Goodreads helps you keep track of books you want to read.
Start by marking “Gli amari consigli” as Want to Read:
Gli amari consigli
Enlarge cover
Rate this book
Clear rating
Open Preview

Gli amari consigli

2.93  ·  Rating details ·  43 ratings  ·  8 reviews
Sara ha una vita normalissima, banalmente precaria. A parte il fatto che sente le voci, ma in questo periodo è l'ultimo dei suoi problemi. Anzi, ha deciso di cominciare ad ascoltarle. Non si sa mai che le cose migliorino.
Paperback, Le città viste dall'alto, 152 pages
Published October 16th 2014 by Bao Publishing
More Details... edit details

Friend Reviews

To see what your friends thought of this book, please sign up.

Reader Q&A

To ask other readers questions about Gli amari consigli, please sign up.

Be the first to ask a question about Gli amari consigli

This book is not yet featured on Listopia. Add this book to your favorite list »

Community Reviews

Showing 1-30
2.93  · 
Rating details
 ·  43 ratings  ·  8 reviews


More filters
 | 
Sort order
Elisa
Sep 30, 2017 rated it it was ok
I disegni e la scelta cromatica sono stupendi, peccato che la storia sembri il frutto di un trip pesante di acidi.
Probabilmente non sono riuscita a cogliere tutto il simbolismo esoterico presente, ma altrettanto probabilmente alcune cose sono state inserite un po' a caso. Peccato.
Gerardo
Dec 01, 2015 rated it liked it
Shelves: firmato
La Bao ha seriamente bisogno di sceneggiatori: questi disegnatori hanno un potenziale altissimo, che viene sprecato in storie piuttosto mediocri.

Si nota l'impegno, ma queste storie non riescono ad essere memorabili (nel senso stretto del termine, sono storie che dopo un po' vengono dimenticate perché non eccessivamente coinvolgenti).

In questo caso, siamo di fronte alla storia di una schizofrenica. Questo espediente narrativo permette all'autore di disegnare delle fantastiche tavole che ricorda
...more
Vittorio Rainone
Sep 26, 2017 rated it it was ok
Se ci si fermasse ai disegni il giudizio sarebbe: stupefacente. Peccato che la storia parta bene e poi divenga sempre più fiacca, con un finale troppo precipitoso.
Fefs Messina
Feb 02, 2015 rated it liked it
Shelves: graphic-novels
Un graphic novel che avrei apprezzato di più se ci avessi capito qualcosa. I disegni di Pellizzon sono molto belli, così come la scelta dei colori principali che caratterizzano il fumetto (nero, rossi, arancioni rosati, gialli e in generale colori caldi).
Bello anche il titolo, enigmatico al punto giusto da farmi chiedere quali sono questi amari consigli, chi li riceve e chi li da. Peccato sia forse l'unica cosa che trova spiegazione all'interno della narrazione.
A più di metà desideravo tantissi
...more
Arianna
Dec 04, 2016 rated it liked it
Bella è bella, i disegni sono allucinanti, la scelta cromatica anche, le atmosfere sono impregnate di arte messicana e la Santa Muerte sembra dover saltare fuori da un momento all'altro. Ma la trama? A libro terminato, ho incominciato freneticamente a sfogliare il tomo pensando di essermi persa qualche passaggio: Bao parlami, il livello simbolico raggiunto dal libro è troppo sopraffino per essere compreso da una mente mortale o semplicemente ci stai trollando tutti?
Sergio Frosini
May 21, 2015 rated it liked it
Bello, tavole e disegni catturano, la storia non è male... anzi sarebbe, se non si arrivasse alla fine con la domanda "embè?"
non si capsice se è finito, se ti han fregato che è solo il primo di una serie (par edi no)... insomma alla fine i fili da sciogliere restano da sciogliere e tutti c@$$i del lettore. Peccato, perché prometteva bene
senboo
May 25, 2015 rated it it was ok
Shelves: comics
Novel più apprezzabile per i disegni (magnifici) che per la storia (con ottimi spunti ma che in generale non mi ha fatto stracciare le calze gridando alla rivelazione). Vorrei una mezza stella in più solo per le pagine pesanti (e discretamente profumate).
La Tram
Sep 09, 2015 rated it liked it
Disegni allucinati e distopici e colori psichedelici veramente incredibili. Storia onirica, inquietante, apprezzabile davvero.
Simone_Del_Vecchio
rated it liked it
Jan 07, 2018
Amticus
rated it liked it
Dec 25, 2014
Licia Borrelli
rated it liked it
Jul 12, 2018
Vanessa Maran
rated it liked it
Feb 16, 2019
Cla Oswin
rated it really liked it
Mar 10, 2019
Giuditta
rated it liked it
Aug 13, 2017
Elisabetta
rated it really liked it
Nov 12, 2017
Martina Maranelli
rated it it was ok
May 23, 2017
Marta
rated it liked it
Nov 09, 2014
Sara Biaggi
rated it liked it
Jul 18, 2018
Iophil
rated it it was ok
Aug 28, 2017
Patrizia Mandanici
rated it liked it
Jan 12, 2015
Sara Gilberti
rated it it was ok
May 09, 2018
Chiara Petrocchi
rated it it was ok
Jul 13, 2017
Emilia Cinzia
rated it really liked it
Jan 04, 2017
Virginia
rated it it was ok
Nov 27, 2016
Emanuela
rated it liked it
May 28, 2019
Federico Esposito
rated it it was ok
Mar 20, 2017
Federico
rated it liked it
Nov 11, 2014
Paola Oliviero
rated it liked it
Apr 15, 2017
lasvamps
rated it liked it
Apr 19, 2018
Agnese Motta
rated it liked it
Jan 11, 2016
« previous 1 next »
There are no discussion topics on this book yet. Be the first to start one »
Nicolò Pellizzon (Verona, 1985) è autore di fumetti, illustratore e videomaker. Ha pubblicato sulle riviste «ANIMAls», «Teiera», «Shinigami» e «Watt». Collabora dal 2011 con il collettivo G.I.U.D.A. e ha realizzato il manifesto del festival MI AMI 2012. Numerose le sue mostre in Italia e all'estero.