Rebecca's Reviews > La morte di Virginia

La morte di Virginia by Leonard Woolf
Rate this book
Clear rating

by
29698697
's review
Apr 14, 2016

really liked it

A scrivere è Leonard Woolf, un uomo desolato e disperato che, alla fine della sua vita, decide di ripercorrerla cercando di vedere che cos’è rimasto. E cosa è rimasto, di quell’esistenza senza Virginia? Che cosa c’era, prima della sua scomparsa? Tanta crudeltà, tanto dolore, tanta morte. Tutta l’umanità sembrava quasi prepararsi alla sua dipartita. La morte di Virginia infatti non narra solo del suicidio della giovanissima scrittrice, ma abbraccia tutta la situazione storica globale che l’accompagna: la guerra, i feriti, i soldati, la paura di perdere la vita, i suicidi per scappare dalle mani dei tedeschi. E, più di ogni altra cosa, della cattiveria umana. Quella che spinge a comportarsi come gli uomini prima del Rinascimento: non c’è più un io dentro alle persone, niente che li differenzia e gli dia importanza. Sono solo pedine in mano a abili e malvagi giocatori. Il libro si snoda per quello che, effettivamente, è: un’autobiografia. Ma si rivela essere molto di più: un trattato, a volte, o un diario. Di quelli intimi, che nascondi sotto il cuscino dopo averlo chiuso a chiave. Un diario che racconta l’anima apparentemente dura ma profondamente fragile di un uomo che, nel momento in cui doveva salvare qualcosa, si è rivelato impotente. Ed è rimasto a guardare le cose che si stavano dissolvendo senza poter cambiare nulla. La morte di Virginia è un meraviglioso, intenso e sorprendente libro sul dolore, il male di vivere, l’essere privati della libertà e i ricordi. Consigliato a tutti quelli che si vogliono fare male.
9 likes · flag

Sign into Goodreads to see if any of your friends have read La morte di Virginia.
Sign In »

Reading Progress

April 14, 2016 – Started Reading
April 14, 2016 – Shelved
April 14, 2016 – Finished Reading

No comments have been added yet.