Goodreads helps you keep track of books you want to read.
Start by marking “Un senso alle cose” as Want to Read:
Un senso alle cose
Enlarge cover
Rate this book
Clear rating
Open Preview

Un senso alle cose

4.07  ·  Rating details ·  14 Ratings  ·  12 Reviews
Lettere. Scritte a mano. Alle soglie del 2000. Anche se esistono telefoni, fax, sms e posta elettronica. Invece: carta e penna. Perché l’amicizia di una vita, che rischia di rompersi, vuole parole ferme, definitive. Marcello e Luca non possono vedersi, per parlare. Hanno fatto scelte diverse; vivono lontani, e hanno litigato. Ma la loro amicizia è valore, riferimento; card ...more
Paperback, 203 pages
Published December 2007 by Boopen.it (first published 2007)
More Details... edit details

Friend Reviews

To see what your friends thought of this book, please sign up.

Reader Q&A

To ask other readers questions about Un senso alle cose, please sign up.

Be the first to ask a question about Un senso alle cose

This book is not yet featured on Listopia. Add this book to your favorite list »

Community Reviews

(showing 1-27)
Rating details
Sort: Default
|
Filter
S©aP
May 27, 2012 rated it really liked it
«... E' tutta qui la vita, è cadere e rialzarsi e cercarne i motivi, e rimettersi in moto per forza, vincendo l'ansia del prossimo buco, o il dolore di quello ch'è stato?...»
«... Perché corri? Marcello: perché corriamo? Tienimi la mano e non rispondermi; pensaci però e, se ne sei capace, rispondi a te stesso...»

Un testo "di formazione". Un romanzo primo, con pregi e difetti. Il libro che avrei desiderato leggere - al tempo - e che non trovavo in libreria.

Presentato alla "Festa Pesaro" il 31 ago
...more
Roberto/Isairon
Aug 17, 2012 rated it it was amazing
Un libro sul piacere e la necessità di comunicare attraverso la scrittura. Niente telefono, sms, internet, ma carta, carta da riempire attraverso un uso consapevole del tempo. Il tutto condito di sapori e aromi del buon mangiare e del buon bere ascoltando musica che ci ha fatto sognare e sperare. Emblematica la copertina del libro, con la mitica Parker in primo piano su un foglio bianco, il bicchiere di vino o la tazza di caffè. E la sigaretta nel posacenere, non spenta, ma appoggiata, che lenta ...more
Ginny_1807
Nov 05, 2012 rated it it was amazing
“La fine dell’uomo è un dato di fatto.
Quella delle cose no.
Sopravvivono.
Più a lungo.
Diventano simboli.
E richiamano i miti.
Ma solo se l’uomo vi abbia posto la mano.
E l’intenzione.
Ci si ispira tutti a dei miti.
A dei modelli.
Anche chi non lo sa.
E si trova il modo di raccontarlo,
di rammentarlo agli altri,
attraverso il senso che diamo alle cose.
Alle nostre cose che restano.
Ogni collezione di oggetti accumulati
dai desideri di un uomo
è il museo dei suoi miti.
La culla dei suoi modelli.
...more
arcobaleno
Un romanzo che avrei voluto leggere di corsa, per la passione coinvolgente che trasuda, ma che mi ha costretto a rallentare, per la ricchezza di pensieri profondi che trasmette.
Due amici, pur nel cozzare delle loro marcate diversità, si trovano a ripassare le storie su cui hanno costruito i loro riferimenti, per tornare a ridurli all'osso della sostanza. Marcello tumulto e mal di cuore, Luca misura e ragione, come guerra e pace, ansia e calma, metropoli e montagna.
Li accomunano valori essenziali
...more
arcobaleno
16 dic 2009
E' appena uscita la seconda edizione: sono orgogliosa di avere entrambe nella mia libreria.
Il romanzo non è cambiato, ma si è impreziosito di uno straordinario saggio critico che ne esalta il valore: una cornice raffinata, di abile cesellatore, per un'opera di pregio. Con eccezionale lucidità e ricchezza permette infatti un approccio più meditato e attento ai "significati tra le righe", quelli che rimangono spesso nascosti ad un livello di lettura più immediato e per così dire "impres
...more
S©aP
Jun 27, 2012 rated it really liked it  ·  review of another edition
Editing di testo leggermente diverso e una diversa copertina, rispetto alla prima edizione del 2007. Questa seconda edizione (2009) è impreziosita da un illuminante saggio di lettura della dottoressa Carmen Orlandi, aggiunto in postfazione. E' stato presentato nel dicembre 2009 a "Più libri più liberi", fiera della piccola e media editoria di Roma, e nel maggio 2010 al "Salone internazionale del libro" di Torino.
Arwen56
Se, una notte d’inverno, un lettore si infila nel letto è ovvio che un libro lo segua a ruota. E magari anche un pacchetto di patatine e qualche scaglia di formaggio grana, che sono gradevolissime da gustare assieme. Salvo poi incazzarsi come una biscia per tutte le bricioline sparse tra le lenzuola, che impicciano il dormire.

