Goodreads helps you keep track of books you want to read.
Start by marking “La macchina del vento” as Want to Read:
La macchina del vento
Enlarge cover
Rate this book
Clear rating
Open Preview

La macchina del vento

4.26  ·  Rating details ·  202 ratings  ·  30 reviews
Isola di Ventotene, colonia di confino degli antifascisti, 1939.
Erminio è un giovane socialista, ex studente di Lettere a Bologna. Voleva fare la tesi sui mari d’Italia nei miti greci e adesso, ironia della sorte, è segregato su uno scoglio nel Tirreno, di fronte alla dimora della maga Circe, dove rischia di impazzire. Per non cedere, Erminio guarda all’esempio di un compa
...more
Paperback, Stile Libero Big, 340 pages
Published April 16th 2019 by Einaudi

Friend Reviews

To see what your friends thought of this book, please sign up.

Reader Q&A

To ask other readers questions about La macchina del vento, please sign up.

Be the first to ask a question about La macchina del vento

This book is not yet featured on Listopia. Add this book to your favorite list »

Community Reviews

Showing 1-30
Average rating 4.26  · 
Rating details
 ·  202 ratings  ·  30 reviews


More filters
 | 
Sort order
Start your review of La macchina del vento
Tanabrus
Come si possono legare insieme il duro periodo del confino dei prigionieri politici durante il fascismo, la mitologia greca e La macchina del tempo di Wells?

Wu Ming 1 ce lo mostra, producendo del frattempo un libro che ci trascina in poche pagine dalla risata alla tristezza, dall'epos mitologico alla fantascienza, da personaggi fittizi a giganti della storia italiana. Tutti insieme a Ventotene, un fazzoletto di terra al largo della costa, tra Lazio e Campania, un'isoletta scelta come perfetta me
...more
Edmond Dantes
Jun 14, 2019 rated it it was amazing
Lettura seduttiva e interessantissima , farcita di storia , mito, mistero, enigmi vari, cialtronnerie fasciste e ideologica arroganza comunista....
Anche se non è che gli europeisti di Spinelli ne escano meglio...
Crocevia d'Italia su un fazzoletto di terra al largo di Napoli, nella "villeggiatura" che Mussolini riservava agli oppositori, e che, per pochi giorni , toccò anche a lui....
Luca Colaneri
Jun 27, 2019 rated it it was amazing
"Stando da soli si fa un favore ai fascisti"


"Per lesbiche e, soprattutto, finocchi il regime non aveva, non poteva avere tolleranza. Il fascismo era italianissimo, apoteosi dell'Italianità, e dato che il maschio italiano vive nel perenne timore di prenderlo in quel posto - teme possa piacergli -, il fascismo ne era ossessionato. "
Fabio Carlo-Stella
Aug 16, 2019 rated it really liked it
Shelves: narrativa

Ammetto che è il primo libro che leggo del collettivo Wu Ming, e mi sono imposto di superare soggezione prima e smarrimento poi, per finirlo. Sandro Pertini e Eolo, Altiero Spinelli e H. G. Wells, Mussolini (aka Pasta-e-fagioli) e Poseidone... insomma, la convivenza di narrativa, storia, fantascienza e mitologia qui tocca un livello a cui non ero preparato. Ma Ventotene è un'isola molto speciale, perfino il tempo viaggia a una velocità diversa. Qui le notizie arrivano in ritardo, ma è il futuro

