La Stamberga dei Lettori discussion

149 views
Discussioni letterarie > Fedeli al cartaceo o consumatori di ebook?

Comments Showing 1-50 of 80 (80 new)    post a comment »
« previous 1

message 1: by Sakura87 (new)

Sakura87 | 2496 comments Mod
So che è una discussione ormai stantia e che lascia il tempo che trova, ma la apro comunque: che rapporto avete con gli ebook? Siete di quelli che hanno quasi abbandonato il cartaceo o quelli che restano arroccati in posizioni simili a 'adoro l'odore della carta stampata'? O avete affiancato i due modi di lettura?

Io devo ammetterlo, fino a qualche mese fa mi intestardivo con i miei pregiudizi sui lettori ebook. 'Non sarà mai come la carta' (questo è vero, sono due modi di leggere diversi), 'Mi stancherà gli occhi' (questo non è vero, se il lettore ha la tecnologia a inchiostro elettronico), 'Sarà come possedere tutto e niente' (e a volte ho ancora questa sensazione).
Poi ho visto il kindle, mi ha incuriosita, e me lo sono fatto regalare per la laurea. Adesso affianco la lettura dei cartacei (che continuo a comprare perché mi piace possedere l'"oggetto" libro) a quella degli ebook (soprattutto romanzi fuori catalogo o in lingua originale) e devo dire che sono pienamente soddisfatta. Ho aumentato le mie letture in inglese (è comodissimo usare il dizionario del kindle) con ovvi vantaggi per la mia scioltezza linguistica, mi sono fatta un'idea su romanzi che non volevo comprare e che magari poi ho comprato in cartaceo, l'ho portato in viaggio con incidenza zero sul peso della valigia, insomma, un affare.

Va da sé che non smetterò mai di comprare libri cartacei. Adoro la mia libreria.


message 2: by Irene (new)

Irene (goldenirene) | 62 comments Adoro i libri, sono cresciuta tra i libri e mia madre (che lavora in biblioteca) ne portava a casa cinque o sei nuovi alla volta ogni settimana. Il passaggio al digitale non è stato difficile, è un modo come un altro per avere con me tanti titoli insieme, leggere qualcosa che so potrebbe non piacermi o testare un nuovo autore e poi comprare il cartaceo. Non è la carta stampata, se il lettore cade a terra si rompe, se si bagna accidentalmente si può anche buttare, però è comodissimo, anche, come dici tu, per leggere i libri in lingua con l'aiuto del dizionario, ce l'ho sempre a portata di mano, è utile anche per evidenziare e sottolineare, c'ho pure qualche file dell'università. Continuo a comprare libri quasi ogni volta che passo vicino una libreria, con il risultato che non ho più spazio in camera e le mensole sono cariche di libri affastellati gli uni sugli altri :D
Per me la lettura di un supporto non esclude l'altro, anzi convivono benissimo insieme. E ogni volta che ho voglia di odorare libri me ne vado in biblioteca, dove almeno sento odore di carta vecchia e polvere, e non il puzzo della carta trattata dei libri nuovi >.<


message 3: by Alice (new)

Alice Bridgwater (alicebridgwater) | 13 comments Sakura87 wrote: "'Sarà come possedere tutto e niente' "

Questo è vero.
Sembra quasi che il libro passi più in fretta, che scorra via senza lasciar traccia.
Lo leggi ma non lo vedi...

A parte questo però io mi trovo da dio.
Sul mio kindle ho una miriade di libri, che porto sempre con me. Ecco, potrei anche naufragare sull'isola misteriosa e avrei una scorta decennale di titoli a cui attingere.
Certo, potrei aver problemi di batteria ;)

Per ora non sto sentendo la mancanza del libro cartaceo.
E sì che son sempre stata un'amante dell'oggetto libro, mi piacciono i libri stampati bene, con una bella copertina, con un font d'atmosfera...
Ma gli indubbi vantaggi del libro elettronico fan sì che questo passi in secondo piano.

