Goodreads helps you keep track of books you want to read.
Start by marking “Guerra agli umani” as Want to Read:
Guerra agli umani
Enlarge cover
Rate this book
Clear rating
Open Preview

Guerra agli umani

3.48  ·  Rating details ·  283 ratings  ·  27 reviews
Le avventure di Marco «Walden», aspirante supereroe, che senza rinunciare al fidato walkman, lascia la città-Babilonia per vivere in una caverna, epicentro del futuro mondo primitivo, da qualche parte sui monti dell'Appennino. Che sono però molto affollati. Di gangster albanesi, palestrati nazisti, cacciatori, bracconieri, carabinieri «survival», giganteschi cantieri. E di ...more
Paperback, Stile Libero Big, 322 pages
Published April 6th 2004 by Einaudi (first published 2004)
More Details... Edit Details

Friend Reviews

To see what your friends thought of this book, please sign up.

Reader Q&A

To ask other readers questions about Guerra agli umani, please sign up.

Be the first to ask a question about Guerra agli umani

This book is not yet featured on Listopia. Add this book to your favorite list »

Community Reviews

Showing 1-30
Average rating 3.48  · 
Rating details
 ·  283 ratings  ·  27 reviews


More filters
 | 
Sort order
Tanabrus
Questo libro è stata una grande delusione, fin dai primi passi.
Uno stile frammentario e caotico, acuito (almeno nella versione digitale) da salti repentini tra una scena e l'altra, che richiedono letture plurime per venire capiti appieno.

La storia segue diverse vicende, troppe:
il protagonista è stufo della civiltà, e dopo aver perso lavoro e affetti lascia tutto alle spalle per vivere come un uomo primitivo in una grotta , immaginandosi "supereroe troglodita" in grado di
...more
Cloudbuster
May 20, 2012 rated it liked it
Shelves: italia, noir
Per la prima volta il nostro Wu Ming 2 abbandona il suo gruppo e prova a scrivere un romanzo in autonomia e, come spesso succede con i tentativi solisti di componenti di gruppi famosi, il risultato è al di sotto delle aspettative. Un'ulteriore dimostrazione che spesso l'unione è più della somma delle parti.

Quello che ci propone Wu Ming 2 è un romanzo "pulp" in salsa ecologista e dai toni apocalittici. La storia, a dir la verità abbastanza confusa, è ambientata sull'appennino emiliano e vede pro
...more
Andrea Franco
La trama non mi ha appassionato.
I personaggi sembrano tirati fuori da un libro di Benni di qualche anno fa, ma solo uno di questi strappa qualche sorriso, e gli altri non sono abbastanza delineati.

Finito con fatica.


T4ncr3d1
Jan 29, 2011 rated it did not like it  ·  review of another edition
Completamente senza senso. E nemmeno la trama, i personaggi e lo stile riescono a risollevare le cose.

Mah!
Daniele
http://www.lastambergadeilettori.com/...

Inizio intrigante: il protagonista Marco "Walden" è un perfetto signor nessuno che pianta la civiltà moderna per costruire una "civiltà troglodita" senza però rinunciare alle cose più care, come la musica o i libri. Facile per il lettore immedesimarsi; Scrittura affascinante: non per niente si parla di un Wu Ming, una garanzia; Ambientazione accattivante: la piccola città di montagna che sta per essere tagliata fuori dal mondo da una strada più a valle, il mondo delle lotte clandestine
...more
La Stamberga dei Lettori
Inizio intrigante: il protagonista Marco "Walden" è un perfetto signor nessuno che pianta la civiltà moderna per costruire una "civiltà troglodita" senza però rinunciare alle cose più care, come la musica o i libri. Facile per il lettore immedesimarsi; Scrittura affascinante: non per niente si parla di un Wu Ming, una garanzia; Ambientazione accattivante: la piccola città di montagna che sta per essere tagliata fuori dal mondo da una strada più a valle, il mondo delle lotte clandestine e del bra ...more
Gabriele
May 04, 2012 rated it liked it
Shelves: ebook, italiana
Particolarissimo questo romanzo di Wu Ming 2: particolari i personaggi, l'intreccio all'inizio impossibile da districare, fino ad una conclusione tanto concitata. E' raccontato bene, si sente il sapore tutto dell'Appennino nei personaggi e nelle loro aspirazioni, e la storia scorre facilmente e interessante una volta ingranata... ma manca comunque qualcosa, forse quel tocco in più che ti fa immergere completamente fra i personaggi, qui "distaccati" e tanto particolari da chiedersi come abbiano f ...more
Lorenzo Berardi
Life in the woods has always attracted me, though I'm pretty sure I wouldn't survive that long.