...more
dv
Aug 25, 2019 rated it really liked it
Shelves: narrativa
Uno degli importanti risvolti del fascismo, la vita dei confinati a Ventotene, da scoprire attraverso un racconto fedele - bellissimi i ritratti di Pertini, Spinelli, Colorni - arricchito da una intuizione di fantasia particolarmente brillante: far incontrare un umanista che mescola la mitologia greca con la politica del tempo e un fisico convinto di aver inventato una macchina del tempo (e aver permesso a Majorana di “scomparire”) e di aver visto in Ventotene stessa un paradosso temporale.
Francesco
Aug 16, 2019 rated it really liked it
Il voto perfetto sarebbe 4.5. Il mio amico Leonardo, che ne conviene, gli ha dato 5 quindi io controbilancio.
Notevole la capacità dell’autore di fondere realtà, mito e finzione, creando un mondo di cui è difficile non rimanere piacevolmente prigionieri.
Irene V. E.  Martini
May 23, 2019 rated it it was amazing
"Penso che noi siamo come Persefone. Anche se nelle nostre mense non comparve mai, in qualche modo mangiammo la melagrana. Qualcosa continua a legarci a Ventotene".

Un romanzo appassionante, storico ed epico da un lato, nel quale, però, il lettore si immerge con una spontaneità estrema, per via della vividità e del realismo (spesso oscillante tra l'ucronìa e il mito) dei personaggi; i dialoghi rappresentano plasticamente questa caratteristica, alternando vivaci momenti di ironia a tragica passio
...more
Leonardo Malimpensa
Aug 14, 2019 rated it it was amazing
Piacevolissima lettura! Parla d'europa e di mediterraneo, di miti greci e (fanta)scienza, di fascismo, di idee politiche vecchie e nuove, di persone che hanno fatto la storia e personaggi che ci si sono ritrovati dentro. E continua a stupirmi come tutto questo si sposi benissimo insieme.
Gerardo
Jul 03, 2019 rated it it was amazing
Wu Ming 1, ne La macchina del vento (Einaudi 2019), ritorna a Ventotene, nel periodo del confino, per raccontare quei giorni dove s’immaginava qualcosa ancora inesistente, l’Unione Europea, il nostro presente...

https://www.argonline.it/memoria-e-le...
...more
Daniele
Jun 13, 2019 rated it it was amazing
La macchina del vento è ambientato a Ventotene, isola su cui gli antifascisti venivano mandati al confino dal regime, tra il 1939 e il 1943. Il narratore è Erminio Squarzanti, giovane socialista, ex studente di Lettere, personaggio immaginario. Un giorno sull'isola arriva un nuovo confinato, Giacomo Pontecorboli, fisico romano, che sostiene di aver costruito una macchina del tempo, sulle orme del romanzo di H. G. Wells, e che ha una strana teoria su Ventotene: sull'isola, il tempo scorre più vel ...more
Arcadia lo  scaffale sulla laguna
RECENSIONE COMPLETA QUI: https://arcadialoscaffalesullalaguna....
Vorrei iniziare così, invitando chiunque creda che non esiste letteratura italiana contemporanea di qualità a prendere in mano questo libro. Li invito ad immergersi in questa lettura perché tra le pagine de La macchina del vento si nasconde la Storia, non una storia.
Riga per riga, il lettore viene catapultato indietro nel tempo e si trova faccia a faccia con le miserevoli condizioni della cosiddetta “Villeggiatura”, ovvero il conf
...more
Feffo
Jun 05, 2019 rated it it was amazing
Ventotene è bella anche nei libri, e se ne scopre lo storico lato oscuro
Il confino è brutto anche nei libri e se ne scopre il lato umano
I grandi ideali sono belli.
Monica
Sep 06, 2020 rated it it was amazing
"Eppure, si pensava e si creava. Pasta-e-fagioli aveva concentrato lì molte tra le menti migliori nate nei primi vent'anni del secolo. Il regime non poteva pretendere che quei cervelli smettessero di funzionare. Nonostante le restrizioni, la censura, le angherie, quelle menti si influenzavano a vicenda. E così, a Ventotene c'era più libertà di pensiero che nel resto d'Italia."