Penso che comprerò i soli libri cartacei che valga davvero la pena possedere, quei libri che sono le pietre miliari del mio mondo letterario
(ad esempio l'ultimo libro di Jordan, i prossimi libri di Stormlight Archive di Sanderson). Quei libri che ringrazio ogni giorno il caso di aver conosciuto!
Insomma, i libri che mi hanno lasciato un'impronta indelebile.
Tutti gli altri, libri piacevoli o libri mediocri, possono stare sul kindle!


message 4: by Patryx (last edited Sep 24, 2012 06:43AM) (new)

Patryx | 482 comments Da quando ho l'ebook-reader, cerco sempre di leggere gli ebook. Gli inconvenienti sino ad ora sperimentati sono due: 1) In quanto dispositivo elettronico bisogna spegnerlo nella fase di decollo e atterraggio; 2) Se ti "abbiocchi" mentre leggi, e inavvertitamente metti le mani sullo schermo, le pagine scorrono e non è facile ritrovare il punto dove eri arrivato.
L'ho portato tutta l'estate in spiaggia e ha resistito alle dita sporche di crema solare e alla sabbia.
Continuo a comprare i libri cartacei per mia figlia (a cinque anni non va bene il reader) e per me quando non trovo il formato e-book. L'uso degli ebook avvantaggia il mio conto corrente (gli ebook costano meno, anche se non tanto meno) e la mia casa (non corriamo più il rischio di dover uscire noi per far posto ai libri).


message 5: by Sakura87 (new)

Sakura87 | 2496 comments Mod
1) In quanto dispositivo elettronico bisogna spegnerlo nella fase di decollo e atterraggio

Davvero? Io non l'ho mai spento, sono sempre passate le hostess a controllare che avessi le cinture allacciate ma non mi hanno mai detto nulla.

e inavvertitamente metti le mani sullo schermo, le pagine scorrono e non è facile ritrovare il punto dove eri arrivato.

Io ho evitato il touch, mi hanno detto che è facililissimo a rompersi. E già il kindle è fragile di suo (non l'ho mai tirato fuori dalla custodia rigida da quando l'ho ricevuto).


message 6: by Patryx (new)

Patryx | 482 comments Davvero? Io non l'ho mai spento, sono sempre passate le hostess a controllare che avessi le cinture alla..."

Il mio ha anche il dispositivo wireless e quindi (credo) che vada spento.
L'unico inconveniente del touch (sino a ora almeno) sono le ditate sullo schermo (infatti uso i tasti o la penna per evidenziare)


message 7: by Sakura87 (new)

Sakura87 | 2496 comments Mod
Patrizia wrote: "Il mio ha anche il dispositivo wireless e quindi (credo) che vada spento. "

Ah, sì, il wireless potrebbe interferire con le apparecchiature di bordo, ma basta disattivarlo.
L'unica seccatura è doverlo dichiarare al controllo bagagli!


message 8: by Saretta (new)

Saretta (hex53617261) | 10 comments Sakura87 wrote: "Patrizia wrote: "Il mio ha anche il dispositivo wireless e quindi (credo) che vada spento. "

Ah, sì, il wireless potrebbe interferire con le apparecchiature di bordo, ma basta disattivarlo.
L'uni..."


Il mio kindle ultimamente si è aggiornato e la funzione accendi/spegni wireless si è mutata in "modalità aereo", per cui quando il wireless è spento mi appare in alto a dx un'icona a forma di aereo.


message 9: by Patryx (new)

Patryx | 482 comments Sakura87 wrote: "Patrizia wrote: "Il mio ha anche il dispositivo wireless e quindi (credo) che vada spento. "

Ah, sì, il wireless potrebbe interferire con le apparecchiature di bordo, ma basta disattivarlo.
L'uni..."


L'ho disattivato ma il mio compagno me lo ha fatto spegnere ugualmente :(
Non l'ho dichiarato e nessuno mi ha chiesto nulla, ma questo dipende dagli aeroporti.


message 10: by Alice (new)

Alice Bridgwater (alicebridgwater) | 13 comments Nel kindle adesso hanno sostituito la voce "Attiva wireless" con "Modalità Aeroplano" e nella barra in alto si vede il simbolino dell'aereo, così anche la hostess più rincitrullita non può dire nulla.
E comunque anche prima era possibile disattivare il wireless. Anzi io lo tengo sempre spento, consuma batteria per niente, quella volta che mi serve lo accendo.


message 11: by Alice (new)

Alice Bridgwater (alicebridgwater) | 13 comments Patrizia wrote: " 2) Se ti "abbiocchi" mentre leggi, e inavvertitamente metti le mani sullo schermo, le pagine scorrono e non è facile ritrovare il punto dove eri arrivato."

