Goodreads helps you keep track of books you want to read.
Start by marking “Zingari di merda” as Want to Read:
Zingari di merda
Enlarge cover
Rate this book
Clear rating
Open Preview

Zingari di merda

3.24  ·  Rating details ·  37 ratings  ·  10 reviews
Nel suo linguaggio irruente e abnorme, come abnorme è la realtà che descrive, Antonio Moresco trascina i suoi lettori fin dentro una delle contraddizioni più acute di questo secolo.
Il racconto procede in un dialogo ininterrotto con i compagni di viaggio, l’occhio fisso sui marciapiedi della civiltà, dove gli zingari, uomini e donne che non stanno mai fermi, sono la nostra
...more
Paperback, 112 pages
Published 2008 by Effigie
More Details... Edit Details

Friend Reviews

To see what your friends thought of this book, please sign up.

Reader Q&A

To ask other readers questions about Zingari di merda, please sign up.

Be the first to ask a question about Zingari di merda

Community Reviews

Showing 1-30
Average rating 3.24  · 
Rating details
 ·  37 ratings  ·  10 reviews


More filters
 | 
Sort order
Start your review of Zingari di merda
piperitapitta
Se questi sono uomini.

Ho paura di dire o scrivere qualcosa di retorico.
Non vorrei e allora comincerò con il dire che in una città come Roma non è difficile imbattersi negli zingari.
Arrivi persino a distinguerli (io non molto, non sono troppo esperta) gli uni dagli altri: "Quelli sono gli zingari napoletani, non vedi quanti gioielli hanno?", "Quelli sono dei Casamonica - tutti strozzini", "Quelli sono rumeni, dei poveracci".
Poi ci sono quelli stanziali, quelli di passaggio, quelli che mandano i
...more
ferrigno
May 11, 2018 rated it liked it
I Rom sono visti da molti come un corpo estraneo ("sono un cancro", "sono parassiti"). Questo libro sembra scritto con l'intenzione di "umanizzarli" parlandoci e conoscendoli. A tale scopo, l'ammirevole Moresco parte per un viaggio nell'universo Rom, accompagnato da un vero Rom, a bordo del mezzo di locomozione Rom per eccellenza (una Mercedes scassata). Il punto di partenza non è neutro: Moresco, anni prima, aveva partecipato ai picchetti contro lo sgombero di un campo Rom a Pavia, «mandato lì ...more
Mariafrancesca di natura viperesca sta con gli ultimi della terra
Scrissi di là il 19 Aprile 2017, un mercoledì verso le 10.30 . Per evitare la professione di “indignata a tempo pieno” lo posto qua per un contributo visibile contro tutte le voci che vengono fuori dalle pance italiche e che altro non sono che peti.


Gli zingari di merda non me li sono andati a cercare; non sono stata guidata da spirito civile, da solidarietà, da ideologia sinistrorsa – tutte cose che mi appartengono e che non abiuro – per avere a che fare a lungo con loro.
Erano loro a cercare
...more
Procyon Lotor
il viaggio di uno zingaro e due gagè

L'autore e un fotografo viaggiano con Dumitru uno zingaro, fino al suo paese in Romania dopo il suo sfratto da Milano.
Nel lodevole intento di dimostrare che gli stereotipi sugli zingari sono un perdurante peggior esempio di razzismo, incontrano quattro o cinque persone che, se hanno qualche piccola manchevolezza, è evidentemente e dimostrabilmente solo per le disastrose condizioni socioeconomiche nelle quali la loro nascita li ha scaraventati. Quindi dire
...more
Vanni Santoni
Zingari di merda (Effigie, Milano 2008) è il resoconto di un viaggio fatto da Antonio Moresco e il fotografo Giovanni Giovanetti in compagnia di una guida zingara e di una BMV mezza sfasciata.

Mossi dai disastri di casa nostra, in particolare dalla vergognosa vicenda SNIA di Pavia, con comportamenti nei confronti dei rom che hanno fatto venire in mente le punte delle persecuzioni razziali contro i neri, i due amici più la guida si sono diretti verso la matrice della migrazione zingara, cioè la

