Goodreads Italia discussion

Il filo del rasoio
This topic is about Il filo del rasoio
156 views
Gruppi di Lettura > GdL Narrativa Luglio 2016: Il filo del rasoio di W. Somerset Maugham - Commenti e discussione

Comments Showing 1-49 of 49 (49 new)    post a comment »
dateDown arrow    newest »

message 1: by Kua (new) - rated it 4 stars

Kua (kuaele) | 1877 comments Per partecipare ai Gruppi di Lettura non è necessario "iscriversi" da nessuna parte.
I nostri GdL sono un pò atipici: non ci sono scalette di lettura, nè step da rispettare, semplicemente si legge insieme lo stesso libro durante l'arco del mese, ognuno con il proprio ritmo (e con il tempo che ha a disposizione). Chi vuole commenta in corso di lettura, altri preferiscono farlo a lettura terminata, in entrambi i casi è richiesto l'uso del tasto spoiler nei commenti, in modo da schermare eventuali rivelazioni sulla trama. Inoltre i topics dedicati alle letture mensili rimangono "aperti", in modo che anche altri utenti (che magari si sono aggiunti al Gruppo in seguito) possano lasciare i loro commenti sulla lettura, anche a mesi di distanza dal termine del GdL.


message 2: by Kua (new) - rated it 4 stars

Kua (kuaele) | 1877 comments Per luglio abbiamo in lettura Il filo del rasoio di W. Somerset Maugham, proposto da me : )
Buona lettura!


message 3: by Pierre (new)

Pierre Menard | 2335 comments Acquistato poche settimane fa sull'onda del bellissimo "Velo dipinto"... Io ci sono!


Gaetano (gaetanolau) | 1266 comments Conto di partecipare anche io alla lettura.

Ho già il libro nel mio kindle, pronto al via tra qualche giorno.


message 5: by Kua (new) - rated it 4 stars

Kua (kuaele) | 1877 comments Anche io ce l'ho già pronto sul Kobo : )


Teresa | 423 comments Partecipo anch'io. E concordo sulla bellezza de Il velo dipinto :)


Francyy | 830 comments Mi fido di voi, non ho letto niente ma l'ho acquistato. Finisco La ferocia e lo leggo assieme a voi


message 8: by Lisa (last edited Jun 30, 2016 10:20PM) (new) - rated it 3 stars

Lisa | 78 comments Anch'io concordo sulla bellezza del film Il velo dipinto. Il libro, almeno nella traduzione Italiana, non l 'ho trovato altrettanto interessante. Ma è questo mi è capitato anche con In Villa dello stesso autore, il film, girato sulle colline di Firenze, è molto più bello del libro che sa piuttosto di poco.
La cosa più bella che ho letto finora di lui è il racconto Pioggia.
Ma mi sono conservata Schiavo d'amore :)


Gaetano (gaetanolau) | 1266 comments Teresa wrote: "Partecipo anch'io. E concordo sulla bellezza de Il velo dipinto :)"

Lo metto nei to-read, allora. Mi attira. ;-)


Andrea (saiph) | 43 comments Me lo sono procurato in biblioteca ma avevo questo titolo nella wish-list da qualche anno. Un gruppo di lettura è un ottimo incentivo! Prevedo l'inizio della lettura entro pochi giorni.

Ho anche "Il velo dipinto" nella lista dei desideri... visti i commenti penso che lo prenderò in mano presto :)


message 11: by Patryx (new)

Patryx | 1046 comments Sembra interessante anche a me: mi unirò più avanti.


message 12: by Pierre (new)

Pierre Menard | 2335 comments Intorno a pg. 150. Le prime due parti le ho lette di un fiato.

(view spoiler)


message 13: by Pierre (new)

Pierre Menard | 2335 comments Vicino a pg. 300. Trovo molto interessante la fusione di temi sociali e sociologici con il nucleo psicologico portante del libro ossia la storia del (view spoiler). Le scaramucce tra le classi sociali, tra i due sessi, tra francesi, inglesi e americani, tra parenti rendono vividamente il clima dell'epoca, che appare molto più spigliata di quanto si potrebbe pensare in fatto di sesso prematrimoniale... Utilissime le note sul comportamento in società, ad esempio, come indurre una bellissima fanciulla a donarci un bacio sulle labbra anche se ha appena litigato con noi e c'è una bella differenza di età! ;)