Ecco perchè non ho comprato il kindle touch!
:)


message 12: by Sakura87 (last edited Sep 24, 2012 07:08AM) (new)

Sakura87 | 2496 comments Mod
Saretta wrote: "Il mio kindle ultimamente si è aggiornato e la funzione accendi/spegni wireless si è mutata in "modalità aereo", per cui quando il wireless è spento mi appare in alto a dx un'icona a forma di aereo"

Che kindle hai? Io il mio non l'ho mai visto aggiornarsi :D

EDIT: mentre lo scrivevo (non attaccavo il wireless da un po') ha iniziato ad aggiornarsi da solo...


message 13: by Alice (new)

Alice Bridgwater (alicebridgwater) | 13 comments Patrizia wrote: "L'ho portato tutta l'estate in spiaggia e ha resistito alle dita sporche di crema solare e alla sabbia. "

Per non rischiare di rovinare nulla ho comprato la custodia impermeabile. Non quella specifica per Kindle che costa 20 e rotti euro.
Ho comprato una busta trasparente con velcro da Decathlon nel reparto nautica... 5 euro e te la cavi alla perfezione


message 14: by Sakura87 (new)

Sakura87 | 2496 comments Mod
Patrizia wrote: "Non l'ho dichiarato e nessuno mi ha chiesto nulla, ma questo dipende dagli aeroporti. "

Che fortuna, io pensavo che essendo un semplicissimo ebook reader non dovessi dichiararlo, ma quando lo hanno visto sullo schermo dei raggi x mi hanno fatto smontare una valigia per vedere cosa fosse e mi hanno 'rimproverata' perché le apparecchiature come portatili, tablet e cose del genere vanno sempre dichiarate =/


message 15: by Patryx (new)

Patryx | 482 comments Alice wrote: "Patrizia wrote: "L'ho portato tutta l'estate in spiaggia e ha resistito alle dita sporche di crema solare e alla sabbia. "

Per non rischiare di rovinare nulla ho comprato la custodia impermeabile...."


fantastico! Mi attrezzerò per il prossimo anno. Io ho messo il mio nella dentro due custodie: quella propria del Sony e un'altra che lo custodisce quando lo porto in giro.


message 16: by Stefania (last edited Sep 24, 2012 08:04AM) (new)

Stefania (stefychi) Io non ho un kindle ma un ipad e dopo un po' che leggo mi viene sempre un mal di testa assurdo, quindi al momento nutro un "odio" profondo per gli ebook (anche se ogni tanto li leggo anche io..soprattutto se la versione cartacea mi costa più di 20€).

ma portandovi il kindle in spiaggia non avete paura che ve lo rubino/vi entri della sabbia dentro e si rompa?

comunque per quanto riguarda il disattivare il dispositivo sull'aereo, il tizio in parte a me quest'estate non si è degnato di spegnere il suo ipad e nessuno gli ha detto nulla.


message 17: by Sakura87 (new)

Sakura87 | 2496 comments Mod
Ma poi se avessi causato un incidente aereo per ogni volta che ho dimenticato di spegnere il cellulare...


message 18: by Saretta (new)

Saretta (hex53617261) | 10 comments Stefania wrote: "Io non ho un kindle ma un ipad e dopo un po' che leggo mi viene sempre un mal di testa assurdo, quindi al momento nutro un "odio" profondo per gli ebook (anche se ogni tanto li leggo anche io..sopr..."

Io in spiaggia non lo porterei, ho letto che a qualcuno lo schermo si è rovinato per l'esposizione a temperature troppo alte.
Altri per il problema sabbia usano i sacchetti (tipo cuki) con la barretta apri/chiudi e dicono di trovarsi bene.


message 19: by Rainb0warri0r (new)

Rainb0warri0r (rainbowarrior) Io sono un irriducibile feticista dell'oggetto libro. Al di là di tutte le romanticherie (la sensazione al tatto della carta, l'odore di inchiostro-carta-colla, la vista di librerie (dis)ordinate), il passaggio dal formato libro, a due pagine, fronte e retro, al formato ebook, con una sola pagina (anche se in alcuni reader se ne possono riprodurre due piccole), comporta tutta una serie di trasformazioni invisibili nell'esperienza di lettura.
Io non ho un kindle o amici, ma mi accontento per il momento di leggere sull'iPad di mio padre: non esattamente il massimo per gli occhi... a seconda del formato uso l'app Kindle, che è piuttosto scarsa di opzioni (mancano i numeri delle pagine. E' una cosa che mi sconvolge l'esistenza dover leggere un libro senza conoscerne il numero di pagine), oppure il reader proprio della Apple, più completo di accessori vari.