Dopo "L'armata dei sonnambuli" e "L'invisibile ovunque", questo è il mio primo approccio ad un'opera solista di un membro
...more
Mar Gherita
Jan 06, 2020 rated it it was amazing
Shelves: cdl2020-30-libri

Bravo, bravissimo l'autore.
Argomento storico datato ma di grande attualità, il confino degli antifascisti sull'isola di Ventotene e la nascita di un pensiero che guarda al futuro di Europa oltre le nazioni. Storia romanzata con equilibrio e sapienza, mai petulante o saccente, un equilibrato e sobrio coinvolgimento. Intrecci fitti di leggerezza con la mitologia greca a d'oltralpe, divertimento di spessore. L'infiltrazione di una macchina del tempo che accenna a letteratura e fisica senza appesant
...more
Sara
Aug 03, 2020 rated it it was amazing
"Persefone, dea dell'oltretomba, figlia di Demetra, moglie di Ade. Quando Ade la rapì, lei non poté tornare dagli inferi perchè aveva mangiato un chicco di melagrana e dunque, per l'etichetta dei numi, aveva accettato l'ospitalità del rapitore. Si giunse a un compromesso: Persefone avrebbe trascorso sull'Olimpo i mesi da marzo a ottobre, e nell'oltretomba quelli da novembre a febbraio. Da allora, la melagrana è il cibo della morte e della rinascita. Penso che noi ex confintati siamo come Persefo ...more
Cristian
Jan 13, 2020 rated it it was amazing
Shelves: mondolibri
Bello bello bello!!!
Un libro che arricchisce.
Un romanzo ibrido scritto benissimo e con uno stile che ormai pare appartenere a pieno titolo a “Uno” del collettivo Wu Ming.
Finalmente una lettura che va ad esplorare quello “stato” che appartenne ai confinati oppositori del regime fascista.
Gli antifascisti, e questo è bene ribadirlo, non furono solo loro i confinati importanti.
Certo, loro furono indispensabili poi, nella rivoluzione partigiana soprattutto, ma a Ventotene oltre a loro c’erano Anarchi
...more
Baldurian
Aug 05, 2019 rated it really liked it
Shelves: narrative, fantasy
La macchina del vento è uno strano romanzo, un connubbio fra mitologia greca e resoconto del confino in epoca fascista.
A Ventotene la vita sembra scorrere su due piani paralleli: da una parte le vite sospese dei confinati, aggravati dalle privazioni e dalle angherie delle guardie, sostenuti soltanto dalla speranza nella caduta dal regime; dall'altra, in una sorta di guerra intestina, la lotta del pantheon greco per decidere quale idea di civiltà uscirà dalle macerie della seconda guerra mondial
...more
Irene Doda
Apr 03, 2020 rated it really liked it
"La macchina del vento" è un romanzo storico decisamente fuori dal comune; mescola leggende antiche e moderne, narra di utopie che si confrontano e talvolta si scontrano. Sandro Pertini conversa con la dea Atena, Altiero Spinelli disquisisce la natura dei viaggi nel tempo, Ettore Majorana nel frattempo è fuggito da un'Europa martoriata dal nazifascismo grazie a un curioso trabiccolo. La domanda centrale che il romanzo pone è proprio quella sulla natura del tempo: possono la forza delle idee e la ...more
Roberto Pizzicannella
Nov 05, 2019 rated it it was amazing
#lamacchinadelvento. #wuming.
I loro libri non sono più una sorpresa, ma una certezza. Mi incuriosiscono (prima) e arricchiscono sempre (dopo).
Pezzi di storia e di politica raccontati con maestria, anche quando un po' di fiction si accosta alla storia vera.
I confinati di Ventotene: comunisti, socialisti, giellisti e manciuriani. E il bellissimo inciso sul ruolo delle masse popolari nella costruzione dell'Europa (e di qualsiasi battaglia politica). Discussione che mantiene intatta oggi la sua rag
...more
Marco Dominici
Jun 21, 2020 rated it really liked it
Da Wu Ming non mi aspettavo sicuramente un libro deludente. E così è stato: buon ritmo, come sempre, e tematica storico-politica affrontata con la solita accuratezza e scrupolo filologico (e ovviamente, la mai celata "militanza", dato che si parla di Wu Ming).
Come nell'Armata dei sonnambuli, si intrecciano verosimiglianza storica e una certa tessitura fantastica che arricchiscono la trama e la valorizzano.
Sabina Biasuzzo
May 15, 2020 rated it liked it
Interessante, si respira l'aria che doveva alimentare la costruenda idea di una Europa unita, lo spirito che animava i confinati contrati al regime fascista, l'anima partigiana italiana. Interessante l'utilizzo delle divinità greche nella decisione dei fatti storici. Ma non mi ha preso fino in fondo come altri libri di WuMing. Vale però assolutamente la pena leggerlo.
Beppe Longo
Feb 17, 2020 rated it it was amazing
Shelves: letti-2020
Atena, Sandro Pertini, Hermes ed Altiero Spinelli da una parte, Poseidone e Ares e il fascismo dall'altra e in mezzo l'isola dei confinati: Ventotene con un orologio perennemente in avanti.
Davvero un gran bel libro. BELLO !
Giulia
Apr 30, 2019 rated it it was amazing
la meraviglia dell'antifascismo ai tempi dei miti gre
Adriano
Jun 07, 2020 rated it really liked it
Racconto onirico intriso di storia e mitoligia
Federica
Oct 11, 2019 rated it it was amazing
Datemi un libro scritto dai Wu Ming e io sarò la persona più felice del mondo.
Annalisa Ponti
Sep 01, 2019 rated it liked it
Non c’è un rapporto favorevole (al lettore) tra pagine belle e pagine noiose. Ma quelle belle, di pagine, valgono la lettura dell’intero romanzo.
Stojil
Jan 20, 2020 rated it it was amazing
Partito con qualche timore dopo la delusione di Proletkult, letto con grande piacere. Linguaggio leggero a fronte di eventi grevi, grande capacità di generare empatia con i personaggi della storia e della Storia
Giovanna Tomai
Apr 22, 2019 rated it liked it
"Dopo il diluvio la Resistenza.
Ogni pietra un Partigiano

