Goodreads Italia discussion

226 views
Gruppi di Lettura > GdXL 06/2017 - 09/2017: I fratelli Karamazov

Comments Showing 1-50 of 108 (108 new)    post a comment »
« previous 1 3

message 1: by Roberta (new)

Roberta (driope) | 6235 comments Mod
Eccoci qui di nuovo, ad affrontare l'altro grande tomo della letteratura russa: I fratelli Karamazov.

Leggiamo in 4 mesi, da giugno a settembre. Il romanzo è l'ultimo scritto da Fëdor Dostoevskij ed è ritenuto il suo capolavoro e un capolavoro della letteratura mondiale. Nonostante le sue molte pagine è ritenuto un romanzo incompiuto. In realtà non è nemmeno - ehm - troppo lungo: guardando su GR direi che la media è di 800-900 pagine, si arriva a 1000 con le tante introduzioni e postfazioni.

Buona lettura e buona discussione a tutti


message 2: by Marina (new)

Marina (sonnenbarke) | 1612 comments Non so ancora se unirmi a voi... Sto leggendo I demoni per un gioco a cui sto partecipando, e non so se ce la faccio a leggere un altro Dostoevskij subito dopo, per quanto io ami moltissimo questo autore. Comunque ci penso, visto che è su 4 mesi potrei anche unirmi.

Io ho la versione Kindle quindi non ha le pagine, ma nelle info dice tipo 1100 o qualcosa del genere... forse sarà per le introduzioni ecc., come dici tu.


message 3: by Nazzarena (new)

Nazzarena | 2911 comments Mod
Io sono con voi, ma più in là, forse tra luglio e agosto.


message 4: by Bruna (new)

Bruna (brunacd) | 3404 comments Ci sono anch'io ma non subito


message 5: by Outis (new)

Outis | 139 comments Vorrei leggerlo anche io ma credo che mi aggiungerò tardi. Questo mese ho gli esami e almeno a luglio vorrei leggere qualcosa di più leggero


message 6: by Roberta (new)

Roberta (driope) | 6235 comments Mod
Auguri per gli esami, a te e a tutti. Io ho riprovato l'ebrezza di scritto e orale la scorsa settimana e che ansia! non ero più abituata.


message 7: by Chiara (new)

Chiara  (chiarafrezzotti) | 29 comments Io ci provo...


message 8: by Roberta (new)

Roberta (driope) | 6235 comments Mod
Dopo guerra e pace sarà una passeggiata


message 9: by Gaetano (new)

Gaetano (gaetanolau) | 1256 comments Ci sono.

Lo leggo molto volentieri.


message 10: by Kasparov (new)

Kasparov | 53 comments ieri l'ho iniziato per caso. ce l'ho sul kobo da una vita e l'ho sfogliato un po'.
sono al quarto capitolo del libro secondo. oggi entro qui e vedo che lo avete per il GDL. lo interpreto come un segnale e a questo punto vado avanti.

per ora lo trovo divertente, non me lo aspettavo


message 11: by Outis (new)

Outis | 139 comments Roberta wrote: "Auguri per gli esami, a te e a tutti. Io ho riprovato l'ebrezza di scritto e orale la scorsa settimana e che ansia! non ero più abituata."
Grazie :)


message 12: by Kasparov (last edited Jun 04, 2017 03:31AM) (new)

Kasparov | 53 comments ma non commenta nessuno? vabbè sarete tutti spompati dopo guerra & pace.

Kasparov wrote: "ieri l'ho iniziato per caso. ce l'ho sul kobo da una vita e l'ho sfogliato un po'.
sono al quarto capitolo del libro secondo. oggi entro qui e vedo che lo avete per il GDL. lo interpreto come un se..."

cmq continuo da solo e mi quoto da solo.
mi rimangio il primo commento. non è divertente. sono arrivato all'inizio del terzo libro e non è ancora successo niente. il secondo libro approfondisce ancora il personaggi e i capitoli non sono altro che dialoghi filosofici lunghissimi. alcuni noiosetti, altri interessanti.
uno un po' noiosetto (ma credo più sentito dall'autore) è un dialogo sulla chiesa e sullo stato. uno dice che lo stato deve diventare chiesa e un altro che la chiesa deve diventare stato. vabbè.

