Lettori sui generis discussion

The Girl Who Circumnavigated Fairyland in a Ship of Her Own Making (Fairyland, #1)
28 views
Gruppo di lettura > Gruppo di lettura di gennaio: The Girl Who Circumnavigated Fairyland di Catherynne M. Valente

Comments Showing 1-31 of 31 (31 new)    post a comment »
dateDown arrow    newest »

Livia (rienafaire) | 999 comments Mod
Per gennaio leggiamo The Girl Who Circumnavigated Fairyland in a Ship of Her Own Making di Catherynne M. Valente.

Il libro è disponibile anche in italiano per Sperling & Kupfer con il titolo "La bambina che fece il giro di Fairyland per salvare la fantasia" (sigh). Ho dato un'occhiata all'estratto e non sembra tradotto male, ma lo stile della Valente è molto ricco e ricercato e quindi consiglio la lingua originale.

Ho già letto il libro (in originale con l'audiobook narrato dall'autrice stessa; uhm, non sono molto convinta, ascoltate bene un sample prima di decidere).

Che tipo di divisione preferireste, e in caso chi vuole proporsi come moderatore? (Moderatore: apre il topic e magari propone qualche spunto per la discussione del libro).


Tintaglia | 4488 comments Mod
Dunque, riassumo: la mia versione mi dà 199 pagine, suddivise in 22 capitoli.
Potremmo suddividerlo in tre tappe da sette capitoli ognuna:
1-7 gennaio: capitoli 1-7 (75 pp.)
8-14 gennaio: capitoli 8-14 (73 pp.)
15-21 gennaio: capitoli 15-22 (51 pp.)

oppure darci tappa unica, come nell'ultimo Gruppo (cosa che a me piace, se non trattiamo libri molto complessi come vicenda o struttura - tipo Liar).
Non ho idea di come sia il romanzo, quindi mi rifaccio a chi l'ha già letto (Livia, Diana e, mi pare, Elisabetta) per un suggerimento sul'opportunità o meno della divisione. ^^


Livia (rienafaire) | 999 comments Mod
Il libro è molto denso (a livello di linguaggio, immaginazione, episodi), ma non penso sia strettamente necessario dividerlo in tappe. Di base è un racconto nello stile della classica narrativa per ragazzi (pensate a Il Mago di Oz) e risulta molto lineare. Ho l'idea che finiremmo per dire più o meno le stesse cose di tappa in tappa.
Francesca anche l'ha letto! Magari ha un'idea diversa. Opinioni, opinioni.


Francesca (oedipa_drake) | 2079 comments Mod
Anche secondo me una tappa unica basta. Come dice Livia, la storia in sé prosegue in modo lineare e molto classico, è la varietà dell’universo che l’autrice crea, il suo rinarrare figure fantastiche e spunti fiabeschi in chiave inedita, nonché lo stile e il linguaggio, che fanno la differenza.
Credo che il confronto possa essere più interessante se incentrato più su questi aspetti, che principalmente sullo sviluppo della trama.

PS: Ovviamente anche se l’ho già letto, sono curiosissima di parlarne con voi quando anche gli altri l’avranno terminato! ^_^


Saretta (hex53617261) | 1910 comments Mod
Ciao! Anche io seguirò i commenti durante la lettura (avendolo già letto qualche mese fa).
Quoto Francesca, effettivamente la trama segue un impianto abbastanza classico (stile Mago di Oz), però il linguaggio e lo stile meritano una menzione a parte.


LauraT (laurata) | 240 comments I primi giorni dell'anno sarò in ferie, quindi conto di "avventaggiarmi" con la lettura.


message 7: by Georgiana (new) - added it

Georgiana 1792 | 2745 comments Quindi discutiamo a fine libro o possiamo commentare via via che lo leggiamo?


Livia (rienafaire) | 999 comments Mod
@Georgiana: in questo topic si può commentare via via che lo leggiamo (sempre stato così), poi si apre il topic con considerazioni sull'intero libro letto (dove non bisogna mettere i tag spoiler, per dire)


message 9: by Georgiana (new) - added it

Georgiana 1792 | 2745 comments OK, era per evitare spoiler! ;)


Livia (rienafaire) | 999 comments Mod
Sì, ovviamente se vuoi fare uno spoiler devi usare le tag in questo topic ;)


message 11: by Georgiana (new) - added it

Georgiana 1792 | 2745 comments Ok, gracias! :)


Elisabetta | 1676 comments Non l'ho ancora letto, per la divisione mi fido!


LauraT (laurata) | 240 comments Livia wrote: "Il libro è molto denso (a livello di linguaggio, immaginazione, episodi), ma non penso sia strettamente necessario dividerlo in tappe. Di base è un racconto nello stile della classica narrativa per..."