Il vantaggio di trasportare un e-reader al posto di dieci chili di libri è oggettivamente imbattibile.
Lo svantaggio dell'esser schiavi di un caricabatteria è altrettanto oggettivamente indiscutibile.

Tuttavia mi sento di dire che l'effetto rivoluzionario dell'ebook è l'aver sdoganato la pirateria... che qualcuno potrebbe anche giustificare nel caso di aborti letterari come certe cinquanta sfumature di colori vari...

Non so come finirà la battaglia tra ebook e libro tradizionale. C'è chi dice che il libro tradizionale non tramonterà mai, eppure negli USA è già avvenuto il sorpasso nelle vendite; è anche vero che il progresso tecnologico degli ultimi venticinque anni è avvenuto nel segno della convergenza, ma questa non si è mai tradotta in una sostituzione verticale, quanto in una coesistenza orizzontale: la televisione non è stata sostituita dai computer, i grossi e vecchi computer non sono stati sostituiti dai tablet, e così via. Abbiamo computer che fungono da tv e da telefoni, telefoni che fungono da tv e computer, tablet che fungono da tutto, ma in auto continuamo ad ascoltare radio, le edicole vendono ancora quotidiani e i libri sono sempre qui.


message 20: by Saretta (new)

Saretta (hex53617261) | 10 comments Tancredi wrote: "Io sono un irriducibile feticista dell'oggetto libro. Al di là di tutte le romanticherie (la sensazione al tatto della carta, l'odore di inchiostro-carta-colla, la vista di librerie (dis)ordinate),..."

Un paio di precisazioni:
La tecnologia di lettura degli e-reader è senza paragone rispetto a tablet e vari, personalmente diffidavo, poi mi è stato regalato il kindle e mi sono ricreduta.

Per la questione carica-batteria: la durata è abbastanza estesa (il mio sta carico circa un mese), posso caricarlo da pc, da automobile (se uso il carica batterie del navigatore) o da presa (se uso quello di un cellulare).


message 21: by Anna [Floanne] (new)

Anna [Floanne] (floanne) Entrambi! dipende dal genere. Compro il cartaceo di tutti quei libri che voglio conservare, ad esempio i libri x bambini che vorrei che tra qualche anno i miei bimbi leggessero o altri autori che piacciono anche a mio marito. Per i titoli che interessano solo a me e che solitamente sono in lingua originale preferisco la versione Kindle, sia x una questione di praticità nel portarli in giro, sia x conservare spazio in casa x letture che meritino veramente un posto sulla mia libreria. Comunque se passo vicino a una libreria difficilmente ne esco a mani vuote. L'oggetto "libro" anche x me continua ad avere fascino irresistibile e trovo seccante anch'io dover dipendere da un carica-batterie.


message 22: by Alice (last edited Sep 24, 2012 09:08AM) (new)

Alice Bridgwater (alicebridgwater) | 13 comments Saretta wrote: "Io in spiaggia non lo porterei, ho letto che a qualcuno lo schermo si è rovinato per l'esposizione a temperature troppo alte."

Ah sì? mai sentita sta cosa. E né io né mio marito né un'amica abbiamo avuto problemi del genere durante le nostre vacanze al mare.

Saretta wrote:"Altri per il problema sabbia usano i sacchetti (tipo cuki) con la barretta apri/chiudi e dicono di trovarsi bene. "

Confermo, io con una cosa del genere mi son trovata benissimo:
http://www.decathlon.it/pochette-impe...


message 23: by Patryx (new)

Patryx | 482 comments Anna wrote: "Entrambi! dipende dal genere. Compro il cartaceo di tutti quei libri che voglio conservare, ad esempio i libri x bambini che vorrei che tra qualche anno i miei bimbi leggessero o altri autori che p..."

