Goodreads Italia discussion

Il dottor Živago
This topic is about Il dottor Živago
185 views
Gruppi di Lettura > GdL Narrativa Dicembre 2015: Il dottor Živago di Boris Pasternak - Commenti e discussione

Comments Showing 1-50 of 121 (121 new)    post a comment »
« previous 1 3

message 1: by Kua (new) - rated it 5 stars

Kua (kuaele) | 1877 comments Per partecipare ai Gruppi di Lettura non è necessario "iscriversi" da nessuna parte.
I nostri GdL sono un pò atipici: non ci sono scalette di lettura, nè step da rispettare, semplicemente si legge insieme lo stesso libro durante l'arco del mese, ognuno con il proprio ritmo (e con il tempo che ha a disposizione). Chi vuole commenta in corso di lettura, altri preferiscono farlo a lettura terminata, in entrambi i casi è richiesto l'uso del tasto spoiler nei commenti, in modo da schermare eventuali rivelazioni sulla trama. Inoltre i topics dedicati alle letture mensili rimangono "aperti", in modo che anche altri utenti (che magari si sono aggiunti al Gruppo in seguito) possano lasciare i loro commenti sulla lettura, anche a mesi di distanza dal termine del GdL.


message 2: by Kua (new) - rated it 5 stars

Kua (kuaele) | 1877 comments Per l'ultimo GdL del 2015 abbiamo in lettura Il dottor Živago di Boris Pasternak, proposto da Giuseppe.

Buona lettura a tutti!


Roberta (driope) | 5941 comments Mod
Kua wrote: "Per l'ultimo GdL del 2015 abbiamo in lettura Il dottor Živago di Boris Pasternak, proposto da Giuseppe.

Buona lettura a tutti!"


Questo volevo leggerlo da un po', ci sono


message 4: by Rowizyx (new) - added it

Rowizyx | 2947 comments Mod
Devo recuperare la mia copia nell'altra casa ma ci sono :)


Tintinnabula | 1051 comments Io ho già iniziato (perdonatemi, avevo già finito il libro che stavo leggendo prima, e non riesco a leggere più libri contemporaneamente!).
Per il momento devo dire che traspare bene che Pasternàk era principalmente un poeta, le descrizioni (dei paesaggi, delle persone ecc.) sono molto liriche.


Francesca Mascari | 86 comments Io ho già letto un paio di capitoli, qualche giorno fa, per farmi un'idea di cosa mi aspettava (di solito mi bastano poche pagine per capire se reggo il modo di scrivere di un autore) e devo dire che ho avuto un'ottima impressione. Ricomincerò da capo entro stasera!
L'unica cosa che mi lascia un po' perplessa è la mia ignoranza sulla storia russa e quindi sugli eventi che saranno parte della narrazione (rivoluzione d'ottobre e tutto quello che vi è attorno) Mi sa che dovrò fare un bel po' di ricerche :-)


Paola | 287 comments Kua wrote: "Per l'ultimo GdL del 2015 abbiamo in lettura Il dottor Živago di Boris Pasternak, proposto da Giuseppe.

Buona lettura a tutti!"


Io l'ho già letto, ma seguirò i vostri commenti e a tempo debito mi inserirò nella discussione (vorrei evitare di usare troppo spesso il tasto spoiler!).


Pierre Menard | 2327 comments Mod
Bellissimo e struggente. Seguirò la discussione, ma vorrei trovare il tempo per rileggerlo. Spero che vi piaccia. Gli eventi storici sono abbastanza importanti, ma non fondamentali, un po' come per Anna Karenina.

Il libro fu pubblicato nel 1957 da Feltrinelli in anteprima mondiale (parti del libro erano già state scritte molti anni prima): la storia di come Giangiacomo Feltrinelli che pochi anni prima aveva fondata la sua casa editrice sia entrato in possesso del manoscritto è piuttosto avvincente e complicata, tanto che ci sono stati scritti dei libri sopra. Potete leggere qualche informazione qui:

http://www.ilsole24ore.com/art/SoleOn...

http://www.ilpost.it/2015/10/28/la-st...

Il romanzo non potè circolare liberamente in URSS fino al 1988. Pasternak vinse il Nobel nel 1958, un anno dopo la pubblicazione del libro, ma fu costretto a rifiutarlo per le pressioni del regime comunista (insieme a Sartre che lo rifiutò in tutta libertà è l'unico scrittore che non abbia ritirato il premio per la letteratura). Morì nel 1960, di cancro ai polmoni.