Bruna (brunacd) | 3461 comments Finalmente sono riuscita a recuperare il libro, e potrò raggiungervi. Ho un debole per Maugham, do per scontato che mi piacerà. In quanto alla spregiudicatezza che hai notato nel libro, io sono convinta che ci sia stato un vero e proprio arretramento a partire dagli anni Trenta (frutto di depressione economica e/o dell'affermarsi di ideologie totalitarie) che si è mantenuto per ovvie ragioni durante gli anni della Guerra Mondiale per cominciare a incrinarsi solo verso la fine degli anni Cinquanta. Almeno, questa è l'impressione che si ha leggendo libri o vedendo film, anche se ho il dubbio che non si possa applicare indifferentemente a tutti gli strati sociali. A me piace molto la generazione di coloro che erano giovani quando è iniziata la Grande Guerra: erano intraprendenti, privi di pregiudizi e per niente bacchettoni (e vestivano anche molto bene, ma va beh). Non è forse un caso che siano stati stroncati sui campi di battaglia, fisicamente o moralmente.


Diabolika | 1819 comments L'ho iniziato da poco (ho letto solo la Prima parte della mia edizione, in inglese).

Sono molto d'accordo su quello che scrive Pierre: una ironia British che fa sempre sorridere, quando non ridere di gusto, e la capacità di rendere credibile lo snobismo di Elliot. Devo dire che, comunque, mi piacciono tutti i personaggi.

Per il momento, però, la storia non riesce ancora ad appassionarmi. Forse è solo l'inizio e la storia deve decollare... spero sia così. Per ora, la cosa che mi prende di più è (view spoiler) Mah... aspetto con ansia...


Laura (ldibi) | 47 comments Non ho mai letto niente di Maugham, mi procuro questo libro e leggo con voi.


Gaetano (gaetanolau) | 1266 comments Ho finito di leggere, in poco tempo, la Prima parte.

Fino ad ora è una lettura gradevole, un romanzo scritto con stile e sottile ironia; i personaggi descritti sono realistici e un po' "caratterizzati" (lo snob, il riccone, il figlio di papà, ecc.).

Come detto da Diabolika, arrivata credo allo stesso punto, aspetto (senza ansia) lo sviluppo della storia, per adesso solo... avviata.


Laura (ldibi) | 47 comments Sono alla seconda parte, bello, come si legge bene, e com'è divertente! Adoro le storie ambientate negli anni fra le due guerre e questa è scritta con garbo e ironia. Mano a mano che vado avanti con la lettura tornano dei ricordi di un film in b/n visto con un'amica che non c'è più, mi sto convincendo sempre di più che sia proprio quello. Quindi leggo con piacere, divertita, e con un sottilissimo velo di malinconia.


Teresa | 423 comments Ho letto la prima parte. Confermo che mi piace molto lo stile di Maugham ed anche l’ambientazione. (view spoiler)
Leggendo anche a me viene in mente Fitzgerald, ma mi sembra che i personaggi di Maugham siano più “positivi” di quelli di Fitzgerald… vediamo come va avanti.


message 20: by Pierre (new)

Pierre Menard | 2335 comments Vero, Teresa? (view spoiler) Finito qualche giorno fa, a breve scriverò la review: anticipo solo che mi è piaciuto, mi ha divertito tantissimo e trovo l'ambientazione molto realistica e puntuale, ma mi ha lasciato molto freddo (view spoiler)


Teresa | 423 comments Infatti, Pierre, già dalla prima parte avevo avuto il sospetto (view spoiler)

Intanto sono arrivata alla terza parte e ribadisco che questo romanzo si legge davvero con piacere. (view spoiler)
Della seconda parte mi ha colpito molto (view spoiler)


Andrea (saiph) | 43 comments E' un piacere leggere questo autore. Di suo non avevo mai letto niente ma dovrò recuperare, ha uno stile pulito e una nitidezza incredibile nelle descrizioni; riesce a far percepire un quadro preciso delle situazioni, sembra di essere li col protagonista.
Facilissimo essere rapito dal racconto, peccato non avere che mezz'ora al giorno per leggere, questo libro potrebbe farmi perdere il senso del tempo.
Io sono solo a metà della terza parte ma il racconto mi appassiona, i personaggi sono molto ben caratterizzati, quasi a simboleggiare diverse correnti di pensiero, diversi modi di approcciarsi alla vita. Molto interessante.


message 23: by Pierre (last edited Jul 12, 2016 06:30AM) (new)

