Goodreads helps you keep track of books you want to read.
Start by marking “Traditori di tutti” as Want to Read:
Traditori di tutti
Enlarge cover
Rate this book
Clear rating
Open Preview

Traditori di tutti

(Duca Lamberti #2)

by
3.87  ·  Rating details ·  378 ratings  ·  52 reviews
Notte di nebbia a Milano. Una macchina ferma sull'orlo del Naviglio: all'interno un uomo e una donna, anzianotti, hanno mangiato e bevuto troppo, lui specialmente. Una ragazza spinge la macchina piano... un tonfo, qualche spruzzo, neanche una bollicina. Per Duca Lamberti, ex medico e poliziotto a mezzo tempo, tutto comincia una mattina di primavera: sulla porta, un giovano ...more
Paperback, Gli elefanti bestseller, 240 pages
Published May 29th 2014 by Garzanti (first published 1966)
More Details... edit details

Friend Reviews

To see what your friends thought of this book, please sign up.

Reader Q&A

To ask other readers questions about Traditori di tutti, please sign up.

Be the first to ask a question about Traditori di tutti

This book is not yet featured on Listopia. Add this book to your favorite list »

Community Reviews

Showing 1-30
3.87  · 
Rating details
 ·  378 ratings  ·  52 reviews


Filter
 | 
Sort order
Ettore1207
May 17, 2018 rated it it was amazing  ·  review of another edition
Una splendida ambientazione milanese e in Longobardia, coma la chiama il protagonista Duca Lamberti, anni'60. Trama avvincente, ironia, sarcasmo. Nel suo genere, forse il migliore che abbia mai letto.

C’è qualcuno che non ha ancora capito che Milano è una grande città… Non hanno ancora capito il cambio di dimensioni, qualcuno continua a parlare di Milano, come se finisse a Porta Venezia, o come se la gente non facesse altro che mangiare panettoni o pan meino. Se uno dice Marsiglia, Chicago, Parig
...more
Albus Eugene Percival Wulfric Brian Dumbledore
… e lui parlava triste, malinconico, definitivo ... amaro …
La mafia al Nord? N’existe pas!
Seconda avventura del dottor Duca Lamberti, medico radiato dall’albo e incarcerato per aver esercitato l’eutanasia su una vecchia signora malata di cancro. Un Duke sempre più vicino alla sua dimensione ‘poliziesca’, che era stata di suo padre …
Correva l’anno 1966 … «Sono bande organizzate militarmente, armate, con elementi decisi assolutamente a tutto, con tutta una serie di basi di attacco o di nascondi
...more
Dagio_maya
Non gli rispose, alle undici della mattina piazza Leonardo da Vinci è un placido periferico deserto attraversato perfino da carrozzelle con dentro innocenti bambini e da tram inverosimilmente quasi vuoti, e in quell’ora, in quella stagione, in quella dolce imbronciata giornata di aprile, si poteva amare ancora Milano.”

Più frizzante questa seconda avventura milanese.
Il Duca si più sarcastico, sicuro di sé e sicuramente più un duro. Se in “Venere privata” Lamberti sembrava essere costretto da
...more
Fabio
Milano ha un cielo. A volte di un azzurro più acceso del cielo del Plateau Rosa. Inverigo, però, non si affaccia sul lago del Segrino -.-"

Seconda indagine di Duca Lamberti, secondo tuffo nella Milano criminale degli anni '60. La conferma che l'Italia, e Scerbanenco in particolare, poteva produrre romanzi hard boiled che nulla avevano da invidiare alle controparti americane.