La pronuncia dell'iniziale del nome del protagonista è simile alla j di "jardin" in francese (tipo la "g" strascicata di noi toscani). Come viene sottolineato nell'elenco dei personaggi dell'edizione Feltrinelli, all'inizio del romanzo: živój vuol dire "vivo".

Per chi ha un certo timore per le complesse relazioni parentali tipiche dei romanzi russi (ma Kostja Pyotrovich è il cugino del nipote della zia della nonna di Larisa Fedorovna o il fratello della moglie del cugino del nonno del padre di Artemij Filippovic?), Wikipedia mette a disposizione uno schema riassuntivo:

https://en.wikipedia.org/wiki/Doctor_...

Buona lettura a tutti!


message 9: by Kua (new) - rated it 5 stars

Kua (kuaele) | 1877 comments Grazie mille per lo schema, Pierre!
Già letto anni fa, lo rileggerò molto volentieri, perchè è un libro bellissimo. Non subito però, prima finisco Lady Susan : )


message 10: by nebula91 (new) - added it

nebula91 | 131 comments Anche io ci sono.
Grazie Pierre per le interessanti informazioni!


Patryx | 1041 comments Un libro veramente bello e alla fine guardate il film con Omar Sharif: datato, non sempre fedele al libro ma molto poetico.


message 13: by Lisa (last edited Dec 01, 2015 10:28AM) (new)

Lisa | 78 comments Ci provo anch'io. Speriamo sia bello almeno quanto il film.

La scena che ricordo di più di quel film è di loro in questa casa isolata nella steppa russa nel bel mezzo dell'inverno, intorno solo neve e lupi affamati che ululano terribilmente.........


message 14: by Bruna (new)

Bruna (brunacd) | 3211 comments anpermel wrote: "Ci provo anch'io. Speriamo sia bello almeno quanto il film.

La scena che ricordo di più di quel film è di loro in questa casa isolata nella steppa russa nel bel mezzo dell'inverno, intorno solo ne..."


Ed ecco perché non lo rileggerò. Non posso dire che mi vengono i brividi solo a pensarci, solo perché i brividi ce li ho già.


Francesca Mascari | 86 comments Bruna wrote: "Ed ecco perché non lo rileggerò. Non posso dire che mi vengono i brividi solo a pensarci, solo perché i brividi ce li ho già. "

Addirittura Bruna? Spiegaci meglio cosa intendi dire...


Kasparov | 53 comments lo sto leggendo, è freddissimo. ho un po' di difficoltà con i nomi e col cugino del suocero dell'amico dell'avvocato dello zio che ha due nomi un cognome e un soprannome. è poco scorrevole almeno per ora, però compensa con delle descrizioni di una bellezza quasi esagerata


message 17: by Bruna (new)

Bruna (brunacd) | 3211 comments Francesca wrote: "Bruna wrote: "Ed ecco perché non lo rileggerò. Non posso dire che mi vengono i brividi solo a pensarci, solo perché i brividi ce li ho già. "

Addirittura Bruna? Spiegaci meglio cosa intendi dire..."


Nel dottor Zivago c'è troppo inverno russo per i miei gusti, almeno in questo momento. Ricordo neve, ghiaccio, neve che si scioglie lentamente e via di questo passo... insomma un sacco di freddo. Mi dà già abbastanza problemi l'inverno italiano, ho un ufficio poco riscaldato e passo buona parte del giorno a cercare di scaldarmi. Un libro che avrei riletto più volentieri d'estate, ecco tutto.


Tintinnabula | 1051 comments Kasparov wrote: "lo sto leggendo, è freddissimo. ho un po' di difficoltà con i nomi e col cugino del suocero dell'amico dell'avvocato dello zio che ha due nomi un cognome e un soprannome. è poco scorrevole almeno p..."

Pensa che per me è l'esatto contrario.
Non mi turbano i mille personaggi (anche se a volte devo fermarmi un attimo per fare mente locale su chi sia il tale o tal altro), sarà che ci ho fatto il callo con i classici russi. Mi fanno innervosire le descrizioni "metafisiche", che al momento trovo abbastanza inutili, anche se devo dire che non sono lunghissime e quindi volano via veloci.


