Letture dell'età dell'oro discussion

19 views
childhood alphabet > MARZO — Ende & Fenimore Cooper

Comments Showing 1-4 of 4 (4 new)    post a comment »
dateDown arrow    newest »

message 1: by mikaalfh (last edited Feb 28, 2016 02:13PM) (new)

mikaalfh | 6 comments Mod
Per il mese di marzo abbiamo scelto di proporvi:


La storia infinita by Michael Ende Michael Ende → col suo più famoso La storia infinita

L'ultimo dei Mohicani by James Fenimore Cooper James Fenimore Cooper L'ultimo dei Mohicani


Teneteci aggiornati sui vostri progressi, e buona lettura!


message 2: by Paola (new)

Paola | 2 comments La storia infinita l'ho già letto più volte (una da ragazzina e l'altra qualche anno più tardi) e l'ho anche regalato ai miei nipoti qualche anno fa... direi stupendo!!! Unico consiglio: non so come sia possibile, ma in commercio (e in alcune biblioteche) esistono delle edizioni con la scrittura monocromatica, non leggete assolutamente quelle edizioni!!! La storia infinita va assolutamente letta nella sua edizione scritta a colori alternati.

Per quanto riguarda, invece, L'ultimo dei Mohicani ce l'ho tra i to-read da molto tempo... vediamo se riesco a dargli una spinta ed incastrarlo tra le prossime letture.


message 3: by Zam (new)

Zam (zamm) | 8 comments Una domanda : qualcuno ha già letto " L'ultimo dei Mohicani "? Se sì, potreste dirmi cosa ne avete pensato? Perché l'ho appena iniziato ed a) essendo la lettura molto lenta b) avendo io un mattone di 500 pagine sono un po' presa dallo sconforto all'idea di dover leggere 500 pagine lente .... Grazie a chiunque mi risponderà :^)


message 4: by Zam (new)

Zam (zamm) | 8 comments Vi lascio le mie recensioni ai due libri del mese adesso, perchè non penso che avrò la possibilità di farlo nei prossimi giorni!


La storia infinita : Da bambina, non avevo mai letto '' La storia infinita ''. Non ne sono mai stata attratta, ingenuamente l'ho sempre considerato un libro troppo lungo e troppo infantile per i miei gusti.
Mi sono sbagliata su tutta la linea.
Iniziato per una challenge quasi '' per dovere'', ho divorato ogni pagina del libro con gusto, con avidità; la storia ( apparentemente senza fine ) delle avventure di Atreiu, di Fùcur, di Bastiano e di tutta Fantasìa mi ha completamente rapita e trasportata nel loro mondo. (view spoiler)

'' La storia infinita '' mi ha trasportata di nuovo nel mondo dei bambini che sognano, nelle storie fantastiche che i bambini leggono a quella età, mi ha fatto tornare piccola e mi ha fatto crescere assieme a Bastiano.
E' un bellissimo romanzo di formazione, e spero che ogni lettore che si affermi tale lo legga, o lo abbia letto, almeno una volta nella sua vita.

L'ultimo dei Mohicani : Ho cercato di iniziare questo libro lunedì 21/03 per una challenge, ma dentro di me sentivo già che non mi sarebbe piaciuto, questo perchè la storia de ''L'ultimo dei Mohicani'' non mi ha mai interessata veramente, neanche da bambina.

Ho effettivamente iniziato il libro solo dopo due giorni, e con uno sforzo immane sono arrivata a metà del secondo capitolo, dato che non riuscivo ad andare oltre le prime 5 pagine da quanto era prolisso e noioso.
Non so se avete presente il famoso inizio dei ''Promessi Sposi'', con Manzoni che descrive al lettore il lago di Como per un sacco di pagine- ecco, ''L'ultimo dei Mohicani'' inizia nella medesima maniera, solo che il lago non è quello di Como, ma il lago Champlain. Una cosa che però distingue i due autori è che Fenimoore Cooper è prolisso non per descrivere con più accuratezza un determinato paesaggio, o una determinata scena, o persona, ma semplicemente perchè veniva pagato ''in parole'' : più parole scriveva, più veniva pagato. Questo lo si deduce benissimo dal fatto che per descrivere personaggi come Cora, o Alice, o chiunque altro, non si limita a scrivere il nome, ma si esprime attraverso panegirici noiosissimi.

So che giudicare un libro da neanche le sue prime 50 pagine è sbagliato, lo so, lo comprendo; ma se il libro fosse stato un po' più corto forse mi sarei anche sforzata di finirlo, per amor della letteratura, e per rispetto dell'autore. Ma non penso che la mia sanità mentale avrebbe resistito a 500 pagine di tutto ciò ( noia, frasi lunghe e prolisse, e la mia voglia di vivere che scema man mano vado avanti nella lettura ).
Per questo mi fermo qui, dopo aver letto il 10% del libro.

1 stella solo perchè è il minimo che posso dare, perchè per quello che ho letto non se ne meritava neanche una.


back to top