Goodreads helps you keep track of books you want to read.
Start by marking “Un cappello pieno di ciliege” as Want to Read:
Un cappello pieno di ciliege
Enlarge cover
Rate this book
Clear rating
Open Preview

Un cappello pieno di ciliege

4.25  ·  Rating details ·  486 Ratings  ·  42 Reviews
"Un'opera di inedita poesia poiché a scandirne la poderosa metrica è la Storia." - La Stampa

"Commovente l'entusiasmo della Fallaci per il desiderio furioso degli analfabeti di impadronirsi della scrittura e della lettura come armi di riscatto e di rivincita morale." - Corriere della Sera

"Melodrammatico, eccessivo, appassionato, un monumento all'amore e allo scandalo." - Il
...more
Hardcover, Opere di Oriana Fallaci, 859 pages
Published July 30th 2008 by Rizzoli (first published 2008)
More Details... edit details

Friend Reviews

To see what your friends thought of this book, please sign up.

Reader Q&A

To ask other readers questions about Un cappello pieno di ciliege, please sign up.

Be the first to ask a question about Un cappello pieno di ciliege

Community Reviews

(showing 1-30)
Rating details
Sort: Default
|
Filter
Romina
Nov 01, 2012 rated it really liked it  ·  review of another edition
Recensione
UN CAPPELLO PIENO DI CILIEGE
“Ora che il futuro s’era fatto corto e mi sfuggiva di mano con l’inesorabilità della sabbia che cola dentro una clessidra, mi capitava spesso di pensare al passato della mia esistenza: cercare lì le risposte con le quali sarebbe giusto morire. Perché fossi nata, perché fossi vissuta, e chi o che cosa avesse plasmato il mosaico di persone che da un lontano giorno d’estate costituiva il mio Io. Naturalmente sapevo bene che la domanda perché-sono-nato se l’era
...more
Alessia
Dec 09, 2011 rated it it was amazing  ·  review of another edition
Quando termino un libro è come se morissi, e non è tanto per dire, è proprio vero. Lasci la vita parallela a cui ti aggrappavi tutte le sere, a volte con gioia, altre con disperazione o con sollievo. E quando finisce, tutta quella vita, quelle persone, quei luoghi, tornano nel loro oblio.
Ieri sera sono morta più delle altre volte, credo. Ci sono libri, pochi, che proprio non mi vogliono lasciare. E' il caso di "Un cappello pieno di ciliege", è il caso di Oriana. E' un'avventura questo libro, cos
...more
Arwen56
Jul 12, 2012 rated it really liked it
Un cappello pieno di ciliegie è un romanzo magnifico, potente e prepotente, zeppo di imperfezioni, ricco e trascinante come il fiume in piena che porta via con sé Anastasía. Dove finisca la realtà e dove cominci la fantasia non lo sapeva più neppure la signora Fallaci alla fine ed importa ancor meno a chi lo legge, perché quel conta è quel fluire così intenso di emozioni, quell’abbandono alla storia, al raccontare, ai ritmi della vita e della morte. Magnificamente curato e magnificamente istinti ...more
Simona
Jul 31, 2012 rated it it was amazing  ·  review of another edition
In "Alla ricerca del tempo perduto" Proust afferma che "alla fine rimane solo la memoria di ciò che è stato", aforisma che si adatta perfettamente a questo libro.
"Un cappello pieno di ciliege" può essere considerato un vero e proprio libro sulla memoria, una memoria che non riguarda solo la storia d'Italia, da Mazzini a Garibaldi, a Napoleone sino allo Statuto Albertino, ma anche e soprattutto un affresco, uno spaccato della famiglia della Fallaci. Una saga che copre gli anni dal 1778 al 1883, a
...more
S©aP
May 27, 2012 rated it really liked it  ·  review of another edition
Lavoro monumentale. Altri suoi testi sono più ispirati, a mio avviso, seppure anche qui si ritrovino numerose pagine pure. Sono convinto che vi avrebbe posto mano per lungo tempo ancora, avesse potuto, per alleggerire una certa immanenza d'autore. Questa, oggi, cristallizzata, dice del suo scrivere di foga, prima di ogni capillare, e quasi perpetuo, labor limae. Racconta di una Passione e di un Carattere. Rivela una gracilità. Che lei per prima avrebbe negato strenuamente.
Restano la grande impr
...more
Luana
Feb 22, 2011 rated it liked it  ·  review of another edition
"La ricerca si mutò in una saga da scrivere, una fiaba da ricostruire con la fantasia. Sì, fu a quel punto che la realtà prese a scivolare nell'immaginazione e il vero si unì all'inventabile poi all'inventato: l'uno complemento dell'altro, in una simbiosi tanto spontanea quanto inscindibile. E tutti quei nonni, nonne, arcavoli e arcavole, diventarono miei figli. Perché stavolta ero io a partorire loro."


