Goodreads helps you keep track of books you want to read.
Start by marking “Il cuore selvatico del ginepro” as Want to Read:
Il cuore selvatico del ginepro
Enlarge cover
Rate this book
Clear rating
Open Preview

Il cuore selvatico del ginepro

3.79  ·  Rating details ·  224 ratings  ·  48 reviews
È notte. Il cielo è nero come inchiostro, e solo a tratti i fulmini illuminano l'orizzonte. È una notte di riti e credenze antiche, in cui la paura ha la forma della superstizione. In questa notte il rumore del tuono è di colpo spezzato da quello di un vagito: è nata una bambina. Ma non è innocente come lo sono tutti i piccoli alla nascita. Perché questa bambina ha una ...more
Hardcover, Narratori moderni, 216 pages
Published August 29th 2013 by Garzanti
More Details... Edit Details

Friend Reviews

To see what your friends thought of this book, please sign up.

Reader Q&A

To ask other readers questions about Il cuore selvatico del ginepro, please sign up.

Be the first to ask a question about Il cuore selvatico del ginepro

This book is not yet featured on Listopia. Add this book to your favorite list »

Community Reviews

Showing 1-30
Average rating 3.79  · 
Rating details
 ·  224 ratings  ·  48 reviews


More filters
 | 
Sort order
Start your review of Il cuore selvatico del ginepro
Amaranth Chevalier
Jan 02, 2015 rated it really liked it
Da http://labellaeilcavaliere.blogspot.i...

È la notte del 31 ottobre e Assunta Zara sta mettendo al mondo la settima figlia, una bambina indesiderata, la cui nascita è stata ostacolata in ogni modo. La creatura, però, si è rivelata forte tanto che, una volta nata, ha preso da sé il primo respiro.


«Nata settimina la notte delle anime? Nata con la coda e tutti i denti? Pazzo siete? Certo che è una coga! È destino.»


A Baghintos le cogas sono scomparse da quasi mezzo secolo e ora ne è nata una.
...more
Gisella Laterza
Sep 20, 2013 rated it really liked it
Bello e crudele come una fiaba antica, Il cuore selvatico del ginepro è un romanzo suggestivo che affascina e inquieta. Così mi sono sentita mentre lo leggevo: irretita e spaventata al punto di non saper distogliere lo sguardo, come accade con tutte le cose incantevoli e terribili.


Recensione completa qui: http://agavedellecosevaganti.blogspot...
Anto_s1977
Dec 15, 2018 rated it it was amazing
Uno dei libri più belli letti quest'anno!
E' la storia di due sorelle, Lucia, la primogenita, e Ianetta, l'ultimogenita.
La vicenda è ambientata in Sardegna alla fine dell'800, esattamente in un piccolo paesino in cui la superstizione, mischiata alle pratiche religiose, regola la vita quotidiana dei suoi abitanti.
In una notte di tempesta, che annuncia eventi funesti, a casa Zara nasce l'ultima di sette figlie femmine. Non è un lieto evento per la famiglia, ma una maledizione! Secondo antiche
...more
Marialuisa Miceli
Feb 10, 2016 rated it really liked it
Il cuore selvatico del ginepro è un libro che graffia, che ti entra dentro ferendoti.
E'una storia struggente, di quelle che ti fanno stare con il fiato sospeso, che mentre le leggi, ti ritrovi a dire: "Nooo, non è possibile!", "Dai, diglielo!!!".
La storia attinge proprio dalle leggende e dalle tradizioni sarde, ambientata nel 1880, a Baghintos, nella parte più rurale e selvaggia della Sardegna.
La famiglia Zara, nella notte di ognissanti, assiste disperata alla nascita della settima figlia.
...more
Pupottina
Sep 11, 2013 rated it it was amazing
Baghintos, 31 ottobre 1880. Non è solo la notte delle anime, ma anche quella in cui inizia una storia triste, che raccoglie tutti gli aspetti della vita umana e li narra dal punto di vista di una società fortemente matriarcale, come quella sarda. È la storia di una bambina che nasce portando addosso il fardello di una colpa non sua e, forse, proprio per questo, riesce a giungere sino al cuore del lettore, facendolo intenerire, riflettere e commuovere.

Il cuore selvatico del ginepro, splendido
...more
Simona Fedele
Dec 27, 2019 rated it it was amazing
Bellissimo lo stile narrativo e appassionante la storia, ambientata in una Sardegna antica di fine '800. Ianetta Zara è figlia dell'ignoranza e della superstizione e la sua colpa è di essere l'ultima nata di sette figlie. Il tentativo di ucciderla alla nascita non riesce e quindi Ianetta crescerà lasciata a sé stessa, reietta e maledetta da tutti perché il suo destino è diventare "coga", strega. Solo la sorella maggiore Lucia saprà darle pietà e amore.
Frannie Pan
Aug 26, 2013 rated it it was amazing

Non so neanche da dove cominciare a parlare di questo libro, di quanto sia bello, musicale e coinvolgente.

