Goodreads helps you keep track of books you want to read.
Start by marking “Febbre” as Want to Read:
Febbre
Enlarge cover
Rate this book
Clear rating
Open Preview

Febbre

3.70  ·  Rating details ·  2,853 ratings  ·  316 reviews
Jonathan ha 31 anni nel 2016, un giorno qualsiasi di gennaio gli viene la febbre e non va più via, una febbretta, costante, spossante, che lo ghiaccia quando esce, lo fa sudare di notte quasi nelle vene avesse acqua invece che sangue. Aspetta un mese, due, cerca di capire, fa analisi, ha pronta grazie alla rete un’infinità di autodiagnosi, pensa di avere una malattia incur ...more
Paperback, 328 pages
Published May 15th 2019 by Fandango Libri
More Details... Edit Details

Friend Reviews

To see what your friends thought of this book, please sign up.

Reader Q&A

To ask other readers questions about Febbre, please sign up.
Recent Questions
This question contains spoilers… (view spoiler)

Community Reviews

Showing 1-30
Average rating 3.70  · 
Rating details
 ·  2,853 ratings  ·  316 reviews


More filters
 | 
Sort order
Start your review of Febbre
Vincenzo Politi
Jun 13, 2020 rated it did not like it
Solitamente non do mai una stellina nelle mie recensioni, neppure ai libri che non mi sono piaciuti affatto. È una sorta di rispetto per chi ha speso ore e ore a scrivere (il che non è facile), ma anche uno spiraglio che concedo alla possibilità che sia stato io a non aver saputo leggere un determinato testo in un determinato modo (il che non è da escludersi a priori). Nel caso di Febbre, però, proprio non me la sono sentita di dare più di una stella: sarebbe stato quasi immorale. Non che dare u ...more
Laura Gotti
Jul 10, 2019 rated it it was ok
Ora. Questo libro è stato osannato in rete, da bookblogger, recensori e scrittori (Teresa Ciabatti in primis). Considerato un esordio imperdibile, scrittura pazzesca, storia contemporanea raccontata magistralmente. Io, prima di trovarlo in offerta su Kobo (per fortuna), avevo solo letto un trafiletto su Robinson in cui veniva stroncato senza grossi giri di parole. Mi si sono rizzate le antenne, ma niente, sono schiava della rete e tendo a farmi influenzare nella scelta dei libri. Sono una defici ...more
Nomadic Reader (Baba Yaga)
Come tutti i memoir, Febbre è un libro che funziona solo se l’autore ti è simpatico; e a me Jonathan Bazzi è simpatico.
Mi piace il suo stile, sia per quanto riguarda la scrittura — il tono colloquiale, la prosa scorrevole che ricorda quella di un blog — che l'abbigliamento: la sua manicure da “femminuccia” è stata forse l’unico elemento salvabile della cerimonia di premiazione dello Strega. Mi piace seguirlo su Instagram, dove si esprime spesso su temi di attualità, e ci uscirei volentieri per u
...more
Matteo Fumagalli
Dec 20, 2019 rated it really liked it
Intervista all'autore: https://youtu.be/K-vuYvCtDJw ...more
Marcello S
Sep 26, 2019 rated it really liked it
Anche Febbre finisce tra gli esordi italiani del 2019 da non perdere. Assieme a Benevolenza Cosmica, Il giorno della nutria e Hamburg, almeno. La narrativa italiana è viva e stimolante.
Ho trovato la scrittura diretta, forte, sensibile. Molte frasi brevi, talvolta fulminanti. Tra autobiografia e romanzo di formazione. Mette in campo esperienza personale, testimonianza, confessione.
E alla fine queste sono state le 300 pagine lette più voracemente dell’ultimo periodo. [77/100]
Come Musica
Jul 01, 2020 rated it it was ok
Jonathan Bazzi ha il coraggio di mettersi a nudo.
Tutto è iniziato nel 2016, con una febbre che non riusciva ad andare via. Quando si è giovani non si pensa che il tempo sia limitato: ci si sente invincibili, immuni da ogni malattia. Poi qualcosa va storto, ci si ammala e le certezze granitiche cominciano a sgretolarsi.
"La malattia recinta, scinde, confina chi ne è portatore in una sfera a parte – egoista, impaurita –, lo riporta nell’io-me primordiale che non vede altro che se stesso."
Jonathan
...more
Dolceluna
Feb 25, 2020 rated it really liked it
Il caso ha voluto che io abbia letto questo romanzo di Jonathan Bazzi proprio nel momento in cui la zona in cui risiedo, fra Milano e Lodi, non lontano da quella in cui lo stesso Bazzi nasce e cresce, è mezza paralizzata a causa del Coronavirus.
Non c’entra nulla, direte. E avete pienamente ragione.
Nel libro si parla di HIV, qui si parla di un virus che ha i sintomi di un’influenza, così si dice.
Eppure questo stato d’animo inquieto e allarmato mi ha innegabilmente condizionata, calandomi perfett
...more
Maria
Feb 18, 2020 rated it it was ok
Frasi meno che scarne, piatte. Ottimo spunto d'esperienza personale, ma non letterario. Due pagine di reportage su un magazine sarebbero state decisamente molto più di successo. ...more
Marilù Cattaneo
Jul 13, 2020 rated it did not like it
Se vuoi lamentarti per tutto il libro, almeno scrivilo bene, e non con i penso e scrivo della quinta elementare.
Ok, erano due stelline.
Ma una se l’è giocata con “l’angoscia è un insetto gigante che vomita la sua bava vischiosa”
Outis
Dec 28, 2020 rated it it was ok
All'inizio avevo dato tre stelline, ma poi mi sono resa conto che non sarebbe stato un voto onesto.
Ci ho messo più di un mese per finire questo libro di 300 pagine scarse ed il motivo è semplice: non avevo voglia di continuarlo, non ero veramente interessata a sapere come il tutto andasse a finire.
Ci vuole coraggio per raccontarsi così tanto al pubblico e di HIV/AIDS si parla sempre troppo poco, però a me questo non basta. La scrittura, ben oltre il limite del "semplice ed elegante", mi è sembr
...more
wutheringhheights_
May 31, 2019 rated it liked it
Febbre è un esordio letterario di cui si è parlato molto sui social; la copertina, con quei due occhi che piangono lacrime di sangue, si è vista ovunque. E' difficile dimenticarla. Lo stesso vale per i contenuti.