Giuseppe Saracino | 396 comments L'ho già letto ma seguiro i commenti


Kasparov | 53 comments Tintinnabula wrote: "Pensa che per me è l'esatto contrario.
Non mi turbano i mille personaggi (anche se a volte devo fermarmi un attimo per fare mente locale su chi sia il tale o tal altro), sarà che ci ho fatto il callo con i classici russi. Mi fanno innervosire le descrizioni "metafisiche", che al momento trovo abbastanza inutili, anche se devo dire che non sono lunghissime e quindi volano via veloci."


io tendo a lasciare i libri russi sullo scaffale impolverato proprio perché mettono duemila personaggi con i loro nomi assurdi e intrecci ancora più assurdi.
secondo me il fatto che pasternak era principalmente un poeta è un'arma a doppio taglio: da una parte fa le descrizioni metafisiche, che se ti piacciono può essere il paradiso, ma sennò ti fa dormire; dall'altra parte non eccelle nella narrazione, sia nel susseguirsi degli eventi che nelle scene in sé.
i dialoghi poi, mah, alcune volte non mi piacciono. capita che si vada nel filosofico, e ok, ma avverto che sia proprio l'autore a parlare e non il personaggio, e questo mi fa dire: "sì, ok, però... vabbè".


Pierre Menard | 2327 comments Mod
> io tendo a lasciare i libri russi sullo scaffale

Sorprende, detto da "Kasparov"... ;)


message 22: by Bruna (last edited Dec 03, 2015 06:28AM) (new)

Bruna (brunacd) | 3211 comments Io ho sempre avuto dei sentimenti ambivalenti verso Zivago (il personaggio, non il libro, che è molto bello e come giustamente qualcuno ha osservato molto poetico). Ve lo lascio finire e aspetto i commenti, sono curiosa di vedere se qualcuno arriva alla mia stessa conclusione.


TipoMegs | 4 comments Io l'ho ordinato il mese scorso, sapendo che avrei voluto leggerlo per la lettura partecipata, ma ancora nessun buon corriere ha bussato alla mia porta. :(
Spero di fare in tempo a commentarlo insieme, ho sempre sentito pareri completamente discordanti a riguardo e ora sono più curiosa che mai!


Roberta (driope) | 5941 comments Mod
Ho fatto indigestione di russi al liceo e poi li ho lasciati un po' da parte. Poi a gennaio ho letto Guerra e Pace, e sono di nuovo coinvolta. Mi piace la letteratura russa, c'è sempre quel vago (o meno vago) senso di disperazione che piace al mio lato introverso.

Detto questo, ho iniziato e sono già coinvolta. Ho dovuto impormi di smettere di leggere per godermelo con calma in questo ponte dell'8 dicembre.


message 25: by Kua (new) - rated it 5 stars

Kua (kuaele) | 1877 comments Roberta wrote: "Detto questo, ho iniziato e sono già coinvolta. Ho dovuto impormi di smettere di leggere per godermelo con calma in questo ponte dell'8 dicembre..."

Idem, anche se non credo riuscirò a resistere.


Francesca Mascari | 86 comments Ragà, una domanda per chi l'ha già letto o è a buon punto...(view spoiler)


message 27: by Lu (last edited Dec 06, 2015 05:41AM) (new) - rated it 4 stars

Lu (thecausticmisanthrope) | 1420 comments Francesca wrote: "Ragà, una domanda per chi l'ha già letto o è a buon punto...[spoilers removed]"

La prima.

A me per ora sta piacendo. (view spoiler)
Mi piace la scrittura, efficace e diretta.
E Bruna, io AMO l'inverno e mal sopporto l'estate, quindi mi sta bene pure di leggere di ghiaccio, freddo e simili :-D


message 28: by Lu (last edited Dec 06, 2015 05:53AM) (new) - rated it 4 stars

Lu (thecausticmisanthrope) | 1420 comments Dunque, mattinata in parte dedicata alla lettura che mi ha fatto giungere alla fine della Parte Terza dove (view spoiler)
Se non erro il volume è diviso in quindici parti, quindi sarei solo all'inizio di questa non proprio leggera impresa. Per ora le uniche difficoltà le ho riscontrate nei nomi dei personaggi, nei troppi personaggi e nei di questi legami. Tuttavia, riuscito a trovare un metodo di 'scrematura', si procede bene. Pasternak ha una scrittura chiara e immediata e i personaggi sono tutti ben impostati e interessanti ognuno a modo suo.


