DoctorFeddy's Reviews > Doctor Who: Undicesimo Dottore, Vol. 1: Nuova Vita

Doctor Who by Al Ewing
Rate this book
Clear rating

by
66215213
's review

it was amazing
bookshelves: doctor-who

** spoiler alert ** No, non lo farà. E non lo farò neanche io, se mi lasciate la possibilità di portare avanti una conversazione fra adulti. Pensaci Hart. Pensa alla promessa che ti sto facendo. Non. Ti. Ucciderò.

Capitolo 1: Nuova Vita. In questo capitolo facciamo la conoscenza d’Alice Obiefune, la compagna del dottore nei fumetti, Dopo Amy (Nel lasso temporale dove dopo la luna di miele, coniugi Pond iniziano a sperimentare la loro vita coniugale e il Dottore deve verificare la struttura della realtà 2.0) e prima di Clara. Me piaciuto molto il fatto del colore scuro e grigio nei momenti tristi e colori sgargianti quando Alice incontra la stranezza e il Dottore. Nell’universo del Dottore, quando qualcuno cerca un modo per stravolgere la sua vita, e con tanta fortuna, ecco che incontrano il Dottore. In questo capitolo vediamo la famosa piscina all’interno del Tardis con animali senza casa, già nel volume numero 0 abbiamo visto il bagno, il guardaroba e la sala dove c’è la lavatrice, mi piacerebbe vedere altre aree del Tardis. Il cane arcobaleno sembra un’opera d’arte, Con questi colori sgargianti e caldi che ti sono subito evidente, vediamo che il Dottore intravede un signore del tempo dell’alto concilio, cosa che vediamo in alcuni dei prossimi capitoli. Chi sara? Il cane arcobaleno che si nutre dell’infelicità delle persone, è un’antitesi e poi è spiegato dal Dottore che di soliti esseri cosi si nutrono solo dell’infelicità del loro padrone ma, avendo perso il padrone e arrivato sulla terra stava per fare un’indigestione. Capitolo 2: Un posto amichevole Il Dottore e Alice si trovano sul pianeta Rokhandi e il Dottore è furente siccome ha sbagliato tempo d’atterraggio e invece di una natura incontaminata trova un lunapark con molti turisti. Il discorso del Dottore sull’industria e chi la sviluppa è molto degenerante ed è la cosa che sta cambiando l’ecosistema della nostra terra. Il guadagno sopra ad ogni cosa. Alice invece è molto entusiasta per il primo viaggio tra le stelle e però la cosa che gli fa strano e che il Dottore gli fa notare è che nel Lunapark tutta la gente è felice e nessuna protesta o vandalizza quel posto è chi lo fa, scompare e riappare come nuovo inserviente del parco con la differenza che in lui non c’è alcuna traccia di sentimenti negativi. Alice e Il Dottore devono scoprire il mistero; nel secondo capitolo l’interazione tra il Dottore e Alice inizia a prendere piede rispetto al primo capitolo con battute tra i due. Il mostro è una sorta essere che sembra zucchero filato, si nutre delle ambizioni delle persone cosiddette “piantagrane” facendo una semplice domanda: Qual è la tua ambizione? Installando nella mente della vittima una sorta d’illusione in cui l’ambizione è realizzata che rende le vittime docili e accondiscendenti verso chi non conosce. Scopriamo inoltre che c’è un uomo, il capo della sicurezza, che conosce già il Dottore e Alice ma che loro non conoscono ancora. Qui vediamo un’altra caratteristica del Dottore, il creare paradossi e nuove linee temporali anche se lui non lo vorrebbe. Questo secondo capitolo mi è piaciuto nell’epilogo che è un finale che ti fa capire l’enorme intelligenza che il Dottore ha. ( è fortuna? Io credo di No.) Capitolo 3: Quel che lui vuole… Ecco che ci viene presentato il secondo compagno che viaggerà con il Dottore e Alice: John Jones. Un cantante con una peculiarità, è chiamato “il camaleonte” e sembra che nemmeno sia stato percepito da Dottore, né dal Tardis e il cacciavite sonico non riesce a scansionare le sue cellule, famosissimo nel 2014 ed esordiente nel 1962 e qui torniamo ai paradossi temporali per, il fatto che il