Nel libro si parla di omosessualità, HIV, dello stigma che ancora rappresentano entrambi. Sessualità e malattia. I due temi sono trattati in modo coraggioso, diretto, senza filtri. Sarebbe difficile non apprezzare una penna così sincera come quella di questo giovane autore.

Febbre però no
...more
Ferliegram
Apr 12, 2020 rated it it was ok
Sono particolarmente a disagio a scrivere qualche parola su questo libro perché si tratta di un lavoro autobiografico e c’è sempre un po’ di difficoltà a esprimersi su un lavoro così intimo e poi perché l’autore, di cui ho visto molte presentazioni, è una persona molto dolce e disponibile e si fa fatica a dire qualcosa di negativo.

La struttura del romanzo è caratterizzata da capitoli alternati che trattano da un lato la sua infanzia e adolescenza nella periferia milanese, figlio di due giovaniss
...more
Elena
Apr 11, 2020 rated it it was ok
Un’occasione sprecata: un blog più che un libro. Scrittura elementare, una successione di pezzi di vita comuni senza però la capacità narrante di renderli speciali. Noioso.

EDIT: aggiungo e argomento, visto l'odio che si è scatenato negli ultimi giorni, dopo l'ammissione del libro nella cinquina (oggi sestina) dello Strega.

Le storie degli altri valgon la pena di un libro in due casi: quando sono interessanti e/o quando sono narrate bene. Nel caso di Febbre, la storia è un diario personale, che al
...more
Jennifer Guerra
Jun 02, 2019 rated it it was amazing
Shelves: fiction
Jonathan a un certo punto dice: "Ho la pelle d'aria". Tu ti aspetteresti una metafora metallurgica per indicare la resistenza, "Ho la pelle di ferro, di acciaio, ho la pelle dura". Invece Jonathan ha la pelle d'aria, leggera, impalpabile. E questo libro bellissimo lo dimostra appieno. ...more
Sergio Caredda
Ho letto l’articolo del 2016 in cui Bazzi parlava della sua sieropositività. E quando ho intravisto questo libro ho voluto leggerlo. Sul piano della storia personale vale davvero la pena di essere letto. Sul piano più letterario ho qualche dubbio. Lo stile scarno, sintetico, che va benissimo in un articolo online, può diventare pesante in un libro. Specie se accompagnato a una struttura in cui si alterna la storia della malattia con i flash back della propria vita. Interessante ma un po’ scontat ...more
Sara
Dec 08, 2019 rated it did not like it
Tutti questi post di gente sui social che poi si scoprono essere l’amico dell’amico dell’amico. Ti compri il libro e te lo porti in borsa in viaggio. Uno solo e solo questo. E quando inizi a leggerlo... ma per carità! Pessimo, noioso, surreale, artefatto. Sbadigli su sbadigli. E buonanotte.
Martina
Nov 01, 2019 rated it it was ok
Che perla.
flaminia
Nov 03, 2020 rated it it was ok
oh, caro il mio bazzi, adesso che ti sei sfogato stiamo tutti più sereni.
Simona
Jan 03, 2021 rated it liked it
"Ho l'HIV, sono sieropositivo: cosa significa? Ti faccio paura? Ti faccio schifo? Non è importante, non mi interessa. Sono stato arruolato a mia insaputa nell'esercito degli impuri, degli appestati, dei portatori di un male speciale".

Jonathan Bazzi, come racconta in questo libro, si è sempre sentito un pesce fuor d'acqua: vuoi per la sua balbuzie, l'omosessualità.
"Febbre" è una panoramica a 360°, non solo sulla sua vita di sieropositivo, sebbene la febbre del titolo sia il sintomo principale e
...more
Elena Marmiroli
Oct 23, 2020 rated it really liked it  ·  review of another edition
Libro dalla prosa fantastica, spesso tendente all'asciutto, ma che riesce a evocare nel lettore mille sentimenti. Una storia cruda, senza filtri, in cui il presente si alterna al passato, in un un unico racconto. Un libro in cui l'autore si mette a nudo di fronte al lettore. ...more
MissFede
Jun 26, 2020 rated it liked it
Non nascondo che mi aspettavo qualcosina in più.
Angy - Books Lover
Jul 24, 2020 rated it really liked it