E questa notte d’inverno il libro che ha seguito a ruota me è stato Un senso alle cose. Non mi è capitato fra le mani per caso. Ho deliberatamente scelto di leggerlo.
Nono
...more
OneiroDancer
Jun 22, 2012 rated it really liked it
... è la sensazione che riassume la storia di questo libro, acquistato quasi per "dovere" verso due amici anobiiani ("beh, se non ci sosteniamo tra di noi, che speranze abbiamo?..."), e finito con un pizzico di invidia: per una storia interessante, una struttura narrativa di un'audace originalità, una ricchezza di tematiche sorprendente, una simbologia che non sono sicuro di aver compreso appieno, uno stile (anzi, due stili) ricco e articolato se non piano. Invidia che nasce anche dalla forma ch ...more
piperitapitta
Dec 03, 2014 rated it liked it
...anche se tante cose un senso non ce l���ha (...)

mi �� piaciuto questo romanzo epistolare scritto a due mani, perch�� mi ha fatto riflettere e suscitato emozioni, tra un bicchiere di amarone e una canzone dei genesis, tra il lungotevere e il parco del tarvisiano, tra una delusione e un ritrovarsi, fino alla commozione finale.
c'�� un'amicizia che nonostante tutte esiste, la ricerca della felicit��, il giro di boa di una generazione che �� stanca di correre senza una meta ma soprattutto senza da

...more
La Stamberga dei Lettori
"Un senso alle cose" e' un libro che ha piu' di una chiave di lettura. Infatti, oltre al piacevole ed intelligente scambio di lettere tra Luca e Marcello, la forza della storia sta nel trasportare il lettore anche all'interno della propria sfera emotiva. L'amicizia storica che lega i due protagonisti riflette aspetti della vita di tutti: dubbi, desideri, innamoramenti, amore, affetti, dolori, rabbia, paure, rimorsi...

http://ghettodeilettori.blogspot.com/...
Ginny_1807
Jun 21, 2012 rated it it was amazing  ·  review of another edition
Sono particolarmente affezionata a questo romanzo perché, quando lo lessi per la prima volta al tempo della sua prima edizione, stavo attraversando un periodo particolare e, come capita nei casi più fortunati, si rivelò il libro giusto al momento giusto.
Mi aiutò, nel modo in cui lo fanno certi libri, a valutare con lucidità situazioni complicate e a fare chiarezza nelle mie intenzioni.
Riprenderlo oggi, dopo quasi sei anni, per me ha significato unire al piacere di una lettura sempre gradita, qu
...more
Niki Costantini
Mar 22, 2014 rated it it was ok
Shelves: romanzo
Due cose fondamentalmente caratterizzano questo libro: la scelta della forma epistolare e la capacità dei due autori di mettere a nudo l'esperienza sentimentale (nella sua accezione più ampia) dei suoi protagonisti. Non è insolito trovare oggi romanzi, racconti, saggi scritti sotto forma di lettere; è inusuale che lo scambio di corrispondenza avvenga tra uomini adulti. Senza dubbio un bel modo per raccontarsi. Una lettera per forza predispone a una maggiore intimità con se stessi; ne risulta un' ...more
Annissa
rated it really liked it
Oct 27, 2017
Annalisa
rated it it was amazing
Apr 21, 2018
MarDe
rated it really liked it
Oct 29, 2012
Esther
added it
Aug 14, 2012
Letizia
marked it as to-read
Apr 23, 2014
Valentina
marked it as to-read
Apr 30, 2014
Ezi1017
marked it as to-read
May 22, 2014
Michela
marked it as to-read
Dec 28, 2017
cristina
marked it as to-read
Feb 26, 2018
Giovanna
marked it as to-read
Oct 28, 2012
Stela
marked it as to-read
Oct 05, 2013
There are no discussion topics on this book yet. Be the first to start one »