C'è un protagonista difficilmente dimenticabile, esempio chiarissimo di antieroe con macchie e difetti, poco buonsenso e tan
...more
Mickdemaria
Feb 26, 2018 rated it really liked it  ·  review of another edition
Secondo capitolo della saga di Scerbanenco dedicata all'ex medico Duca Lamberti. Gli elementi sono tutti quelli già presenti in "Venere privata"ma, chissà perché, ho apprezzato maggiormente questo traditori di tutti, un vero Hard Boiled risottato alla milanese, profondamente inserito nella storia e nella geografia di quella "longobardia" di fine anni '60 che Scerbanenco conosce e tratteggia così bene. Un romanzo tutto sommato senza grandi invenzioni e dalla trama volendo un po' confusionaria si ...more
Roberta
Questa storia mi è piaciuto meno proprio per via della sua internazionalità. Nei noir preferisco i delitti locali, il traffico d'armi non mi incuriosisce, sebbene capisco che nel 1966 il tema fosse di attualità. Toccante invece l'excursus sulla seconda guerra mondiale, davvero non mi aspettavo un collegamento del genere.
Duca Lamberti sembra un po' meno duro e puro rispetto al primo romanzo, forse trattenuto dal senso di colpa per la sorte di Livia Ussaro. Inoltre sembra riuscire a controllare me
...more
Frangino Lucarini
Voglio il film, voglio il film, voglio il film e voglia che lo faccia Sorrentino.
Simona Fedele
Jun 08, 2018 rated it it was amazing  ·  review of another edition
Non ho ancora trovato un romanzo di Scerbanenco che non mi sia piaciuto. Che stile! Che storie. Anche in questa, quando sembra che tutto si sia chiarito, l'autore tira fuori il suo coniglio dal cappello e ti tiene incollato alla pagine fino all'ultima frase dell'ultima pagina.
Che dire poi del protagonista Duca Lamberti: inflessibile, dall'intelligenza acutissima e con un senso della giustizia molto particolare.
L'atmosfera è sempre piuttosto malinconica perché nonostante la bravura dell'investig
...more
Gaetano
Jun 23, 2017 rated it really liked it  ·  review of another edition
Il secondo romanzo del ciclo di Duca Lamberti è quello in cui il protagonista, con una modalità alquanto insolita che ovviamente non rivelo, decide di diventare un investigatore di polizia, come ormai era chiaro ai lettori.

La storia, intricata ed a volte un poco complicata da seguire, si evolve su piani temporali diversi, con omicidi efferati e morti misteriose che si ripetono con strane e sorprendenti analogie ed addirittura con un lungo flashback negli anni della Resistenza.

Traditori di tutti:
...more
Caroline
Jun 20, 2014 rated it really liked it  ·  review of another edition
Shelves: mysteries, italian
Like most of the European mysteries I read, it all goes back to WWII.

Traitors to All was published in 1966, but could easily be written today. It is set in Milan, with a semi-offical detective digging through layers of scum in search of the truth. Because, with his medical license withdrawn, what else does he have to do? He can’t take vengeance for the crime against a woman that haunts his days and nights, so he will try to right some other wrong. As if one could do so, given the corruption in t
...more
Seingalt
Oct 20, 2012 rated it really liked it  ·  review of another edition
Scerbanenco is an interesting case: born in the former USSR to a Ukrainian father and an Italian mother, a writer of popular fiction who, as an anticommunist, as a writer whose books were embraced by the people, was naturally shunned by most of the left-leaning postwar Italian literary elite. And yet Scerbanenco's books are probably better than a lot of those by the intellectuals who looked down on him.

