Goodreads Italia discussion

207 views
Benvenuti su GrI > C'è qualche laureato in legge tra noi?

Comments Showing 1-8 of 8 (8 new)    post a comment »
dateDown arrow    newest »

message 1: by Roberta (new)

Roberta (driope) | 5937 comments Mod
Vorrei sapere se tra gli iscritti c'è qualcuno che sappia di diritto d'autore per un paio di domande sui testi public domani/pubblico dominio


message 2: by Rosemary (new)

Rosemary (rosemaryliedl) io rispondo a domande su diritti d'autore di qualsiasi genere. E' una domanda privata? Desideri sapere come esser sicura se un libro è di pubblico dominio? Quale è il titolo e l'autore?


message 3: by Roberta (new)

Roberta (driope) | 5937 comments Mod
Rosemary wrote: "io rispondo a domande su diritti d'autore di qualsiasi genere. E' una domanda privata? Desideri sapere come esser sicura se un libro è di pubblico dominio? Quale è il titolo e l'autore?"

Ciao Rosmery, un po' di risposte le ho già avute. Se mi fai la cortesia di attendere un paio di giorni che medito sulle info ricevute e riformulo meglio le domande avrei piacere di sentire anche il tuo parere.
In linea di massima non c'è nulla di segreto: diciamo che trovo un racconto di John Smith, autore americano, come public domain su project gutenberg (parlo per esempio di una favola del 1634).
Posso tradurlo io, in tutto o in parte, e pubblicarlo su una delle pagine del gruppo?

Secondo caso: ipotizziamo che il racconto di John Smith sia stato tradotto in italiano 5 anni fa, quindi la traduzione è sotto copyright. Posso ancora prendere la versione americana, tradurla, e presentarla per pura funzione divulgativa?


message 4: by Rosemary (new)

Rosemary (rosemaryliedl) i diritti d'autore hanno una durata di 70 anni dalla morte dell'autore. (Ci sono eccezioni per autori USA il cui conteggio di anni inizia dalla prima pubblicazione della loro opera)
Il traduttore è a sua volta un autore.
Se il testo di John Smith è pubblicato da Pinco editore in Italia ma John Smith è morto 71 anni fa i diritti sono di dominio pubblico e qualsiasi editore può pubblicarlo con nuove traduzioni e il testo del traduttore Roberta appartiene al traduttore che può cederlo con un contratto all'editore Pallo. Poi anche il traduttore Rosemary può tradurre lo stesso testo e metterlo nel proprio blog. E siamo tutti in regola con i diritti d'autore.


message 5: by EleonoraF (new)

EleonoraF (eleonora1679) | 154 comments Un prodotto manuale o un brevetto vanno tutelati, non capisco perchè debba essere diverso per un prodotto di questo tipo.... I 70 anni credo che siano stabiliti a garanzia degli autori stessi più che gli eredi.
Poi la tutela intellettuale va aldilà del guadagno e riguarda sia il riconoscimento della paternità di un'opera sia la garanzia per il fruitore che l'opera sia conforme a quanto prodotto dall'autore e scevro di manomissioni. Io vorrei sempre avere la certezza che ciò che sto leggendo sia esattamente quanto siglato da un narratore o dal ricercatore che ha prodotto un articolo scientifico (anche in open access!!!).

Poi oggi esistono diverse tipi di licenze che autorizzano usi e riusi di testi, se un autore le sottoscrive ben venga...


message 6: by Shardangood (new)

Shardangood | 2115 comments Mi chiedevo, quando un libro può essere considerato un plagio. Nel senso, se volessi scrivere un libro, e inserissi espressioni, o frasi o pezzi di un altro libro, quando sarei colpevole di plagio?
Che so, inserisco una descrizione di una persona, o di una situazione, o di un posto e la copio di sana pianta da un libro che ho letto, perchè mi è piaciuta (senza citare niente), sono colpevole?


message 7: by Roberta (new)

Roberta (driope) | 5937 comments Mod
Credo tu te la possa sempre cavare con delle minuscole note che rimandano all'autore vero :)


message 8: by Shardangood (new)

Shardangood | 2115 comments Si ma il mio dubbio era, quanto posso copiare prima senza dover inserire quelle note. Ad esempio in musica, una canzone è plagio quando supera un certo tot di note musicali, o qualcosa del genere. In letteratura come funziona?


back to top