Anche io continuo a saccheggiare le librerie: libri per mia figlia, libri per il mio compagno (che mi ha regalato l'ebook-reader ma si rifiuta di usarlo), libri per regali vari, libri che non hanno il formato e-book. Nonostante questo la mia spesa mensile per i libri è drasticamente diminuita e di questo sono contenta.


message 24: by Alice (new)

Alice Bridgwater (alicebridgwater) | 13 comments Comunque sembra che anche in Inghilterra sia avvenuto il sorpasso: Amazon ha dichiarato che le sue vendite di libri digitali han superato il cartaceo anche in UK, e in soli due anni dall'uscita del Kindle, contro i quattro anni degli USA.


message 25: by Patryx (last edited Sep 24, 2012 09:07AM) (new)

Patryx | 482 comments Tancredi wrote: "il passaggio dal formato libro, a due pagine, fronte e retro, al formato ebook, con una sola pagina (anche se in alcuni reader se ne possono riprodurre due piccole), comporta tutta una serie di trasformazioni invisibili nell'esperienza di lettura. "

In effetti questo è un limite (a cui mi sono presto abituata) e confido nella tecnologia futura per avere la possibilità di visualizzare due pagine e avere le immagini a colori.


message 26: by Alice (new)

Alice Bridgwater (alicebridgwater) | 13 comments Io non so come schierarmi riguardo alla pirateria...
Quanto è bello potersi procurare istantaneamente una copia gratis di quasi qualsiasi cosa tu abbia voglia di leggere in quell'istante?

Certo se tutti i lettori scaricassero illegalmente, il mercato dell'editoria andrebbe a farsi benedire.
E altrettanto certo è che se i libri digitali avessero un prezzo congruo (ovvero ben più basso del cartaceo), molti non ricorrerebbero al "mercato nero"...
Ho trovato testi di divulgazione scientifica che in ebook costano DI PIU' che in cartaceo!!! Ma dove sta il senso? Come è possibile giustificare una scelta del genere da parte dell'editore?


message 27: by Saretta (new)

Saretta (hex53617261) | 10 comments Alice wrote: "Io non so come schierarmi riguardo alla pirateria...
Quanto è bello potersi procurare istantaneamente una copia gratis di quasi qualsiasi cosa tu abbia voglia di leggere in quell'istante?

Certo se..."


Hai ragione, a volte trovo ebook che costano 5/6€ in meno della versione hardbook con sovracopertina; nel caso del libro mi metto il cuore in pace: pago la carta, la rilegatura etc, ma nel caso digitale come è giustificato un costo così elevato?


message 28: by Sakura87 (new)

Sakura87 | 2496 comments Mod
Alice wrote: "Io non so come schierarmi riguardo alla pirateria...
Quanto è bello potersi procurare istantaneamente una copia gratis di quasi qualsiasi cosa tu abbia voglia di leggere in quell'istante?

Certo se..."


Io sono convinta che il costo incida solo fino a un certo punto. Personalmente acquisto (in cartaceo) solo ciò che mi ha convinto e che voglio possedere, indipendentemente dal costo dell'ebook.


message 29: by Rainb0warri0r (new)

Rainb0warri0r (rainbowarrior) Saretta wrote: "Alice wrote: "Io non so come schierarmi riguardo alla pirateria...
Quanto è bello potersi procurare istantaneamente una copia gratis di quasi qualsiasi cosa tu abbia voglia di leggere in quell'ista..."


Domanda da un milione di dollari. Qualche malpensante potrebbe dire che in Italia già si cerca in tutti i modi di ostacolare la lettura tradizionale. Figurarsi la lettura digitale.
Le lobby (?) dell'editoria hanno poi i loro personalissimi interessi da difendere.

L'unica cosa certa - ed è un buon punto di partenza per cambiare le cose - è che a livello comunitario l'ebook è considerato un bene di lusso, pertanto è soggetto a un'IVA del 21%. Un libro stampato ha l'IVA al 4%.


message 30: by Giuseppe (new)

Giuseppe (edoliberal) | 87 comments Leggo in cartaceo e leggo in formato ebook. Leggevo in formato digitale anche prima di possedere un e-reader, data la convenienza di molti prodotti digitali dal prezzo ridicolo. Non era il massimo sul mio laptop ma andava bene lo stesso. Su Calibre sembra di avere a che fare con un lunghissimo rotolo di carta igienica, il che mi fa pensare che leggerei anche sulla carta igienica stessa (se l'idea vi fa ridere pensate alla scena di "V for Vendetta").

