robxyz's Reviews > In viaggio con la zia

In viaggio con la zia by Graham Greene
Rate this book
Clear rating

by
10400417
's review
Jun 22, 12

bookshelves: finished, on, nov, 6, 2008
Read in June, 2012

Romanzo piacevole, scoperto per caso curiosando in giro su aNobii, racconta l'incontro del cinquantenne protagonista con la propria arzilla settantacinquenne zia, due personaggi agli antipodi come inclinazioni: bancario in pensione con la passione per il giardinaggio lui, la cui massima evasione sono le cene a casa di un ricco cliente nel quartiere adiacente al suo; avventuriera giramondo dai modi eccentrici e dal passato e presente sentimentale movimentato, la simpatica zia. Per me lo stile dell'autore somiglia molto al panorama inglese, sa di prati verdi e dolci colline ondulate; rilassa e scorre via piacevole lasciandoti compiaciuto. Ma a tre quarti del libro, ecco che comincia il sospetto: seguendo la storia, ti ritrovi in navigazione fluviale in sudamerica, l'atmosfera diventa mollemente oppressiva: ma cos'�, mi hanno sostituito l'autore con Alvaro Mutis?? La zia mi sembra un preciso prototipo della Ilona che arriva con la pioggia, l'io narrante si � trasfigurato in Maqroll e l'eterno innamorato della zia/Ilona, tale Visconti, � lo stampo di Abdul Bashur. Stupore e tremori. (ah, no, quello non c'entra....) Guardo le prime pagine in cerca di chiarimenti, questo romanzo ha il copyright registrato nel 1969 mentre Mutis ha scritto la sua saga del Gabbiere negli anni '80: ecco chi ha scopiazzato, quindi (mi sento un po' Maigret). Senti Graham, un consiglio: scrivi due parole ad Alvaro, giusto per ricordargli che sarebbe pi� corretto indicare da dove si � preso spunto per ingrassare il conto corrente. Mutis, brutto copione, speriamo che un Tramp Steamer arrugginito ti parcheggi sullo yacht, cos� impari. Tz�.
likeflag

Sign into Goodreads to see if any of your friends have read In viaggio con la zia.
sign in »

No comments have been added yet.