Non amo molto il collettivo, questo di Wu Ming 1 è più romanzato, a tratti noioso, ma mi è piaciuto di più. Bello l'affresco sugli internati a Ventotene, bella l'amicizia tra Erminio e il giovane Alessandro Pertini.
Matteo
Aug 07, 2019 rated it really liked it
L'idea di mischiare romanzo storico, fiction, fantascienza e mitologia, risulta in un ibrido narrativo che per miracolo sta in piedi e funziona (pure bene)
« previous 1 3 4 5 6 7 next »
There are no discussion topics on this book yet. Be the first to start one »

Readers also enjoyed

  • Proletkult
  • La scuola di pizze in faccia del professor Calcare
  • M. Il figlio del secolo
  • La buona educazione degli oppressi
  • Mussolini ha fatto anche cose buone: Le idiozie che continuano a circolare sul fascismo
  • Questa è l'America: Storie per capire il presente degli Stati Uniti e il nostro futuro
  • Il colibrì
  • La straniera
  • Almarina
  • Six Memos For The Next Millennium
  • Riccardino
  • Q
  • Febbre
  • La scomparsa di Majorana
  • Il cuoco dell'Alcyon
  • Momenti straordinari con applausi finti
  • La variante di Lüneburg
  • La misura del tempo (Guido Guerrieri #6)
See similar books…
34 followers
Wu Ming 1 is one of the four members of Wu Ming (extended name: 'Wu Ming Foundation'), a collective of writers based in Italy.
http://www.goodreads.com/author/show/...
...more

Related Articles

If you love the fantasy genre, this is the season for you! Some of the biggest books out this fall promise to be epics full of magic, adventure,...
175 likes · 46 comments