...more
trovateOrtensia
Sep 11, 2017 rated it liked it
Shelves: italia
Ho letto il pdf, e il mio giudizio è quindi solo sul testo. Moresco racconta un viaggio attraverso i Balcani compiuto insieme ad un amico nomade che, in seguito ad uno degli innumerevoli sgomberi di campi nomadi italiani, è costretto a ritornare "a casa" in Romania, e ci descrive poi questa "casa". Il reportage è piuttosto modesto e semplicistico in alcune parti (in particolare la descrizione dei balcani, a mio parere), ma in ogni caso può essere utile a chi, rifiutando il pregiudizio che ...more
Cristina
Sep 25, 2015 rated it it was ok
Una cronaca affidabile, ma non mi è servita a molto.
Ho letto questo brevissimo racconto di viaggio con lo scopo di capire qualcosa di più su questo popolo che è probabilmente il più vituperato che esista. Non ha nemmeno il diritto di proclamarsi vittima del nazismo pur essendolo sicuramente stato, che la pietà viene riservata a tutti gli altri ma non a loro.
Sotto questo aspetto il brevissimo libretto non mi è servito a quasi nulla: descrive solo dettagliatamente un viaggio, ma è un viaggio di
...more
Andrea Bovino
Mar 11, 2014 rated it really liked it
Chi sta perdendo veramente? Cosa sappiamo della loro storia? Gli invasori che non combattono.

L’esistenza, ancora oggi, di un simile popolo non si spiega solo con i meccanismi economici. Ci sono strutture precedenti che non si sciolgono dentro l’acido totalizzante dell’economia e dell’influenza ambientale. Nella presenza degli zingari c’è qualcosa che non è spiegabile secondo i soli parametr ... (continua)

L’esistenza, ancora oggi, di un simile popolo non si spiega solo con i meccanismi
...more
Auntie Pam
Oct 30, 2015 rated it liked it
"Le migrazioni non sono avvenute solo in un lontano passato che non potrá più ripetersi. Avvengono continuamente, in modi e forme diverse perché gli uomini non stanno mai fermi."
Questo è il racconto testimonianza di uno zingaro che dall'Italia ritorna in una macchina scassata verso la sua Romania accompagnato da due italiani, uno scrittore/giornalista e un fotografo. È un libro che non lascia cadere gli stereotipi che già abbiamo sugli zingari, a mio avviso non fa nulla per farci piacere questa
...more
Occhionelcielo
rated it it was ok
Oct 16, 2017
Luca Damiani
rated it liked it
Dec 17, 2015
Pietro
rated it liked it
Jun 20, 2018
TheAuntie
rated it really liked it
Dec 09, 2010
Cristiana
rated it liked it
Jan 29, 2014
Orazio Labbate
rated it it was amazing
Oct 27, 2014
Vancy
rated it it was ok
Jun 14, 2015
Fenice
rated it it was ok
Aug 24, 2017
Karla Esparza
rated it really liked it
Nov 28, 2017
SurferRosa
rated it really liked it
Dec 25, 2014
Luca  Iaquinto
rated it liked it
May 23, 2015
Speranza
rated it really liked it
Sep 13, 2012
Frankie Fancello
rated it really liked it
Jan 19, 2019
Luca Dresda
rated it liked it
Jan 07, 2018
Ilaria
rated it really liked it
Jul 31, 2019
Orne
rated it liked it
May 25, 2012
Van't Hoff
rated it liked it
Jan 17, 2014
Paula
rated it really liked it
May 21, 2019
Evi *
rated it it was ok
Sep 07, 2017
Madcap
rated it really liked it
Jun 12, 2019
« previous 1 next »
There are no discussion topics on this book yet. Be the first to start one »

Readers also enjoyed

  • Il contratto
  • The Red and the Black
  • The Bookshop of Yesterdays
  • Il Tuttomio
  • Codice Montemagno
  • The Lost Letters of William Woolf
  • Works
  • Il naufragio: morte nel Mediterraneo
  • Il volontario di Auschwitz
  • The Better Sister
  • La cucina degli amori impossibili
  • Le smanie per la villeggiatura
  • Small World
  • The Barbarian Nurseries
  • Dizionario delle cose perdute
  • The Little Brooklyn Bakery (Romantic Escapes, #2)
  • Il marchese di Roccaverdina
  • The Man Who Fell to Earth
See similar books…
31 followers
Antonio Moresco è nato a Mantova nel 1947 e vive a Milano. Tra i maggiori scrittori italiani, ha pubblicato numerose opere, ultime delle quali: Lettere a nessuno (Einaudi 2008), Canti del caos (Mondadori 2009), Gli incendiati (Mondadori 2010), Gli esordi (Mondadori 2011), La parete di luce (Effigie 2011), Il combattimento (Mondadori 2012) e La lucina (Mondadori 2013) e Fiaba d'amore (Mondadori ...more