di dosto ho letto solo memorie dal sottosuolo e non m'è piaciuto granché. ricordo di aver letto che verso la fine della sua vita lui si è avvicinato parecchio alla religione e a dio, ecco perché nei fratelli karamazov le prime 150 pagine sono su dio, chiesa, religione, miracoli, perdono, confessioni, peccati, etc etc.
il personaggio principale, alesa (o anche: alyosha, alyoshka, alyoshenka, alexeichik, lyosha, etc etc) è considerato l'eroe del libro da dosto nella prefazione. a me sembra abbastanza molliccio e passivo.
dmitri (o anche: mitya, mitka, mitenka) è pazzo e questo lo rende il più interessante.
ivan (o anche: vanya, e boh qualche altro nome) boh. per ora poco approfondito. descritto come super intelligente e introverso. nel secondo libro ha qualche dialogo filosofico su dio e i miracoli e il peccato etc etc.

comunque non male. la filosofia dosto te la sputa addosso direttamente, non cerca di farla venire fuori narrativamente, non so se mi spiego. sta cosa non mi piace, ma scrive bene e non pesa più di tanto. e poi i suoi punti di vista sono abbastanza chiari e non bisogna rileggere dieci volte per capire che sta a dì.
vedremo più avanti.


message 13: by Stefano (new)

Stefano Amadei | 473 comments L'ho già letto anni fa e mi è piaciuto tantissimo! Uno dei più belli che abbia mai letto!


message 14: by Roberta (new)

Roberta (driope) | 6235 comments Mod
Kasparov resisti, se non ricordo male (per me è una rilettura, ma sono passati lustri dalla prima volta) c'è appunto una specie di introduzione, di premessa. Io comincerò a brevissimo, ho finito oggi tutti i suoi racconti (che ti consiglio, sono spesso divertenti). Magari oggi stesso, in treno


message 15: by Daria (new)

Daria (t0pic) | 131 comments Ci sono anche io!

L'ultimo Dostoevskij che lessi fu Delitto e Castigo per un esame all'università, quasi 10 anni or sono. Per cui penso che sia proprio il caso di riprendere in mano questo autore.

L'unica edizione di quest'opera che ho a disposizione al momento è in lingua originale, ma con un po' di ottimismo e fiducia nelle mie capacità di lettura in russo posso dire che "non è un problema, ma un'opportunità" :D Per cui fatemi tanti auguri, e per i miei commenti ci risentiamo nel 2021.


message 16: by Monica (new)

Monica Vitiello | 2 comments io ci sono! l'avevo già iniziato un paio di giorni fa, sono ancora nella fase della presentazione dei personaggi.


message 17: by Tintinnabula (new)

Tintinnabula | 1051 comments Vi seguo, anche nella speranza che facciate affiorare in me qualche ricordo di questo libro.
L'ho letto quattro anni fa, ma mi è scivolato addosso. Ora appunto non ricordo esattamente perché, ma per me non è mai decollato.


message 18: by Simona (new)

Simona Fedele | 576 comments Ci sono anch'io. Non ho ancora programmato l'inizio ma voglio cogliere questa bella occasione


message 19: by Lu (new)

Lu (thecausticmisanthrope) | 1420 comments Mi unisco. Conto di iniziare nel week-end.


message 20: by Moloch (last edited Jun 08, 2017 09:56AM) (new)

Moloch | 7095 comments Mod
Tintinnabula wrote: "Vi seguo, anche nella speranza che facciate affiorare in me qualche ricordo di questo libro. L'ho letto quattro anni fa, ma mi è scivolato addosso. Ora appunto non ricordo esattamente perché, ma per m..."

