Goodreads helps you keep track of books you want to read.
Start by marking “Cristiani di Allah” as Want to Read:
Cristiani di Allah
Enlarge cover
Rate this book
Clear rating
Open Preview

Cristiani di Allah

3.57  ·  Rating details ·  93 ratings  ·  15 reviews
Con CD Audio

Algeri, 1542. Il Mediterraneo è teatro di guerre, razzie, traffici di schiavi, scontri ideologici e religiosi. La possente armata di Carlo V, punta di lancia della Cristianità, viene annientata alle porte della capitale nordafricana dai corsari di Hassan Agha, che reggono la città per conto del sultano di Costantinopoli. I corsari sono in gran parte dei rinnega
...more
Paperback, Assolo, 194 pages
Published April 8th 2008 by e/o (first published 2008)
More Details... edit details

Friend Reviews

To see what your friends thought of this book, please sign up.

Reader Q&A

To ask other readers questions about Cristiani di Allah, please sign up.

Be the first to ask a question about Cristiani di Allah

Community Reviews

Showing 1-30
3.57  · 
Rating details
 ·  93 ratings  ·  15 reviews


Filter
 | 
Sort order
Orsodimondo
Jul 09, 2012 rated it really liked it  ·  review of another edition
IERI RINNEGATI, OGGI ANNEGATI

description
Eugène Delacroix: Donne di Algeri nelle loro stanze (1834, Museo del Louvre, Parigi).

I rinnegati di ieri erano genovesi, napoletani, veneziani, calabresi, siciliani, sardi, ma anche francesi, tedeschi, spagnoli, olandesi, inglesi.
O albanesi, come Redouane, uno dei protagonisti di questo breve romanzo.

Gente che dalla riva nord del Mare nostrum si dirigeva a quella sud per sfuggire a una condizione sociale fissata sin dalla nascita, immutabile – per cercare un riscatt
...more
Franco Vite
Bisogna essere onesti, non è facile commentare nessun romanzo quando sei appena uscito da qualcosa di importante come, nel mio caso, Altai dei Wu Ming. Ed è proprio sull'onda di Altai che mi sono ripreso questo romanzo "anomalo" di Carlotto, autore che amo e di cui ho quasi tutto, proprio perché l'ambientazione di questo "Cristiani di Allah" è sostanzialmente identica: le vicende di europei sotto il dominio degli ottomani a metà circa del 1500.
In questo caso i protagonisti sono due corsari, ex l
...more
Vito
Mar 09, 2011 rated it liked it
Aggiungete mezza stelletta alle due che ho messo a questo Carlotto insolito.
Il libro non è malaccio in toto, ma qualcosa a livello della trama non funziona: pur essendo affascinante la prima parte, avrei preferito che prendesse più tempo per introdurci ad un'ambientazione così ricca e variegata, mentre il finale è decisamente frettoloso, oltre che sin troppo lineare per i miei gusti.
Dispiace dirlo, ma, per quanto adori Carlotto (e lo adoro sul serio), da qualche anno non fa che sfornare delusion
...more
Roberto Pizzicannella
Rinnegati, corsari, giannizzeri. Algeri nel 1541 doveva essere un posto molto interessante. E qui Redouane e Othmane cercano di vivere il loro amore e la loro temerarietà corsara.
Un grandissimo Carlotto. Con il pregio del libro di stimolare la curiosità di cosa potesse essere il Mediterraneo a metà del '500.
Diabolik77
Jul 16, 2018 rated it really liked it  ·  review of another edition
A parte il “solito” finale frettoloso di molti (troppi?) libri di Carlotto, l’ho trovato scritto bene e coinvolgente.
Sempre un piacere leggerlo, nonostante tutto: una lettura che aiuta a rilassarsi e a pensare ad altro.
Wu Ming
Dec 29, 2010 rated it it was amazing  ·  review of another edition
"[...] si svolge ad Algeri e dintorni nel 1541, il protagonista è Redouane, corsaro omosessuale albanese, ex-lanzichenecco, uno dei tanti cristiani convertiti - assai strumentalmente - all'Islam e passato al servizio dell'impero ottomano. Il Mediterraneo è un mare diviso, siamo in pieno scontro di civiltà.
Redouane cerca di risolvere un problema creato dal suo partner Othmane, anch'egli ex-lanzichenecco, che scopando in giro si è infilato (letteralmente!) dove non doveva.
Kheir Ed Dine Barbaro
...more
charta
Jan 09, 2011 rated it really liked it
Shelves: europa, narrativa
Anche se la quarta di copertina parla di noir mediterraneo - definizione insulsa - non lo è.
Troviamo rigore antropologico nel descrivere usi e costumi dei corsari nel XVI secolo, un notevole spaccato di Algeri, che pure non viene mai descritta paesaggisticamente ma solo definita "la bianca" (abile Carlotto), grande capacità di costruire un romanzo storico sebbene concluso interamente in un breve segmento della vita di un rais.
Dialoghi brillanti, una verosimilissima psicologia, estrema abilità po
...more
GONZA
Jul 03, 2012 rated it really liked it
con il suo "Cristiani di Allah" ha scritto una novella bellissima accompagnata da un ancor più bel CD, ma che per stavolta di giallo non ha niente. Ottimo, sapevo già che non era necessario l'Alligatore per permettergli di scrivere un libro che scorre e questa è solo l'ulteriore replica; secondo solo, nella mia personale classifica, a Le Irregolari e a Niente più niente al mondo.
Paola
Dec 14, 2010 rated it did not like it  ·  review of another edition
Ma per favore! bastano e avanzano le prime pagine per definitivamente avere in chiaro, e più chiaro di così non si può, che MC ed io abbiamo incompatibilità genetica.
Anche questo suo finirà riciclato a breve.
E di MC non penso proprio che entrerà altro nella mia libreria.
Maria Beltrami
Una accuratissima ricostruzione dei rapporti di forza nel Mediterraneo ai tempi dei corsari, che fa da sfondo a una storia forte di amore, morte e vendetta.
Aurora
Nov 13, 2010 added it
All'inizio non si capisce nulla, poi diventa tutto più chiaro e la fine ha un sapore leggero, veloce e amaro.
Ma chiamarlo noir è un po' troppo.
incipit mania
Incipit

