Agnes | 622 comments Dottoressa wrote: "Ho letto ieri I segreti di Brokeback Mountain...avete presente quando si dice "breve ma intenso"? Ecco, così!
Di solito non assegno 5 stellette a un libro così breve ma è scritto in ..."


Concordo assolutamente con Lillirose! :) in questo caso è una fortuna poter guardare il film dopo la lettura!


message 35: by Anna [Floanne] (last edited Jul 05, 2017 01:42PM) (new)

Anna [Floanne] (floanne) | 3520 comments Mod
Ho finito di leggere L'uomo che voleva scrivere una lettera (stazione, livello 2). È un racconto che mi era stato consigliato per il tema del mese di GRI dedicato al circo. Effettivamente il circo c'è, ma occupa un ruolo che avrei sperato essere più preponderante. Diciamo che il tutto, o quasi, ruota attorno a (view spoiler). Si salva qualche bel passaggio dalle tinte oniriche (poche righe in cui compare il mondo del circo,con i suoi personaggi troppi frettolosamente tratteggiati) ma le pagine finali mi hanno dato l'impressione che l'autore stesso non sapesse come concludere la vicenda del protagonista. Voto: tra 1,5 e 2 **


message 36: by Anastasia (last edited Jul 05, 2017 12:08PM) (new)

Anastasia (universe_beats) | 755 comments ...ce l'hai fatta, Anna! :-D Un brindisi! Ahah
Sembrava una maledizione quella che t'era toccata per il libro sulla città fittizia non balneare, ma tu ne sei uscita lo stesso vincente. Yeah!


message 37: by Anna [Floanne] (new)

Anna [Floanne] (floanne) | 3520 comments Mod
Ah ah!!! Evviva! Non ci speravo piùuuuuu!!! Vado a tirare i dadi che non sto più nella pelle!


message 38: by Ds (new)

Ds | 157 comments Per il CIMITERO ho letto One, Two, Buckle my Shoe: A Hercule Poirot Mystery di Agatha Chrstie. (Livello 1).

Una trama abbastanza complessa, ricca di dettagli, difficile da seguire per arrivare al colpevole prima di Poirot. E a proposito di Poirot...lo vediamo qui in veste insolita. Abbattuto, lento nel ragionare, facilmente depistato. Il finale non me lo aspettavo così, però non so perché nonostante questo non sia riuscito a conquistarmi. Tre stelline.


message 39: by Giuls (new)

Giuls | 263 comments Per la Casa di Miranda ho letto Il Segreto del Fuoco. Night School

Diciamo che ho letto questo libro più che altro per finire la serie. Con questo libro si capisce quanto la serie sia stata portata troppo, ma davvero troppo, per le lunghe, diciamo che si poteva benissimo far tutto in 3 volumi e nessuno avrebbe sofferto.
Il finale mi ha fatto davvero imbestialire: tutti sti libri, tutte ste pagine e poi davvero la si risolve così? No, ma ok..


Marina (Sonnenbarke) (Sonnenbarke) | 668 comments Per il cimitero, livello 1, ho letto 1984.

Quando lessi per la prima volta questo libro a 23 anni, nel 2005, scrissi solo mezza riga come recensione: "Se non l'avete letto, non avete letto niente". Ora sarei meno tranchant nel mio giudizio, nel senso che ci sono tanti altri libri meravigliosi e di importanza fondamentale, oltre a questo, e inoltre non credo più che non aver letto 1984 significhi non aver letto niente. Comunque, è di sicuro un libro fondamentale che tutti, tutti dovrebbero leggere, e più di una volta. Non sono tuttavia sicura della saggezza di farlo leggere a scuola, credo sia un libro a cui ognuno di noi deve arrivare quando i propri tempi sono maturi.

Ad ogni modo, resta per me difficile, ancora oggi, scrivere una recensione di questo libro. Perché mi ha lasciato a pezzi. Mi ha frantumato e devo ancora rimettermi insieme, e ha fatto questo nonostante fosse la seconda volta che lo leggevo.

La prima parte è interessantissima: la storia di come si vive sotto il regime del Grande Fratello, la storia della ribellione di Winston e di Julia. Ma è dalla seconda metà in poi che il libro diventa genio puro all'opera. La prima parte non è perfetta: ad esempio, (view spoiler) Ma la seconda parte, cioè la seconda metà del libro, non avrebbe potuto essere migliore, penso che sia la perfezione fatta libro.