Pierre Menard | 2335 comments Teresa,

(view spoiler)


message 24: by Kua (new) - rated it 4 stars

Kua (kuaele) | 1877 comments L'ho finito qualche giorno fa e devo dire che sebbene mi sia piaciuto parecchio (view spoiler) Tuttavia anche in questo romanzo, Maugham si riconferma, a mio avviso, un autore con i fiocchi: la sua scrittura è fluida, coinvolgente e riesce davvero, come ha detto Andrea, a farti perdere il senso del tempo.


message 25: by Teresa (last edited Jul 14, 2016 04:38AM) (new) - rated it 3 stars

Teresa | 423 comments Ieri sera ho terminato la quinta parte. Al momento sono soddisfatta dai personaggi che crea Maugham.
(view spoiler)

In generale condivido quello che già avete scritto.
@ Laura, quindi hai visto il film con Tyrone Power?


Bruna (brunacd) | 3461 comments Sono arrivata a metà e non sono entusiasta. Mi rendo conto che probabilmente sono ingiusta verso l'autore, ma trovo i personaggi convenzionali e ho una continua impressione di "già visto". Dico che probabilmente sono ingiusta perché magari io ho già letto e già visto opere che sono imitazioni proprio di questo libro. Resta il fatto che finora tutti fanno e dicono quello che mi aspetto che facciano e che dicano. Ho sentito parlare di Fitzgerald, a me viene in mente, pensate un po', Agatha Christie. Posso solo supporre che la Christie si sia ispirata agli ambienti e alle atmosfere di Maugham per caratterizzare - quel tanto che bastava - i suoi personaggi.


message 27: by Pierre (new)

Pierre Menard | 2335 comments @ Bruna. Forse semplicemente Christie e Maugham erano entrambi inglesi un po' snob che guidavano a destra e che scrivevano nello stesso periodo, mettendo in scena la stessa borghesia di livello medio-alto. Ma direi che c'è un abisso, Christie è letteratura di alto consumo, Maugham è un creatore di storie e ambienti molto più diversificati e raffinati.

@ Teresa: sul cap. 6 tieni presente cosa dice lo stesso Maugham all'inizio del capitolo e che viene anche ricordato sulla quarta di copertina (almeno della mia edizione Adelphi).


message 28: by Laura (last edited Jul 14, 2016 08:58AM) (new) - rated it 5 stars

Laura (ldibi) | 47 comments Teresa wrote: "Laura, quindi hai visto il film con Tyrone Power?
"
Dovrebbe essere proprio quello, l'ho trovato su YouTube e ne ho visto le prime scene. Quando avrò finito il libro me lo riguarderò, ma per finire il libro mi deve passare il mal di denti, in queste condizioni non leggo, non mi godo niente e faccio fatica a connettere (è la quarta volta che provo a postare e mi succede sempre qualcosa...)


Bruna (brunacd) | 3461 comments Pierre wrote: "@ Bruna. Forse semplicemente Christie e Maugham erano entrambi inglesi un po' snob che guidavano a destra e che scrivevano nello stesso periodo, mettendo in scena la stessa borghesia di livello med..."

Sicuramente c'è un abisso stilistico tra la Christie e Maugham, resta il fatto che non solo ho l'impressione che la Christie abbia attinto alla caratterizzazione di Maugham (che era già discretamente famoso quando lei cominciava a scrivere, se non mi sbaglio con le date) ma anche che questi personaggi di Maugham nascano già un po' stereotipati. Ho letto altre cose di Maugham, che mi sono piaciute e anche molto, eppure nonostante l'ambientazione sia sempre la stessa i personaggi di questo romanzo mi convincono di meno di quelli dei racconti. Magari nell'altra metà del romanzo migliorano, vediamo.


message 30: by Diabolika (last edited Jul 14, 2016 09:37AM) (new) - rated it 2 stars

Diabolika | 1819 comments L'ho finito. E sono abbastanza d'accordo con Bruna: non mi ha entusiasmata molto.

Al di là del fatto che è ben scritto e che M. è proprio witty (tanto è che mi sono segnata le frasi che ho trovato più divertenti), non sono molto riuscita ad appassionarmi al libro.

Prima di tutto perché non c'è una vera e propria trama. M. lo dichiara anche all'inizio del libro: "I have never begun a novel with more misgiving. If I call it a novel it is only because I don't know what else to call it." Ma non è una scusa per non avere una trama/storia che dir si voglia. Mi ha dato l'impressione che gli accadimenti siano solo degli accidenti per far parlare i suoi personaggi.

