Goodreads helps you keep track of books you want to read.
Start by marking “Asce di guerra” as Want to Read:
Asce di guerra
Enlarge cover
Rate this book
Clear rating
Open Preview

Asce di guerra

by
really liked it 4.00  ·  Rating details ·  231 ratings  ·  18 reviews
C'erano anche italiani a combattere i guerriglieri Meo, nel fango e nell'orrore della giungla laotiana, pochi anni prima della "Guerra del Vietnam". Narrativo corale, avventuroso e documentario in cui Wu Ming e Vitaliano Ravagli fanno rivivere, sulla base di dirette testimonianze – prima di tutte quella dello stesso Ravagli – una pagina sanguinosa di storia, cancellata ...more
Paperback, Le Gaggie, 384 pages
Published January 1st 2000 by Marco Tropea Editore
More Details... Edit Details

Friend Reviews

To see what your friends thought of this book, please sign up.

Reader Q&A

To ask other readers questions about Asce di guerra, please sign up.

Be the first to ask a question about Asce di guerra

Community Reviews

Showing 1-30
really liked it Average rating 4.00  · 
Rating details
 ·  231 ratings  ·  18 reviews


More filters
 | 
Sort order
Start your review of Asce di guerra
Chiara White
May 17, 2018 rated it really liked it  ·  review of another edition
A volte è dura ammetterlo, ma mi succede di essere superficiale nell’acquisto di un libro: quando ho comprato questo, ho visto che era di Wu Ming, ho letto il titolo Asce di guerra ed ho subito pensato che si trattasse di un altro volume vicino a Manituana e l’ho preso così, a scatola chiusa, senza pensare. Convinta, tra l’altro, che in copertina ci fosse un indiano. Invece lo prendo in mano, lo osservo e mi accorgo che è la foto di una donna quella che campeggia davanti. Anzi, no, non è una ...more
Kua
Mar 01, 2012 rated it really liked it
Shelves: history, memoir, ext
Un libro da leggere assolutamente, per togliere dal cervello la nebbia che ha circondato le imprese della Resistenza in questo paese. Un libro sconclusionato, a volte senza capo nè coda, ma con un grande pregio: riportare la storia, la nostra Storia, nella giusta prospettiva. Apre gli occhi sulla manipolazione che è stata fatta per "ripulire" l'immagine della Resistenza e chiarisce il perchè, a guerra finita, per tanti partigiani sia stato così difficile posare le armi davanti alle tante ...more
Ilmatte
forse la domanda me l'ero fatta veramente, a diciannove anni. quando finimmo di studiare la seconda guerra mondiale, di corsa perché finiva l'anno e c'era la maturità da preparare, e chissenefrega della storia che tanto allo scientifico non la caga nessuno. e fine della guerra, fine del fascismo. ma come: il capo lo abbiamo appeso per i piedi, il re in esilio... e gli altri? forse non mi tornava che non ci fossero le galere piene di gerarchi fascisti. poi l'università, gli esami, chi ci va più a ...more
Ubik 2.0
Oct 20, 2012 rated it really liked it
Dal Senio al Mekong

Asce di guerra è un libro estremamente interessante, sebbene non abbia e non possa avere la compattezza, l'equilibrio e la rifinitura delle opere maggiori dei Wu Ming; non può averle perchè nasce in maniera piuttosto anomala, a partire da una preesistente autobiografia (del "coautore" Vitaliano Ravagli), e procede lungo tre binari mantenuti distinti lungo la narrazione. Contiene dunque materiali e temi tipici dei Wu Ming (la maniacale documentazione storiografica, la passione
...more
Intortetor
Aug 22, 2017 rated it it was amazing
una storia (anzi, più storie, magistralmente intrecciate tra di loro fino senza che si crei confusione, anzi chiarendo di più le vicende storiche) che ti entra dentro: a tratti comica, a tratti cruda al limite dell'insostenibile (certi passaggi sono autentici pugni nello stomaco) ma come nello stile dei wu ming sempre retta da un'impressionante impalcatura storica documentata sin nei minimi particolari, in cui i ricordi dei tanti protagonisti sono affiancati a ricerche storiche riraccontate con ...more
Daniele
Jun 05, 2019 rated it it was amazing  ·  review of another edition
"Le storie non sono che asce di guerra da disseppellire".

