Goodreads helps you keep track of books you want to read.
Start by marking “La Compagnia dei Celestini” as Want to Read:
La Compagnia dei Celestini
Enlarge cover
Rate this book
Clear rating
Open Preview

La Compagnia dei Celestini

3.82  ·  Rating details ·  3,435 ratings  ·  100 reviews
Un'oscura e crudele profezia che appare sui muri, scritta da una mano invisibile, incombe sulla ricca e corrotta terra di Gladonia.
Anno 1990 e rotti: Memorino, Lucifero a Alì, gli spiriti più ribelli dell'orfanotrofio dei Celestini, fuggono per poter rappresentare Gladonia al Campionato Mondiale di Pallastrada, organizzato dal Grande Bastardo in persona, protettore degli o
...more
Paperback, Universale Economica #1279, 288 pages
Published February 1st 2003 by Feltrinelli (first published 1992)
More Details... Edit Details

Friend Reviews

To see what your friends thought of this book, please sign up.

Reader Q&A

To ask other readers questions about La Compagnia dei Celestini, please sign up.

Be the first to ask a question about La Compagnia dei Celestini

Community Reviews

Showing 1-30
Average rating 3.82  · 
Rating details
 ·  3,435 ratings  ·  100 reviews


More filters
 | 
Sort order
Start your review of La Compagnia dei Celestini
Davide
May 14, 2012 rated it liked it  ·  review of another edition
Shelves: italian, 1976-2000
Ecco il commentatore-ospite!
[12 ottobre 2015]

Nella decadente e corrotta Gladonia si intrecciano le storie di alcuni orfanelli destinati ad un campionato di portata mondiale, giornalisti sadici, uomini potenti e sconsiderati, preti meschini e tutto ciò che un futuro anche prossimo potrebbe riservarci nel peggiore dei casi. Tutto cerca di impedire il raduno del campionato di pallastrada, nobile sport praticato dalle caverne ai ghetti alle città assediate, ma improbabili eroi faranno di tutto per s
...more
Dolceluna
Aug 04, 2017 rated it it was ok
Mi dispiace “bocciare” Benni dopo due suoi meravigliosi romanzi letti (ovvero “Margherita Dolcevita” e “Saltatempo”) ma purtroppo qui siamo nel terreno del nulla. O meglio, di qualcosa che definirei tra il demenziale e tragi-comico tarocco, tarocco perché tenta di raccontare qualcosa strappando due risate ma poi esagera e sfora in una sorta di cartone animato allucinato, incomprensibile, completamente pazzo. Mi ha ricordato il famoso “Signor Malaussène” di Pennac, che non ho apprezzato per lo st ...more
Car
Sep 03, 2018 rated it really liked it
Una recensione tardiva.

Sì, tardiva. Scrivo questa recensione con un bel po' di ritardo. Ho finito di leggere questo libro a Gennaio, credo. All'inizio stentavo a leggerlo, ritenendolo una prosa bambinesca, puerile. Ho trovato invece lo stile di Stefano Benni apprezzabile, originale, a volte addirittura geniale. Inventa, modella, realizza una realtà nuova, con termini, luoghi e personaggi assolutamente fuori dal comune. La Pallastrada è uno sport estremo, impraticabile, ma che gli orfanelli non h
...more
Anna [Floanne]
Sep 04, 2011 rated it liked it
Shelves: _italia
In realtà 3.5. Piacevole, originale, divertente, commovente ma soprattutto tristemente profetico se si considerano i suoi 20 anni compiuti. Uno spaccato di tutto il peggio del nostro "Bel Paese" in cui Benni non risparmia nessuno, sparando a zero su politici, giornalisti, preti, forze dell'ordine, adulti in generale e salvando solo i bambini con la loro innocenza e semplicità, simboleggiate dal meraviglioso gioco della pallastrada. Unica pecca, i nomi di luoghi e personaggi a volte esageratament ...more
Sandra
Sep 02, 2012 rated it liked it  ·  review of another edition
Shelves: italia
Siamo nello stato di Gladonia. Un gruppo di orfanelli che vivono nell'orfanatrofio dei Celestini fugge per partecipare al campionato mondiale di pallastrada, uno sport segretissimo e clandestino che si gioca per le strade. Sono stati invitati a partecipare dal Grande Bastardo, "il protettore di tutti gli orfani del mondo". Durante la loro fuga dovranno affrontare molte avventure e avranno inseguitori e pericoli da evitare.
Il solito Benni, pieno di fantasia e sarcasmo.Il solito linguaggio infarci
...more
Irina Elena
Come satira è scontata e quasi parodica nella sua esagerazione, come fantasy è, per quanto stravagante e allucinato, poco creativo, come romanzo d'avventura è poco coinvolgente, come YA è volgare e come romanzo per adulti è immaturo. Il tentativo finale di creare un climax in vorticosa ascesa verso lo psichedelico e il pirotecnico non fa altro che confermare l'impressione generale di una storia confusa e raffazzonata alla meglio.