Detto ciò, la mia scelta di ebook è motivata principalmente da un fattore monetario ed in secondo luogo da un fattore ambientale. Il fattore monetario è, per ora, imbattibile. Con qualsiasi ebook, la reperibilità di classici e/o libri in inglese è soverchiante rispetto al cartaceo. I prezzi dei libri, in Italia, sono scandalosamente alti, vuoi per cartello commerciale, vuoi per legge Levi che protegge tutti tranne i lettori (soprattutto quelli "forti"). Il fattore ambientale è secondario tra le mie priorità ma forse più importante sul piano collettivo. Chiedetevi cosa sia più impattante tra produrre dei lettori digitali e relativi file e stampare milioni di libri di cui più del 30% va al macero (è la quota delle giacenze in libreria in Italia che va al macero).

Per quanto riguarda la pirateria, non la pratico, ma ben venga se farà abbassare i prezzi.


message 31: by Irene (new)

Irene (goldenirene) | 62 comments Onestamente per me gli schermi a colori per i lettori ebook non hanno alcun senso: sotto il sole si vedono male, e a prescindere da questo (che, volendo, è un problema che qualcuno ha già risolto), sfogliare un libro illustrato sul lettore è come mangiare non sentendo i sapori.


message 32: by Patryx (new)

Patryx | 482 comments Giuseppe wrote: "Il fattore ambientale è secondario tra le mie priorità ma forse più importante sul piano collettivo. Chiedetevi cosa sia più impattante tra produrre dei lettori digitali e relativi file e stampare milioni di libri di cui più del 30% va al macero (è la quota delle giacenze in libreria in Italia che va al macero)."

Eppure ho letto un articolo che metteva a confronto l'impatto dei libri e degli ebook e la faccenda non è così semplice. Riguarda agli ebook c'è sia il problema dello smaltimento sia quello delle materie prime necessarie. L'autore sosteneva che sia i libri sia gli ebook hanno un impatto non indifferente e in entrambi i casi la soluzione era quella di ricorrere a strategie eco-sostenibili.


message 33: by Rainb0warri0r (new)

Rainb0warri0r (rainbowarrior) Ecco, quello dell'impatto ambientale è sicuramente un argomento più socialmente utile dei nostri feticismi librari, e proprio per questo chiede molta più cautela.
Posto che indubbiamente un megabyte di ebook non impatta quanto un quintale di libri, Internet, i computer e tutto il mondo digitale non sono così ecosostenibili come si potrebbe credere. Se è vero che ogni ricerca effettuata su google corrisponde non so quanto di CO2 prodotta, dare vita a un ebook non è esattamente creare aria dal nulla.
Nondimeno, può essere un'ottima occasione per indirizzare anche in questo ambito verso il concetto di uno sviluppo sostenibile.


message 34: by Giuseppe (new)

Giuseppe (edoliberal) | 87 comments Patrizia wrote: "Giuseppe wrote: "Il fattore ambientale è secondario tra le mie priorità ma forse più importante sul piano collettivo. Chiedetevi cosa sia più impattante tra produrre dei lettori digitali e relativi..."

La cosa non è semplice di per se ed ha molti lati da considerare. Io personalmente mi rifaccio alle ricerche di settore effettuate in ambito accademico quale indipendente.

Se consideriamo l'ambito scolastico i testi stampati hanno ancora un'elevata sostenibilità in confronto agli ebooks. Questo studio scandinavo è per ora considerato il leading paper in materia (http://www.twosides.info/Content/rsPD...). E' possibile vedere come l'utilizzo degli e-reader significhi un impatto 10 volte maggiore rispetto ai libri stampati se i devices utilizzati sono a basso consumo, fino a 30 volte se invece i devices sono ad alto consumo. Morale della favola: a scuola meglio usare i libri stampati (il parametro utilizzato sono le emissioni di biossido di carbonio derivanti da uso di combustibili fossili). Tanto è però che molti paesi (USA, alcuni paesi mediorientali e realtà asiatiche stabili ed emergenti) stanno orientando l'istruzione verso il formato ebook per ovvi motivi.

Se invece dell'ambito scolastico, ci buttiamo nel mercato questa superiorità del libro stampato diventa più labile. Ecco un buon paper al riguardo (http://www.springerlink.com/content/u...). Quello che si evince è che il vantaggio dell'ebook dipende dall'utente. Un utente che compra pochi libri l'anno è meglio che legga libri di carta stampata. Un utente che macina pagine su pagine sarà più eco-friendly se usa un e-reader. In più, ragionando per prospettive, se in futuro gli e-reader funzioneranno da edicole e librerie, la bilancia comincerà a pendere a favore dell'e-reader anche per i casual user (a grosse linee).
Queste considerazioni nascono dal fatto che i fattori impattanti nel caso dei due disposal sono completamente diversi. Nel caso dei libri è la produzione della carta e la distribuzione, nel caso degli ebook è legata principalmente alla produzione del device ed allo smaltimento corretto dello stesso. Va da se che non bisogna essere dei geni per capire che il vantaggio deriva dal numero di libri che leggo su uno stesso device prima di cambiarlo. Ciò vuol dire che: A) o la gente legge di più (che può anche significare che oltre ai libri comincia a leggere il giornale su un ebook) B) che gli e-reader diventano più longevi (cosa in realtà ancor non ben valutabile visto che il mercato è tutt'ora in fortissima espansione).