Francesca Mascari | 86 comments Ragazzi, anch'io sto avendo qualche difficoltà con i nomi e i rapporti che legano i numerosi personaggi. Per ora la sensazione è quella di non starci capendo niente, ma al di là di questo "dettaglio" mi piace il modo in cui è scritto...


message 30: by Lisa (new)

Lisa | 78 comments Francesca wrote: "Ragazzi, anch'io sto avendo qualche difficoltà con i nomi e i rapporti che legano i numerosi personaggi. Per ora la sensazione è quella di non starci capendo niente, ma al di là di questo "dettagli..."

LOL, siamo in due.


Kasparov | 53 comments il problema è che nomina un personaggio in almeno 3 modi diversi


message 32: by Lu (new) - rated it 4 stars

Lu (thecausticmisanthrope) | 1420 comments Ogni personaggio ha diecimilaquattrocentoventidue nomi. E li usa tutti. Occorre munirsi di carta e penna, o anche una buona app di note. LoL


Esteb | 826 comments nome, patronimico, cognome e almento due soprannomi a personaggio!! Se mi era servito il notes per Anna Karenina figuriamoci per Zivago!! XD


message 34: by Lisa (new)

Lisa | 78 comments ma i russi declinano i cognomi al maschile e femminile? o sono i patronimici?i soprannomi maschili possono avere la desinenza femminile per caso?


Esteb | 826 comments si, declinano patronimici e cognomi per genere. Esempio: Anna Arkadievna Karenina è Anna figlia di Arkadj e il cognome (del marito) è Karenin. Il fratello si chiama Stepan Arkadievic Oblonskij.
I soprannomi vanno per i fatti loro, per esempio il fratello di Anna summenzionato si chiama "STIVA" o il fratello minore dei Karamazov "SASHA" quindi possono finire in A anche soprannomi maschili.


message 36: by Lisa (last edited Dec 08, 2015 04:14AM) (new)

Lisa | 78 comments E così finalmente, al 7% del percorso di lettura sul mio kindle, comincio a riconoscere i veri protagonisti del romanzo, (view spoiler)


message 37: by Lu (new) - rated it 4 stars

Lu (thecausticmisanthrope) | 1420 comments Sto macinando come un treno, primo perché questo libro mi sta veramente piacendo molto e secondo, il molto tempo a disposizione in questi giorni in cui sono costretta a letto.
Sono giunta (view spoiler)


message 38: by Diabolika (new)

Diabolika | 1748 comments Tutti i vostri commenti mi stanno fortemente invogliando ad iniziarlo.

Purtroppo sto leggendo già troppi libri contemporaneamente! Spero di riuscire ad aggiungermi un po' più avanti.


Francesca Mascari | 86 comments Anche a me sta piacendo molto sia come romanzo, che Zivago come personaggio. La scrittura di Pasternak poi, è poesia... ci sono dei passaggi che ho voluto sottolineare perché raramente mi è capitato di leggere parole così soavi.
Per ora ho letto circa 200 pagine e sono curiosa di leggere il resto! Spero di cuore che non mi deluda il finale!


message 40: by Rowizyx (new) - added it

Rowizyx | 2947 comments Mod
Cominciato oggi... E mi ero dimenticata che la mia fantastica edizione del 50º si è scollata completamente la prima volta che ho tentato di leggerla... Che spavento!


message 41: by Bruna (new)

Bruna (brunacd) | 3211 comments Mi fate quasi venire voglia di rileggerlo... ma ho un librone che pesa una tonnellata e ho il torcicollo. I nomi cognomi patronimici diminutivi e soprannomi, quando non accompagnati da titolo ufficiale, sono sempre un problema con la letteratura russa. Secondo la mia esperienza, giova non preoccuparsene più di tanto: abituati evidentemente a sopravvivere in tale intrico di appellativi, gli scrittori russi qualche indizio te lo danno sempre, e di solito nel corso della narrazione impari a riconoscere il personaggio non dai suoi molti nomi quanto da una serie di caratteristiche ricorrenti opportunamente riportate.


