MeinLesezeichenBlog's Reviews > Il libraio di Selinunte

Il libraio di Selinunte by Roberto Vecchioni
Rate this book
Clear rating

by
78371629
's review

liked it

Questo saggio narra gli eventi riguardanti la perdita delle parole nella cittadina Selinunte. I protagonisti sono Nicolino, chiamato Frullo, l'unico a scampare la perdita della parola; ed il libraio, odiato da tutti i cittadini, tranne Nicolino.

Si tratta di un racconto corto, denso di significato (quasi ne trabocca). Descrive gli avvenimenti in modo molto filosofico e metaforico. Lo stile è elevato ed elaborato. Bisogna leggere tra le righe per seguire e cogliere le riflessioni dell'autore. Alcune connessioni non erano sempre chiarissime e di conseguenza il testo non sempre era facile da leggere e da capire. Alcuni elementi costitutivi della storia mi ricordavano la confusione babelica e la storia del pifferaio di Hamelin. Consiglio di leggere la prefazione due volte: sia prima che dopo della lettura principale. Cosí l'essenza del racconto si coglie in modo più esteso.

In questo saggio Vecchioni esprime su un lato, un'amore incondizionale per i classici, in modo, si potrebbe dire, un po' conservativo e tradizionale; sull'altro lato enfatizza anche l'importanza delle parole e avverte del rischio e delle conseguenze di una tale perdita. L'allontanamento dalla letteratura (classica) è la ragione per la perdita delle parole. Ne deriva che la lettura e la letteratura è una parte fondamentale della nostra vita, della cultura, dell'umanità.

Tutto sommato, 'Il libraio di Selinunte' è uno scritto dotato di un carattere saggio e critico, talvolta rischia di essere troppo erudito.
flag

Sign into Goodreads to see if any of your friends have read Il libraio di Selinunte.
Sign In »

Reading Progress

June 25, 2018 – Shelved
June 25, 2018 – Shelved as: to-read
July 5, 2018 – Started Reading
July 5, 2018 –
page 16
23.53%
July 6, 2018 –
page 32
47.06%
July 7, 2018 – Finished Reading

No comments have been added yet.