Asce di guerra è un "oggetto narrativo non identificato", il primo scritto da Wu Ming, in collaborazione con Vitaliano Ravagli.
Per un terzo è un romanzo storico. Il protagonista di questa parte è Daniele Zani, un avvocato che si occupa del caso di Said, un giovane immigrato tunisino, rimpatriato e separato dalla moglie e dalle figlie, vicenda inventata, ma ispirata a migliaia di storie simili ed estremamente reali. Nel frattempo, Zani si
...more
J
Jan 09, 2011 rated it liked it
Ci sono libri che fanno sognare, che spaventano, divertono, annoiano o danno dipendenza e ci sono libri, rari, che fanno incazzare. Comunque sia ogni libro, una volta finito, ha il sapore compiaciuto di una piccola vittoria. Non importa ci sia scorso addosso come acqua fresca o ci abbia fatto sudare a ogni pagina, una volta riposto sullo scaffale tra le altre “vittorie” ci dà soddisfazione. Quando si ripone Asce di Guerra però, il retrogusto amaro è talmente forte che non può bastarci un po’ di ...more
Kai
Jan 14, 2011 rated it liked it
Ci sono libri che fanno sognare, che spaventano, divertono, annoiano o danno dipendenza e ci sono libri, rari, che fanno incazzare. Comunque sia ogni libro, una volta finito, ha il sapore compiaciuto di una piccola vittoria. Non importa ci sia scorso addosso come acqua fresca o ci abbia fatto sudare a ogni pagina, una volta riposto sullo scaffale tra le altre “vittorie” ci dà soddisfazione. Quando si ripone Asce di Guerra però, il retrogusto amaro è talmente forte che non può bastarci un po’ di ...more
Luca Ferrarini
May 08, 2016 rated it it was amazing  ·  review of another edition
Il libro è veramente molto interessante e racconta una pagina della storia moderna di cui conoscevo veramente poco. All'inizio ho trovato complicato seguirlo, per via dei continui salti tra un presente piuttosto recente (anni 2000), gli ultimi anni della seconda guerra mondiale, e gli avvenimenti della guerra in Indocina negli anni '50-'70.
Ma una volta inquadrate le diverse storie (tutte legate da un personaggio straordinario che è anche coautore del libro), la narrazione è molto piacevole e
...more
Mario Incandenza
Mar 27, 2014 rated it it was amazing
L'ho amato moltissimo, un romanzo tratto dalle memorie (vere) di Ravagli: partigiano scappato dall' Italia per l'armistizio Togliatti e "emigrato" per poter perseguire i suoi ideali, in Vietnam per combattere al fianco di Oh Chi Minh.</p><p>Non un romanzo di guerra anche se in esso vi sono scene cruente,tratte dai veri campi di battaglia vietnamiti. E' realistico ma la componente romanzata introdotta dal quintetto di scrittori lo rende molto avvincente e ...more
Nonethousand Oberrhein
Partigiano e Vietcong
Un "oggetto letterario non identificato": metà storia divulgativa, metà biografia, metà romanzo di denuncia sociale, metà... siamo già al valore di un libro e mezzo ma si potrebbe andare avanti!
Nato da una costola del processo di documentazione per 54 , il racconto accompagna dalla Bologna post-bellica del '49 al Laos in guerra nel '56, in una narrazione che prende come un libro d'avventura e fa riflettere come una storia vera (di cui è una fedele trasposizione!)... se si
...more
Sabina Biasuzzo
Aug 21, 2017 rated it really liked it  ·  review of another edition