L'ho iniziato ieri e devo dire che ho subito pensato al Mago di Oz, i rimando sono forse anche un pò eccessivi!!!


message 14: by Livia (last edited Dec 27, 2012 03:42AM) (new) - rated it 3 stars

Livia (rienafaire) | 999 comments Mod
Ricordo com'è nato il romanzo: nel libro precedente della Valente, Palimpsest, è il libro fondamentale dell'infanzia di una dei protagonisti. Da qui la Valente ha poi deciso di svilupparlo come progetto indipendente, prima sul web e poi con pubblicazione tradizionale. Per questo il libro è dichiaramente impostato come la rivisitazione dei classici libri di avventura e magia per ragazzi, come appunto Oz (al quale si allude chiaramente nelle prime pagine).
C'è tuttavia una differenza rispetto a tante altre avventure conosciute. Sul blog di Scalzi la Valente parla dell'idea di fondo del libro e del perché non abbia scelto un classico già esistente da citare in Palimpsest: http://whatever.scalzi.com/2011/05/12...


message 15: by Livia (last edited Jan 04, 2013 02:22AM) (new) - rated it 3 stars

Livia (rienafaire) | 999 comments Mod
Ok, questo mese al posto di un moderatore avremo in apertura gli spunti degli utenti che hanno già letto il libro (grazie a tutti quelli che mi hanno risposto finora) :)
Sono quasi pronta, partiamo a breve.


Livia (rienafaire) | 999 comments Mod
La discussione è stata pubblicata :)


Elisabetta | 1676 comments Io l'ho appena iniziato, ma l'ho trovato da subito molto bello!!


Tintaglia | 4488 comments Mod
Anch'io l'ho iniziato (insieme ad altri due libri... ehm): la scrittura mi piace, è molto raffinata, ma in genere non amo troppo questi romanzi "aliceschi". Vedremo come va. ^^


message 19: by Georgiana (new) - added it

Georgiana 1792 | 2745 comments Io invece l'ho iniziato il primo gennaio, ma per il momento l'ho messo da parte. Neanche io amo i romanzi "aliceschi", come li chiama Tintaglia o "Oziani", come li chiamerei io. Non so se proseguire: quest'anno fra i miei buoni propositi c'è quello di non finire un libro se non sono convinta al 100%. Ne ho così tanti da leggere che non mi va di sprecare il mio tempo. Vedremo più avanti.


message 20: by Livia (last edited Jan 10, 2013 04:20AM) (new) - rated it 3 stars

Livia (rienafaire) | 999 comments Mod
@Georgiana e Tintaglia: stesso problema qui, per quanto mi riguarda, non mi ha mai conquistata appieno e di conseguenza lettura a rilento (tant'è che lo stavo già leggendo quando Tintaglia l'ha proposto per il gdl).
Quanto al genere, lo definirei anzitutto un "portal fantasy" (che è il termine che usa anche la Valente), anche se questo termine dovrebbe comprendere anche libri per adulti (li comprende?) e quindi libri con un tono diverso. Ma intanto definisce bene sia Il Mago di Oz che Alice che Narnia.


Tintaglia | 4488 comments Mod
mah, io lo trovo carino e molto ben scritto, ma dopo un paio di capitoli mi sento stufa e ho voglia di cambiare. :S
Forse è semplicemente un tipo di libro che devo prendere a piccole dosi, insaporendolo con qualcos'altro. Vedremo.


Elisabetta | 1676 comments Devo un po' ridimensionare il mio giudizio, andando avanti mi sono resa conto che non mi sta prendendo molto.. Non so se è perchè lo sto leggendo in inglese e ci sono troppi termini che non conosco (il che rallenta molto la lettura) o perchè la storia in se che non mi convince..
Ho dovuto intervallare con altro e mi dispiace perchè c'erano delle buone premesse..
vedremo...


Tintaglia | 4488 comments Mod
Livia wrote: "Quanto al genere, lo definirei anzitutto un "portal fantasy" (che è il termine che usa anche la Valente), anche se questo termine dovrebbe comprendere anche libri per adulti (li comprende?) e quindi libri con un tono diverso. Ma intanto definisce bene sia Il Mago di Oz che Alice che Narnia. "

Ci ho pensato un po', ma la trovo una categorizzazione di genere inconsistente; è solo lo spunto per far partire l'avventura, ma alla fin fine non influenza più di tanto la vicenda, se non nell'avere uno sguardo straniato su un mondo che non è quello del protagonista, ma appunto per me è solo una scusa.
Altrimenti varrebbe come genere in "book novel" o qualcosa del genere per i libri che portano come "scusa" un libro o manoscritto riportato dall'autore, e avremo insieme The Princess Bride e Il nome della rosa.
A meno che non mi stia perdendo qualcosa. Cosa sempre possibile. XD
Sul romanzo: non sto andando a rilento, di più. :S
Ho visto che Georgiana lo ha messo in stand by, e la tentazione è forte anche per me; mi rattrista un po' perchè riconosco oggettivamente che è scritto in maniera davvero splendida, ma davvero non è la mia tazza di tè. Aspetto ancora qualche giorno, o provo a leggerlo pezzetto per pezzetto.