Più di questo non posso e non so dire, perché di fronte alla perfezione mi mancano le parole.

Non lo metto come consiglio perché l'avevo già messo tra i 20 preferiti per il condominio e non mi sembra il caso di fare doppioni. Che dici, Anastasia?


Chiara in Wonderland (ChiaraFrezzotti) | 207 comments Ho appena terminato 'Il conto delle minne' di Giuseppina Torregrossa (sono dal cellulare, quindi non posso utilizzare i link). Prima di cominciare la lettura avevo letto alcune recensioni scritte da utenti-amici goodreads e, vista la negatività di alcune di esse, ero un po' preoccupata, temendo di trovarmi fra le mani un libro sciapo e per certi versi incoerente. Invece la lettura mi ha coinvolta di da subito, anche perché adoro le saghe familiari, soprattutto femminili, cariche sempre di un alone magico. Le prime due parti raccontano le vicende dei due rami, paterno e materno, della famiglia di Agatina, la protagonista del romanzo. La storia di queste donne (che sono madri, nonne e bisnonne) si intreccia allo sfondo storico e culturale della Sicilia, dalla fine dell'800 fino ai giorni nostri. La terza parte, invece, si concentra sulla protagonista, ormai adulta ed emancipata, che, nonostante la ricerca della libertà dagli schemi precostituiti del maschilismo, si lascia trascinare in un amore asimmetrico, possessivo, geloso e violento. Molte recensioni sottolineavano come questa ultima vicenda fosse inverosimile se non assurda; in essa, invece, io ho visto la storia di tante donne, volte, emancipate, libere e sicure di sé che, ancora oggi, forse per un'atavica memoria della sottomissione secolare, faticano a concretizzare questa libertà nel mondo delle relazioni amorose: comprendo i meccanismi psicologici della protagonista, le sue difficoltà, il suo doloroso e quasi fatale sacrificarsi ad un amore sbagliato, di cui è consapevole ma dal quale non riesce a liberarsi.
Il romanzo non è di certo un capolavoro ma resta comunque un piacevole, ma a tratti angosciante, affresco del mondo femminile, a cui sarebbe comunque servita un'ultima revisione (ho trovato inutili ripetizioni di concetti).


message 42: by Ds (new)

Ds | 157 comments Per il CANILE E COLONIA FELINA ho letto Old Possum's Book of Practical Cats (Livello 2).

Avevo questo libro nei to-read da un po' e proprio come immaginavo, è una vera meraviglia. Sono una folle amante dei gatti per cui per me non poteva essere altrimenti, ma le poesie di T.S.Eliot sono deliziose di per sé. In particolare mi sono piaciute The Old Gumbie Cat, The Rum Rum Tugger (meraviglia), Old Deuteronomy, Of The Aweful Battle (dove un solo gatto mette fine all'imminente faida tra Pechinesi e Pollicle Dogs, la pronuncia storpiata di Poor Little Dogs della nipotina di Eliot), Macavity: The Mystery Cat e The Ad-Dressing of Cats. In realtà sono tutte bellissime. E le illustrazioni sono altrettanto fenomenali. Chi ama i gatti e soprattutto chi ne ha uno o più, capirà benissimo questo libro. Per cui consigliatissimo per gli amanti dei gatti.


message 43: by Anastasia (last edited Jul 06, 2017 03:36AM) (new)

Anastasia (universe_beats) | 755 comments @Marina: accolgo la proposta di non mettere un doppione rispetto alla tua lista di preferiti. Sono contentissima comunque che ti abbia suscitato così tante emozioni! Io stessa ho scoperto il piacere tutto particolare della rilettura l'anno scorso: la scoperta di per sé è indubbiamente bella, ma c'è qualcosa di speciale pure nella riscoperta, forse proprio perché si può rilevare quanto sia cambiata la propria percezione e rivalutare eventualmente classici allora non compresi o non apprezzati abbastanza, a causa appunto dell'età poco matura, un approccio alle cose diverso oppure di un bagaglio di esperienze non ancora pronto per essere particolarmente recettivo a quel libro particolare.