Tintinnabula | 1051 comments Sto finendo la prima parte, sono al capitolo sul viaggio in treno. Ogni tanto ho delle reminiscenze del film, che ho visto anni fa e a strappi. Mi chiedo come si possa adattare questo libro (ma in generale anche altri capolavori russi) per farne un film. Ogni due righe c'è una persona nuova, di cui veniamo a conoscere segreti, gradi di parentela fino al 10^ grado, e quando credi che sia un personaggio inutile, tac, si rifà vivo e cambia la storia. Il dottore più che parlare medita, e tutti sembrano accettare grandi sconvolgimenti come niente.


Gaetano (gaetanolau) | 1225 comments Stasera inizio anche io.


message 44: by Tuco (new) - rated it 4 stars

Tuco | 0 comments Tintinnabula wrote: "Sto finendo la prima parte, sono al capitolo sul viaggio in treno. Ogni tanto ho delle reminiscenze del film, che ho visto anni fa e a strappi. Mi chiedo come si possa adattare questo libro (ma in ..."

io l'ho letto poco tempo fa e sai che hai perfettamente ragione riguardo al fatto che nel libro accettano le situazioni e gli sconvolgimenti come fossero una cosa normale, ne rimasi molto colpito! Il contesto storico e le situazioni sono descritte così bene e sono così lontane dal nostro quotidiano che sembra pazzesco (per me) pensare che qualcuno le abbia davvero vissute.


Tintinnabula | 1051 comments Mi consola sapere che non sono l'unica a pensarla così! Devo dire che in generale la cultura russa è molto fatalista (l'ho riscontrato anche in alcune persone che conosco), però non riesco a immaginare cosa si possa provare vedendo la propria casa occupata e tutta la propria vita andare all'aria.


message 46: by Fil (last edited Dec 12, 2015 06:05AM) (new) - added it

Fil (filodivento_solouno) Lu wrote: "Ogni personaggio ha diecimilaquattrocentoventidue nomi."

@ Francesca, Lisa, Kasparov, Lu,

Per tutti quelli che hanno problemi con i nomi russi, cerco di sdrammatizzare la situazione, ricopiando una mia esperienza di un mese fa con il romanzo Il giocatore.

Conoscete i libri del genere i piccoli piaceri della vita?

Quella volta che ho iniziato un libro di Dostoevskij, con un block notes ed una matita in mano, ed ho scoperto, con grande sopresa, che molti personaggi... non erano russi. Avevano quindi un solo nome e non i complicati e numerosi nomi russi. Che bei momenti!

Mi accingevo a leggere questo libro sapendo che, 1, mi sarebbe piaciuto (Dostoevskij raramente delude) e, 2, avrei passato i primi capitoli a prendere nota dei tre o quattro nomi per ciascun personaggio.

Difficile descrivere la gioia quando scopro che un personaggio e' l'inglese Mister Ashley ed un altro e' il francese Des Grieux. Che senso di leggerezza! Un personaggio secondario e' il barone Wurmerhelm ed un personaggio femminile e' Madamoiselle Blanche de Cominges: inutile precisare che sto parlando di un tedesco e di una francese.

E la bella ragazza russa, essendo circondata da pochi russi, viene chiamata solo e soltanto Polina. Solo tre semplici sillabe: PO-LI-NA

Purtroppo dopo metà libro entra in scena un personaggio russo con tre nomi e anche la ragazza Polina diventa subito Praskovia oppure Aleksandrovna. Ma gli altri personaggi erano ben definiti e non c'era rischio di fare confusione.

Chiedo scusa per l'off-topic ma è stata proprio una bella sensazione.

Non penso d'esser stato l'unico che, leggendo il suo primo romanzo russo, durante qualche conversazione abbia pensato che in una stanza ci fossero almeno otto personaggi. Finita la conversazione "i due fratelli escono e le due sorelle restano sole nella stanza". E gli altri? Si sono teletrasportati?

Questa volta mi ero premunito con carta e penna. Non sono serviti. Che bei momenti! Le gioie della letteratura!

Fine del "copia e incolla". Spero di avervi un po' incoraggiato. Anche se i primi capitolo sono faticosi, i personaggi russi restano inimitabili. Ho letto Anna Karenina dieci anni fa e ripenso a Levin come a un vecchio amico. Quindi resistete! Buona lettura! Fil


message 47: by Tuco (new) - rated it 4 stars

Tuco | 0 comments Fil wrote: "Lu wrote: "Ogni personaggio ha diecimilaquattrocentoventidue nomi."