Perde su tutti i fronti contro un'opera quale ad esempio, scusate l
...more
Sebastiano Cappello
Jan 19, 2020 rated it liked it
In realtà sarebbero 3 stelline e mezzo su 5.
Libro molto carino, divertente. La solita ironia pungente di Benni. Una storia di ribellione, che parla della corruzione del nostro Bel Paese. Molto attuale. Avvincente.
Betelgeuse
Mar 31, 2013 rated it really liked it
Recommends it for: chi apprezza l’umorismo che fa riflettere.
Recensione pubblicata su Cronache di Betelgeuse

Preparatevi ad affrontare un’avventura bizzarra, che segue in pieno lo stile particolare di Stefano Benni. Tra situazioni paradossali e personaggi fuori dal comune, ci ritroveremo a riflettere su cosa significhi essere bambini e innocenti e fino a che punto il potere è disposto a spingersi per avere ancora più successo.

Come guide all’interno di questa intricata vicenda troviamo tre ragazzini orfani, ognuno con delle qualità diverse e in grado di off
...more
Sibil
Jul 12, 2016 rated it liked it  ·  review of another edition
Shelves: wobble-sibil
3.5 stars
Lu
Nov 16, 2010 rated it liked it
Dal retro del libro:
Un’oscura e crudele profezia che appare sui muri, scritta da una mano invisibile, incombe sulla ricca e corrotta terra di Gladonia. Anno 1990 e rotti: Memorino, Lucifero a Alì, gli spiriti più ribelli dell’orfanotrofio dei Celestini, fuggono per poter rappresentare Gladonia al Campionato Mondiale di Pallastrada, organizzato dal Grande Bastardo in persona, protettore degli orfani di tutto il mondo. Al loro inseguimento si lanciano Don Biffero, il priore Zopilote dal segreto di
...more
T4ncr3d1
Jan 29, 2011 rated it it was amazing
Shelves: humour, italiani
"Le idee sono come le tette: se non sono abbastanza grandi si possono sempre gonfiare."

Geniale, fantasioso, irriverente e persino blasfemo: dalla risata sguaiata a quella amarissima, fino all'ultima lacrima (cit!).

La compagnia dei Celestini è esattamente un capolavoro dell'humour italiano di Stefano Benni: ad una fantasia variopinta, dispiegata nella creazione di nomi buffissimi e personaggi al limite del paranormale, si affianca una sotterranea satira che letteralmente fa a pezzi la nostra soci
...more
Frannie
Dec 10, 2016 rated it it was amazing  ·  review of another edition
Devo ammetterlo, se da piccola non avessi guardato con piacere l'omonimo cartone animato, forse non sarei stata così propensa a sceglierlo come primo approccio alla scrittura di Benni. Ma per fortuna così è stato e non mi pento di queste apparentemente generose 5 stelle.
C'è da dire però che al principio lo stile così peculiare de "La compagnia dei Celestini" mi aveva procurato un certo sgomento: nomi strambi e improbabili, descrizioni pungenti e piene zeppe di sottili (e a volte non così sottili
...more
Yupa
Nov 14, 2010 rated it liked it
Primo libro di Benni che leggo.
Lo immaginavo come il tipico scrittore che s'arruffiana scendilettamente certo pubblico "di sinistra". Cioè, in parte lo è, ma non del tutto.
Per l'inventiva, la scorrevolezza e soprattutto la pirotecnicità dello stile (anche se non sempre allo stesso livello), di stelline se ne meriterebbe anche quattro.
Però sottotraccia scorre spesso quel moralismo in cui l'anti-capitalismo bordeggia un po' troppo l'anti-edonismo, sfociando verso la fine nel doppio peccato del ric
...more
Lys
Jan 08, 2011 rated it it was amazing
Il più bello dei libri di Benni che abbia mai letto. Semplicemente geniale in ogni suo particolare.
Non sono una grande fan di questo scrittore e gli altri suoi libri non mi hanno mai convinto appieno, ma "La Compagnia dei Celestini" è un autentico capolavoro.
...more
Giulia
Aug 28, 2014 rated it it was ok
Carino divertente anche se rallentato dai vari giochi di parole e situazioni surreali che non rendono la lettura proprio scorrevole. Tanta fantasia forse anche troppa ma con passaggi che fanno riflettere e spesso divertire. Il più divertente è sicuramente don biffero :D voto : 3.5
Alessia Gwammy Lisbeth
Jan 11, 2017 rated it really liked it
Geniale. Il libro più bello di Stefano Benni!
Lyra
Jun 12, 2018 rated it really liked it  ·  review of another edition
Premessa: questa recensione è sconclusionatissima, ma solo chi ha letto qualcosa di Stefano Benni può capire come sia difficile recensirlo e spiegarlo a chi non l'ha mai letto... per questo vi consiglio di dargli una possibilità: nelle sue storie, sotto la burla e le scenette folli e impossibili c'è sempre qualcosa di più, un messaggio grande.

