Sdrucciola's Reviews > Le sirene di Baghdad

Le sirene di Baghdad by Yasmina Khadra
Rate this book
Clear rating

by
4178447
's review
Nov 15, 2010

Read in January, 1970

Il destino, per il ragazzo iracheno di Kafr Karam, è un germoglio schiacciato dallo scarpone marine che abbatte a terra il padre, esponendone la nudità.
È un villaggio che vorrebbe sottrarsi al tempo e lasciarsi cullare dalla musica ma è scosso dal cupo frastuono degli elicotteri. È un malato di mente che corre a braccia tese nel deserto e viene freddato da una raffica di mitra. È una coscienza che non fa in tempo a crescere che già qualcuno è pronto ad appropriarsene.

Il destino è quella cosa che ti ha rubato chi ha calpestato il tuo onore, la tua sola ricchezza, e chi sulle sue ceneri vuole edificare il caos. Allora puoi solo partire, come il ragazzo di Kafr Karam, e andare a cercare di riprendertelo.

Yasmina Khadra, pseudonimo di un ex ufficiale dell’esercito algerino, ha una di quelle penne che ti inchiodano dalle prime pagine.
La polvere sa di polvere, ogni parola rimane negli occhi e ogni personaggio lascia una scia nell’anima. Che tutto questo sia messo al servizio del raccontare il mondo che viviamo, è un grande dono.

Il dono ha però un retrogusto amaro: ogni pagina è un vedere con gli occhi della “parte sbagliata” che scuote i pregiudizi ma non ha niente di consolatorio. Dall’altra parte c’è un’umanità arrabbiata a cui si devono delle risposte.

1 like · flag

Sign into Goodreads to see if any of your friends have read Le sirene di Baghdad.
Sign In »

Reading Progress

12/24/2017 marked as: read

No comments have been added yet.