I personaggi mi sono sembrati vivi più che mai, come se fossero realmente esistiti e l’autrice me li stesse man mano presentando: le pie ma chiacchierone domestiche Cicita e Cesarina, la mamma dal cuore duro Assunta, il particolare e saggio tziu Efisio, Don Ninnino che per la sua vigliaccheria mi ha molto ricordato Don Abbondio. Soprattutto mi hanno colpito le sette sorelle, il loro
...more
Nyctea
Nov 17, 2017 rated it liked it
A dispetto dell'immagine romantica da romanzetto rosa in copertina, Il cuore selvatico del ginepro racconta una storia drammatica, intessuta di emozioni feroci e funestata dalle azioni abominevoli che l'uomo è capace di compiere quando permette che la superstizione offuschi la razionalità, quando si abbandona al cieco terrore del male tradendo anche l'amore più generoso e generando ben più atroci cattiverie, quando per egoismo e invidia si accanisce su chi è senza colpa.

Per essere un'opera
...more
A.S. Kelly
Nov 20, 2013 rated it liked it
Ho letto questo libro perché suggerito da un amico, altrimenti temo che in mezzo a tanti non lo avrei mai scelto.
Il cuore selvatico del ginepro - un titolo particolare e accattivante, lo devo ammettere - è un libro che non mi è dispiaciuto nella sua totalità, ma che presenta alcuni aspetti che non rispecchiano i miei gusti.
E’ la storia di una famiglia ambientata in una Sardegna antica, fatta di credenze popolari e di folklore, dove non mancano continui detti e riferimenti linguistici ai più
...more
Erika Zini
Oct 01, 2013 rated it really liked it
La mia recensione sul blog
E’ in libreria da agosto un romanzo atipico, che mi ha conquistata inizialmente per la splendida copertina e poi per la trama intrigante, misteriosa. Si intitola Il cuore selvatico del Ginepro ed è scritto da Vanessa Roggeri, esordiente sarda, pubblicata da Garzanti.

E’ il 31 ottobre 1880, la notte è buia e tempestosa, la famiglia Zara è in apprensione perché Augusta è in travaglio, sta per nascere il bambino. Colui o colei che verrà alla luce sarà il settimo figlio e
...more
Denise -
Jul 08, 2015 rated it it was amazing
Shelves: salotto
Dal blog Chiacchiere Letterarie:

[…]Ci troviamo davanti ad un libro molto particolare, che gioca sul fascino e il mistero delle antiche e radicate superstizioni della mia isola. Credenze, pratiche magiche, preghiere e ovviamente vita comune, si susseguono tra le pagine, mentre Iannetta cresce con il marchio di coga (strega) e Lucia con la fama di coru bonu (cuore buono).

Non sorprenderò probabilmente nessuno dicendo che ho amato il personaggio di Lucia; il suo carattere dolce ma tenace è capace di
...more
Amberalba Dawn
Sep 23, 2013 rated it really liked it
La superstizione è una bruttissima piaga, se poi ci troviamo in un piccolo villaggio rurale nella Sardegna di fine Ottocento, è facile che ciò che viene creduto dai più si trasformi a lungo andare in tragica realtà.
La Roggeri narra la storia di una bambina e la sua famiglia. Una bambina sfortunata, femmina,"nata settimina la notte delle anime" e per giunta con una malformazione congenita che sicuramente non aiuta a vedere la bellezza e la tenacia della vita che scorre dentro di lei.
Un vita
...more
Leggere A Colori
Nov 03, 2014 rated it really liked it
Delicatezza e Ignoranza. Tali parole - a parer mio - sono il manifesto di questo romanzo.
Delicatezza perché la Roggeri ha una scrittura paragonabile a una piuma; la sua penna tratta ogni argomento, anche i più crudeli che fanno ribollire l'animo di rabbia, con un garbo tale da delineare immagini discrete nella mente del lettore. “Come il muschio al lichene” è una similitudine che usa spesso per descrivere gli attaccamenti, anche i più morbosi e sbagliati come quelli alle superstizioni – che
...more
Erica
Jul 06, 2015 rated it it was amazing
Vanessa Roggeri in questo romanzo dipinge con pennellate decise un mondo arcaico fatto di antiche superstizioni, suggestioni e violente emozioni. Anche se il mondo abitato da Lucia, la protagonista, è fisicamente e temporalmente così lontano dal mio, ad ogni pagina mi sono sentita sempre più avviluppata nella matassa delle oscure vicende della famiglia Zara, una famiglia ricca, influente in pease, che vede la disgrazia abbattersi su di sè alla nascita di Iannetta. La settima sorella, quella ...more
Marta
Aug 29, 2015 rated it it was amazing
La recensione è presente sul blog:

http://voglioesseresommersadailibri.b...
Paola
Nov 26, 2017 added it
Ho scoperto Vanessa Roggeri quasi per caso e me ne sono subito innamorata. Oltre a uno stile semplice ed intenso, le storie che racconta riportano ad atmosfere ancestrali, a una cultura contadina fatta di terra, sudore e fatica, ma anche credenze popolari e magia. Una lettura che sa di focolare domestico, di nipoti in braccio ai nonni ad ascoltare storie che sembrano d'altri tempi ma che poi così lontane non sono. Siamo in Sardegna alla fine dell'800. La famiglia Zara dopo 6 figlie femmine spera ...more
Ilaria
Nov 14, 2018 rated it it was amazing
Oggi vi parlo del romanzo d’esordio di Vanessa Roggeri!
Incomincia il 31 ottobre 1880, la notte delle animeddas, quando nasce la piccola Ianetta.
Il lieto evento è però tutt’altro che lieto. Settima figlia femmina, nata nella notte delle anime, con la coda e tutti i denti. Lei è una Coga!
Destinata a morire la stessa notte viene tratta in salvo dalla sorella maggiore Lucia, unica che nel corso della storia la tratterà come una persona normale.
Il romanzo narra la storia di questa famiglia sarda e
...more
Alessandra
Feb 11, 2018 rated it really liked it
È uno di quei libri che stupisce. Diffidate dalla copertina perché potrebbe sembrare un romanzetto, invece è molto, molto di più!
Se devo essere sincera questo libro non l'ho scelto, mi è stato prestato! Non conoscevo la trama e nemmeno l'autrice. L'ho cominciato a scatola chiusa non sapendo esattamente cosa aspettarmi..e forse proprio per questo sono rimasta stupita e colpita.
È un libro crudo. Le descrizioni sono forti e intense. È scritto sotto forma di racconti. I dialoghi diretti sono pochi.
...more
Vale
Nov 12, 2019 rated it really liked it
Il romanzo è ambientato nell'Ottocento, nel piccolo paese di Baghintos e narra la storia di come una credenza popolare (I cogas, ossia le streghe) influenza la vita della famiglia Zara e della "malcapitata" Ianetta. Pagina dopo pagina i veri protagonisti diventano i sentimenti dell'essere umano (paura, pietà e amore) inseriti in un contesto di antiche credenze e paesaggi sardi. La lettura risulta fluida, scorrevole e molto, molto piacevole e coinvolgente.
Ho adorato questo libro perchè adoro le
...more
Sofia
Oct 11, 2019 rated it it was ok
A tratti interessante, sopratutto per quanto riguarda la descrizione della natura e degli usi e costumi praticati in quei luoghi all'epoca. Però a mio parere è per lo più è lento e ripetitivo; ci sono pagine e pagine in cui vengono pronunciate sempre le stesse due, tre frasi e in cui fondamentalmente accade poco e niente. Non mi ha convinta sebbene mi sia piaciuto lo stile di scrittura, crudo e diretto, adattissimo alla storia che viene raccontata.
Marica
Jul 19, 2019 rated it it was amazing
un libro letto quasi per caso ma che mi ha stupito, davvero intenso!
Laura C.
This review has been hidden because it contains spoilers. To view it, click here.
[☆] мєℓαиιє [★]
In einem kleinen Dorf auf Sardinen erblickt Ianetta in einer stürmischen Gewitternacht das Licht der Welt. Als wäre es nicht schon schlimm genug, dass Ianetta das 7. Kind der Familie ist, ist sie auch noch das 7. Mädchen.
Damit ist das Kind automatisch eine "Coga", eine Art Hexe. Ihr Schicksal scheint bereits besiegelt, als sich ihre ältere Schwester Lucia ihrer annimmt.
Doch was bedeutet das für sie? Hat sie damit wirklich einen Fluch über ihre Familie gelegt?