This book agrees with my view assuming that modern times have weakened us. The narrator leaves his home trying to build a new life over the hills. He doesn't need his wrist watch or his mobile, but he takes his cdplayer with him.

Despite all his dreams and manifestos, he will understand how is difficult finding a place to stay in the woods which is still untouched by civilization and its tr
...more
SurferRosa
Dec 25, 2014 rated it it was ok
Shelves: italiana
Bruttino, leggero leggero e inconsistente. La pecca più grossa è che traspare in maniera troppo evidente lo "scheletro" del libro: il periodare breve che dovrebbe dare il ritmo diventa purtroppo solo una scrittura banale e irriconoscibile, priva di personalità; le varie tematiche affrontate in maniera così scoperta; il meccanismo con il quale si sviluppano e poi si risolvono le vicende è schematico e moralista, provvidenzialista.
Insomma, disgraziatamente emerge troppo la pianificazione su
...more
Ilmatte
lo schema alla fine è il solito, solo che la mediazione di cinque menti ammorbidisce gli spigoli del singolo. non so chi sia il due, ma ha assorbito bene le caratteristiche del gruppo, o è lui a dare l'impronta più forte. l'impressione è che abbiano trovato la formula magica, e che ormai siano capaci di cambiare secolo, zona, soggetti a piacimento, incastrando i pezzi su una struttura standard.
il risultato è marketing puro: avvincente, coinvolgente, fa riflettere e sognare il giusto. ma no
...more
Mario Incandenza
Una deliziosa favola moderna. Un ritorno alle origini, la storia immaginaria di un uomo che rinnega il nostro, spesso falso, benessere per lasciare tutto e vivere in una caverna nelle colline in perifieria della citt�� dove abitava.

Tra combattimenti clandestini di cani, eco terrorismo, bracconieri e odore di sottobosco Wu Ming 2 da prova di saper camminare da solo.

Il ibro fa riflettere, ha saputo prendermi sar�� che quello che fa il protagonista nel libro pi�� volte nel passato ho sognato di farlo io.

una sorta di "Intoio.

unasolo.

Ilabitava.

Tra
...more
Francesco Abeni
Aug 09, 2013 rated it liked it
In questo libro, come in altri di WuMing, riescono a convivere efficacemente una buona narrativa di intrattenimento e una non troppo sottile denuncia sociale.
L'effetto complessivo è che lo si legge volentieri ("it's a page turner", si direbbe in inglese), ma con il simpatico bonus che non si stanno leggendo cazzate.
Ciò detto, forse non rimarrà negli annali come un capolavoro: per capirci, "Q" è un altro pianeta.
Giudizio moderatamente positivo.
Paola
Dec 14, 2010 rated it it was amazing  ·  review of another edition
Shelves: narrativa
E' divertente.
Fa pensare.
Ci si arrabbia e si parteggia per il supereroe troglodita.
Confesso che ho saltato i capitoli con racconto dei combattimenti cani-uomini. Non riesco a leggere parole che parlano di sofferenza animale.
Mi ha dato lo spunto per leggere H.D Thoreau.
Cosa volere di più da un libro?
Prospero
Nov 14, 2010 rated it it was ok
Non mi ha dato nulla. La storia è banale e surreale (su questo punto non entro nel merito per rispetto dell'idea creativa), lo stile è inesistente. Sembra un esercizio di scrittura, un tentativo di trovare uno stile di narrazione e descrizione.
Lato positivo, tra quelli che ho apprezzato, l'assenza di parolacce.
Roberta Tabanelli
Jun 10, 2015 rated it liked it
Alcune parti (come quella dell'eroe troglodita) migliori e più originali di altre, la trama a volte si perde, ma in generale opera originale, scritta con linguaggio piuttosto originale, con un interessante senso dell'humor.
Lorenzo Bernacchioni
Aug 12, 2009 rated it it was amazing
Una divertente avventura sull'appennino emiliano, uno dei più godibili Wu Ming
Carlo Mayer
Oct 17, 2012 added it
Shelves: italiana
Finiti
Gerardo
Dec 12, 2016 rated it it was amazing
Storia piena zeppa di personaggi, intreccio fittissimo frutto di un'abile ingegneria narrativa.