Per questi motivi, personalmente, penso che il futuro, come sostenibilità ambientale, sia ebook. Inoltre, tutte le ricerche pubblicate che ho visionato sono state fatte contando il consumo per lettore. Servirebbe però un approccio diverso a mio parere, ovvero per prodotto: cioè a parità di contenuto qual è il formato meno impattante. E qua torna il discorso dell'invenduto cartaceo (che è tanto).

Postilla finale: se volete essere eco-friendly e non volete accattarvi un ebook, allora meglio comprare online. Almeno è quello che dimostrano qua (http://www.springerlink.com/content/6...)


message 35: by Sakura87 (new)

Sakura87 | 2496 comments Mod
Un po' OT, ma: qualcuno ha comprato il Kobo, il nuovo ebook reader distribuito da Mondadori?


message 36: by Giuseppe (new)

Giuseppe (edoliberal) | 87 comments Sakura87 wrote: "Un po' OT, ma: qualcuno ha comprato il Kobo, il nuovo ebook reader distribuito da Mondadori?"

Ho un Kobo eTouch, non da Mondadori visto che l'ho preso in UK. Funziona alla grande.


message 37: by Sakura87 (new)

Sakura87 | 2496 comments Mod
Il touch è capacitivo o resistivo? Per curiosità :P


message 38: by Patryx (new)

Patryx | 482 comments Sakura87 wrote: "Il touch è capacitivo o resistivo? Per curiosità :P"

che vuol dire?


message 39: by Sakura87 (new)

Sakura87 | 2496 comments Mod
Sono due tecnologie diverse di touchscreen, per parlare da 'profani' (lo sono anch'io), il resistivo funziona a pressione, il capacitivo riconosce il calore corporeo quindi funziona 'a dita' e non puoi usare il pennino.
Quanto a sensibilità il secondo è migliore, ma mi pare di capire che il primo è più resistente perché il display ha più strati.

http://www.carminericco.it/2011/12/29...


message 40: by Giuseppe (new)

Giuseppe (edoliberal) | 87 comments Giuseppe wrote: "Sakura87 wrote: "Un po' OT, ma: qualcuno ha comprato il Kobo, il nuovo ebook reader distribuito da Mondadori?"

Ho un Kobo eTouch, non da Mondadori visto che l'ho preso in UK. Funziona alla grande."


Resistivo. A memoria, non conosco e-reader con etouch capacitativi. Forse non è compatibile con la tecnologia e-ink.

Per Patrizia, qua la spiegazione:

http://www.cellularmagazine.it/blog/5...


message 41: by Sakura87 (new)

Sakura87 | 2496 comments Mod
Ah, @Giuseppe: mi dicono che è molto difficile importare file dal pc perché - naturalmente - lo scopo è invogliarti a comprare gli ebook. Al momento, così mi dicono, l'unico modo è una microsd, anche se forse l'ultima versione di Calibre si è attrezzata per inviare file sul dispositivo Kobo...


message 42: by Giuseppe (new)

Giuseppe (edoliberal) | 87 comments Sakura87 wrote: "Ah, @Giuseppe: mi dicono che è molto difficile importare file dal pc perché - naturalmente - lo scopo è invogliarti a comprare gli ebook. Al momento, così mi dicono, l'unico modo è una microsd, anc..."

Io uso tranquillamente Calibre. Compro qualsiasi formato, converto e trasferisco sul lettore. Il software di Kobo non l'ho mai utilizzato.


message 43: by Sakura87 (new)

Sakura87 | 2496 comments Mod
Giuseppe wrote: "Resistivo. A memoria, non conosco e-reader con etouch capacitativi. Forse non è compatibile con la tecnologia e-ink."