Oriana Fallaci ha definito questo romanzo ‘il suo bambino’ e negli ultimi momenti prima di s
...more
Roberto/Isairon
Non ci riesco, non posso, anzi non voglio. Stelle e giudizio, no!
Dico solo che mi manca la Fallaci di "Un uomo", di "Lettera a un bambino mai nato", di "Niente e così sia"…
Alcuni passaggi sono stupendi. Mi hanno catapultato nella mostra tenuta tempo addietro alle scuderie del Quirinale "1861, I pittori del risorgimento". Ho rivisto "Daniele Manin e Nicolò Tommaseo liberati dal carcere" di Napoleone Nani. "L’imbarco a Genova del Generale Giuseppe Garibaldi" di Gerolamo Induno. Oppure "Il duom
...more
Pietro
Oct 26, 2015 rated it it was amazing
Passaggi nel Tempo

Vi è mai capitato di prolungare la lettura di un libro per timore di finirlo troppo presto? Per rimandare continuamente il piacere, ma anche lo strazio di doverlo abbandonare e rimetterlo sullo scaffale dei libri letti? A me è successo poche volte, purtroppo. Una di queste è stata con l'ultima preziosa gemma lasciataci da Oriana Fallaci.
Un cappello pieno di ciliegie può essere etichettato in molti modi: romanzo storico, saga familiare, fiction, verista. Chiamatelo come volet
...more
Maria
Apr 05, 2017 rated it liked it  ·  review of another edition
Me tomo tiempo terminar este libro y aunque me parecio muy denso, especialmente las dos primeras partes,Oriana hizo un excelente trabajo recopilando la historia de su familia. Unos personajes mas interesantes que otros pero todos igualmente importantes.
Simone Scardapane
Un po' mi infastidisce l'idea di "giudicare" questo libro: perché è un libro di quelli che andrebbe messo un po' in disparte nella libreria, con una piccola lucetta sotto che lo illumini, uno di quelli che a scuola dovrebbe essere reso obbligatorio, di quelli che non dimentichi mai, che ogni tanto ci ripensi e ti riprende un po' dell'emozione che hai provato leggendolo. Per dirla in breve: quest'ultimo regalo della Fallaci è, semplicemente, un capolavoro. Perché al suo interno c'è tutto ciò di c ...more
Acrasia
Apr 04, 2016 rated it really liked it  ·  review of another edition
La Fallaci mi ha sempre messo un po' di soggezione, è il suo primo libro che leggo e ne sono rimasta folgorata. Pensavo che la sua scrittura fosse sontuosa, solenne, con uno stile ampolloso... e invece è stato come parlare con una vecchia amica, ironica e pungente, con uno stile graffiante e incisivo, a volte provocatorio. I personaggi sono descritti molto accuratamente, ognuno con le proprie peculiarità, anche se certamente quella che più colpisce è Caterina col suo carattere forte e ribelle. P ...more
Agnes
Mi ha accompagnato per poco più di due mesi e oggi ho messo la parola fine! Quattro saghe famigliari che si intrecciano alla storia d'Italia dall'inizio del 1700 alla fine del 1800... Innumerevoli personaggi che con i loro amori, le loro disgrazie e le loro decisioni si legano nell'unico destino di dar vita a Oriana. Il libro è molto lungo, i dialoghi scarseggiano e a volte sembra quasi di leggere un libro di storia ma lo stile ti trascina e coinvolge e se letto a piccole dosi non ci si stanca. ...more
Lucia
Oct 26, 2012 rated it did not like it  ·  review of another edition
Sarò obiettiva, ho abbandonato questo libro per il contenuto più che per la forma.
E' scritto magistralmente e per un certo numero di pagine sono rimasta affascinata dalla danza delle parole.
Mentre la magia continuava una parte del mio cervello si è chiesto che cosa effettivamente stessi leggendo..
Una ricostruzione romanzata della biografia familiare della Fallaci: ecco cosa stavo leggendo.
Le due stelle che do al libro dipende da questo sopratttutto, il fatto che io sia poco o niente interessat
...more
Entre mis libros y yo
Una historia familiar digna de ser contada. Un libro fantástico para leer y disfrutar con calma.
Mimi
Aug 14, 2013 rated it really liked it  ·  review of another edition
Rapisce e tedia con la stessa naturalezza.
Maurizio Manco
Oct 06, 2017 rated it really liked it  ·  review of another edition
"Chi alla politica si dà in buona fede e non per sete di potere o vanagloria, chi nella politica pensa di realizzare l’irraggiungibile sogno d’un mondo davvero libero e giusto, non si espone solo al pericolo di finire in galera o al capestro. Rischia anche quello di patire il non riconosciuto martirio che ha nome Delusione. Inaridisce, la delusione. Demolisce. Sia che te la imponga un individuo o un gruppo, sia che te la infligga una speranza o un’idea, t’annienta. (Peccato che la retorica dell’ ...more
Maria Teresa
Jan 17, 2018 rated it did not like it  ·  review of another edition
Shelves: italiani
Preso e lasciato più volte nell’arco di 5 mesi. A parte le prime 100 pagine il resto ho fatto veramente fatica a leggerlo. Troppa storia da un lato, troppa fantasia dall’altro
Ilaria
Jan 14, 2017 rated it it was amazing  ·  review of another edition
"La vita è bella anche quando è brutta: una tale ammissione richiede una sorta di gratitudine. La gratitudine per i nostri genitori e nonni e bisnonni e trisnonni e arcinonni, insomma per chi ci ha dato l'opportunità di vivere questa straordinaria e tremenda avventura che ha nome Esistenza."