In secondo luogo, anche qui abbastanza in accordo con Bruna, i personaggi sono sì ben delineati ma mi sembrano un po' stereotipati e, soprattutto, molto... come dire... ingessati. Non c'è nessuna evoluzione (tranne, ovviamente, quella di Larry) e, soprattutto, non c'è nessuna spiegazione/risoluzione delle loro poche contraddizioni ((view spoiler))

E poi, posso dirlo ;-) ho trovato Larry veramente insopportabile!!! (view spoiler)

Infine una domanda/curiosità: non so se è un errore di stampa della mia edizione, ma, alla fine (Part 7, chapter 2), in una delle ultime chiacchierate tra Larry e M., quando Larry gli sta dicendo che (view spoiler). Qualcuno potrebbe spiegarmi se ho capito male o è un problema della mia edizione? Grazie


message 31: by Gaetano (last edited Jul 14, 2016 10:58AM) (new) - rated it 2 stars

Gaetano (gaetanolau) | 1266 comments Diabolika wrote: "L'ho finito. E sono abbastanza d'accordo con Bruna: non mi ha entusiasmata molto.

Al di là del fatto che è ben scritto e che M. è proprio witty (tanto è che mi sono segnata le frasi che ho trovato..."


Per la tua domanda/curiosità, credo si traduca non letteralmente (21), ma come "maggiorenne".


Gaetano (gaetanolau) | 1266 comments Io sono solo a metà e non riesco ad essere particolarmente coinvolto (certo dopo il Conte di Montecristo...); spero cambi qualcosa anche se ....


Diabolika | 1819 comments Gaetano wrote: "Io sono solo a metà e non riesco ad essere particolarmente coinvolto (certo dopo il Conte di Montecristo...); spero cambi qualcosa anche se ...."

Ti capisco! Anche penso penso che, leggendoli insieme, M. risulta decisamente meno... rocambolesco! ;-)


Teresa | 423 comments Laura wrote: "Teresa wrote: "Laura, quindi hai visto il film con Tyrone Power?
" Dovrebbe essere proprio quello, l'ho trovato su YouTube e ne ho visto le prime scene. Quando avrò finito il libro me lo riguarder..."


In bocca al lupo per il mal di denti.
Per il film: fantastico! Se si trova su youtube penso che anch'io lo guarderò a fine lettura.


message 35: by Laura (last edited Jul 14, 2016 12:16PM) (new) - rated it 5 stars

Laura (ldibi) | 47 comments Diabolika wrote: "(view spoiler) i conti non tornano"
Non potrebbe essere un riferimento alla maggiore età che si raggiungeva più tardi che ai nostri tempi?


Gaetano (gaetanolau) | 1266 comments Laura wrote: "Diabolika wrote: "[spoilers removed] i conti non tornano"
Non potrebbe essere un riferimento alla maggiore età che si raggiungeva più tardi che ai nostri tempi?"


Che poi è lo stesso che ho già detto nel msg 31, no?


Laura (ldibi) | 47 comments Gaetano wrote: "Laura wrote: "Diabolika wrote: "i conti non tornano"
Non potrebbe essere un riferimento alla maggiore età che si raggiungeva più tardi che ai nostri tempi?"

Che poi è lo stesso ..."

:-) esattamente lo stesso, me l'ero perso, non avevo aggiornato la pagina.


Teresa | 423 comments Sul finale sono d’accordo con Maughaum, (view spoiler)

Sulla quarta di copertina leggo che “Il filo del rasoio” è considerato da molti il capolavoro di Maugham. Ecco, è senz’altro un romanzo che mi è piaciuto, non fosse altro per il modo in cui è scritto, ma “Il velo dipinto” mi è piaciuto di più.


message 39: by Gaetano (last edited Jul 16, 2016 03:46AM) (new) - rated it 2 stars

Gaetano (gaetanolau) | 1266 comments Diabolika wrote: "L'ho finito. E sono abbastanza d'accordo con Bruna: non mi ha entusiasmata molto.

Infine una domanda/curiosità: non so se è un errore di stampa della mia edizione, ma, alla fine (Part 7, chapter 2), in una delle ultime chiacchierate tra Larry e M., quando Larry gli sta dicendo che..."