Mercoledì 19 ottobre 1541 ...
Cristiani di Allah incipitmania.com
Bandini
Apr 30, 2013 rated it really liked it
Shelves: italian, 1-literature
Romanzo storico e noir insieme, le atmosfere del tempo e le personalità descritte sono perfette. Carlotto potrebbe scrivere qualsiasi cosa, il suo talento non si discute.
Luigi
rated it really liked it
Mar 29, 2013
Axel Shut
rated it liked it
Aug 20, 2013
Robbieb
rated it liked it
Jul 28, 2013
Naomi Moramarco
rated it really liked it
Jul 24, 2018
Carnac
rated it really liked it
Oct 05, 2015
luke26
rated it liked it
Jul 27, 2015
Salih Kuzucu
rated it liked it
Apr 18, 2013
Claudio Centomani
rated it it was amazing
Aug 04, 2012
Dr. Benway
Aug 20, 2017 rated it it was amazing  ·  review of another edition
Consiglio l'edizione con CD
Paolo Gianoglio
rated it really liked it
Jan 22, 2013
Andrea Muraro
rated it really liked it
Oct 10, 2018
nadiii
rated it really liked it
Nov 25, 2010
Gmneri
rated it liked it
Oct 23, 2018
Sara Riguccini
rated it it was amazing
Oct 25, 2014
Chantal
rated it liked it
May 14, 2018
gnn-cch
rated it it was amazing
Dec 31, 2010
Valerio
rated it it was amazing
May 07, 2011
« previous 1 3 4 next »
There are no discussion topics on this book yet. Be the first to start one »
158 followers
Massimo Carlotto è nato a Padova il 22 luglio 1956. Nel 1976, giovane universitario e militante di L.C., scopre casualmente a Padova il cadavere senza vita di Margherita Magello, colpita da 59 coltellate, e viene accusato dalla polizia dell’omicidio dopo essersi recato volontariamente a testimoniare.