Interessante l'analisi del perchè un giovane adolescente nell'immediato dopoguerra diventi un guerrigliero spietato nella guerra di Indocina, più dettagliatamente nel Laos. L'Italia e i conti non saldati con il fascismo e la pacificazione forzata. Da leggere per capire il clima politico reale. Molto bello. Un pò forzato l'introduzione nel libro della vicenda dei migranti dei giorni nostri, ma non così slegata con il resto. Ottimo libro.
Marco Lovisolo
Jan 19, 2016 rated it liked it
Tutti i libri del collettivo Wu Ming hanno il grande pregio di trattare temi poco conosciuti. Il secondo dopoguerra italiano è un periodo ancora carico di ombre e di dubbi mai fugati e Wu Ming ha la capacità di andare a scavare in queste pieghe nascoste della nostra storia. Un libro che merita di essere letto. La mia valutazione sarebbe di 3,5 stellette, ma visto che non è possibile, approssimo per difetto e ne metto tre.
Ginola81
Mar 24, 2011 rated it it was amazing
Potente e appassionante. Un viaggio politicamente scorretto tra storie di Resistenza italiana e indocinese. Un calcio in culo al revisionismo fascista alla Pansa & co. Il sangue dei vinti che scorre in Asce di guerra non é abbastanza.
Vanlilith
Jun 29, 2012 rated it liked it
Shelves: finished, narrativa
narrativa
melo
Feb 03, 2011 rated it really liked it
finito di corsa, devo ancora capire cos'è, com'è fatto, questo libro. questa specie di film di parole.
la storia invece, è chiara e limpida. essenziale. ed è essenzale che venga raccontata.
Sara Rocutto
Beh, è proprio un libro interessante. Avrei dovuto leggerlo prima però!! Certo mi fa pensare... chissà che ne penserebbero dei diciottenni di adesso di certe manifestazioni e atmosfere targate anni 2000?
Adrasto
rated it liked it
Jul 25, 2011
Marco
rated it liked it
Oct 21, 2012
Michele
rated it it was amazing
Jul 24, 2013
Jacopo Alabiso
rated it really liked it
May 26, 2014
MsZabka
rated it really liked it
Mar 14, 2019
Fabio
rated it really liked it
Oct 23, 2013
Matteo Benni
rated it really liked it
Jul 29, 2018
Carlo Vitali
rated it it was amazing
Aug 28, 2018
Maurizio Troilo
rated it it was amazing
Apr 28, 2014
Giuditta
rated it really liked it
Oct 16, 2019
Realsandro
rated it liked it
Aug 26, 2014
Fabio Bertino
rated it it was amazing
May 04, 2018
Michele
rated it liked it
Dec 30, 2010
« previous 1 3 4 5 6 7 8 next »
There are no discussion topics on this book yet. Be the first to start one »

Readers also enjoyed

  • Q
  • 33
  • The End of Eternity
  • Gli incontri
  • La profezia dell'armadillo
  • Un amore
  • Black Flag (Pantera, #1)
  • Invisible Cities
  • We Are the Weather: Saving the Planet Begins at Breakfast
  • Nightmare At 20,000 Feet
  • M: Il figlio del secolo
  • La catastròfa: Marcinelle 8 agosto 1956
  • Autobiografia erotica di Aristide Gambìa
  • I grandi miti greci
  • Lacci
  • Been Here a Thousand Years
  • Storia dei Greci
See similar books…
764 followers
Wu Ming (extended name: Wu Ming Foundation) is the collective pen name of four Italian writers: Roberto Bui, Giovanni Cattabriga, Federico Guglielmi and Riccardo Pedrini, respectively known as "Wu Ming 1", "Wu Ming 2", "Wu Ming 4" and "Wu Ming 5". "Wu Ming" means "anonymous" in Chinese. Although their real names are not secret, the four authors never use them. The quartet was a quintet until 2008, ...more
No trivia or quizzes yet. Add some now »