John Jones che hanno visto e portato nel Tardis il Dottore e Alice non è lo stesso che ha visto la madre d’Alice. Difatti lui li segue perché vuole le scuse da parte dei due per i loro apprezzamenti dispregiativi nei confronti della sua musica. Qui rivediamo il signore del tempo sottoforma di desiderio del Dottore, che è stato innescato da un signore anziano che ha controllato delle persone che ascoltavano Jazz in un capanno, con un biglietto dorato con scritto “SERVEYOUinc”. Il Dottore, prima di essere Catturato e condotto in Trance riesce a liberare una delle vittime, quella vittima è Robert Johnson, Alice aveva dei trentatre giri nella casa di sua madre morta all’inizio del primo capitolo. Robert arriva al Tardis con il cacciavite del Dottore, e ora sta a lei capire come fare per salvare il Dottore e le persone in trance. (mi spiegate dove lo prende un monster truck, Alice nella scena iniziale nel 1932? mistero) La cosa che è evidente è la somiglianza tra lo John Jones della copertina del trentatre giri e David Bowie che sono in una tavola dove Alice lo tiene in mano. Alice in questo capitolo è stata molto intelligente e il Tardis a fatto, il resto. Per quanto riguarda il disegno devo dire che Simon Fraser è un discreto disegnatore con questi disegni molto strutturati con linee morbide. Capitolo 4: Chi è stato? Ecco il terzo e ultimo compagno dell’undicesimo Dottore: Arc, “un centro di ragionamento Autonomo” un essere che vuole conoscere il mondo ma ingabbiato e “studiato” dagli scienziati della “SERVEYOUinc” che torna prepotentemente in scena insieme con quello che nel capitolo 2 era il capo della sicurezza, ora conosciamo il suo nome: August Hart. Il disegno, in questo capitolo gioca un ruolo importante per le espressioni dei personaggi, il disegnatore ha utilizzato uno stile molto sporco e stilizzato non lasciando spazio alla morbidezza che da solo al personaggio d’Arc. Alice inizia a scontrarsi con il dottore, cosa che ogni Compagnia che si rispetti fa. Le divergenze nascono dal fatto che il Dottore scappi dalle situazioni spinose, cosa che Alice non vuole fare. Il Dottore si circonda di persone per non restare solo e per far vedere l’universo a tutti quelli che viaggiano nel tardis, ma a volte parla in modo che sembri uno scherno più che un “ io voglio lasciarvi in un mondo dove voi sarete persone migliori di come vi ho incontrato, usate ciò che vi ho insegnato e che avete imparato con me per migliorare la vostra vita se un giorno lascerete il Tardis. (almeno a parer mio). La tavola migliore è la scena in cui il Dottore dice a Hart di non sparare perché la creatura non è cattiva. Il fatto che il Dottore sia contro lo sviluppo scientifico a danno di forme di vita che siano aliene o meno, si era già scoperto nella seconda stagione con il decimo Dottore e in molte altre occasioni. La cosa che mi fa storcere un po’ il naso, è che il Dottore dice di non sapere combattere, la cosa non è vera. Il Terzo Dottore sapeva il Karate venusiano e la stessa arte marziale è stata usata dal dodicesimo Dottore nel libro “ la cella sanguinaria. Questa e stata la mia storia preferita. Insomma questo primo volume sull'undicesimo è stato molto interessante, una spanna sotto il primo albo del Decimo Dottore. Speriamo vivamente continuino le saghe e arrivi anche il nono dottore; è stato annunciato per data indefinita uno speciale albo che tutti i dottori dell’era contemporanea, con la comparsa compianto War Doctor. Il mio voto per le storie presentate è 7,5 mentre per i disegno 9 ci sta tutto.
flag

Sign into Goodreads to see if any of your friends have read Doctor Who.
Sign In »

Reading Progress

May 8, 2017 – Started Reading
May 8, 2017 – Finished Reading
June 30, 2017 – Shelved
June 30, 2017 – Shelved as: to-read
October 16, 2017 – Shelved as: doctor-who

No comments have been added yet.