Traditori de tutti is the third book by Scerbanenco I've read (after the excellent collection
...more
Azzurra Usher
Aug 21, 2016 rated it it was amazing  ·  review of another edition
Meraviglioso. Impeccabile. C'e`chi l'ha definito complesso e contorto, ma non sono affatto d'accordo. È vero che nella trama c'è di tutto: traffico d'armi e giro di droga internazionale, intrecci amorosi, loschi passati inaspettati e vendette inesorabili, ma Scerbanenco ha la capacità di non far perdere al lettore MAI il filo della storia ed addirittura pare sappia quando è necessario proporre un piccolo riepilogo e fare il punto della situazione. Scorrono le pagine e non ci sono dubbi o domande ...more
Intortetor
Aug 20, 2017 rated it it was amazing  ·  review of another edition
Shelves: noir
scerbanenco ha nei suoi gialli questo tocco malinconico che ti prende dentro e non ti lascia, una malinconia fredda e triste, e questo romanzo non fa eccezione. c'è duca lamberti, c'è al solito un'indagine, dei morti ammazzati, c'è una milano che cambia e diventa una metropoli moderna a tutti gli effetti (e scerbanenco ci fa notare che lo sia diventata nonostante qualche scorcio faccia ancora pensare al passato), con una delinquenza "moderna" violenta e drogata, c'è un passato che non può finire ...more
Damiano Battaglia
Jan 10, 2013 rated it really liked it  ·  review of another edition
Stile Lamberti
Secondo capitolo della quadrilogia di Duca Lamberti, "Traditori di tutti" non tradisce le attese e rispetta i canoni tracciati dal volume che lo precede.
L'indagine poliziesca fila via un po' da sola, senza che gli interventi di Lamberti e della polizia appaiano particolarmente decisivi, ma in questi casi conta poco, in quanto protagonista non è il delitto ma la società nella quale questo è maturato: la Milano del boom economico che non è ancora fuori del tutto dalle pastoie della s
...more
Filippo Bossolino
Da una richiesta di un intervento di chirurgia estetica un po' particolare (la cui scena fra l'altro è descritta in maniera esemplare, fra whisky, sigarette francesi e ferri messi a sterilizzare in pentola) parte una fitta indagine legata a un apparente traffico di armi, ormai soltanto diretta conseguenza di crimini ben peggiori commessi durante la seconda guerra mondiale da parte di una coppia di squallidi traditori di tutti… Spietato e duro più del precedente. Capolavoro dell'hard boiled all'i ...more
Pippicalzelunghe
Jun 13, 2017 rated it really liked it
Scerbanenco, scrittore che ho scoperto proprio grazie ad una sfida, mi piace molto. Al di là del grande noir, che lo scrittore ha scritto in modo magistrale con protagonista Duca Lamberti medico radiato dall'ordine che si improvvisa investigatore, mi è piaciuta molto la descrizione di questa Milano degli anni '60 in cui si contrappone una primavera inaspettata con cieli limpidi e il grigiore dell'inchiesta.
Baldurian
May 24, 2013 rated it really liked it  ·  review of another edition
Shelves: mystery, narrative
Un Duca più rabbioso, ancor più in bilico fra la Giustizia idealizzata e la giustizia sommaria, fra la volontà di una vita normale e il desiderio di combattere, come un Don Chisciotte, le storture di una società che in fondo l'ha respinto. Un giallo cupo e bellissimo, con un finale che non lascia spiragli di luce.
Lorenzo Macinanti
Romanzo dalla trama fitta e complessa. Una storia senza eroi, in cui tutti sono colpevoli. Scerbanenco doveva aver letto Duerrenmatt ed aver preso qualcosa dei naufragi gialli del grande scrittore svizzero.
Rispetto al panorama noir italiano, "Traditori di Tutti" rimane una pietra miliare cui tutti i contemporanei si sono ispirati.