Io come Tintinnabula l'ho letto e però lo ricordo poco. Mi era piaciuto, ma non lo rileggo ora. Comunque con Dostoevskij per me non è molto facile, ho sempre l'impressione, forse infondata, che i suoi personaggi si disperano/innamorano/arrabbiano sempre con intensità a 1000 e io non riesco a seguirli, un momento sono felici, quello dopo è il dramma. Mi dà l'idea del russo sempre corrucciato e meditabondo... idea che dovrebbe essere sbagliata a leggere i vostri commenti nel Club russo, ma tant'è, mi "respinge" proprio. Anche per questo sono stata piacevolmente sorpresa, leggendo "Anna Karenina" e "Guerra e pace", dal vedere che l'altro grande russo Tolstoj sapeva essere anche piuttosto ironico e divertente.


message 21: by Roberta (new)

Roberta (driope) | 6235 comments Mod
Eccomi, finalmente sono riuscita a chiudere gli impegni pendenti e a cominciare la rilettura. Per me è la seconda volta e mi sono ripromessa di essere meno ingorda della prima, nel senso che stavolta mi costringerò a fermarmi a riflettere, invece di farmi prendere solo dalla storia e andare avanti come un treno.


message 22: by Kasparov (new)

Kasparov | 53 comments io sono arrivato al 30%, circa 300 pagine credo, libro quinto. per adesso non è successo nulla. è ancora una presentazione dei personaggi e della loro personalità.
c'è un dialogo tra ivan e alesa (ho letto poi su wiki che è il capitolo più famoso del romanzo) che è straordinario e ivan è salito in pole position, indubbiamente il personaggio che mi sta più simpatico insieme a dimitri.
per ora procede bene, filosofeggia TANTISSIMO e si dilunga tantissimo, ma non mi annoio mai davvero.
forse un po' troppa religione per i miei gusti, ma vabbè. non male per ora, il che è tutto dire visto che i romanzi russi non mi piacciono per niente di solito


message 23: by Roberta (new)

Roberta (driope) | 6235 comments Mod
Kasparov wrote: "io sono arrivato al 30%, circa 300 pagine credo, libro quinto. per adesso non è successo nulla. è ancora una presentazione dei personaggi e della loro personalità.
c'è un dialogo tra ivan e alesa (..."


Forse intendiamo due cose diverse con presentazione dei personaggi. Per quel che mi riguarda è bene o male conclusa: ho rifatto conoscenza coi fratelli e col padre, c'è lo starec per il lato religioso della vicenda e primi accenni a una figura femminile. Da lì lo considero sviluppo dei personaggi e delle loro fissazioni, dei loro pensieri.
Sì, c'è troppa religione per noi abitanti del 2017, ma è la religione di quei tempi, quando ogni stato aveva il suo culto ufficiale e, se non la fede, le convenzioni sociali imponevano di avere un credo.

Tra l'altro già solo la prima discussione su potere temporale e spirituale della chiesa varrebbe un dibattito, per come si arriva a presentare la morale religiosa come unica possibile per mantenere una società retta. Dimenticano completamente il concetto di etica a favore di un fare del bene (o di non fare del male) su pressione della divinità (o sulla paura di una punizione da parte della divinità).

Concordo sul filosofeggiare tantissimo, ma appunto non è mai noioso. In questo viaggio nella produzione Dostoevskiana in ordine cronologico ho fatto il percorso inverso rispetto alla prima lettura: il dialogo di cui parli mi era stato presentato al liceo (penultimo anno, credo, certo prima della maturità) e fu amore a prima vista, tanto che andai subito a comprare il libro. Fu il primo Dostoevskij da me letto, poi cercai di recuperare tutto il resto.

Dmitrij è il passionale, il carnale. Ivan è per me una specie di sofista e Alëša una specie di evoluzione del principe Myškin, decisamente migliorata dal punto di vista della consapevolezza.
Poi sono certa che qualche critico, qualche studioso che ha sezionato il romanzo virgola per virgola, mi darà torto o mi farà notare le mie immani lacune...