L'ambientazione è quella di una piccola città di provincia, dimenticata da tutti. Eppure, siamo ben lontani dalla noia montanara: in questo piccolo luogo si concentrano numerosi personaggi grotteschi che rappresentano l'eccentricità di chi vive isolato. Al centro della narrazione l'unico personaggio che viene presentano in prima persona, Marco Walden, giovane disoccupato che decide di andare a vivere
...more
Quad
Sep 08, 2019 rated it liked it  ·  review of another edition
Che i Wu Ming fossero bravi, lo sapevo da tempo. Solo che non sapevo quali, fra i cinque, fossero quelli talentuosi e quali quelli un po' più scarsi. Dopo aver letto la prova letteraria del WM2, sono dell'opinione che l'autore faccia parte della seconda categoria, quella dei meno bravi (a meno che, come probabile, il totale faccia più della somma dei singoli).
A parte l'idea in sé della storia (che non attizza e non coinvolge), lo scritto è pesante, le trame (spezzate e rimontate a incastro
...more
Fabio Mologni
Jul 05, 2019 rated it liked it
Una lettura particolare, che intriga all'inizio, ma purtroppo si spegne strada facendo. Alla fine si riaccende, accelera per gravità come lungo una discesa imprevista: corre, irrefrenabile, e ti lascia senza fiato.

È una di quelle storie ambientate dove piace a me, in provincia profonda, dove l'assurdo diventa possibile e a volte raggiunge il paradossale: questo aspetto è ben definito ed è un filo conduttore nel racconto. Ne esprime alla perfezione anche i pregiudizi: razziali, di una
...more
migheleggecose
Aug 01, 2017 rated it really liked it  ·  review of another edition
Soddisfatto. Libro molto bello, raccontato da un autore intelligente e molto documentato.
Ho nutrito una simpatia per il "supereroe troglodita" che non provavo da molto tempo per il protagonista di un libro; mi ha fatto veramente sorridere più di una volta e ho tifato per lui e la riuscita della sua missione per tutta la durata del libro. E ancora mi viene da tifare per chi, come lui, cerca di liberarsi da questa società del male.
Buono lo stile molto cinematografico e i capitoli con e
...more
K115987
Jan 11, 2018 rated it did not like it
Avevo letto superficialmente la trama, pensando che uno dei Wu Ming fosse una granzia, e credendo fosse un libro di fantascienza.
SBAGLIATO.
Effettivamente l'impianto narrativo del libro è molto "cyberpunk": diverse trame che verso la fine si riuniscono in una sola storia, un solo luogo, la resa dei conti. In realtà tutto il libro è pervaso da un senso di noia profonda. I personaggi sono mediocri e anzichè affezionarti al protagonista, l'eroe troglodita, provi un senso di distacco, per
...more
Magrathea
Dec 30, 2017 rated it really liked it
Perfect Day

