Alexandre Koyré





Alexandre Koyré


Born
in Taganrog, Russian Federation
August 29, 1892

Died
April 28, 1964

Genre


Aleksandr Vladimirović Kojre fu uno storico della scienza e filosofo francese di origine russa, noto con il nome francesizzato di Alexandre Koyré. Contribuì allo sviluppo della storia della scienza in Francia e alla sua diffusione negli Stati Uniti dopo la seconda guerra mondiale.
Negli anni '30 Koyré iniziò la ricerca che fece di lui uno dei più eminenti storici del pensiero scientifico del ventesimo secolo, la prima fase della quale finì prima della Seconda guerra mondiale con la pubblicazione dei tre volumi degli Studi galileiani.Koiré diventa uno dei protagonisti dell'epistemologia storica francese,nuova disciplina che pretendeva di studiare la storia del pensiero scientifico in quanto tale e nel suo insieme.

Average rating: 3.79 · 238 ratings · 28 reviews · 32 distinct worksSimilar authors
From the Closed World to th...

3.92 avg rating — 129 ratings — published 1957 — 30 editions
Rate this book
Clear rating
Bilim Tarihi Yazıları

3.91 avg rating — 22 ratings — published 1973 — 5 editions
Rate this book
Clear rating
ثلاثة دروس في ديكارت

by
2.81 avg rating — 21 ratings
Rate this book
Clear rating
Newtonian Studies

4.29 avg rating — 7 ratings — published 1965 — 4 editions
Rate this book
Clear rating
Discovering Plato

by
really liked it 4.00 avg rating — 7 ratings — published 1945 — 3 editions
Rate this book
Clear rating
Réflexions sur le mensonge

really liked it 4.00 avg rating — 5 ratings — published 1998 — 2 editions
Rate this book
Clear rating
سیاست از نظر افلاطون

by
3.33 avg rating — 6 ratings — published 2007
Rate this book
Clear rating
Metaphysics and Measurement...

3.60 avg rating — 5 ratings — published 1968 — 2 editions
Rate this book
Clear rating
Rozhovory nad Descartem

3.75 avg rating — 4 ratings — published 1944 — 2 editions
Rate this book
Clear rating
Galileo Studies

4.50 avg rating — 4 ratings — published 1939 — 4 editions
Rate this book
Clear rating
More books by Alexandre Koyré…
“Il dialogo socratico, sia esso composto da Platone, Senofonte o Eschine di Sfetto, non mira a insegnarci una determinata dottrina - che Socrate, come tutti sanno e come infinite volte egli stesso ci ha detto non ha mai posseduto - ma intende evocare un'immagine luminosa del filosofo assassinato, intende difendere e perpetuare la sua memoria e quindi tramandarne il messaggio.
Tale messaggio, essi ci dicono, è senza dubbio filosofico. Ma, se è vero che i dialoghi comportano un insegnamento, non si tratta dell'esposizione di una dottrina, bensì di una lezione di metodo. Socrate infatti ci insegna l'uso e il valore della definizione dei concetti che vengono impiegati nella discussione e nello stesso tempo ci dimostra come sia impossibile arrivare a possedere il concetto senza procedere preliminarmente ad una revisione critica delle nozioni tradizionali, delle opinioni <> presenti e operanti nel linguaggio. Il risultato apparentemente negativo della discussione è di grande valore. E' molto importante infatti sapere di non sapere, scoprire che le opinioni e il linguaggio comuni, pur formando il punto di partenza della riflessione filosofica, non costituiscono altro che questo e che la discussione dialettica tende proprio al suo superamento.”
Alexandre Koyré, Discovering Plato