RBTH scrive spesso di Dostoevskij. Lascio un paio di link
https://it.rbth.com/cultura/2013/11/1...

https://it.rbth.com/cultura/2014/08/0...


message 24: by Simona (new)

Simona Fedele | 576 comments Iniziato questa mattina!


message 25: by Patryx (last edited Jun 21, 2017 05:53AM) (new)

Patryx | 1044 comments Ho iniziato ieri la lettura e non sono andata molto oltre la presentazione dei tre fratelli. Che dire... Al momento mi sembra abbastanza ironico (più di Tolstoj che non ironizza molto sullo spirito russo) ma dai vostri commenti ho capito che non durerà.
Di Dostoevskij ho già letto L'Idiota ma senza grandi entusiasmi: al momento sospendo qualsiasi giudizio in attesa di andare avanti con la lettura.


message 26: by Roberta (new)

Roberta (driope) | 6235 comments Mod
Patrizia wrote: "Ho iniziato ieri la lettura e non sono andata molto oltre la presentazione dei tre fratelli. Che dire... Al momento mi sembra abbastanza ironico (più di Tolstoj che non ironizza molto sullo spirito..."

Dipende dal tuo gusto e da cosa consideri ironico, ma secondo me dura eccome


message 27: by Paola Opi (new)

Paola Opi (paolapirola) | 368 comments Dai, mi unisco anch'io! Spero di farcela!


message 28: by Nazzarena (new)

Nazzarena | 2911 comments Mod
Inizio oggi!
Edizione Garzanti.


message 29: by Bruna (new)

Bruna (brunacd) | 3404 comments Anch'io edizione Garzanti, delle due che avevano in biblioteca era quella con i caratteri più grandi.


message 30: by Pierre (new)

Pierre Menard | 2332 comments Mancano ancora due titoli per il GdL Saggistica Luglio-Agosto:

https://www.goodreads.com/topic/show/...


message 31: by Roberta (last edited Jun 28, 2017 12:53AM) (new)

Roberta (driope) | 6235 comments Mod
Inizio il libro quarto. Sono entrate in scena le donne.


message 32: by Nazzarena (new)

Nazzarena | 2911 comments Mod
Io ancora al terzo. La presenza delle donne inizia a farsi sentire, ma per il momento mi gusto l'entrata in scena di Smerdjakov.


message 33: by Bruna (new)

Bruna (brunacd) | 3404 comments Io sono solo al secondo libro. Entrano in scena i personaggi e non posso fare a meno di pensarli con i volti degli attori interpreti dello sceneggiato della RAI (vi rendete conto che faceva uno share di 15 milioni? va beh che non c'era scelta in quanto a programmi TV ma la gente avrebbe sempre potuto decidere di spegnere la TV e andare al bar. O in parrocchia. O al cinema. Oppure giocare a carte in famiglia, ascoltare la radio, leggere una rivista o fare visita ai vicini di casa, tutte attività allora ancora piuttosto diffuse. ).
Comunque. Ivan era Umberto Orsini. Dimitri Corrado Pani. Aleksei Carlo Simoni, quello che ricordo meno dei tre, credo che poi abbia fatto soprattutto teatro, lo si è visto poco in televisione. E poi. Salvo Randone, Lea Massari, Carla Gravina, Sergio Tofano, Antonio Salines eccetera eccetera.
Un successo incredibile. Le vendite del romanzo schizzate alle stelle, scusate se è poco.


message 34: by Nazzarena (last edited Jun 29, 2017 04:17AM) (new)

Nazzarena | 2911 comments Mod
Roberta wrote: "Inizio il libro quarto. Sono entrate in scena le donne."

Anch'io ho appena incontrato le donne, ma è una frase del capitolo precedente che mi ha colpita: praticamente Ivan dice, a proposito di suo padre, che (view spoiler) È un'affermazione di un'enormità imponderabile, secondo me.


message 35: by Bruna (new)

Bruna (brunacd) | 3404 comments E' uno di quei libri che bisognerebbe leggere tenendo a portata di mano penna e taccuino, perché ogni tanto trovi una frase che meriterebbe di essere annotata. Peccato solo che io sia troppo pigra per fare qualcosa del genere.


message 36: by Roberta (last edited Jun 29, 2017 06:53AM) (new)

Roberta (driope) | 6235 comments Mod
Nazzarena wrote: "Roberta wrote: "Inizio il libro quarto. Sono entrate in scena le donne."