Sandro Pasquini
Sinceramente il primo libro della serie mi era piaciuto di più (ed infatti gli avevo dato 5 stelle).
In questo ho trovato la parte centrale un po' sotto tono, ma nel finale si è ripreso e merita comunque le 4 stelle.
Vorrà dire che dovrò leggere anche il terzo libro....
Linda
Apr 30, 2016 rated it really liked it  ·  review of another edition
Classic Italian noir.
Dolceluna
Tutti tradiscono tutti...e Scerbanenco tradisce un po' anche a me, dal momento che questo libro ha ben poco della suspense da "fiato sul collo" che ho provato leggendo "Venere Privata" e "La sabbia non ricorda". O forse, gli altri titoli mi erano piaciuti così tanto che questo, a paragone, pare un po' opaco. Forse per via della storia, un truculento minestrone di traffico d'armi, droga, faide non familiari, intricata, confusa, dimenticabile: la suspense pare risvegliarsi solo nelle ultime trenta ...more
Marco
May 30, 2017 rated it really liked it
"...la legge proibisce di ammazzare le canaglie, i traditori di tutti, anzi specialmente questi che devono avere sempre un avvocato difensore, un processo regolare, una regolare giuria e un verdetto ispirato alla redenzione del disadattato, mentre invece si puo', senza nessun permesso, innaffiare di proiettili due carabinieri di pattuglia, o sparare in bocca a un impiegato di banca che non si sbriga a consegnare le mazzette di biglietti da diecimila, o mitragliare in mezzo alla folla, per scappa ...more
Andrea Quaglia
May 21, 2018 rated it really liked it  ·  review of another edition
Shelves: gialli, romanzi
Scerbanenco non è mai banale. Quando ti aspetti un giallo dal finale scontato, tira fuori una storia dal pessimismo cosmico, una storia di gente talmente comune che potresti persino trovare qualcuno che hai conosciuto.
La scrittura barocca di Scerbanenco è l'unica cosa che ne tradisce l'età, ma il racconto, non fosse che è basato su avvenimenti che a noi ormai sembrano sempre più storia man mano che i protagonisti reali che sono intorno a noi muoiono, è veramente notevole, e potrebbe benissimo es
...more
Luca Frasca
Jul 31, 2018 rated it really liked it  ·  review of another edition
Duca Lamberti e il suo autore mi hanno conquistato definitivamente.
Sul finire di questa storia, che vede intrecciarsi omicidi contemporanei a vicende della seconda guerra mondiale, compare un personaggio di un candore assoluto, che ha commesso un gesto terribile e che pertanto chiede di comparire al cospetto della giustizia. Lamberti, umanissimo, vorrebbe poter fare qualcosa, consapevole che non sempre le ragioni della giustizia coincidono con quelle dell'umano. Duca stesso, medico compassionevo
...more
Massimo Carcano
Sep 28, 2018 rated it really liked it  ·  review of another edition
La trama non è semplicissima ed immediata perché scritta su diversi piani temporali ma se si riesce ad entrarci non si resta sicuramente delusi. Duca Lamberti è un investigatore di prim’ordine e questa volte deve confrontarsi con criminali davvero incalliti ma come sempre ne uscirà vincitore con tanto di colpo di scena finale. Certo che l’autore non si risparmia mai nel descrivere un ambiente malavitoso crudele e violento ma basta aprire un qualsiasi giornale per rendersi conto che la realtà a v ...more
Luca Cresta
May 26, 2018 rated it it was amazing  ·  review of another edition
Secondo testo del Duca Lamberti: il risultato è altrettanto ottimo. Un noir secco, forte, che non ti lascia mai se non alla fine della storia. Assolutamente moderno in tutto e decisamente di un livello difficilmente raggiunto dagli autori contemporanei. Personaggi importnati sia nel bene che nel male. Un testo che lascia il segno nel lettore ed una storia che potrebbe essere presa dalla cronaca del giornale di ieri. Meraviglioso.
Goodcarr
Seconda indagine per Duca Lamberti: un “noir” d’autore che potrebbe essere ambientato in una qualsiasi città americana per le sue caratteristiche di genere, ma che in ogni dettaglio riesce a rendere perfettamente il contesto della Milano del periodo in cui fu scritto il romanzo.
La scrittura di Scerbanenco è unica nella sua semplice ricercatezza che si fa leggere con naturalezza e insieme con stupore.
Franklin80
Feb 26, 2019 rated it really liked it  ·  review of another edition
Secondo romanzo che ha come protagonista il duca Lamberti.
Il libro risente un po’ del periodo (siamo negli anni ‘60), vengono affrontati temi duri per quell’epoca e che oggi risultano persino ovvi, ciononostante la storia è avvincente e persuasiva.
Promosso!
Isabelle
Jun 20, 2017 rated it did not like it  ·  review of another edition
Shelves: did-not-finish
DNF.

About two chapters in, I still hadn't experienced that moment where a story clicks into place and takes the reader somewhere new; maybe it was the writer's style, but something about this book just didn't work for me.
Ilmatte
un riferimento a una finestra della questura, tre anni prima di Pinelli.
« previous 1 3 4 5 6 7 8 9 next »
There are no discussion topics on this book yet. Be the first to start one »
  • La donna della domenica
  • The Damned Season
  • Il fuggiasco
  • Mi fido di te
  • La condanna del sangue: La primavera del commissario Ricciardi
  • Diana, Cupìdo e il Commendatore
  • Le perfezioni provvisorie
  • Macno
  • Racconti di Montalbano (Commissario Montalbano, #14.5)
  • Il fasciocomunista: Vita scriteriata di Accio Benassi
  • La cognizione del dolore
  • Attenti al gorilla
Vladimir Giorgio Šerbanenko was an Italian journalist and writer of Ukranian origin.

He was born in Kiev, in what was then the Russian Empire, on 28 July 1911. At an early age, his family immigrated to Rome (Scerbanenco's father was Ukrainian, his mother was Italian), and then he moved to Milan when he was 18 years old.

He found work as a freelance writer for many Italian magazines, chief among them
...more

Other books in the series

Duca Lamberti (4 books)
  • Venere privata (Duca Lamberti, #1)
  • I ragazzi del massacro (Duca Lamberti, #3)
  • I milanesi ammazzano al sabato (Duca Lamberti, #4)