@Ds: sottoscrivo al 100%! Old Possum's Book of Practical Cats è un libretto adorabile, e confermo che gli amanti dei gatti non potranno che amarlo.


message 44: by Rowizyx (new)

Rowizyx | 3021 comments Terminato Il mondo di ieri: Ricordi di un europeo

Ne voglio disperatamente ancora.
Un'opera grandiosa che ha tutto ciò che mi piace in una autobiografia di uno scrittore: l'analisi della sua vita di autore e letterato in relazione con la Storia e la società. La vita privata che serve solo a contestualizzare il mondo in cui si muove, le amicizie importanti per il valore culturale raccontate con calore, nostalgia e ammirazione (non un elenco di nomi di cui fregiarsi). Mi ha fatto inaspettatamente ridere, in alcuni passaggi, ma ha offerto tanti spunti di riflessione importanti anche oggi, come la sua disperazione sul finale per la condizione di apolide e "nemico di tutti", nella follia dell'imminente seconda guerra mondiale.


message 45: by Veronica (new)

Veronica (Verof86) | 577 comments Per la posta ho appena finito Baci immortali consigliato da Elisabetta
Ammetto di averlo scelto perchè era l'unico libro che avevo a casa in questo momento... ma caspita non fa proprio per me.
Non so, l'ho trovato lento, piatto, soporoso e moooolto noioso. Volevo abbandonarlo dopo 30 pagine...
Storie poco coinvolgenti, se qualcuno mi chiedesse di cosa parli il libro non saprei che dire...
Boh, mi spiace Elisabetta ma io non lo consiglio per niente


message 46: by Martina (new)

Martina | 507 comments Ho finito Il rogo di Berlino per il livello base della stazione.
Lo stile del libro è semplice e lineare, ma questo mette ancora più in risalto la potenza degli eventi narrati e delle sofferenze della popolazione berlinese durante l'ultimo anno della guerra. è un libro che ti investe con la sua durezza ancor più perché narrato attraverso gli occhi di una bambina innocente.


message 47: by Ds (last edited Jul 06, 2017 03:52PM) (new)

Ds | 157 comments Ho letto Claudia and the Recipe for Danger (Livello 1).

Questa è una saga che ho iniziato quando ero piccola e che ho deciso di proseguire negli anni. E' un po' imbarazzante, ma adoro portarmi dietro personaggi che conosco così bene, anche nella vita adulta. Questo mystery è molto carino, ho apprezzato il tema della cucina. Complimenti a Claudia, meno rompiscatole del solito. Inconcludente la vicenda di Tyler e sua sorella, liquidata senza mostrare la parte più importante. Il ricordo della mamma di Mary Anne ritorna sottoforma di ricetta speciale e addirittura si stringono alleanze inaspettate durante la competizione. Cosa è mancato? La consueta descrizione degli abiti pazzi di Claudia. Ma me ne farò una ragione.


message 48: by Giuls (new)

Giuls | 263 comments Ho letto Il Faraone delle Sabbie per la pizzeria (livello base)
Una storia molto avvincente, di quelle che prendono e ti rendono impossibile staccarsi dalle pagine.
Inizialmente non è facile unire le due vicende, quella dello scavo e quella della guerra che sembra essere sul punto di scoppiare, ma alla fine tutto diventa più chiaro, non senza qualche colpo di scena..

Lo consiglio per la posta


message 49: by Elisabetta (new)

Elisabetta | 298 comments Veronica wrote: "Per la posta ho appena finito Baci immortali consigliato da Elisabetta
Ammetto di averlo scelto perchè era l'unico libro che avevo a casa in questo momento... ma caspita non fa prop..."


mi dispiace che non ti sia piaciuto, ma, come si suol dire ognuno ha i suoi gusti. ;)


Marina (Sonnenbarke) (Sonnenbarke) | 668 comments Martina wrote: "Ho finito Il rogo di Berlino per il livello base della stazione.
Lo stile del libro è semplice e lineare, ma questo mette ancora più in risalto la potenza degli eventi narrati e dell..."


Bellissimo, l'ho letto qualche settimana fa. Sono molto contenta che ti sia piaciuto.


« previous 1 3 4 5 6 7 8 9 18 19
back to top