Il nuovo kindle (in Italia lo venderanno solo a dicembre, ma negli USA c'è già da un po') è capacitativo :)


message 44: by Giuseppe (new)

Giuseppe (edoliberal) | 87 comments Sakura87 wrote: "Giuseppe wrote: "Resistivo. A memoria, non conosco e-reader con etouch capacitativi. Forse non è compatibile con la tecnologia e-ink."

Il nuovo kindle (in Italia lo venderanno solo a dicembre, ma ..."


I limiti sono fatti per essere superati :) Baumgarter docet :D


message 45: by Rainb0warri0r (new)

Rainb0warri0r (rainbowarrior) L'ho visto giusto oggi alla Mobdadori, domani lo testo e poi vi dico!

Il paperwhite, nuovo prodotto kindle, ha il touch del secondo tipo; non ricordo i dettagli, ma hanno cambiato la posizione dei diversi strati dello schermo, rendendolo anche più resistente.


message 46: by Giuseppe (new)

Giuseppe (edoliberal) | 87 comments Sakura87 wrote: "Giuseppe wrote: "Resistivo. A memoria, non conosco e-reader con etouch capacitativi. Forse non è compatibile con la tecnologia e-ink."

Il nuovo kindle (in Italia lo venderanno solo a dicembre, ma ..."


Mi sono informato, il Kobo non ha né un screen resistivo, né capacitativo. Si basa su una tecnologia a infrarossi:

http://touchscreenstoday.com/technolo...


message 47: by Rainb0warri0r (new)

Rainb0warri0r (rainbowarrior) L'ho tastato. Il touch al tatto è molto particolare, sembra un po' quello del mouse sui portatili... Ruvido e (pare) resistente, ma il dito scivola che è una bellezza. Pessimo il refresh della pagina, almeno su quello esposto... Ricchissima personalizzazione invece (carattere, margini, interlinea etc).


message 48: by Roberto (new)

Roberto Perrini | 29 comments ho letto solo un e-book: MIGLIO 81 di King...ma solo perchè era di King. Quando sentirò qualcuno che mi dice che il Kindle ha lo stesso odore di un libro appena comprato mentre lo si sfoglia, che ha la stessa consistenza di un libro e da lo stesso piacere che può dare un libro mentre lo si legge...forse e solo forse allora comprerò un Kindle...fino ad allora cartaceo tutta la vita. Da piccolo andavo alla biblioteca comunale e leggevo lì x molte ore e quell'atmosfera di luce soffusa, di me sulla poltrona e quell'odore di carta vecchia e nuova mista a legno era bellissima. IL KINDLE NON PUZZA E NEANCHE PROFUMA. CHE ODORE HA IL KINDLE? DI CERTO NON DI LIBRO. Il mio non vuol essere un accanimento, anzi parlo con toni(anche se non si sentono) quasi scherzosi, ma il fascino di un libro, della sua copertina colorata con i caratteri in rilievo è insostituibile


message 49: by Rowizyx (new)

Rowizyx | 91 comments Dunque, io ho appena comprato una quindicina di libri cartacei approfittando di un buono regalo. Però ho anche una dozzina di ebook in attesa sul tablet.
Non riesco a vivere la cosa come un aut aut per forza: amo la carta, son un'assidua frequentatrice di biblioteche, ma compro anche tanti ebook, specie per le letture in lingua straniera, per le quali con una ditata, se ho paura di non aver capito una frase per una o più parole che non conosco, posso aprire il dizionario senza interrompere la lettura (cosa che invece non mi viene da fare con un libro cartaceo perché sarebbe sicuramente un'azione più macchinosa (e se sono in giro non mi porto certo il vocabolario). E l'idea di mettere un solo dispositivo in borsa per il prossimo viaggio con cinque o sei libri pronti per me, invece di riempire metà della valigia solo di volumi, mi sembra un'ottima soluzione,
Hanno pregi e vantaggi entrambi i formati, non vedo motivi per viverla come una guerra o come un passaggio obbligato.


message 50: by Anna (new)

Anna Rossi | 39 comments Rowizyx wrote: "Dunque, io ho appena comprato una quindicina di libri cartacei approfittando di un buono regalo. Però ho anche una dozzina di ebook in attesa sul tablet.
Non riesco a vivere la cosa come un aut aut..."

Sono pienamente d'accordo, non è necessario fare una scelta "definitiva", comunque, comprando libri elettronici si risparmia e i libri sono subito disponibili.


« previous 1
back to top