message 24: by Livia (last edited Jan 13, 2013 05:36AM) (new) - rated it 3 stars

Livia (rienafaire) | 999 comments Mod
La tazza di tè! Oggi ho finito la mia scorta di Grand Yunnan Imperial, sono molto triste :(

Sull'uso del termine "portal fantasy" per definire il genere: l'idea non è tanto raggruppare tutte quelle storie di stampo fantastico che comprendono l'uso del portale come plot device (se no dovremmo metterci dentro La Divina Commedia, che sì, magari ha dei punti in comune ma... ehm), quanto per categorizzare questa tradizione specifica della narrativa per ragazzi (Il Mago di Oz, Alice, Narnia) che oltre al portale comprende altri elementi in comune (sopra ogni cosa, la presenza dei terribili, terrificanti, odiosi animali parlanti). Il portale come elemento non influisce direttamente sullo svolgimento della storia, ma rappresenta comunque il punto fondamentale di questi racconti, ovvero il passaggio tra il mondo reale e quello fantastico secondario.

L'Angolo di Diana Wynne Jones (siccome non posso farne a meno, bwahahaha): è interessante pensare al modo in cui il genere viene rivisto e eventualmente ribaltato (come e più che in Fairyland, ma a questo ci arriviamo alla fine... se qualcuno ci arriva, alla fine ç_ç) in Howl's Moving Castle proprio con l'uso del portale (o di una specifica porta, ecco).

Sul romanzo: non sto andando a rilento, di più. :S
Ho visto che Georgiana lo ha messo in stand by, e la tentazione è forte anche per me;


Resistete! Se no davvero è "Il gdl di quelli che l'hanno letto prima che ci fosse il gdl", LOL.


Giulia (juliet-alastair) | 436 comments Finalmente mi è arrivato il libro! A seconda dalla stanchezza lo inizierò o stasera, o domani. ^^


Tintaglia | 4488 comments Mod
*Giulia* wrote: "Finalmente mi è arrivato il libro! A seconda dalla stanchezza lo inizierò o stasera, o domani. ^^"

Che bello, *Giulia*! Non sono più sola!


Giulia (juliet-alastair) | 436 comments Sono a pagina 112, capitolo 10. Mi aspettavo di peggio, come sempre quando ci sono abominevoli animali parlanti; ma per ora lo trovo "senza arte nè parte".
Non mi piace troppo la scrittura, alterna momenti di piacevole ricchezza nei vocaboli, fino alla pedanteria e ai troppi rigiri. :S Va bene che lo stile è quello proprio dei classici, ma non credo che il libro potesse perdere "magia" se fosse stato scritto con un po' meno fronzoli.
Per quel che riguarda la storia, non ho ancora capito dove và a parare, quindi non mi sbilancio. Ma per ora mi sembra più consistente del Mago di Oz e meno bambinesca di Narnia...


message 28: by Yuko86 (new) - added it

Yuko86 | 365 comments Io ieri sera ho provato a iniziarlo. Ho letto due capitoli e... mi sono addormentata. Ah, e nell'edizione italiana non ci sono i disegni (avevo provato a cominciarlo in inglese ma c'erano troppi termini che non conoscevo).


Giulia (juliet-alastair) | 436 comments Ho appena finito il libro!
Credo il "nocciolo" stia tutto nel finale ed è ciò che ho apprezzato di più. 4 stelline le merita (a mio avviso) perchè superata la prima parte la storia decolla un po', perchè in fin dei conti è una fiaba un più moderna di ciò che appare e non con riferimenti religiosi come Narnia (cosa che può intrigare o no).
Ma una stella và inevitabilmente tolta. Digerisco male gli animali che parlano, e continuo a credere che una scrittura meno pomposa avrebbe giovato alla scorrevolezza. ^^


Livia (rienafaire) | 999 comments Mod
@*Giulia*: vedo che abbiamo un'intolleranza in comune, eh eh :D
Per lo stile della Valente e il ribaltamento del genere, mi raccomando, dì la tua nella discussione completa: http://www.goodreads.com/topic/show/1...
Finalmente possiamo movimentarla un po'!


Tintaglia | 4488 comments Mod
Appena mi rimetto in pari con le cose da fare commento anch'io, l'ho finito in treno. :)


back to top