"Perfect Day" è il titolo del secondo capitolo del libro. Ma sono anche due parole permeate di sottile ed amara ironia. Ed anche il titolo di una nota canzone di Lou Reed. Frullare il tutto e leggere. Un concentrato di assoluta (salvifica) disperazione. Si sta male, ma ci si può anche inventare un'alternativa... forse... Verso la fine perde un pò di verve. Ma il concentrato del "Perfect Day" vale comunque tutto il libro.
Nonethousand Oberrhein
Di cani, cinghiali e varia umanità
Violenze. Violenze naturali e contro natura: l’essere umano è a metà strada tra fondersi nel ciclo violento di una sopravvivenza in armonia con la Natura, o chiamarsi fuori e violentare l’intero ecosistema grazie alla sua superiorità di mezzi… e se l'umanità non è “naturale”, allora è corpo estraneo e il conflitto con l’organismo ospite è inevitabile. Alternando ironia, denuncia e “avventura”, il libro è dotato di una scrittura angolosa e un ritmo sincopato che racc
...more
Mimonni
Nov 04, 2012 rated it liked it
Shelves: usato, 2006, bookcrossing
si riconosce la mano di uno dei Wu Ming ( il n°2 perlappunto) la trama promette bene, ma poi si confonde, prende un’ altra strada.

sono rimasta piuttosto delusa. certo dopo aver letto Q…
Nick Colantonio
rated it liked it
Jan 02, 2015
Felice Vino
rated it liked it
Mar 11, 2013
Valentina
rated it it was amazing
Jun 04, 2014
Daniele
rated it really liked it
Jan 12, 2011
Feffo
rated it really liked it
Sep 07, 2017
« previous 1 3 4 5 6 7 8 9 10 next »

Readers also enjoyed

  • New Thing
  • Stella del mattino
  • 54
  • Veracruz
  • Il maestro di nodi
  • Attenti al gorilla
  • Inchiesta sul Cristianesimo. Come si costruisce una religione
  • Storia della colonna infame
  • Terra!
  • Il nipote del Negus
See similar books…
27 followers
Wu Ming 2 is one of the four members of Wu Ming (extended name: 'Wu Ming Foundation'), a collective of writers based in Italy.
http://www.goodreads.com/author/show/...
Wu Ming 2's solo production is heterogeneous, but with a definite emphasis on environmental issues. Two of his books describe how the Appennine Mountains were ravaged and polluted in the
...more
“E' sudato. E' sporco di terra. Ha le mani segate dalla fune.
- Visto? - commenta raggiante.
- Fortuna che aveva la corda.
- Non è fortuna. E' preparazione.
- Ah, certo. Preparazione.
In effetti non si può dire che l'Alpinista non sia preparato, per quanto un po' sovrappeso. Metri di cordino arrotolati sulla spalla. Moschettone alla cintura. Zaino tattico. Elmetto da minatore.
- Comunque, è dura prepararsi per tutto. Se scivolando si faceva male...
- Macché scivolando. E' solo allenamento.
- Allenamento? E per che cosa?
- Per il peggio. Come dice il motto: prepararsi per il peggio, pregare per il meglio!
- Ah, molto interessante. Lo sa che io faccio l'esatto contrario?
Preparati, Ciccione. E' il tuo turno di rimanere basito.
- Voglio dire: mi preparo per il meglio, cioè per stare meglio, insomma, una società migliore, e intanto prego che la corda del mondo si spezzi, perché vede, ho l'impressione che sia già piuttosto tirata, e allora non vorrei che cede di schianto e ci troviamo gambe all'aria, tanto vale che si rompe prima, quando ancora non tutto è perduto, capisce?, quindi se l'Occidente vuole suicidarsi, niente in contrario, l'eutanasia mi trova favorevole, purché non la si eserciti sul sottoscritto, che nel frattempo preferisce senz'altro dedicarsi ad altri tipi di eu: l'eudemonia, certo, ma anche l'eupepsia, se vogliamo guardare all'immediato, e l'eugenetica, perché no?, mi offro volontario per qualsiasi esperimento.pag.185
Sono contento di non aver concluso il baratto. Nulla è fatto per essere scambiato, nessuno si fa trapiantare un polmone al posto di un rene. Per questo il sottoscritto è contro ogni salario. Da lavoro dipendente. Da lavoro autonomo. Dal solo fatto di esistere. Quest'ultimo, per carità, mi spetterebbe con gli interessi: per anni si è tratto profitto dal mio corpo, dalle mie relazioni, dai miei desideri, senza degnarsi di pagarmi uno stipendio, un affitto, un contratto d'uso.
La buona notizia è che non passerò a riscuotere. Mi riprendo la vita, e tanti saluti.”
0 likes
More quotes…