Goodreads helps you keep track of books you want to read.
Start by marking “Lo spacciatore di fumetti” as Want to Read:
Lo spacciatore di fumetti
Enlarge cover
Rate this book
Clear rating
Open Preview

Lo spacciatore di fumetti

3.93  ·  Rating details ·  46 Ratings  ·  10 Reviews
Un palazzo scrostato nel centro di Budapest, una famiglia in frantumi, una scuola che nega ai ragazzi il diritto al futuro: questa è la sua vita, ma Sándor non ci sta. Non esiste forse un mondo dove la meschinità è messa al bando e il coraggio è premiato? Un mondo dove è possibile vendicare i torti, sconfiggere il crimine, punire i cattivi, difendere la libertà? Si che esi ...more
Paperback, 242 pages
Published March 15th 2011 by Einaudi Ragazzi
More Details... edit details

Friend Reviews

To see what your friends thought of this book, please sign up.

Reader Q&A

To ask other readers questions about Lo spacciatore di fumetti, please sign up.

Be the first to ask a question about Lo spacciatore di fumetti

Community Reviews

(showing 1-30)
Rating details
Sort: Default
|
Filter
Roxana
Jun 13, 2017 rated it really liked it  ·  review of another edition
I'm probably the queen of strange books, I just enjoy the books that come out of the ordinary. And this book was one of those.
Sandor is a fifteen-years-old boy, just a regular boy who happened to love comics. But comics are forbiden material in his country, Hungary before the demolition of the Berlin's wall that is in 1989 before that time. He gets in touch with a man from whom he only knows his name and this man provides him tons of comics that Sandor and his friends started selling to other p
...more
Pinkerton
Caspiterina che occasione mancata! Il libro parte benissimo, sembra una storia mai scritta e davvero originale pensata per gli amanti dei fumetti, ambientata in un contesto reale. Poi però la realtà prende il sopravvento. Si abbandona l’incipit iniziale per dedicarsi ai drammi della vita. Non dico sia stata una scelta sbagliata, e la cosa gli è pure venuta bene, però poi sa tutto di già visto in mille salse… Finché il racconto rimane fedele al titolo si procede a gonfie vele, quando se ne allont ...more
Soobie's scared
Ho fatto fatica a cominciare, ma una volta partita... Bello! Bella l'idea dei fumetti come esempio di libertà. Conoscevo Baccalario a causa della saga di Century e mi sono avvicinata allo "spacciatore" perché era in biblioteca e per il titolo ovviamente.

L'ho finito di leggere in treno verso casa la sera del 18 dicembre 2011 dopo un appuntamento semi-disastroso. E giù a piangere alla fine. Per il libro, non per l'appuntamento disastroso.
Dolceluna
Aug 05, 2017 rated it it was amazing
Nella Budapest degli anni ’80, soffocata dal regime sovietico, Sandor, quattordici anni, cerca di sopravvivere, fra una famiglia in frantumi e una scuola rigida e oppressiva. L’unica fuga da questa realtà opprimente, per lui e per i suoi amici, è rappresentata dalla lettura dei fumetti, capaci, con le loro avventure, di farli volare con la fantasia. Peccato che i fumetti, considerati futili e disturbanti, sono vietati dal regime e considerati illegali. Così Sandor, in seguito all’incontro casual ...more
Diana Vásquez Mazzotti
Es un libro corto que se basa hechos históricos europeos. Tal vez por lo lejano de la realidad, no logré conectar con el personaje principal, sin embargo, sí logré empatizar con sus pensamientos, sus anhelos y sus cuestionamientos. ¿La recomiendo? Sí. Además el final me encanta y me llena de esperanza.
Loredana
Sep 17, 2017 rated it it was amazing  ·  review of another edition
Un libro davvero bello. Sándor e i suoi segreti, le sue paure, le sue esperienze e infine la sua crescita mi hanno emozionato molto. Penso che esprima molto bene i sentimenti di un ragazzo di quattordici anni. Ho amato il personaggio di Nikolai e la sua amicizia con Sándor. Il finale non è stato da meno, e anzi mi ha commosso.
Mariale Torres
May 08, 2018 rated it really liked it  ·  review of another edition
Ambientado en Hungría, antes de la caída del muro de Berlín, está historia muestra una realidad complicada de una manera ligera.
Ottavia
Jun 09, 2017 rated it really liked it
Libro veramente molto bello, il finale veramente fantastico.
El Templo
Al final de los años ochenta en Budapest, el cómic no está demasiado bien visto. No es que esté prohibido, pero se lo considera una mala influencia y los jóvenes apenas tienen acceso a él. Esto cambia gracias a Sándor, que empieza un negocio de tráfico ilegal de cómics entre sus amigos y compañeros del instituto. Así, las historias de los grandes superhéroes llegan a ellos, les hacen soñar, crecer y luchar por lo que quieren.

Seguir leyendo: http://www.eltemplodelasmilpuertas.co...
Maurizio (matemati)
rated it really liked it
Feb 02, 2014
Óscar
rated it liked it
Jul 28, 2018
Lore
Jan 06, 2018 rated it liked it  ·  review of another edition
Me agradó la historia, aunque debido a errores de traducción por parte de la editorial ANAYA me resultó un poco dificil la lectura al principio pero igual al ir llegando a la mitad del libro me fui encariñando con los personajes. Me hubiese gustado saber que ocurrió con el "padre" de Sándor luego de caer por las escaleras.
En fin, al final fue una buena lectura con un final esperanzador.
Leacomy
rated it liked it
Jun 18, 2015
Elena
rated it it was amazing
Sep 16, 2017
Francesco Merli
rated it really liked it
Dec 22, 2013
Caffeine
rated it really liked it
Dec 06, 2015
Alessandro
rated it really liked it
Jul 10, 2015
Andrea Toscani
rated it liked it
Mar 17, 2012
Miguel Rodríguez
rated it really liked it
Sep 03, 2017
Kary Efp
rated it really liked it
Apr 20, 2016
Irial Libroriginal
rated it liked it
May 10, 2013
Loretańska
rated it it was amazing
Jun 20, 2015
Livia
rated it really liked it
Jul 11, 2018
Milagros Vilela
rated it it was amazing
Sep 02, 2018
Alessio
rated it it was amazing
Oct 30, 2012
Vale
rated it really liked it
Jan 04, 2018
Sofia Iacolare
rated it it was amazing
Jul 15, 2018
Sabrina
rated it really liked it
Sep 06, 2015
Kuruccha
rated it it was ok
Jul 20, 2017
Chiara
rated it really liked it
Dec 28, 2012
« previous 1 next »
There are no discussion topics on this book yet. Be the first to start one »
P.D. BACCALARIO was born in Acqui Terme, a beautiful little town in the Piedmont region of Northern Italy. He grew up in the middle of the woods with his three dogs and his black bicycle. He loves seeing new places and discovering new lifestyles, although, in the end, he always returns to the comfort of familiar ones.
“– Il vostro eroe, Grey Fog… ce l’ha un amico?
Ci pensai su. – È un eroe solitario, professor Gabor. Non può avere amici.
– Allora dovete mettercelo. Tutti gli eroi hanno un amico. Almeno uno.
– Va bene anche un amico invisibile? – domandai.
– Purché lui riesca a parlargli. A confidargli i suoi dubbi. […] Un amico è la sola differenza. […] La sola differenza tra un eroe e un pazzo.”
2 likes
More quotes…