Anch'io ho appena incontrato le donne, ma è una frase del capitolo precedente che mi ha colpita: praticamente Ivan dice, a ..."


Ecco, a me quella frase non ha colpito, nel senso che ho capito subito cosa intndesse. (view spoiler). Ecco, in una riga Ivan diventa simpatico e complesso, una figura da tenere d'occhio.


message 37: by Bruna (new)

Bruna (brunacd) | 3404 comments Sono ancora al secondo capitolo, al monastero. Non credo di spoilerare nessuno se dico che mi lascia perplessa il fatto che questa gente - venuta in visita a un sant'uomo - si metta a discutere a ruota libera dei rapporti tra Chiesa e Stato, sistema giudiziario, socialismo, ecc.. Come se le loro opinioni fossero importanti o pertinenti o come se fossero nel salotto di casa loro. Non entro nel merito di queste opinioni, se non per dire che mi costa un grosso sforzo già solo inquadrarle in relazione all'epoca.


message 38: by Nazzarena (new)

Nazzarena | 2911 comments Mod
Bruna wrote: "Sono ancora al secondo capitolo, al monastero. Non credo di spoilerare nessuno se dico che mi lascia perplessa il fatto che questa gente - venuta in visita a un sant'uomo - si metta a discutere a r..."

Qui, a differenza dei mini-saggi di Hugo, sono i personaggi a esporre teorie e/o fatti. Preferisco il tono di Hugo.
Ma...
Ma, sospendendo l'incredulità e accettando l'espediente dell'uso della bocca dello starec o di Ivan al posto di quella del vero Dostoevskij, si va avanti abbastanza spediti.

Una domanda, piuttosto: non avete l'impressione che i russi rimangano più romantici rispetto ai francesi? Laddove i francesi avevano già sviluppato un occhio clinico e una narrativa chirurgica presentando l'umanità per come in effetti è, i russi indulgono ancora in emozioni totalizzanti e teatralità del gesto.
Dico questo per le misere reminiscenze di letteratura studiata a scuola, ma anche per il raffronto che mi viene spontaneo fare con Bel ami di Guy de Maupassant che ho letto da pochissimo, scritto appena dieci anni dopo I fratelli Karamazov ma quasi di un altro secolo.


message 39: by Roberta (new)

Roberta (driope) | 6235 comments Mod
Nazzarena wrote: "Bruna wrote: "Sono ancora al secondo capitolo, al monastero. Non credo di spoilerare nessuno se dico che mi lascia perplessa il fatto che questa gente - venuta in visita a un sant'uomo - si metta a..."

Non so se fosse/sia la gente davvero così, o se fosse/sia un topos letterario, ma ricordo che Dostoevskij arriva dopo Puskin. Anzi, proprio a Dostoevskij si chiede di tenere il discorso per l'inaugurazione della statua di Puskin a Mosca.

Non ho ancora letto Puskin, ma ho letto il discorso di Dostoevskij e capisco che fosse già formata una certa idea dello spirito russo, dell'uomo russo, che si ritrova anche in alcuni personaggi di D.


message 40: by Patryx (last edited Jul 02, 2017 12:35PM) (new)

Patryx | 1044 comments Arrivata al libro quarto, finalmente, trovo dialoghi meno teatrali, approfondimenti psicologici delle motivazioni dei comportamenti e personaggi che, in generale, si mostrano meno istrionici (view spoiler)
Sto apprezzando molto la capacità di descrivere le modulazioni degli stati d'animo che, a differenza di quanto ho visto nei capitoli precedenti, non si limitano all'accesso e alla passionalità estrema.
Ho trovato molto bello il dialogo tra Alëša e Lisa (view spoiler)


message 41: by Livietta (new)

Livietta | 77 comments Mi avete convinto, lo attacco pure io! Sta nella mia lista dei desideri da troppo tempo. Ho amato delitto e castigo, le notti bianche, il giocatore, l'eterno marito e mal tollerato (ma finito) l'idiota.