Un cappello pieno di ciliege è la storia della famiglia Fallaci narrataci dalla voce potente di Oriana. Una storia non certo recente ma che, partendo dal 1700 e percorrendo un lungo periodo fino alla fine del
...more
piperitapitta
Oct 24, 2014 rated it really liked it
...e oriana ci racconta la Storia.
perch�� in poco pi�� di ottocento pagine la fallaci non ci racconta solo la saga della sua famiglia, i fallaci e i ferrier, i lunaro e i cantini, ma la storia di un'italia che italia ancora non era, partendo dal granducato di toscana, passando per il regno dei savoia, arrivando a barcelona, migrando negli stati uniti d'america di abramo lincoln, del far west e della guerra ai nativi d'america, tornando in un'italia appena costituita, sfiorando nella sua ricostru
...more
Mar Gherita
Feb 19, 2017 rated it it was amazing  ·  review of another edition
E' un romanzo, certo, ma un esperimento come libr0 di testo di storia a scuola, io lo farei.
Bellissimo
Giulia
Feb 25, 2015 rated it it was amazing  ·  review of another edition
Assegno a questo libro cinque stelle perché, oltre a catturare la mia attenzione durante tutta la narrazione, oltre ad avere il pregio di contenere notizie storiche sulle varie epoche ed eventi, è stato capace di farmi ridere a voce alta e persino versare qualche lacrima (sic!). Speciale ad esempio tutta la vicenda di Carlo Fallaci e Caterina.