Apparentemente questa potrebbe sembrare una storia per bambini. Quello che sconvolge, e che rende il libro adatto solo ai grandi, è però l'ambientazione: a
...more
Karmakosmik
Mar 05, 2018 rated it really liked it
Shelves: avventure, narrativa
Insieme ad "Elianto", questo e' il romanzo che Benni che piu' ho letto e riletto durante la mia adolescenza. In questo libro, Benni mette in scena tutto il suo campionario assurdita' e mostruosita' moderne, ma unito a quel tono da fiaba che da sempre lo ha contraddistinto. Saranno piu' di quindici anni che non lo leggevo, ed effettivamente, leggendolo adesso che ho passato i 35 anni, sento che un po' di magia si e' persa. Anche la scrittura, con la sua componente surreale ed satirica, spesso si ...more
Stefano Menchetti
Dec 02, 2017 rated it really liked it
This review has been hidden because it contains spoilers. To view it, click here.
Lorenzo
Jun 26, 2020 rated it really liked it
Narra la storia di un gruppo di orfani fuggiti per partecipare al campionato mondiale di "Pallastrada", un gioco simile al calcio ma più spettacolare.
Inseguiti dal prete dell'orfanotrofio e da un giornalista interessato ad essere il primo a riprendere le finali di questo campionato, i ragazzi affrontano avventure mentre vagano per un mondo distopico e corrotto.
Credo sia il libro più cruento di Stefano Benni che abbia letto fino ad ora, con un finale direi apocalittico ma ben innestato nella stru
...more
Enrico
Sep 25, 2020 rated it really liked it  ·  review of another edition
Divertente, surrealista, fantasioso, appassionante, come sempre Benni continua a piacermi. Il finalemi lascia una sensazione di tristezza profonda, cambiando il modus scrivendi da spensierato a tragico (cosa che l'autore ha fatto anche in altri libri). Le analogie e le allegorie con l'Italia contemporanea si spargono a piene mani su tutto il testo. L'uso giocoso di vocaboli inusuali, tecnici, antiquati e neologismi è da togliersi il cappello. Non gli do 5 stelle solo perché il finale mi sembra u ...more
Franci Meredith
Apr 12, 2020 rated it liked it
Avrei dato 3 stelle mezza in realtá, perché si tratta di un libro piacevole, anche se non un capolavoro. Per descriverlo userei gli aggettivi: satirico, pungente, ironico, paradossale, piuttosto folle, divertente e sui generis. Un libro del tutto particolare, con uno stile unico, ricco di neologismi, forse anche troppo. A tratti è un po' volgare, forse troppo e presenta elenchi un po' troppo lunghi in certi punti. Nonostante tenda a spingersi verso l'eccesso, esagerando talvolta, è un libro godi ...more
L'Ellisa
Dec 11, 2016 rated it did not like it
Shelves: non-finiti
Soffro nello scrivere questa recensione: Benni è uno dei miei scrittori preferiti e mai mi sarei immaginata di rimanere così delusa da un suo libro. Troppa ironia gratuita e non sapientemente dosata come in Pane e Tempesta o Achille Piè veloce. Le storie sono descritte in maniera confusionaria e non sono riuscita nemmeno a finire di leggerlo. Forse non era il momento giusto per lui, ma non ho mai faticato così tanto .
Marianna Salvini
Nov 28, 2020 rated it it was ok
Shelves: abandoned
Non e' mai successo prima, ma non ho finito questo libro... sono arrivata al 20% ma non mi andava giu' il modo di scrivere, il tipo di comicita', l'alternarsi di parole altolocate con parole povere per sottolineare il sarcasmo e l'assurdita' della situazione... le descrizioni senza fine... non ce l'ho fatta, mi dispiace!
Sicuramente e' gusto personale ed altre persone adoreranno questo libro.

