Lettori sui generis discussion

The Penelopiad
This topic is about The Penelopiad
13 views
Gruppo di lettura > GdL di giugno: The Penelopiad di Margaret Atwood

Comments Showing 1-11 of 11 (11 new)    post a comment »
dateDown arrow    newest »

Francesca (oedipa_drake) | 2028 comments Mod
Il GdL di giugno a tema Mitologia Greca e Latina (libero) ha visto vincitore The Penelopiad della grandissima Margaret Atwood. <3
In italiano il titolo è Il canto di Penelope: Il mito del ritorno di Odisseo.

Come volete organizzare la lettura?

Io l'ho già letto e amato tantissimo; a seconda del tempo posso pensare a una rilettura.


Tintaglia | 4326 comments Mod
Oh gioia!
Anch'io l'ho letto, ma partecipo più che volentieri. <3


Vittoria Liant | 479 comments Devo cercarlo, ma partecipo volentieri.


Vittoria Liant | 479 comments Io l'ho iniziato ieri. Lo trovo davvero molto bello


Saretta (hex53617261) | 1902 comments Mod
Iniziato anche io, sono circa a metà.
Decisamente brillante l'idea di dare voce a Penelope, anche "smitizzando" le avventure di Ulisse (era una maga o semplicemente un bordello? etc..).


Francesca (oedipa_drake) | 2028 comments Mod
Io ho già finito la rilettura, mi è piaciuto come la prima volta.
Inoltre adoro le letture che cambiano il punto di vista classico (o lo ribaltano proprio).
E la Atwood è sempre immensa. <3


Vittoria Liant | 479 comments Finito. Bello bello. Mi piace il Pov di Penelope così vera è umana, ma comunque se gli amo anche mitica. Alla fine ha vissuto aspettando Ulisse che, diciamolo, non era un coniuge modello.


Saretta (hex53617261) | 1902 comments Mod
Finito anche io.
Ma quindi abbiamo l'imbarazzo della scelta sulle storie a cui credere: abbiamo la versione di Ulisse, quella di Penelope e anche quella delle 12 ancelle, quale di queste sarà quella vera?

Mi è piaciuto molto il ribaltamento della prospettiva, anche perchè in effetti con l'Odissea non ci si sofferma a pensare al punto di vista di Penelope


Francesca (oedipa_drake) | 2028 comments Mod
L'epica nell'ideologia di base "deve" essere canonica e cristallizzata, in quanto tramanda i valori di una società: per questo classicamente è la voce di Odisseo che si sente, la sua versione dei fatti, che dal punto di vista "classico" appunto, è l'unica possibile.
Le rivisitazioni contemporanee sono interessanti perché prendono materiale classico e lo analizzano nelle sue potenzialità espressive, archetipiche, ecc., come in questo caso con Penelope (che è una delle più rivisitate, ma non l'unica).

Il fatto che il finale (view spoiler)

L'uomo epico era granitico nei suoi valori (già nella tragedia con Sofocle, ma soprattutto con Euripide questa convinzione inizia a vacillare e sgretolarsi), l'uomo contemporaneo è deframmentato e confuso più che mai.
E' la bellezza della narrativa far scoprire tutto questo (e mi fermo perché il trip mentale potrebbe essere infinito XD).


Tintaglia | 4326 comments Mod
A rilettura, dopo anni che non lo prendevo in mano, ancora più bello.
Non solo per l'umanizzazione del mito, ma perché stavolta ho notato come alla fine abbiamo tre versioni o più - e come tutti, tutti mentano, o siano perlomeno in una posizione di profonda ambiguità.
Non ultima la dolce, casta Penelope.

Perché, ragazze, diciamocelo: il fatto che le dodici ancelle la sfuggano anche nell'oltretomba mi sembra dire molto.


Elisabetta | 1631 comments Non conoscevo questo romanzo.
Bellissimo il ribaltamento del mito di Ulisse, la storia che prende sfumature e significati diversi a seconda di chi la racconta.
L'umanizzazione del mito, la visione dell'aldilà e della vita come un semplice(?) passatempo...
Molto bello


back to top