La saga degli antenati della Fallaci non ha nulla da invidiare alle altre saghe familiari che ho letto, ideate da grandi autori. A mio parere, poi, questo
...more
Saji Connor
Nov 14, 2012 rated it it was amazing
La saga famigliare, la storia della sua famiglia, tutto ciò che Oriana Fallaci ha potuto sapere e documentare sulle sue origini è scritto quì, in questo volume di 823 pagine ricco di storie e di storia, di realtà condita da finzione che inizia nel 1773 e termina nel 1889.
I suoi avi, personaggi sui quali si potrebbe scrivere un libro per ognuno se si potesse sapere un qualcosa di più, o e soltanto si avesse la capacità di romanzare ancora le loro storie quel tanto che basta.
E poi tanti personaggi
...more
arcobaleno
Jun 06, 2012 rated it really liked it  ·  review of another edition
Una parte di me esisteva attraverso di lui
Per più di un mese Oriana mi ha tenuto compagnia: momenti di intenso piacere e di riposo nell’ascolto di quella voce a volte appassionata e pietosa a volte calda e amara, durante il suo passaggio nel tempo.
Un racconto sempre vivo e spontaneo che mi ha coinvolto ad ogni passo, anno dopo anno, nel rivivere la storia dei suoi antenati: la sua storia. Oriana mi ha accompagnato nei loro luoghi e nei loro viaggi, mi ha immerso nelle loro vite e mi ha fatto s
...more
Elisa
Feb 10, 2015 rated it really liked it
Pur non condividendone le idee ho sempre ammirato il coraggio, la caparbia e la coerenza di Oriana Fallaci.
Questa saga, nonostante in alcuni punti appaia molto romanzesca, mi �� piaciuta: la Fallaci ha messo molto di s�� in personaggi come Caterina e Anastas��a (le mie preferite tra le sue arcavole), donne dalle mille risorse, capaci di adattarsi e di reinventarsi in ogni situazione.
Spesso, nel testo, l'autrice si immedesima nei suoi antenati e nelle sue antenate scrivendo Quando ero Caterina/
...more
Cristian
Non mi fraintendete non si può che rimanere ammaliati dalla fluidità, eleganza e chiarezza della scrittura della Fallaci.
La ricostruzione della storia della sua famiglia è un'impresa ciclopica che con la sue attitudini da giornalista ha compiuto magistralmente. Da questo romanzo si possono capire le origini di questa grande giornalista e scrittrice, gli antenati che con le loro piccole e grandi storie hanno influenzato la formazione della Fallaci che è stata, storie che la maggior parte di comun
...more
Antonio Gallo
Ho concluso la lettura del libro e posso ritenermi soddisfatto di ciò che ho letto. La Fallaci merita di essere ricordata come uno dei più notevoli personaggi della cultura italiana del secolo scorso. La sua scrittura è moderna, i contenuti importanti, la sua fede nei valori, nella tradizione e nel rinnovamento è indiscutibile. Insomma, Oriana Fallaci è una di quelle penne che hanno concorso a fare del nostro Paese un Paese moderno e libero. Le sue "ciliegie" meritano di essere lette e godute. C ...more
Cilia
Jan 03, 2010 rated it really liked it
Questa signora sa come raccontare: anticipa senza svelare, riprende senza annoiare.

A tratti la narrazione risulta un p�� appesantita da una puntigliosa registrazione di particolari, inoltre il fatto di non aver avuto Tempo a sufficienza non ha permesso all'autrice di levigare e togliere qualche asperit�� alla sua opera, comunque si tratta di un libro al tempo stesso godibile ed interessante.

Giorgiaelisa
Amo la scrittura della Fallaci, scorre e ti lega ad un tomo che spaventerebbe molti, ma che ti avvince, però si merita solo tre stelle, perché nella descrizione di personaggi come Caterina o Anastasìa, la Fallaci diventa troppo agiografica e due donne sicuramente forti, diventano quasi insopportabilmente migliori rispetto a tutti gli altri, due donne da descrivere come "superdonne" a tutti i costi.
Mariachiara
Jan 18, 2016 rated it it was amazing  ·  review of another edition
Qualsiasi cosa pensiate di questa donna non importa.Opinione positiva o negativa che abbiate su di lei, leggete questo volume. Le ragazze dovrebbero ambire a conoscere, stimare e avere come esempio di vita, questa tipologia di donne. Bello, bello , bello
Roberta
Jan 08, 2015 rated it it was amazing  ·  review of another edition
L'unica pecca di questo libro è che, per ovvi motivi, è un opera incompleta.
Per il resto, sono rimasta attaccata spasmodicamente alle sue pagine, forse anche perché era l'ultima opera della Fallaci, che per me è stata una figura da cui prendere esempio.
« previous 1 3 4 5 6 7 8 9 next »
There are no discussion topics on this book yet. Be the first to start one »
  • Pianoforte vendesi
  • Lettere contro la guerra
  • Una certa idea di mondo
  • La sposa normanna
  • Una storia semplice
  • L'altra verità: diario di una diversa
  • Nessuno si salva da solo
  • The Silent Duchess
  • Baol. Una tranquilla notte di regime
  • Odore di chiuso
  • I segreti di Londra
  • Non ora, non qui
  • Lamberto, Lamberto, Lamberto
  • Tutte le novelle
  • Cuttlefish Bones
  • Il mio nome è Nessuno. Il ritorno
  • Il birraio di Preston
  • Giro di vento
25545
Fallaci was born in Florence, Italy. During World War II, she joined the resistance despite her youth, in the democratic armed group "Giustizia e Libertà". Her father Edoardo Fallaci, a cabinet maker in Florence, was a political activist struggling to put an end to the dictatorship of Italian fascist leader Benito Mussolini. It was during this period that Fallaci was first exposed to the atrocitie ...more
More about Oriana Fallaci...
“Niente ferisce, avvelena, ammala, quanto la delusione. Perché la delusione è un dolore che deriva sempre da una speranza svanita, una sconfitta che nasce sempre da una fiducia tradita cioè dal voltafaccia di qualcuno o qualcosa in cui credevamo” 10 likes
More quotes…