Luigi Einaudi





Luigi Einaudi


Born
in Carrù, Italy
March 29, 1874

Died
October 29, 1961

Website

Genre


Average rating: 3.86 · 21 ratings · 5 reviews · 28 distinct works
Lezioni di politica sociale

3.86 avg rating — 7 ratings — published 2011 — 2 editions
Rate this book
Clear rating
Prediche inutili

by
really liked it 4.00 avg rating — 3 ratings — published 1997 — 2 editions
Rate this book
Clear rating
Scritti economici, storici ...

really liked it 4.00 avg rating — 2 ratings — published 1973
Rate this book
Clear rating
Il padre dei fratelli Cervi

by
really liked it 4.00 avg rating — 1 rating — published 2004
Rate this book
Clear rating
Memorandum

by
really liked it 4.00 avg rating — 1 rating
Rate this book
Clear rating
Lettere (1908-1925)

by
it was ok 2.00 avg rating — 1 rating — published 2007
Rate this book
Clear rating
Il Problema Della Finanza P...

0.00 avg rating — 0 ratings
Rate this book
Clear rating
Il Problema Della Finanza P...

0.00 avg rating — 0 ratings
Rate this book
Clear rating
Finanza Della Guerra E Dell...

0.00 avg rating — 0 ratings
Rate this book
Clear rating
On Abstract and Historical ...

by
0.00 avg rating — 0 ratings — published 2012 — 4 editions
Rate this book
Clear rating
More books by Luigi Einaudi…
“Nelle cose economiche e sociali, la via diritta, salvo eccezioni rarissime, è la via falsa. Solo la via storta, lungo la quale gli uomini cadono, ritornano sui propri passi, esperimentano, falliscono e ritentano e talvolta riescono, è la via sicura e, di fatto, più rapida. Ricordatevi sempre, quando ascolterete qualcuno il quale vi prometterà, con sicurezza spedita, la certa soluzione di un problema sociale, il quale vi offrirà lo specifico per le malattie sociali, il quale vi farà vedere, al di là di un periodo temporaneo di costrizioni necessarie per vincere il nemico, l'avvento del benessere e dell'abbondanza, il quale vi denuncerà un mostro da combattere (ad es. il capitalismo o il comunismo od il fascismo od il reazionarismo, ecc. ecc.) allo scopo di far trionfare l'angelo e il paradiso terrestre (ad es. lo stesso comunismo od il socialismo od il corporativismo), ricordatevi che colui il quale così vi parla è, nella ipotesi migliore, un illuso e più probabilmente un ciarlatano e diffidatene. Solo la via lunga, seminata di triboli è la buona; perché solo percorrendola, l'uomo impara a migliorare se stesso e a rendersi degno della meta a cui vuole giungere.”
Luigi Einaudi, Lezioni di politica sociale

“Lo spirito libero crea un'economia a se medesimo consona e non può creare perciò un'economia comunistica che è economia asservita ad un'idea, qualunque sia, imposta da una volontà, per definizione e per ragion di vita, intollerante di qualsiasi volontà diversa.
Lo spirito, se è libero, crea un'economica varia, in cui coesistono proprietà privata e proprietà di gruppi, di corpi, di amministrazioni statali, coesistono classi di industriali, di commercianti, di agricoltori, di professionisti, di artisti, le une dalle altre diverse, tutte traenti da sorgenti proprie i mezzi materiali di vita, capaci di vivere, se occorre, in povertà ma senza dover chiedere l'elemosina del vivere ad un'unica forza, si chiami questa stato, tiranno, classe dominante, sacerdozio intollerante delle fedi diverse da quella ortodossa.”
Luigi Einaudi, Liberismo e liberalismo

“Il re del mondo economico, in un libero mercato, è il consumatore ed egli ha, ministro ubbidiente, esecutore fedele dei suoi ordini, il prezzo...
Le perdite e i fallimenti sono uno strumento per eliminare dal governo economico i ministri incapaci o infedeli ben più efficace dei plebisciti e delle votazioni parlamentari. La loro forza è silenziosa ma inesorabile.”
Luigi Einaudi, Lezioni di politica sociale