Bel libro. Lo scrittore si mette a nudo raccontando la sua storia, non solo la sua malattia. Mi è piaciuto lo stile di scrittura e l'alternanza di capitoli tra il presente e il passato. ...more
Hella
Piano piano sto leggendo tutti i libri finalisti del Premio Strega, senza alcuna velleità di fare alla fine un post riassuntivo o perché voglio solo leggere italiano. Semplicemente mi sembrava che quest'anno ci fossero molti libri validi.
Ho scelto questo come seconda lettura perché a diverse amiche era piaciuto molto ed ero curiosa di leggere la storia di una vita talmente diversa dalla mia.
Beh... devo essere sincera, il libro non mi ha fatta impazzire. Jonathan Bazzi scrive sicuramente benino,
...more
Mosco
May 13, 2020 rated it did not like it
Shelves: abbandonato
1* ma l'ho mollato al terzo capitolo, magari poi diventa splendido. Non mi piace proprio questo tipo di scrittura, mi pare di avere il singhiozzo: frasi brevi, troppo brevi, semplici, troppo semplici, mi viene il nervoso, mi irrita. Uff! ...more
Fede La Lettrice
May 23, 2019 rated it really liked it
Conosco Jonathan virtualmente, attraverso i social, e mi sono subito innamorata della sua schiettezza e del suo modo di scrivere articoli e pensieri, ne consegue che non appena ho saputo dell'uscita di questo suo esordio ho voluto leggerlo.
È, Febbre, un libro autobiografico che mette in scena una vita travagliata da fatti e emozioni, una vita come tutte, unica, imperfetta.
L' infanzia solitaria, silenziosa, nomade; un bambino circondato da donne (la madre giovanissima, le nonne, la zia bambina q
...more
Silvia Barbui
Jul 28, 2020 rated it did not like it
Jonathan Bazzi mi sta anche simpatico, ma la letteratura è un'altra cosa.
Le tematiche di Febbre sono tutte interessanti (la periferia, l'abbandono, l'HIV, l'ipocondria, la fatica di crescere e di difendersi) ma lo stile e la struttura sono davvero demotivanti.
Lo stile è di una semplicità disarmante, tale che non è quasi più scrittura. In 320 pagine un paio di guizzi nell'accostamento di due parole, niente di più. Tutto il resto frammentato in micro frasi fatte di parole secche ripetute all'infin
...more
rob
Jun 27, 2020 rated it really liked it
“Emozionante”, “coinvolgente”, “coraggioso” sono esempi di aggettivi che, applicati ai libri, non hanno molto significato. Sono parole banali, di routine, un modo semplice per impacchettare vecchie e nuove uscite su cui si scommette, parole veloci da mettere nella quarta di copertina al più; e aggettivi così, diventati appunto sbrigativi e vuoti, risultano inutili anche quando potrebbero servire a qualcosa. Febbre è, secondo me, un libro con cui queste parole potrebbero tornare utili. Perché è u ...more
Jessica
E' difficile recensire un'autobiografia che non ti è piaciuta perché sembra che tu voglia giudicare la vita dell'autore o andare contro quello che è lui e che magari ha voluto raccontare o condividere con te.
Però a me questo libro non piace, lo lascio a poco meno della metà perché lo trovo solo un noioso andirivieni tra un presente che viene raccontato poco e frettolosamente (la malattia, tutto quello che comporta, come decidi di affrontarlo, cosa succede nel tuo corpo ma anche nella tua testa)
...more
Ale
Jun 07, 2020 rated it did not like it
Libro Dell'anno Fahrenheit, finalista premio strega, premio bagutta opera prima, valanga di segnalazioni sui social ...... leggerò un capolavoro. Invece eccomi qua a valutare una delle più grandi delusioni letterarie. Ho faticato e non poco ad andare avanti. Storia normale tendente al banale piena dei soliti cliché e con continui richiami agli stereotipi della vita di periferia. In alcuni momenti potrebbe sembrare che a scrivere sia un autore pieno di pregiudizi che voglia in qualsiasi modo farc ...more
Lilith
Jul 18, 2020 rated it liked it  ·  review of another edition
Tutto ha inizio con la febbre.