Quindi come regola per libri non finiti do 2 stelle
...more
Gaia Zappia
Jan 01, 2017 rated it really liked it
Due cose di questo libro possono dirsi oggettive: 1) è rocambolesco 2) è pesante.
La storia di base vede inizialmente un gruppo di bambini scappare da un orfanotrofio, con l'obbiettivo di partecipare al leggendario Campionato Mondiale e segreto di pallastrada (uno sport simile al calcio ma totalmente esente da scopi di lucro e fama, fondato su valori puri e sinceri). Quando la notizia del Campionato inizia però a diffondersi tra gli adulti essi ne vedono subito una fonte di profitto personale e
...more
Micael
Jul 25, 2017 rated it liked it
Shelves: italian, contemporary
un'esperienza terribile, mi aspettavo ben altro dopo aver visto l'omonimo cartone animato tanti anni fa. non mi è piaciuto lo stile estremamente ironico, grottesco, nemmeno il tono dissacrante, neanche gli innumerevoli personaggi secondari che creano solo confusione. dagli altri commenti direi che questo è uno di quei libri che o ami o odi. io non l ho di certo amato, e per ora non credo di leggere altro dell'autore. Anzi.. ...more
Timetunnel
Apr 05, 2018 rated it really liked it
Credo che le due paginette della storia di Deodato lo sfigato siano tra le cose piu' esilaranti mai lette in vita mia.Ho dovuto prendere il Buscopan per una settimana perche' a forza di ridere mi faceva male lo stomaco...Bel libro, il secondo di Benni che abbia letto dopo Bar Sport ed uno dei suoi migliori di sempre.
...more
Nicola Usai
Jul 08, 2019 rated it really liked it
Quando Benni scrive romanzi non c’è da sbagliarsi. “C’era Grandabelli, il prestigioso intellettuale che aveva lasciato gli studi aristotelici per gli studi televisivi folgorato dal concetto di tempo supplementare”. “Perché le idee sono come le tette; se non sono abbastanza grandi si possono sempre gonfiare”.
Clarissa
Jan 14, 2020 rated it liked it
Shelves: italian-books
Probabilmente 3.5 stelle. Libro con umorismo sulla nostra civiltà, visto da bambini. C’è veramente un po’ di tutto, inclusa magia, fantascienza, politica, amore e odio, guerra e distruzione… ma anche calcio.
Lo style con cui è scritto non mi è molto piaciuti anche se ha sostenuto l’interesse per leggerlo completamente
Marco Simeoni
Dec 05, 2017 rated it it was ok
2,5*

Un Benni che calca un po' troppo la mano (una mano che ha saputo creare testi incredibili in fatto di originalità)
Prosa eccessivamente complessa e comicità sui generis.

Sicuramente non sarebbe il primo testo di Benni che consiglierei per approcciarsi a questo autore.
...more
« previous 1 3 4 5 6 7 8 9 next »
There are no discussion topics on this book yet. Be the first to start one »

Readers also enjoyed

  • La fata carabina
  • Au bonheur des ogres
  • Jack Frusciante Has Left the Band: A Love Story- with Rock 'n' Roll
  • Q
  • Ocean Sea
  • I Malavoglia
  • The Late Mattia Pascal
  • Che la festa cominci
  • L'elenco telefonico degli accolli
  • I Promessi Sposi (1827)
  • The Garden of the Finzi-Continis
  • Novecento. Un monologo
  • Un polpo alla gola
  • Castelli di rabbia
  • City
  • Non avevo capito niente
  • One, No One and One Hundred Thousand
See similar books…
557 followers
Stefano Benni (born August 12, 1947 in Bologna) is an Italian satirical writer, poet and journalist. His books have been translated into around 20 foreign languages and scored notable commercial success. He sold 2,5 million copies of his books in Italy.

He has contributed to Panorama (Italian magazine), Linus (magazine), La Repubblica, il manifesto among others. In 1989 he directed the film Musica
...more

Related Articles

Thanks to the COVID-19 pandemic, 2020 will be long remembered as a Dumpster fire of a year. But the nice thing about time is that it...
456 likes · 220 comments
“Per favore, non guardi così fissamente quelle ragazzine. Vuole che tutti si accorgano che siamo preti?” 7 likes
“Le idee sono come le tette, se non sono abbastanza grandi si possono gonfiare.” 3 likes
More quotes…