Sono arrivato a leggere adesso quella frase nella mia edizione italiana e, confermando quanto già detto, è tradotta come: "Be', i soldi sono suoi. Lei è libero, bianco e maggiorenne".


Diabolika | 1819 comments Grazie, Gaetano.


Bruna (brunacd) | 3461 comments Sono a buon punto, ho trovato delle interessanti considerazioni sulla religione (view spoiler) e così in generale mi pare che il tema religioso sia importante in questo romanzo.


Laura (ldibi) | 47 comments Finito e recensito, mi è piaciuto, molto! https://www.goodreads.com/review/show...


Gaetano (gaetanolau) | 1266 comments Gaetano wrote: "Io sono solo a metà e non riesco ad essere particolarmente coinvolto (certo dopo il Conte di Montecristo...); spero cambi qualcosa anche se ...."

Niente da fare! Vedo che, arrivato alla fine, mi è rimasto ben poco dalla lettura, mai appassionante, di questo romanzo.

A caldo mi sembra un esercizio per ben descrivere un'epoca ed alcuni suoi personaggi, senza una vera e propria trama.

Sono curioso di vedere il film!


Bruna (brunacd) | 3461 comments Io l'ho finito. Non posso certo dire che mi sia dispiaciuto, Maugham scrive bene e tira fuori ogni tanto delle sentenze indimenticabili. Il protagonista, Larry, esprime in modo tutto sommato gradevole un'autentica aspirazione che potremmo definire genericamente spirituale. I personaggi sono ben rappresentati, i dialoghi brillanti e plausibili. Non mi lamento nemmeno per l'assenza di una vera e propria trama: è vero. la trama non c'è se si eccettua (view spoiler) ma io mi sarei accontentata della lunga lotta di Larry contro quel mysterium iniquitatis che è poi lo scoglio contro cui s'infrange spesso anche nella realtà la fede delle persone e dell'anticlimatica soluzione finale (view spoiler). No, tutto questo non mi ha dato fastidio, il problema è che ho trovato tutto alquanto sorpassato e poco interessante, a partire da personaggi che non riescono quasi mai a destare simpatia, salvo poche eccezioni. Capirete che quando in un variegato mazzo di personaggi gli unici con cui riuscite a immedesimarvi sono (view spoiler), è probabile che non siate entrati molto in sintonia con l'autore...


Francyy | 830 comments Stasera inizio, incuriosita dai commenti precedenti su un autore di cui niente ho mai letto prima


Andrea (saiph) | 43 comments Mi mancano un centinaio di pagine alla conclusione ma confermo l'impressione che ne avevo avuto all'inizio: questo autore sa scrivere, non c'è che dire.
Per quanto riguarda la storia, mi piace seguire le avventure dei protagonisti che ritengo credibili e allo stesso tempo specchi di diverse sfaccettature della società di quei tempi. Larry poi è il top ma senza essere mai eccessivo... Forse è proprio questa la grandezza del libro: saper descrivere personaggi che sono al limite dello stereotipo senza mai cadere nella trappola. Descrivere una società andando a sfiorare le sue contraddizioni più profonde con un'ironia sempre velata.
Ammetto che ci siano stati dei passaggi un pò noiosi ma ora sono curioso di leggere il finale :)


Lilirose | 262 comments alla fine ho deciso di riprenderlo anche io in mano, pur avendolo già letto un paio di volte.
Aldilà dei discorsi più "seri" sulla qualità del romanzo (che per me è alta), devo dire che i miei personaggi preferiti sono Elliott e Suzanne, li trovo irresistibili nel loro egocentrismo xD
E poi secondo me sono anche i più autenticamente umani, con tutte le loro debolezze.
Ah e Isabel più la leggo meno la sopporto, mamma mia


Francyy | 830 comments Finito ieri e giudizio molto positivo. Rileggerò sicuramente con più tempo ed attenzione il famoso sesto capitolo che contiene molti bei concetti da approfondire. Bella la scrittura, il tono, il contenuto. Isabell odiosa volutamente e Larry intrigante. l'impressione è stata quella di un bel romanzo decadente travestito da romantico. Leggerò sicuramente altro di questo autore


message 49: by Moloch (new)

Moloch | 7612 comments Mod
Solo per oggi 29 ottobre l'ebook de "Il filo del rasoio" è in offerta lampo su Amazon (e penso gli altri negozi online) a 3,99 euro

https://www.amazon.it/b/ref=amb_link_...


back to top