Ianetta wächst zwar weiterhin im
...more
Aurora Freya
Mar 15, 2016 rated it really liked it
Di solito la nascita di una nuova vita in una famiglia è simbolo di festa e felicità. Ma non è quello che avviene nella famiglia Zara.
Siamo in Sardegna è la notte del 31 ottobre del 1880 nasce Ianetta , che unica colpa che possiede è quella di essere nata ultima in una famiglia in cui sono già presenti altre sei figlie. Proprio per questo la bambina verrà sembra trattata in modo crudele e ingiusto , perchè per delle antiche superstizioni la settima figlia nata consecutivamente ad altre sarebbe
...more
Viola80
Feb 17, 2017 rated it it was amazing
Bello, davvero bello. Scritto molto bene, lirico, una poesia. Ricorda le novelle di Verga. Per niente banale e prevedibile l'intreccio. Si scrive drammatico ma si legge come un horror, però. E' piuttosto crudo, a me sinceramente ha dato parecchi pugni nello stomaco. Non è un romanzetto femminile all'acqua di rose, e come la pozione di una coga, amaro e ipnotico. Leggerò sicuramente tutto di questa autrice. Molto bella e accattivante anche la copertina.
DiariodiPensieriPersi
Apr 12, 2014 rated it really liked it
Il cuore selvatico del ginepro è una storia che richiama alla tradizione delle fiabe popolari, ma che stringe in sé una visione universale dell’amore femminile. C’è magia in questo libro e Vanessa Roggeri ne è l’abile tessitrice.

La Sardegna, una Sardegna arcaica, violenta, oscura è una delle vere protagoniste del romanzo; una terra selvaggia nel cui grembo vive e prospera la superstizione; una superstizione che muove le vite di uomini e donne e si erge come artefice di vita e di morte.

Un mondo,
...more
Lightblue
Dec 03, 2013 rated it really liked it
Shelves: italiani, e-book
Per essere il romanzo di un’esordiente, Il cuore selvatico del ginepro è davvero notevole. E’ un libro vivo, che respira, questa è la prima sensazione che ho avuto. E’ un racconto che si intreccia con le tradizioni, le credenze e le superstizioni, quelle che si radicano nel cuore delle persone e sono impossibili da mandar via.
E’ la storia della famiglia Zara, nella Sardegna di fine ‘800. Nella notte dei morti nasce la settima figlia femmina e questo non può essere che una disgrazia: Ianetta,
...more
Deb
Feb 05, 2017 rated it liked it
Shelves: contemporary
Siamo quello che ci dicono di essere. Credo che questo possa essere il sunto del libro.
È una bella “favola” con un morale ed una storia che letta può dare tanti spunti di riflessione.
Mi è dispiaciuto tantissimo per la più piccola delle sorelle Zara e durante la lettura si capisce chi sia la sorella veramente cattiva, piena di risentimento ed invidia.
Ma non riesco ad entrare totalmente all’interno del libro perché lo stile di questa autrice non mi prende particolarmente. Non mi piace che passa a
...more
Alessandra
Dec 03, 2013 rated it really liked it
Ianetta e’ una neonata. Ma il suo arrivo non e’ un lieto evento, ma una maledizione.

E’ la settima di sette bambine, nata nella notte delle anime e quindi di conseguenza, e’ una strega, un essere maligno.La condanna e' senza appello. Il prete non la battezza, il paese si dispera per la sfortuna che ha colpito la sua famiglia e i suoi stessi genitori e sorelle la isolano ( tranne sua sorella Lucia che l’ha salvata da morte certa) trattandola come un mostro e un essere demoniaco, finche’ essa
...more
« previous 1 3 4 5 6 7 8 next »
There are no discussion topics on this book yet. Be the first to start one »

Readers also enjoyed

  • L'Arminuta
  • Il sentiero dei profumi
  • Accabadora
  • Bianca come il latte, rossa come il sangue
  • Die Tuchvilla
  • Twice Born
  • Il caffè dei miracoli
  • The Confectioner's Tale
  • Die Töchter der Tuchvilla
  • Il sogno della macchina da cucire
  • La custode del miele e delle api
  • The Girls' Guide to Homemaking
  • Novecento. Un monologo
  • Per dieci minuti
  • The Minds of Billy Milligan
  • L'Amuleto
  • Concerti senza orchestra
  • Un bastimento carico di riso
See similar books…
“Le radici di ginepro non si possono estinguere così facilmente; la loro fibra è fatta di ferro, e se fuori bruciano, dentro il cuoricino rimane vivo.” 1 likes
“Ho imparato che nella vita non basta avere lo stesso sangue, un po' di DNA in comune, perché automaticamente scattino stima, amore e rispetto. Spesso, anzi, troppo spesso, accade proprio il contrario. Vorrei poter dire che tutti i padri o tutte le madri ameranno sempre incondizionatamente i loro figli perché carne della loro carne, o che fratelli e sorelle non saranno mai invidiosi tra loro, che non desidereranno avere ciò che l'altro possiede, ma non è così. La capacità di amare è indipendente da tutto e o vincoli di sangue, a volte, si rivelano niente di più che una mera convenzione.” 1 likes
More quotes…