Una febbriciattola, così si chiama quando è bassa ma costante, che ti resta appiccicata al corpo come sabbia cotta al sole.
È il 2016 quando questo libro comincia, ma si alterna ad un altro presente: il Jonathan bambino che vive a Rozzano e da cui Rozzano non uscirà mai, per quanto lui cerchi di allontanarsene. Glielo puoi sentire addosso l’odore di Rozzano, con le sue case popolari e i delinquenti, come un marchio che sbiadisce ma non se ne va. Made in Rozzano.

Sebb
...more
« previous 1 3 4 5 6 7 8 9 next »
There are no discussion topics on this book yet. Be the first to start one »

Readers also enjoyed

  • Tutto chiede salvezza
  • Almarina
  • La città dei vivi
  • Borgo Sud
  • Sembrava bellezza
  • Il colibrì
  • Questa è l'America: Storie per capire il presente degli Stati Uniti e il nostro futuro
  • L'acqua del lago non è mai dolce
  • Città sommersa
  • Giovanissimi
  • Liberati della brava bambina. Otto storie per fiorire
  • Il corpo elettrico. Il desiderio nel femminismo che verrà
  • Scheletri
  • Parità in pillole
  • A Babbo morto: Una storia di Natale
  • Oggi faccio azzurro
  • Una storia americana. Joe Biden, Kamala Harris e una nazione da ricostruire
  • Volevo solo camminare: Un passo alla volta sul Cammino di Santiago alla scoperta di un mondo che non immaginavi
See similar books…

News & Interviews

Need another excuse to treat yourself to a new book this week? We've got you covered with the buzziest new releases of the day. To create our...
50 likes · 13 comments
No trivia or quizzes yet. Add some now »
“La contrapposizione bene contro male è ingenua: ogni cosa che attraversiamo in realtà ha gradi, disegna un paesaggio. La definizione di vette e affossamenti è relativa.” 0 likes
More quotes…