Consigli sull'edizione (kindle, per me)?


message 42: by Simona (new)

Simona Fedele | 576 comments Io ho comprato l'edizione Kindle di Baldini e Castoldi e per ora tutto bene. Sono ancora al monastero.


message 43: by Roberta (new)

Roberta (driope) | 6235 comments Mod
Livietta wrote: "Mi avete convinto, lo attacco pure io! Sta nella mia lista dei desideri da troppo tempo. Ho amato delitto e castigo, le notti bianche, il giocatore, l'eterno marito e mal tollerato (ma finito) l'id..."

Io ho una garzanti, I capolavori: Delitto e castigo - I demoni - I fratelli Karamazov - Il giocatore - L'idiota - I racconti - Il sosia - Umiliati e offesi. Mi trovo bene, ho già letto gli altri romanzi e mi sembra una buona traduzione.


message 44: by Nazzarena (new)

Nazzarena | 2911 comments Mod
Roberta wrote: "Livietta wrote: "Mi avete convinto, lo attacco pure io! Sta nella mia lista dei desideri da troppo tempo. Ho amato delitto e castigo, le notti bianche, il giocatore, l'eterno marito e mal tollerato..."

Stessa mia. Non conosco il russo, ma mi sembra una buona traduzione.


message 45: by Roberta (last edited Jul 03, 2017 02:40AM) (new)

Roberta (driope) | 6235 comments Mod
Mi sono fermata al Grande Inquisitore. Riprenderò a leggere quando sarò sicura di potermelo analizzare con calma e senza interruzioni.

EDIT: chissà cosa direbbe Ivan degli scandaali attuali della chiesa, primo fra tutti la pedofilia.


message 46: by Nazzarena (new)

Nazzarena | 2911 comments Mod
Roberta wrote: "Mi sono fermata al Grande Inquisitore. Riprenderò a leggere quando sarò sicura di potermelo analizzare con calma e senza interruzioni.

EDIT: chissà cosa direbbe Ivan degli scandaali attuali della ..."


Sono arrivata proprio a quel punto. Mi sento particolarmente destabilizzata dalle idee che Ivan ha appena esposto ad Alëša, non avevo mai pensato al perdono e alla redenzione in questi termini... Sono completamente soggiogata dalla personalità di Ivan.


message 47: by Patryx (new)

Patryx | 1044 comments Anche io sto leggendo il grande Inquisitore e devo dire che trovo le questioni poste da Ivan molto attuali. Al momento, per me, Dosto è in netto vantaggio su Tolstoj (che comunque mi è piaciuto molto).


message 48: by Nazzarena (new)

Nazzarena | 2911 comments Mod
Patrizia wrote: "Anche io sto leggendo il grande Inquisitore e devo dire che trovo le questioni poste da Ivan molto attuali. Al momento, per me, Dosto è in netto vantaggio su Tolstoj (che comunque mi è piaciuto mol..."

Ahahahahahah... io volevo aspettare a dirlo, ma ora che il tabù e stato infranto mi sento libera di esternare il mio pensiero, che era comunque già chiaro: vincono i Karamazov a mani basse; di più: non c'è proprio storia.


message 49: by Patryx (last edited Jul 05, 2017 01:29AM) (new)

Patryx | 1044 comments Nazzarena wrote: "Ahahahahahah... io volevo aspettare a dirlo, ma ora che il tabù e stato infranto mi sento libera di esternare il mio pensiero ..."

Anche io mi sono chiesta se non fosse troppo presto per una tale dichiarazione ma abbiamo cambiato l'ordine delle letture per poter fare il confronto tra i due grandi e quindi infrangiamo pure! :P


message 50: by Bruna (new)

Bruna (brunacd) | 3404 comments Confesso che la seconda parte, quella del monastero, mi ha un po' annoiato. Adesso che l'azione entra nel vivo invece mi sta appassionando. Una delle cose che preferisco di questo romanzo è il rapporto, tenero e affettuoso, tra Alioscia (scrivetelo come vi pare, io tra le varie traslitterazioni non ci capisco più niente, e lo scrivo come lo pronuncio...) e i suoi fratelli legittimi. Non ricordo niente dei suoi rapporti con Smerdiakov, non vedo l'ora di scoprirlo.


« previous 1 3
back to top