@ Francesca, Lisa, Kasparov, Lu,

Per tutti quelli che hanno problemi con i nomi russi, cerco di sdrammatizzare la situazione, r..."


ahahahah vero, appena finito Delitto e Castigo inizia il Giocatore con l'intento di segnarmi i nomi e stessa piacevole emozione! :D


message 48: by Lisa (new)

Lisa | 78 comments Fil wrote:
Per tutti quelli che hanno problemi con i nomi russi..."


Risparmiando sui nomi, chissà quante pagine in meno mi viene da dire......eppure, il fascino della letteratura russa sta anche in questi nomi così lunghi.. io spesso mi ritrovo a fantasticare anche su finanziere, pastrani, samovar, kopeki ,sali scendi, carrozze, mille altre cose insomma che c'erano una volta e adesso non ci sono più e intanto mi incuriosiscono, provo a cercarle su google e alla fine quasi provo nostalgia di queste epoche passate e mai vissute (e che mai vivrò!)
Anna Karenina devo ancora leggerlo, però di trasposizioni cinematografiche ne avrò viste almeno tre o quattro. Una mi sa addirittura con la Garbo (ma io le ho sempre preferito la Dietrich), un'altra con la Vivien Leigh (che adoro, ma in altri film) e poi la mia preferita, con Sophie Marceau. Ecco, in quella Levin mi è proprio tanto caro. La scena iniziale ricordo si apre su di lui che, inseguito da lupi feroci e nel tentativo di sfuggirgli, si cala giù per un pozzo ma presto si accorge che al fondo di questo ad aspettarlo ci sono altre bestie, altrettanto temibili...insomma, una bellissima metafora del costante, quanto inutile affanno dell'uomo a voler sfuggire i pericoli che ci sono nella vita. Non so se questo episodio che si vede nel film è stato tratto dal libro omonimo, perchè io sono sicura di essermelo ritrovato in altre opere di Tolstoj (o forse, doveva proprio essergli caro!),...ma insomma quel film è proprio bello, cosa che mi piacerebbe poter dire, ma proprio non posso, anche dell'ultima versione con Keira Knightley.


message 49: by Fil (last edited Dec 12, 2015 10:59AM) (new) - added it

Fil (filodivento_solouno) Lisa wrote: "Fil wrote:
Per tutti quelli che hanno problemi con i nomi russi..."

Risparmiando sui nomi, chissà quante pagine in meno mi viene da dire......eppure, il fascino della letteratura russa sta anche in questi nomi così lunghi..."


Ciao Lisa! Potrei stare ore e ore a parlarti di Levin (l'ho persino paragonato a un fratello maggiore) però andrei leggermente fuori tema. Cerco di risponderti brevemente. Concordo al cento per cento sul tuo giudizio sui film (l'ultimo era un po' troppo originale), mentre non concordo molto con la tua opinione sui nomi russi. Secondo me sarebbero personaggi complessi e realistici con qualunque nome. (Tralascio citazioni shakespeariane per evitare ulteriori off-topic).
Per esempio altri personaggi secondo me profondi (anche se non ai livelli di Tolstoj, Dostoevskij, Cechov) sono Lenú, Lina, Hans ( Boll), Snoopy, Teresa ( Kundera)... Ho scelto apposta dei nomi poco misteriosi per spiegarti che secondo me il fascino dei russi non è dovuto al loro nome, ma alla profondità e al realismo con cui vengono descritti. Dopo alcune pagine a me sembra di conoscere i personaggi russi. Letteralmente.


message 50: by Lisa (new)

Lisa | 78 comments Fil wrote:
... non concordo molto con la tua opinione sui nomi russi. Secondo me sarebbero personaggi complessi e realistici con qualunque nome"


Ciao Fil,...no, ma infatti come potrebbe un nome "fare" il personaggio? Solitamente è il contrario, anche nella vita. Quello che intendevo dire è che anche questi nomi, patronimici e soprannomi a volte così complicati sono parte di un insieme di cose che io trovo affascinanti nei romanzi e racconti russi, soprattutto del secolo XIX.


« previous 1 3
back to top